Mi Piace! Mi Piace!:  136
NON mi piace! NON mi piace!:  16
Grazie! Grazie!:  20
Pagina 1 di 19 123456789101112131415 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 22 su 418

Discussione: Qualità dell'aria: dati "autorevoli", evoluzione e relative interpretazioni

  1. #1
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito Qualità dell'aria: dati "autorevoli", evoluzione e relative interpretazioni




    Note di Moderazione:

    Ciao a tutti,

    apro questo 3d per tentare di raccogliere dati autorevoli in maniera fruibile, visto che altri 3d sullo smog e sui "colpevoli" sono finiti in rissa.

    In questo quindi pretenderò commenti pacati e basati su numeri e fatti oggettivi e verificabili, quindi ricavati da siti/enti qualificati con la possibilità (link) di visionarli.

    Qualsiasi deriva sarà sanzionata e cancellata, comprese tabelle o dati di provenienza dubbia o non autorevole



    Ieri ho partecipato a un convegno a Carugate (MI) sullo stato dell'aria a Milano e provincia.
    Primo Relatore Eliot Laniado del politecnico
    http://www.poliedra.polimi.it/wp-con...niado_2017.pdf


    Riporto in particolare una tabella da lui esposta, tratta dall'inventario INEMAR:
    Inemar (Inemar.WebHome) - XWiki

    la tabella in particolare è riferita al 2014 e si trova qui:
    http://inemar.arpalombardia.it/inema...rdine=1&tipo=1

    emissioni2.jpg
    E' evidenta che è inutile continuare a cercare "un" colpevole, alla fine ho fatto un intervento proprio per evidenziare che tendiamo sempre a dare la colpa agli altri... mi sono ritrovato perfino a difendere (parzialmente) il motore diesel.


    La tabella, riferita al 2014 e alla Lombardia, evidenzia che
    - riguardo gli ossidi di azoto il trasporto su strada (in particolare il diesel) è il principale responsabile
    - riguardo i PM prevalgono riscaldamento domestico e forni a legna, seguiti in 2a posizione ancora dal trasporto su strada, ovviamente principalmente il diesel ma anche gli altri in piccola parte (particolato da ruote efreni)
    - per la CO2 (che ricordo non è un inquinante ma un climalterante) è evidente che icontributi sono distribuiti più uniformemente tra le tante attivitàumane energivore. I trasporti ancora al primo posto, anche se di poco, ma per onestà intellettuale bisogna ricordare che il diesel èil motore TRADIZIONALE più efficiente, anche se attualmente ci sonopossibilità ancora più efficienti (motori ibridi e soprattuttoelettrici).

    La tabella riporta i contributi percentuali; probabilmente riguardo molti inquinanti si sono fatti passi avanti enormi rispetto agli anni scorsi, ma molto si può ancora fare

    Buona discussione (PACATA...)
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  2. #2
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    non è che come il nuovo Presidente del Consiglio anche questo ha gonfiato il cv? scherzo eh..
    le tabelle Inemar come abbiamo anche già discusso, sembrano abbastanza discutibili in quanto a stime... almeno questo è cio che penso dopo aver letto un po di relazioni, ivi inclusa quella Aiel con il confronto tra Italia e Germania sulla combustione di biomassa, oppure tra Veneto e Austria. Pur non essendo un sostenitore della biomassa, credo che lspra abbia indicato un fattore errato 407 g/Gj di pm10 contro i 114 o i 134 dei teutonici...insomma ci sarebbe da capire su che spinta siano saltati fuori quei dati.... ma è abbastanza chiaro no?
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  3. #3
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    io non voglio partecipare a guerre sante.

    Mi sembra che la tabella non indichi "un solo colpevole" come molti su EA vorrebbero fare, ma indica che biomasse e diesel sono responsabili di alcuni indici sforati continuamente in molte zone (urbane e non solo).

    Nessuna criminalizzazione, ma non vedo perchè da qui a qualche anno non si dovrebbe (o potrebbe) vietare nuove stufe a biomassa e l'ingresso di diesel nelle aree più inquinate.

    Questo avendo ben presente che comunque la situazione generale è migliorata rispetto a decenni fa
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  4. #4
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    nemmeno io faccio guerre sante.
    pero' quel 95% in alto riferito alla biomassa non mi convince affatto. resta sicuramente molto impattante, troppo e spesso pure ingiustificato il ricorso alla biomassa (se cè metano poi...)
    concordo totalmente sui possibili divieti.
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  5. #5
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    il 95% del 43%.. mi sembra ragionevole, ma andrebbe verificata l afonte.

    So che dalle analisi riescono a dedurre la provenienza
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  6. #6
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    vuol dire che il 41% del totale pm10 è dovuto alla biomassa....è tutto il resto del riscaldamento domestico è il 2%. a me non torna proprio.
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  7. #7
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Premesso che inemar stima e non analizza.... mi fanno notare (grazie Marco) che se anche considerassimo su base 100 il FE DELLA GERMANIA cioè 114 invece di 407 si passerebbe dal 95% all’83%... direi irrilevante, ovvero 1/4 del dato per l’italia. Sul pm primario la biomassa resta il fattore di gran lunga peggiore per il riscaldamento e ingiustificato come sistema agevolato nell’ambito delle riduzioni delle emissioni in particolare nel bacino padano. Ove ci sia altra fonte più pulita intendo...andrebbe segnalato a chi legifera... sugli incentivi...
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  8. #8
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Polveri sottili: la prima causa e il riscaldamento! - Terra Nuova
    ne anticipo uno ma ce ne sono tantissimi altri

    per corretteza si deve confrontare con rigore le emissioni dei diesel (più basse) con quelle dei forni e delle stufe (molto più alte)
    avevo allegato una tabella nella discussione sui pellets fonte Arpa che dimostrava ciò
    Ultima modifica di richiurci; 20-08-2018 a 18:18 Motivo: eliminata critica alla moderazione

  9. #9
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    non hai aggiunto niente di nuovo, e a dire il vero tu parlavi di forni a legna delle pizzerie come principale fonte di inquinamento nelle città, il tuo link invece imputa l'inquinamento al riscaldamento...

    Inoltre il link parla della Toscana, in città come Milano magari la biomassa conta meno...

    Comunque grazie del contributo!
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  10. #10
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Dati dei progetti Supersito. Analisi del particolato. A Milano 18/20% di pm2,5/10 sul totale come media annuale è da biomassa. in Lombardia di più.

    http://www.isprambiente.gov.it/files/pubblicazioni/statoambiente/FOCUS_RAU_2016_COMPLETO.pdf
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  11. #11
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Il monitoraggio del metano nel mirino dei satelliti privati – Centro Studi Panzarellachissà dove si possono reperire tali informazioni, ci saranno anche per altri inquinanti?
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  12. #12
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    A prima vista può sembrare un OT ma sulla base dei dati che avete riportato finora vi chiedo una riflessione di questo grafico
    34fb57dce5d382eabfacad7846deca60.jpg
    Sono le emissioni di SO2 delle eruzioni di questi giorni...
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  13. #13
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Dunque... il 3d ovviamente si riferisce all'aria inquinata dalle attività umane.

    Il metano non so quanto possa essere considerato inquinante, credo che per quanto si disperde sia più un potente climalterante (molto più che inquinante), mai sentito che dia conseguenze sulla salute di uomo e animali. Magari sbaglio.

    La S02 è un problema ormai superato se ricordo bene, e quella naturale emessa dalle eruzioni non è certo un problema, se non nelle immediate vicinanze e per qualche giorno.
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  14. #14
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    La S02 è un problema ormai superato se ricordo bene, e quella naturale emessa dalle eruzioni non è certo un problema, se non nelle immediate vicinanze e per qualche giorno.
    Più o meno. l'Etna è in perenne attività quindi emette ininterrottamente.

    Comunque qui si vedono alcuni dei disastri delle attività umane considerate green. C'è anche il metano alla 6/9...

    Le fonti energetiche piu inquinanti del mondo - Focus.it
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

  15. #15
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Io chiedevo per sapere cosa hanno visto dal satellite in California, un po di tempo fa per la perdita di metano dalle cavita sotteranee dove avevano stoccato il gas fraking,e per delle "strane" (perche non capivano da cosa fossero prodotte)emissioni rilevate in Sud America sempre un po di tempo fa.Credo 2017 o 18...Scusate l OT
    ..
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  16. #16
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    Dunque... il 3d ovviamente si riferisce all'aria inquinata dalle attività umane.
    Beh, non direi che il metano sia da escludere tra le sostanze inquinanti (l'alterazione del clima è uno degli effetti dell'inquinamento), e l'attività umana c'entra anche in questo caso, purtroppo. Parlo degli allevamenti intensivi, parlo del gas naturale che viene disperso nelle zone di estrazione del petrolio, parlo del gas emesso dalle varie discariche di rifiuti non differenziati.

    L'uomo c'entra in tutto questo.

    Certamente occorre pesare il contributo di ogni emissione all'inquinamento globale, ma come dice Greta Thumberg: meglio fare quel poco per l'ambiente, piuttosto che fare niente.

    ••••••••••••

  17. #17
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Allarme qualita dell’aria, Torino ferma i diesel Euro 5 per due giorni - Il Sole 24 ORE


    Livelli di concentrazione di pm10 alte da giorni. E così Torino è la prima delle città nel cuore della Pianura Padana a bloccare per due giorni, l’8 eil 9 gennaio, anche le autovetture Diesel Euro5 immatricolate prima dell’1 gennaio 2013.

    Si ma i controlli?
    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

  18. #18
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    mi interessa, uno dei prossimi giorni dovrò andare a Torino (quasi in centro) trasportando un centinaio di kg di carico, più le mie attrezzature, siamo in due
    da casa mia 168 km, ovviamente moltiplicato due, ho due auto diesel di cui una più opportuna per due persone ed il carico a quel livello di distanza
    mi stai dicendo che devo chiedere al mio cliente di venirmi a prendere in una autorimessa di periferia con un mezzo elettrico e relativo autista ? ovviamente a sue spese
    di solito chiedo l'autista solo per trasferte extraeuropee in paesi dove non è il caso di guidare personalmente, ma se mi devo adeguare …..

    gradisco una risposta, ma detesto l'ipocrisia
    ognuno deve prendersi le sue responsabilità, ma non deve mai dimenticare che "sue" è sottolineato
    " Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato " ( Dalai Lama )

  19. #19
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    anche Firenze Smog, fermi per 5 giorni i mezzi piu inquinanti / ECCO QUALI - Cronaca - lanazione.it qello che mi fà ridere è che non devono essere accesi caminetti e stufe e legna , a parte i controlli , se non vado errato c'e già una legge regionale che ne vieta l'uso in ogni caso , sotto i 200mt se esiste altro riscaldamento
    AUTO BANNATO

  20. #20
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Qui in zona grazie..... AI MIEI VICINI ..... dalla biomassa facile .... le polveri sottili le mangiamo a colazione......
    F.

    Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

  21. #21
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    La premessa del 3D è che si diano dati autorevoli da discutere.... non foto dei vicini....
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

  22. #22
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Vero Sergio, ma le premesse furono date quando c'erano moderatori fin troppo severi... Ora sarà dura tenere puliti i 3d senza una forte autodisciplina
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

Pagina 1 di 19 123456789101112131415 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. "Listino" qualità caldaie a legna
    Da latatadany nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 29-01-2018, 23:15
  2. Gestione Sito ENEL e relative "autorizzazioni per impianto di rete"
    Da Andrea3d nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 08-11-2013, 16:37
  3. Interpretazione autentica """data di completamento della connessione"""
    Da luciexpo nel forum Legislazione, normative e comunicati ufficiali
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 03-05-2011, 08:24
  4. Camino "ad aria" oppure "ad acqua"?
    Da svaldo nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 25-04-2009, 21:20

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •