Mi Piace! Mi Piace!:  276
NON mi piace! NON mi piace!:  31
Grazie! Grazie!:  73
Pagina 5 di 124 primaprima 123456789101112131415161718192555105 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 89 a 110 su 2728

Discussione: Riforma tariffe elettriche dal 2016

  1. #89
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Altro modo per confondere le acque , il pensionato di 80 anni non sapra' mai cosa gli fatturano... non lo sa nemmeno ora , ma ......
    Giusto, solo per loro però. Ma come si può? Questo è rendere facile?

  2. #90
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    A me sta bene se la prima pagina di bolletta diventa un graficone che fa impallidire gli amanti di excel .. ma nelle altre pagine dovrebbero riportare tutto il resto.

    Tanto penso che una buona fetta di popolazione riceve la bolletta per email. Cosa costa alle aziende mandare email da 150 kB invece che da 30 kB. (per dire)
    FV: 3.5kWp - 14xWaris 250 Poli + Aurora Power One 3.0 Installato 7/10/14 - Allaccio 25/11/14
    2 pannelli solari termici piani con boiler a "svuotamento" 300L Ariston e caldaia instantanea a condensazione Class Premium Evo 30 kW Installato 4/11/13
    Prov. Mantova - SUD+15° - Tilt 21°
    Altre stufe a pellet e a legna di poca importanza

  3. #91
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Sicuro che la maggior parte riceva la bolletta email ?
    Per me sara' l'1% forse......

  4. #92
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Rispondo un po' a tutti.

    L'Italia è praticamente l'unico paese ove la tariffazione dell'energia elettrica è molto bizzarra.
    Grande salto di costi fissi per potenza impegnata oltre 3 kW (che è veramente bassa) e costo del kWh crescente per scaglioni annui.
    In altri termini: chi per scelta o per necessità consuma tanta energia elettrica oggi paga una parte della bolletta di chi consuma poca energia elettrica (e magari consuma tanto metano).

    Tutto ciò non serve a far consumare meno energia: serve a far spostare il grosso dei consumi verso il metano del quale gli italiani sono consumatori accaniti.

    Il risultato è che gli impieghi "virtuosi" dell'energia elettrica (quelli che fanno risparmiare sulla fonte primaria di energia) in Italia sono penalizzati, quasi proibitivi:
    - auto elettrica
    - pompa di calore
    -cottura a induzione.

    Con la imminente riforma verrà un po' attenuato tutto ciò per adeguarsi al resto del mondo.
    I costi saranno un po' più proporzionali ai consumi. Potenze oltre 3 kW avranno fissi maggiori ma in modo proporzionale.
    Chi consuma tanta energia elettrica pagherà il giusto ma non sarà "punito".
    Ovvio che chi consuma poco, per compensazione, pagherà un po' di più.

  5. #93
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito Riforma tariffe elettriche dal 2016

    Si certo... perché l'energia elettrica infatti noi la ricaviamo dalle pedalate delle biciclette, non bruciando quel gas di cui sono consumatori accaniti solo quelli che hanno una caldaia....

    Come ho già detto mille volte, per chi ha una PDC è stata creata tariffa ad hoc senza scaglioni già oggi. Se lo si facesse anche per chi ha auto elettrica non avrei nulla da ridire. Per il piano a induzione.... non è certamente quello il grosso del gas risparmiato.

    Su questo tema la penso come spider, ogni "riforma" che fa pagare di più chi paga meno e di meno chi paga di più mi trova in totale disaccordo.
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

  6. #94
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    fare politica sociale con le tariffe è errato..ogni approccio sulle tariffe non può ne essere ne giusto ne efficace.
    I beni vano fatti pagare per quel che costa farli e renderli disponibili..se poi tale bene è essenziale e tu hai reddito basso, ti integro il reddito.
    E infatti Aeeg lo dice chiaramente nella proposta di modifica tariffaria, che il meccanismo di salvaguardia deve essere (come già è) il bonus sociale per energia..che non viene erogato in base a tipo di contratto o consumi, ma sul reddito reale del nucleo.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  7. #95
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non mi avete ancora risposto : il kwh alla produzione costa 5,5-6cent , in bolletta diventano circa 7cent , a cui si aggiungono i costi di trasporto (se non vado errato) poi vi vengomo sommate alcune componenti tra cui gli scaglioni ;
    io volevo sapere chi se li piglia i denari degli scaglioni adesso ?
    perche se tolgo gli scaglioni devo aumentare per forza i fissi ? se erano una tassa per far spendere chi era meno virtuoso a chi andavano ?

  8. #96
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da sergio&teresa Visualizza il messaggio
    Si certo... perché l'energia elettrica infatti noi la ricaviamo dalle pedalate delle biciclette, non bruciando quel gas di cui sono consumatori accaniti solo quelli che hanno una caldaia....
    Per la verità il 35% dell'energia elettrica è da fonte rinnovabile fatta in loco in Italia. Per il resto, l'energia elettrica è un vettore assai più versatile potendosi produrre da innumerevoli fonti primarie ovvero acquistato dall'estero da svariati fornitori al contrario del metano la cui gestione è molto più rigida.

    ogni "riforma" che fa pagare di più chi paga meno e di meno chi paga di più mi trova in totale disaccordo
    A me invece, una tariffa che fa pagare più chi consuma di più, non in modo proporzionale ma aumentando il costo unitario, mi sembra da paese di Acchiappa-citrulli.
    Leggevo che in pratica sarebbe l'unico paese al mondo o quasi, con l'eccezione della California ove però esistono correttivi legati al tipo di riscaldamento, al numero di abitanti della casa, ecc.
    In ogni caso, penso che sia stata ancora l'Unione Europea che abbia chiesto che in un libero mercato, le tariffe devono essere proporzionali ai consumi (cosa che sarebbe ovvia, ma tant'è....).

  9. #97
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Carlo A Visualizza il messaggio
    A me invece, una tariffa che fa pagare più chi consuma di più, non in modo proporzionale ma aumentando il costo unitario, mi sembra da paese di Acchiappa-citrulli.
    Leggevo che in pratica sarebbe l'unico paese al mondo o quasi, con l'eccezione della California ove però esistono correttivi legati al tipo di riscaldamento, al numero di abitanti della casa, ecc.
    In ogni caso, penso che sia stata ancora l'Unione Europea che abbia chiesto che in un libero mercato, le tariffe devono essere proporzionali ai consumi (cosa che sarebbe ovvia, ma tant'è....).
    sbagliato, dovresti far pagare meno a chi investe in produzione con rinnovabili ed efficienza energetica, questo dovrebbe essere il concetto cardine su cui si debba poggiare tutto il sistema

  10. #98
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Non mi avete ancora risposto
    a chi Vende Energia (libero o tutela) va solo il valore dell'energia che non ha scaglioni
    Tutto il resto (Dispacciamento, oneri rete, alcune componenti oneri sistema) sono progressive ..sono introitati dal venditore ..versati ad Casa Elettrica..che poi li versa a chi di dovere (servizi trasporto a Terna..servizi Dispacciamento GME...oneri sistema , ognuno a suo destinatario, quind A3 a GME..il resto a ferrovie, Energivori, Vaticano,SOGEMI, etc etc)
    Sicome sono tutti da remunerare e mantenere..il gettito deve restare costante...se sconti a uno, paga l'altro..se sconti variabili, aumenta fisso....
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  11. #99
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora che stiamo a discutere ?! si deve campare il baraccone non c'entra niente la prtogressivita' , fasce deboli , etc....

    Alexsky , non prendiamoci per il cuxo , chi investe in FV e' gia' ampiamente remunerato a scapito proprio dell'altro 95% di utenti , altrimenti non avrebbe mai fatto il FV se non avesse avuto il miraggio del rientro economico entro pochi anni.....

  12. #100
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Spider..la progressivita c'entra perche se pago io o paghi tu non è la stessa cosa..no?
    Oggi chi conusma tanto paga per chi consuma poco..anche se magari è un single benestante
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  13. #101
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora perche' AEEG non ha proposto di togliere proprio il balzello ai vari enti che hai riportato ?!

  14. #102
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    ma che c'entra Aeeg?
    Se il Governo deve far fronte allo smaltimento delle centrali nucleari che voi (io ero contrario) avete deciso di smaltire anche se ancora nuove (una) e funzionanti (3 su 4)...lo potrebbe fare con la fiscalita generale oppure con una tassa di scopo, raccolta sulla bolletta ..ma non è una decisione di AEEG? e nemmeno il QUANTO (totale)..la massimo Aeeg entra nel dire QUANTO A TESTA ..e di questo si discute..non del totale.

    Da gennaio anche il canone Rai va in bolletta..sara una componente euro/punto prelievo/anno..ma mica lo decide Aeeg di farlo..e nemmeno fissa lei se sia 100 o 120 euro.
    In questo caso nn fissa nemmeno che sia una componente fissa e non variabile..lo ha detto il Governo.

    Ripeto..il tema non è "come far calare la spesa"..ma come SUDDIVIDERLA..cosa che comunque non è banale...perche oggi io col d3 pago costi tuoi che sei in d2..e ho D3 perche ho induzione e forno pirolitico e AC..ma a fine anno ci prelevo 2800 kwh..magari meno di te..e quindi perche dovrei pagare di più?
    Ultima modifica di marcober; 18-11-2015 a 13:43
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  15. #103
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Allora perche' AEEG non ha proposto di togliere proprio il balzello ai vari enti che hai riportato ?!
    Non è nella sua competenza stabilire le imposte nè in generale ciò che è oggetto di leggi.
    Può tuttavia stabilire il meccanismo di tariffazione: costi fissi, costi variabili, ecc a totali invariati.

  16. #104
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da alexsky Visualizza il messaggio
    sbagliato, dovresti far pagare meno a chi investe in produzione con rinnovabili ed efficienza energetica, questo dovrebbe essere il concetto cardine su cui si debba poggiare tutto il sistema
    Mi pare che lo si faccia già abbondantemente, a spese di chi non può farlo.
    Chi vive in un appartemento, oppure per qualunque altro motivo non può investire in rinnovabili (anche una vecchina anziana), non può ulteriormente essere "punito" per questo.

    Alla fine della fiera, il pagamento in modo proporzionale al consumo (come una qualunque merce), è il sistema più semplice e più equo.
    Induce al risparmio ma al contempo non proibisce le tecnologie elettriche, nè fa pagare ad alcuni parte della bolletta di altri.

  17. #105
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Carlo A Visualizza il messaggio
    il pagamento in modo proporzionale al consumo (come una qualunque merce), è il sistema più semplice e più equo..
    veramente ogni altra merce il prezzo è INVERSAMENTE proporzionale al consumo (in qualsiasi mercato non regolato).
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  18. #106
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Forse intendeva consumo 10 pago 10 , consumo 20 pago 20 ......
    marcober il tuo ragionamento vale per altri tipi di prodotto , vado al mercato compro 1 mela la pago 1€ , ne compro 10 , me le fanno pagare 9 perche' usano lo stesso tempo per darla , imballarla e fare il pagamento.... in un servizio come EE o gas o telefono non puo' essere cosi'.....
    Visto che voi credete e volete il mercato libero , chiedetegli lo sconto ai fornitori , piu' consumo meno me la fai

  19. #107
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ed estendere la d1 a chi dimostra di utilizzare:- auto elettrica- piani induzione - tutto quello che volete,Lasciando l'attuale sistema, magari modificando solo gli scaglioni?
    FV: 3.5kWp - 14xWaris 250 Poli + Aurora Power One 3.0 Installato 7/10/14 - Allaccio 25/11/14
    2 pannelli solari termici piani con boiler a "svuotamento" 300L Ariston e caldaia instantanea a condensazione Class Premium Evo 30 kW Installato 4/11/13
    Prov. Mantova - SUD+15° - Tilt 21°
    Altre stufe a pellet e a legna di poca importanza

  20. #108
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Visto che voi credete e volete il mercato libero , chiedetegli lo sconto ai fornitori , piu' consumo meno me la fai
    ma è GIA cosi...ovvio non ti fanno sconto s envece di 3000 kwh ne usi 6000..ma se ne usi 30.000 ti fai fare i preventivi..discuti..tratti..ti accordi..come con le mele al mercato.

    E comunque mi pare che Enel per la casa faceva proposte a consumo di 3 taglie e spesa fissa..se dividevi la spesa per i kwh in franchigia, il costo unitario calava per le taglie pu grandi...come è ovvio...POI pero il vantaggio te lo mangiava la PROGRESSIVITA delle componenti non negoziabili..cioè costi di Rete e Oneri Sistema

    Che le tasse siano progressiva mi sta bene..ma NON le tariffe ...altrimenti si fa politica sociale al buio..non potendo dire se chi ha lo sconto fiscale na ha bisogno o no..come oggi.

    Ed estendere la d1 a chi dimostra di utilizzare:- auto elettrica- piani induzione - tutto quello che volete,Lasciando l'attuale sistema, magari modificando solo gli scaglioni?
    Chi hai auto elettrica puoi accedere ad un contratto che si chiama BTA (che si usava anche prima per le pdc) che non ha scaglioni.
    Una alternativa al cambio radicale è infatti quello di lasciare come sta e levare la progressivita (D1) solo a chi dimostra di avere pdc per scaldarsi e auto elettriche.
    Resta il fatto che il single bancario con appartamento in piazza Navona , che fa colazione al Bar, huppy hour ogni sera, lava bucato da mamma, non sa cosa sia un ferro da stiro, sta in d2 e consuma kwh a prezzo piu basso del suo operaio che sta in perifieria e ha moglie e 2 figli, usa stufeta in bagno perche il centralizzato glielo spengono alle 20, usa un condizionatore perche il palazzo anni 70 è coibentato da cani e sciopa dal caldo, accende lavatrice ohni giorno perche i figli fanno calcetto, stira montagne di magliette, fa il pane in casa per risparmiare e ha la nonna parcheggiata davanti a televisore 6 ore al giorno..
    Ultima modifica di marcober; 18-11-2015 a 14:29
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

  21. #109
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Carlo A Visualizza il messaggio
    Mi pare che lo si faccia già abbondantemente, a spese di chi non può farlo.
    Chi vive in un appartemento, oppure per qualunque altro motivo non può investire in rinnovabili (anche una vecchina anziana), non può ulteriormente essere "punito" per questo.

    Alla fine della fiera, il pagamento in modo proporzionale al consumo (come una qualunque merce), è il sistema più semplice e più equo.
    Induce al risparmio ma al contempo non proibisce le tecnologie elettriche, nè fa pagare ad alcuni parte della bolletta di altri.
    infatti attualmente sono quelli che pagano meno in relazione al servizio e molti di questi hanno pure sovvenzioni statali e comunali

    non è più equo perchè sarà il modo per metterlo in quel posto indistintamente a tutti semplicemente modificando una variabile

    ripeto questo è un modo per elettrificare tutto e poi rialzare tutto a posteriori

  22. #110
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da spider61 Visualizza il messaggio
    Alexsky , non prendiamoci per il cuxo , chi investe in FV e' gia' ampiamente remunerato a scapito proprio dell'altro 95% di utenti , altrimenti non avrebbe mai fatto il FV se non avesse avuto il miraggio del rientro economico entro pochi anni.....
    chi investe in FV investe denaro nel suo piccolo come se fosse un imprenditore e in Italia passa il concetto che se investi sei cattivo perchè hai del denaro
    chi ha poche disponibilità dovrebbe già usufruire di un sistema sociale sovradimensionato in relazione alle sue tasche o sbaglio ?
    anzi credo proprio che l'Italia sia uno dei pochi paesi a spendere maggiori risorse in quella direzione (dalla sanità ai servizi pubblici)

  23. RAD
Pagina 5 di 124 primaprima 123456789101112131415161718192555105 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Tariffe elettriche e nuovo SSP
    Da elibrix nel forum Aspetti economici e bancari
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 24-05-2013, 20:14
  2. vademecum tariffe elettriche pdc
    Da telamonio nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 01-06-2010, 08:49
  3. Help su tariffe elettriche
    Da gap51 nel forum LEGGI e FINANZIAMENTI FER
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 08-12-2007, 23:00
  4. Help su tariffe elettriche
    Da gap51 nel forum Ai Confini del Forum
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 04-12-2007, 18:59

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •