Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 11 su 11

Discussione: guardate questi che prezzi

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito



    guardate questi che prezzi Per chi sa l'inglese vi allego un sito americano, i prezzi mi sembrano ottimi e li dichiarano con partenze da circa 2,5 ms, datemi la vostra opinione, se non e una fregata uno almeno me lo porto a casa.

    http://translate.google.com/translate?hl=i...2005-12,DVXA:en

    copiate tutto l'indirizzo , apritelo e ditemi la vostra opinione.Saluti alex Padova guardate questi che prezzi

  2. #2
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (zulu64 @ 5/8/2005, 21:28)
    guardate questi che prezzi Per chi sa l'inglese vi allego un sito americano, i prezzi mi sembrano ottimi e li dichiarano con partenze da circa 2,5 ms, datemi la vostra opinione, se non e una fregata uno almeno me lo porto a casa.

    http://translate.google.com/translate?hl=i...2005-12,DVXA:en

    copiate tutto l'indirizzo , apritelo e ditemi la vostra opinione.Saluti alex Padova guardate questi che prezzi

    guardate questi che prezzi Anche io ho lo stesso problema, o compro un kit americano Whisper, garantito
    e ben fatto, oppure compro solo l'alternatore e l'elica me la costruisco da solo
    come stò facendo. Piuttosto stavo pensando alla conservazione dell'energia attra-
    verso un compressore che a 10 bar fa girare un alternatore a turbina ancche idrau-
    lica. Una domanda: il motore elettrico è anche una dinamo?


    andreacorsagni

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    guardate questi che prezzi Si e no, tutti i motori, e tutti i generatori possono essere invertiti come uso.
    Il problema e che perdono drasticamente di resa, per il tuo obiettivo e preferibile usare un generatore e un motore, adatti ai due scopi da te prefissati.Saluti alex guardate questi che prezzi

  4. #4
    Ospite

    Predefinito

    Ciao Alex, oggi domenica ho provato a costruirmi un
    generatorino eolico con dei pezzi trovati all'immondizia, il motore 400 watt circa era di una lavatrice, il rotore l'ho fatto sempre con dei pezzi della stessa ed ho usato tubettini di pvc e telo copritutto leggero; sono stato però parecchio tempo
    a combattere con trapano e lime,poi l'ho provato
    e girava piano, e và beh pazienza, il generatore non c'era oltretutto avrò fatto un ventilatore, poi di elettricità/ onica ne sò proprio pochissimo; forse avrei
    capito delle cose tipo che se il vento è sostenuto occorrerebbero delle pale cucchiaio diciamo, poi che
    più è lunga la pala e meno gira facilmente anche se
    ci sono impianti fatti in questo modo, per adesso ritengo che occorrerebbero 2 generatori con in mezzo
    una pala corta o media così da distribuire la spinta
    lungo questa specie di turbina, e applicare l'effetto Venturi anche con materiali a basso costo ma nuovi;
    ai secchioni non ci vado più, comunque sia questi kit americani sono veramente una ficata. Ciao Andrea.

  5. #5
    Moderatore

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Alex zulu64,
    CITAZIONE
    Per chi sa l'inglese vi allego un sito americano, i prezzi mi sembrano ottimi e li dichiarano con partenze da circa 2,5 ms, datemi la vostra opinione, se non e una fregata uno almeno me lo porto a casa.


    Ci sono pochi dati tecnici e questo e' preoccupante.
    Sono indicate delle velocita' che fanno rabbrividire, per la faciloneria con cui vengono offerti.
    In Italia abbiamo tanti costruttori di qualcosa di simile, ce ne sono anche nella tua zona, peccato che molti costruttori non sappiano farsi trovare sul web e non sappiano guardare al mercato dell'eolico con l'attenzione che merita.

    Ciao
    Mario
    [/FONT]

  6. #6
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    guardate questi che prezzi Mi son messo gli occhiali, visto che dopo l'anticipo d'inverno di domenica oggi e apparso un bel sole.
    Una risatina sta sempre bene.
    Non ho compreso bene se hai costruito un verticale, sembrerebbe di si.
    Comunque col motore della lavatrice i volt saranno sempre zero, dovresti ecitarlo come un alternatore di auto, piutosto cerca un generatore della vespa vecchia. guardate questi che prezzi

    Si lo so che ci sono degli artigiani anche nel nord italia, ma come tu acenni non si sa dove sono.
    Uno ho avuto il piacere di conoscerlo, ma costruisce solo generatori verticali da 10kw, dove cavolo lo piazzo, e come lo pago.
    Un altro lo conosciuto e si trova sui colli euganei, dice che partira con un socio a produrli ma ancora tutto tace.
    La cosa che mi spiace di piu e che si criticano a vicenda per le scelte progettuali, sarebbe bello che si parlassero per scambiare le nozzioni poseddute da entrambi.
    Se ne hai da indicarmi altri ti ringrazzio.
    Per quanto riguarda gli americani, cosi a leggere la mia OPINIONE e che dovrebbero mantenere abbastanza la parola, usano i magneti permanenti e un elica non a 2/3 pale ma a 6 pale, cosa che favorisce i bassi venti.
    Devo dire che mi preocupano i venti forti, comunque da me sono solo brevi temporali disastrosi ma brevi, se qualcosa salta finisce nei campi, dubito che qualcuno curi l'orto quando grandina e la pioggia corre in orizontale viste le raffiche di vento.
    Saluti alex guardate questi che prezzi

  7. #7
    Ospite

    Predefinito

    valutate sempre molto oculatamente acquisti da paesi extra-UE, perchè tra le spese di spedizione, l'IVA e i dazi doganali è molto probabile che perdano convenienza.

    saluti

  8. #8
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (zulu64 @ 8/8/2005, 12:49)
    guardate questi che prezzi Mi son messo gli occhiali, visto che dopo l'anticipo d'inverno di domenica oggi e apparso un bel sole.
    Una risatina sta sempre bene.
    Non ho compreso bene se hai costruito un verticale, sembrerebbe di si.
    Comunque col motore della lavatrice i volt saranno sempre zero, dovresti ecitarlo come un alternatore di auto, piutosto cerca un generatore della vespa vecchia. guardate questi che prezzi

    Si lo so che ci sono degli artigiani anche nel nord italia, ma come tu acenni non si sa dove sono.
    Uno ho avuto il piacere di conoscerlo, ma costruisce solo generatori verticali da 10kw, dove cavolo lo piazzo, e come lo pago.
    Un altro lo conosciuto e si trova sui colli euganei, dice che partira con un socio a produrli ma ancora tutto tace.
    La cosa che mi spiace di piu e che si criticano a vicenda per le scelte progettuali, sarebbe bello che si parlassero per scambiare le nozzioni poseddute da entrambi.
    Se ne hai da indicarmi altri ti ringrazzio.
    Per quanto riguarda gli americani, cosi a leggere la mia OPINIONE e che dovrebbero mantenere abbastanza la parola, usano i magneti permanenti e un elica non a 2/3 pale ma a 6 pale, cosa che favorisce i bassi venti.
    Devo dire che mi preocupano i venti forti, comunque da me sono solo brevi temporali disastrosi ma brevi, se qualcosa salta finisce nei campi, dubito che qualcuno curi l'orto quando grandina e la pioggia corre in orizontale viste le raffiche di vento.
    Saluti alex guardate questi che prezzi


    Roma,8/08/05


    Ciao Alex, con il motore della lavatrice è stato un pò un problema anzitutto perchè
    non era un generatore, poi l'albero era predisposto per una cinghia tipo auto e perciò
    ho dovuto arrangiarmi per fissarvici sopra buloni dadi e rondelle spaccate, il problema
    consisteva nel fatto che avrei dovuto fare i buchi col trapano mettendoci semplicemente
    sopra questa specie di rotore e centrandolo sull'albero, il rotore l'ho ricavato segando
    la "corona" che stava dietro il cestello della lavatrice e ricavando così una specie di stella
    (la corona era tipo bici o moto con la differenza da quest'ultime che era mossa da una cinghia di gomma), con al centro un attacco fatto da un foro quasi cilindrico con una pareti-
    na di blocco (base fatta da un cerchio meno un arco).
    Per il rotorino non è stato difficile: ho segato i tubicini in pvc alla lunghezza desiderata,
    li ho infilati con le mani dentro i braccetti a incastro ( le estremità dei braccetti entravano
    giuste fino a che il tubo alla fine non si allargava un po' dato che i braccetti aumentavano di larghezza andando verso il centro; poi ho fatto cinque buchi fra l'attacco e i braccetti ed ho infilato dei tubicini che si usano per le tendine da finestra, che con una
    molla dentro uno più grande uno più piccolo si posizionano fra gli infissi, poi bucato di nuovo questa volta orizzontalmente con punte più piccole il rotorino per andare a mettere delle viti a caldo prima con le pinze scaldando molto le viti (non troppo), e poi svitol, in
    modo tale da fissare i tubicini. Insomma per farla breve ho fatto dei forellini, all'estremità
    dei due tubi così ottenuti, ho messo del filo da pesca molto forte, poi l'ho tolto perchè
    volevo mettere della retina di plastica delle zanzare alla quale ho infilato sul bordo con l'ago sto filo da pesca, poi ho cambiato idea ed ho messo il filo da muratore , perchè il
    filo da pesca mi dava problemi. Poi ho rivestito tutto con telo copritutto leggero fissato con
    nastro adesivo trasparente largo.
    I problemi maggiori li ho riscontrati a fissare l'elica, un pò di casino che non ti stò qui a
    descrivere, comunque sono arrivato al punto di limare tutto fino a ricavare un cilindretto
    tipo sopradescritto, ho infilato il tutto nel rotore, però i buchi li avrei dovuti fare prima di
    mettere la plastica, bucando tutte le due parti insieme da fissare e poi mettendo i buloni,
    insomma avrei potuto fare le cose meglio e con semplicità, comenque avrò fatto un esperienza, poi una volta sul tetto ho visto che è un discorso non da poco, e la prossima volta mi conviene progettare piuttosto fare tutto questo lavoro.
    Per il rotore americano quando ho un pò di soldi magari me lo compro, per adesso sono un pò stanco del fai da te, non è la vita che faccio di solito, mi sono già costruito un pannello solare per l'acqua calda, anche li il lavoro non è che sia venuto proprio bene
    però funziona e per ora mi fermo un pò; la prossima volta faccio il progetto, misure, un pò
    di studio. Ciao Andrea

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    guardate questi che prezzi L'importante e provare, se va va, se non va non va, e allora?
    Come hai detto tu e tutta esperienza, anchio ci provo, fallisco resto fermo un po, e poi appena ho trovato quella che mi sembra la soluzione riprendo.
    Se non ci fossero persone cosi il MEG non sarebbe mai nato, e neppure i pannelli solari e i generatori eolici.
    Comunque non ho pretesa di inventare nulla, mi diverto e cerco una soluzione per le mie esigenze.
    Saluti alex guardate questi che prezzi

  10. #10
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (andreacorsagni @ 8/8/2005, 19:05)
    CITAZIONE (zulu64 @ 8/8/2005, 12:49)
    guardate questi che prezzi Mi son messo gli occhiali, visto che dopo l'anticipo d'inverno di domenica oggi e apparso un bel sole.
    Una risatina sta sempre bene.
    Non ho compreso bene se hai costruito un verticale, sembrerebbe di si.
    Comunque col motore della lavatrice i volt saranno sempre zero, dovresti ecitarlo come un alternatore di auto, piutosto cerca un generatore della vespa vecchia. guardate questi che prezzi

    Si lo so che ci sono degli artigiani anche nel nord italia, ma come tu acenni non si sa dove sono.
    Uno ho avuto il piacere di conoscerlo, ma costruisce solo generatori verticali da 10kw, dove cavolo lo piazzo, e come lo pago.
    Un altro lo conosciuto e si trova sui colli euganei, dice che partira con un socio a produrli ma ancora tutto tace.
    La cosa che mi spiace di piu e che si criticano a vicenda per le scelte progettuali, sarebbe bello che si parlassero per scambiare le nozzioni poseddute da entrambi.
    Se ne hai da indicarmi altri ti ringrazzio.
    Per quanto riguarda gli americani, cosi a leggere la mia OPINIONE e che dovrebbero mantenere abbastanza la parola, usano i magneti permanenti e un elica non a 2/3 pale ma a 6 pale, cosa che favorisce i bassi venti.
    Devo dire che mi preocupano i venti forti, comunque da me sono solo brevi temporali disastrosi ma brevi, se qualcosa salta finisce nei campi, dubito che qualcuno curi l'orto quando grandina e la pioggia corre in orizontale viste le raffiche di vento.
    Saluti alex guardate questi che prezzi


    Roma,8/08/05


    Ciao Alex, con il motore della lavatrice è stato un pò un problema anzitutto perchè
    non era un generatore, poi l'albero era predisposto per una cinghia tipo auto e perciò
    ho dovuto arrangiarmi per fissarvici sopra buloni dadi e rondelle spaccate, il problema
    consisteva nel fatto che avrei dovuto fare i buchi col trapano mettendoci semplicemente
    sopra questa specie di rotore e centrandolo sull'albero, il rotore l'ho ricavato segando
    la "corona" che stava dietro il cestello della lavatrice e ricavando così una specie di stella
    (la corona era tipo bici o moto con la differenza da quest'ultime che era mossa da una cinghia di gomma), con al centro un attacco fatto da un foro quasi cilindrico con una pareti-
    na di blocco (base fatta da un cerchio meno un arco).
    Per il rotorino non è stato difficile: ho segato i tubicini in pvc alla lunghezza desiderata,
    li ho infilati con le mani dentro i braccetti a incastro ( le estremità dei braccetti entravano
    giuste fino a che il tubo alla fine non si allargava un po' dato che i braccetti aumentavano di larghezza andando verso il centro; poi ho fatto cinque buchi fra l'attacco e i braccetti ed ho infilato dei tubicini che si usano per le tendine da finestra, che con una
    molla dentro uno più grande uno più piccolo si posizionano fra gli infissi, poi bucato di nuovo questa volta orizzontalmente con punte più piccole il rotorino per andare a mettere delle viti a caldo prima con le pinze scaldando molto le viti (non troppo), e poi svitol, in
    modo tale da fissare i tubicini. Insomma per farla breve ho fatto dei forellini, all'estremità
    dei due tubi così ottenuti, ho messo del filo da pesca molto forte, poi l'ho tolto perchè
    volevo mettere della retina di plastica delle zanzare alla quale ho infilato sul bordo con l'ago sto filo da pesca, poi ho cambiato idea ed ho messo il filo da muratore , perchè il
    filo da pesca mi dava problemi. Poi ho rivestito tutto con telo copritutto leggero fissato con
    nastro adesivo trasparente largo.
    I problemi maggiori li ho riscontrati a fissare l'elica, un pò di casino che non ti stò qui a
    descrivere, comunque sono arrivato al punto di limare tutto fino a ricavare un cilindretto
    tipo sopradescritto, ho infilato il tutto nel rotore, però i buchi li avrei dovuti fare prima di
    mettere la plastica, bucando tutte le due parti insieme da fissare e poi mettendo i buloni,
    insomma avrei potuto fare le cose meglio e con semplicità, comenque avrò fatto un esperienza, poi una volta sul tetto ho visto che è un discorso non da poco, e la prossima volta mi conviene progettare piuttosto fare tutto questo lavoro.
    Per il rotore americano quando ho un pò di soldi magari me lo compro, per adesso sono un pò stanco del fai da te, non è la vita che faccio di solito, mi sono già costruito un pannello solare per l'acqua calda, anche li il lavoro non è che sia venuto proprio bene
    però funziona e per ora mi fermo un pò; la prossima volta faccio il progetto, misure, un pò
    di studio. Ciao Andrea

    Dell'artigiano non sò che dirti, non li conosco, e poi comunque sia si fa pagare forse più del kit americano. Grazie comunque per le spiegazioni del motore elettrico.

    Ciao Andrea

  11. #11
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (zulu64 @ 8/8/2005, 19:40)
    guardate questi che prezzi L'importante e provare, se va va, se non va non va, e allora?
    Come hai detto tu e tutta esperienza, anchio ci provo, fallisco resto fermo un po, e poi appena ho trovato quella che mi sembra la soluzione riprendo.
    Se non ci fossero persone cosi il MEG non sarebbe mai nato, e neppure i pannelli solari e i generatori eolici.
    Comunque non ho pretesa di inventare nulla, mi diverto e cerco una soluzione per le mie esigenze.
    Saluti alex guardate questi che prezzi


    Anch'io sono d'accordo, e il fallimento non ci deve essere, almeno il
    senso di delusione verso un progetto non andato in porto.

    ciao andrea

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •