Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 1 di 32 12345678910111213141521 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 22 su 700

Discussione: alternatore / alternatori / dinamo auto (ad uso automobilistico): QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI

  1. #1
    Ospite

    Exclamation alternatore / alternatori / dinamo auto (ad uso automobilistico): QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI



    Piu' volte ho sentito in giro che si poteva utilizzare la dinamo di una vecchia fiat 500
    stamane ho fatto il giro dei " sfascia carrozza " come si chiamano dalle nostre parti, e me ne sono procurata una ,e adesso come va collegata ? ha sempre bisogno di tensione per poi caricare ? il tegolatore serve ? anche perche' vicino alla dinamo ci sono due pezzi di cavetto lunghi 2 cm .
    Mi aiutereste ? alternatore / alternatori / dinamo auto (ad uso automobilistico): QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Grazie

  2. #2
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Era meglio se prendevi un ALTERNATORE di un 126 seconda generazione ("personal", la prima aveva la dinamo del 500), o qualsiasi altro alternatore (meglio se per impianti a 24V)
    Non ha il collettore "di potenza", ma quello di eccitazione. Inoltre, non essendo frastagliato ma un corpo unico, frena moltissimo meno la rotazione.
    Oltre a ciò sono già compresi i diodi (che DEVI ASSOLUTAMENTE aggiungere invece in serie alla dinamo se la colleghi ad una batteria...altrimenti diventa un motore e si mette a girare, scaricandola)
    Con l'alternatore un circuito di controllo della tensione elettrica è già compreso, generalmente sopra le spazzoline dell'eccitazione (14V).

    Un alternatore è già un ripiego (non è un'ottima scelta, ma è economico), ma una dinamo è proprio da evitare.

    Se postavi prima di comprare era meglio, comunque se fossi in te proverei a vedere se il demolitore te la cambia con quanto sopra.
    Ciao
    Ultima modifica di gattmes; 21-04-2010 a 14:38

  3. #3
    Ospite

    Predefinito

    Era meglio se prendevi un ALTERNATORE di un 126 seconda generazione ("personal", la prima aveva la dinamo del 500), o qualsiasi altro alternatore (meglio se per impianti a 24V)...

    Grazie Gattmes ho ripiegato per quello della fiat 500 perche' ho sentito che iniziava a caricare ad un numero basso di giri , me lo confermi ? altrimanti posso provare ad andare dal demolitore e vedere se me lo cambia che ne dici ?
    Ultima modifica di gattmes; 21-04-2010 a 14:39

  4. #4
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Eoni fa........avevo un 126 con dinamo... uso scuola guida privata....che ho dovuto modificare con un alternatore perchè,
    usato x lo scopo di cui sopra nonchè prevalentemente di notte e a bassa velocità (< 40Km/h), mandava a pu.....ane la batteria in pochi giorni.....
    ...vedi tu....

    PS se vuoi ho il "manuale" (quello spesso 3cm e non il libretto uso e manutenzione) e ti posso fare delle scannerizzazioni parziali delle caratteristiche di dinamo e regolatore (lo chiamerei piuttosto distruttore....) per la carica della batteria.

    PS ps ps
    Se non mi credi/hai dubbi ti ricordo che su queste macchine (Fiat 600, 850... 1100.....) al minimo rimaneva accesa la spia della ricarica, cosa che non succede più da quando sono stati adottati gli alternatori (per completezza di info quello x la 126 a volte ha ancora qualche problema in tal senso appena avviato il motore, poi il problema rientra)
    Ultima modifica di gattmes; 21-04-2010 a 14:39

  5. #5
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (adamo @ 18/7/2005, 13:18)
    Piu' volte ho sentito in giro che si poteva utilizzare la dinamo di una vecchia fiat 500
    stamane ho fatto il giro dei " sfascia carrozza " come si chiamano dalle nostre parti, e me ne sono procurata una ,e adesso come va collegata ? ha sempre bisogno di tensione per poi caricare ? il tegolatore serve ? anche perche' vicino alla dinamo ci sono due pezzi di cavetto lunghi 2 cm .
    Mi aiutereste ?  alternatore / alternatori / dinamo auto (ad uso automobilistico): QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Grazie

    Ciao Adamo,

    Io ho provato con la dinamo della 500 ma si ottengo max 3/4 Volt con vento
    da 15 m.s. e' meglio il motore della ventola raffredamento della Opel ASTRA Gira discretamente con vento debole anche se non e' il massimo.

    Saluti.

  6. #6
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    come volevasi dimostrare...
    ...ripeto meglio un alternatore...ANCOR meglio uno a 24V (camion o vecchie auto diesel di 20 anni fa....), su cui sostituire il regolatore con uno per batterie da 12V (mi riferisco ad impianti 12V ovviamente.

  7. #7
    Ospite

    Predefinito

    CITAZIONE (KARLHEINZ @ 20/7/2005, 15:16)


    Io ho provato con la dinamo della 500 ma si ottengo max 3/4 Volt con vento
    da 15 m.s. e' meglio il motore della ventola raffredamento della Opel ASTRA Gira discretamente con vento debole anche se non e' il massimo.

    Saluti.

    quindi tu hai attaccato il rotore (le pale) alla dinamo della 500 e fa soli 4-5 V??

  8. #8
    Ospite

    Predefinito

    Si, ma con vento forte.
    Ciao

  9. #9
    bibio99
    Ospite

    Predefinito

    Salve
    costruendo il mio mini generatore savonio (rotore 3m)
    ho montato una dinamo di auto (12V 50A)
    per calcolarne la potenza quale formule posso impiegare?
    ed ancora per capire il rendimento del mi generatore?

    Grazie e un saluto a tutti

    mi rispondo da solo giusto per rispetto alle persone che leggono la mia domanda.
    P=V x A
    p potenza in watt
    V tensione in volt
    A corrente in ampere
    Ultima modifica di gattmes; 23-04-2010 a 12:54

  10. #10
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao bibio, posteresti qualche foto del tuo savonio???

  11. #11
    giorli
    Ospite

    Predefinito

    ciao a tutti sono nuovo ed vorrei autocostruirmi un generatore eolico utilizzando un alternatore da auto, pero' so che gli alternatori usati dalle auto iniziano la loro carica sui 1000 giri circa.
    questa e' la mia domanda:
    si puo' fare in modo che l'alternatore possa iniziare a generare facendogli fare meno giri?
    magari cambiando qualcosa al suo interno, che ne so magari modificando l'avvolgimento?
    ciao a tutti a presto

  12. #12
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    CITAZIONE (giorli @ 18/3/2007, 23:13)
    si puo' fare in modo che l'alternatore possa iniziare a generare facendogli fare meno giri?

    Dipende da quanto vuoi abbassare la velocità di rotazione, sostituendo il rotore avvolto con dei magneti permanenti dovresti riuscire a far generare corrente elettrica a bassi giri, non ti so dire però ne il rendimento ne quanta potenza riuscirai a generare.
    Per darti un idea puoi leggere questo

    Ciao
    Dino

  13. #13
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Credo che comunque la resa del alternatore sia piuttosto bassina......

  14. #14
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Per abbassare la velocità dovresti aumentargli il numero di poli.
    Per aumentare la tensione aumentare le spire di ogni avvolgimento.
    Non so quanto ti convenga modificare quell'alternatore, meglio modificare un motore di lavatrice! (che ha molti poli nello statore).


  15. #15
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    C'e' un sito che parla come modificare un alternatore x auto ,
    http://www.hydrogenappliances.com/powerpmas.html
    sulla periferia , si montano dei magneti permanenti ( in questo modo si possono aumentare i poli

  16. #16

    Predefinito

    Per aumentare i poli non è sufficiente che aggiungi magneti. Devi anche riavvolgerlo sulla bse dei poli che hai scelto di avere, che non sono un numero a piacere ma a loro volta dipendono anche da quante cave ha lo statore.


    Non sono un espertone ne ho riavvolto solo uno, ma il procedimento è:

    - Vedi che misure possibili di magneti hai
    - Vedi quanto è grande il rotore, e quindi quanti poli riesci ad infilarci
    - elimina il rotore originale e rifattelo in alluminio al tornio
    - fresa o scava col trapano, a seconda se hai magneti cilindrici o a parallelepipedo, il posto per mettere i magneti
    - Se il numero di poli coincide col precedente, non riavvolgere il motore
    - Altrimenti, elimina tutti gli avvolgimenti
    - Procurati qualche metro di rame smaltato, come carta isolante se non vai a 20.000 volts puoi pure usare la cartaforno eventualmente doppia (me l'ha detto uno che li riavvolge di mestiere, ma faccio fatica pure io a crederci) :)
    - Riavvolgi UNA spira sullo statore, fai tutti i collegamenti come se fosse finito (stella o triangolo, insomma quel che vuoi)
    - Verifica il voltaggio ai vari regimi
    - Un calcolo matematico ti dirà di quante spire hai bisogno per arrivare ai volt che ti servono, al regime che vuoi tu.
    -
    - A questo punto mettici il cavo di rame smaltato più grande che riesci ad infilarci, arrivando al numero di spire di cui hai bisogno. Oltre un certo diametro sono difficili da maneggiare, quindi puoi usarne 2 piccoli in parallelo invece di uno grande.Compra circa 1 Kg di rame smaltato per ogni KW di potenza originale.
    - Collega tutto nella maniera più opportuna
    - colaci della resina che asciughi in aria e non in forno, per bloccare tutto.
    - Richiudi il motore.
    - Mettilo in opera
    - Se non funziona, procedere dal punto primo...

    Et voilà. Facile no? :)

    image
    image
    image
    image

  17. #17
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Che casino questo lavoro.
    Secondo me conviene comprare un brushless a magneti permanenti.

  18. #18

    Predefinito

    Costa oltre 1000 Euro. E parliamo di un motore a 1500 giri da 3Kw che te ne restituirà molti meno.

    L'ideale sarebbe un generatore assiale come quello che ci si può fare da soli, anche turbine commercili come la jump20 lo usano.

  19. #19
    snapdozierxxxxxxxxxxxxxxxx
    Ospite

    Predefinito

    Scusa, ma non è più semplice un moltiplicatore di giri?

  20. #20
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    C'è un intera discussione in questa sezione su come auto-costruirsi un rotore a magneti permanenti.

    Certo i prezzi dei generatori già fatti sono elevati, ma bisogna vedere anche il rendimento rispetto a un motore da macchina :D

  21. #21
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho inventato un generatore a magneti permanenti chen produce corrente abassissimi n°di giri.Si può realizzare in casa come ho fatto io.Il mio è costituito da dieci magneti e venti bobine a cento giri ho misurato 27 V.Per l'eolico ho idee per sfruttare le brezze senza rotazioni pericolose

  22. #22
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sono un pensionato appassionato di energie alternative e mi diletto a pensare nuovi sistemi per ottenere quanto necessita ma per realizzare anche un modello avrei bisogno di una collaborazione attiva che dove vivo non è reperibile.Se qualcuno vuole collaborare benvenga.Per l'eolico ho realizzato un generatore a lenti giri di facilissima realizzazione.Il numero dei magneti permanenti da me usato è 10 ma potrebbero essere anche 100 ottenendo così la produttività ad un minor n° di giri.

Pagina 1 di 32 12345678910111213141521 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Infissi, serramenti porte ecc. : QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da nebbia.bo nel forum Isolamento e Sistemi Passivi
    Risposte: 1714
    Ultimo messaggio: 29-11-2020, 22:19
  2. Coibentazione tetto/sottotetto/mansarda: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da conahar nel forum Isolamento e Sistemi Passivi
    Risposte: 2463
    Ultimo messaggio: 26-11-2020, 10:16
  3. Cappotto (rivestimento) - ESTERNO - QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da supertorres nel forum Isolamento e Sistemi Passivi
    Risposte: 2250
    Ultimo messaggio: 09-11-2020, 23:46
  4. Risposte: 52
    Ultimo messaggio: 16-04-2010, 14:06
  5. motori / generatori AMETEK: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    Da balitime nel forum Asse VERTICALE - prototipi (Fai-Da-Te Mini-micro eolico)
    Risposte: 61
    Ultimo messaggio: 09-12-2009, 22:52

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •