Buongiorno a tutti, dopo anni di assenza torno a tediarvi...Sto sviluppando un progetto per integrare la sostenibilità agricola di grandi coltivazioni(monocolture) con la produzione di energia da biomasse, non per mio utilizzo, ma a livello industriale, utilizzando siepi interpiantate in tali coltivazioni in modo da ottenere un abbattimento del'utilizzo di fitofarmaci ed altri effetti atti a migliorare rese e qualità delle coltivazioni interessate.Il mio sottoprodotto, quello che costituisce il mio carburante è un trinciato, originato da una pianta erbacea a crescita veloce (C4) e si, è ricca di Silicio, sono a conoscenza del limite che questo comporta.Le analisi di questa biomassa indicano:- 56,4% umidità relativa- 20,50% Carbonio - 8,72% Idrogeno- 0,59% AzotoSul tal quale- 6,46% Ceneri- test di pirolizzazione: Produttività syngas 2mc/kg, assenza di Tar, condensato limpido;- Potere calorifico inferiore 17,14 MJ/kg ss.A questo punto mi scontro però con il mercato: dati gli elevati costi di realizzazione, ed immagino, limiti tecnologici; sembra non esistano o non sia conveniente mettere in opera impianti pirolitici di dimensioni inferiori ai 30kw. Prendo questo dato per valido e pongo la mia domanda:Qualcuno è a conoscenza di impianti di generazione elettrica a biomasse, effettivamente reperibili sul mercato, pirolitici o altro, testati ed affidabili (astenersi sterling o auto costruzione per favore) che mi consentano di ottenere incentivo gse ed utilizzare la biomassa di cui sopra?La fascia di produzione che mi interessa di più è quella più piccola, fino a 10-15kw e la fascia di prezzo è 50/100 k€Vi ringrazio per l'aiuto e per l'attenzione.