Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Visualizzazione dei risultati da 1 a 6 su 6

Discussione: Caldaia a Pellet deformazione bruciatore

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Caldaia a Pellet deformazione bruciatore



    Salve a tutti,

    lo scorso anno ho comprato una casa nella quale era stata installata una caldaia Elektromet PE EKO da 20 kW. La caldaia funziona sia a legna che a pellet. Lo scorso inverno ho alimentato la caldai a legna, tuttavia per questo inverno ho deciso di alimentarla a pellet. Sorvolando tanti aspetti che magari posso raccontarvi nei commenti, ho notato che il bruciatore (intendo il "piatto" forato sul quale cade il pellet e che é a contatto con la candeletta) non si incastra perfettamente con il "porta" bruciatore (intendo il vano nel quale c´é la candeletta). Il motivo é che il porta bruciatore si é leggermente curvato (non chiedetemi perché) nel suo lato posteriore (quello parallelo alla porta del bruciatore). La conseguenza é che la parte posteriore del bruciatore non entra ma si appoggia ai bordi alti del porta bruciatore. Summa summarum la distanza bruciatore-candeletta é maggiore di quella consigliata ergo non sempre si accende il pellet.

    Stavo pensando di chiamare un fabbro per:
    opzione 1) cercare di addrizzare un lato del porta bruciatore
    opzione 2) fare fare un bruciatore leggermente piü piccolo (5-8 mm) in modo che entri completamente nel porta bruciatore.

    Avete dei consigli da darmi?

    Ps. Vivo in Germania

  2. #2
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao, se aggiungi un paio di foto, forse risulta piu' chiaro a tutti cos'è successo e come vorresti rimediare!

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao grazie per la risposta.
    Ieri volevo fare delle foto per il fabbro, ma la caldaia stafa funzionando (ho fatto una piccola modifica per avvicinare la candeletta al bruciatore) percui non volevo spegnerla. Tuttavia ho preparato un disegno per il fabbro. Purtroppo non ho Autocad e l´ho dovuto fare in PowerPoint (quindi non é molto precisa), ma da una indicazione (spero) del problema.Bild3_ita.jpg
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  4. #4
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Immagino che l' utilizzo della legna abbia mandato quella parte della caldaia in sovratemperatura generando il primo problema, ovvero la deformazione della porta di carico (è un classico essendo non essendo la porta "bagnata" dall' acqua ma normalmente rivestita da materiale isolante) magari perchè la legna alla fine generava una fiamma nel posto sbagliato (vicino alla porta invece che sul lato opposto come quando funziona il braciere a pellet).

    La deformazione della porta potrebbe aver aperto un fessura per cui, quando la caldaia funziona anche a pellet, passa dell' aria che aumenta l' intesità della combustione, ovvero l' aria non passa tutta dai fori del braciere (quindi in parte lo raffredda) e queste infiltrazioni di aria a loro volta ha prodotto la deformazione del braciere, perchè l' aria che entra da quel lato genera una fiamma piu' intensa ed assimetrica nello stesso.

    Le mie sono solo ipotesi.

    Chiaramente va risistemata la porta e sue guarnizioni, se possibile modificare il braciere spostando il centro dello stesso su lato opposto della porta, sempre che la parete posteriore della caldaia sia lambita dall' acqua.

    Oppure sostituire la caldaia con una piu' "moderna" con 2 camere distinte per legna e pellet.

    Ti chiedo anch'io un' info, se possibile.

    Che incentivi ci sono in Germania sull' utilizzo delle caldaie a legna/pellet o altri ssitemi, pompe di calore, isolamento delle pareti, tetoo. finestre a basse emissioni???

    Sarebbe interessante saperlo!

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Sicuramente il problema é dovuto alla legna. L´impianto é relativamente nuovo (5 anni). Purtroppo il vecchio proprietario non l´ha curato affatto. Lo scorso anno ho avuto enormi problemi di riscaldamento perché la caldaia non tirava. Si era formato una specie di catrame nello scambiatore e nei condotti di scarico dei fumi combusti. Nessun tecnico ha saputo risolverlo, apro parentesi (qui in Germania c´é davvero un problema di competenza. E´diventato impossibile trovare uno che sappia fare bene il suo lavoro, chiudo parentesi). Questo catrame ha bloccato pure la leva che muove le molle che si trovano nello scambiatore di calore e servono per far cadere la cenere che si deposita. Il problema l´ho risolto con una polvere che va fatta bruciare nella caldaia la quale "secca" il catrame che poi con una spazzola va rimossa. Morale della favola: il vecchio proprietario non ha mai pulito bene la caldaia, me l´ha consegnata sporca, i "tecnici" alla modica cifra di 300€ non sono stati capaci di risolvere il problema, sono stato a freddo diversi giorni, io ho dovuto trovare una soluzione. La caldaia alla fine andava bene. Ogni 3 settimane pulivo la caldaia e gli scambiatori di calore (smontando la caldaia) e non mi lamentavo. Quest´anno volevo un po´ridurre il lavoro e ho deciso di far attaccare la coclea del contenitore pellet-caldaia. Ho chiamato un altro tecnico che lo ha fatto (lo so é un lavoro di 5 minuti, ma volevo che uno esperto mi settasse anche la caldaia). Conclusione, questo nuovo "tecnico" non mette il bruciatore nel porta bruciatore. Dopo una settimana di funzionamento la caldaia non si accendeva piü (l´aria non entrava piü in quanto il pellet aveva otturato i condotti). Ho studiato il problema, ho smontato la caldaia, ho pulito i condotti ripieni di pellet e ho notato che il bruciatore non entrava perfettamente nel porta bruciatore. Tuttavia la caldaia ha funzionato. Fino ad una settimana fa. Nel frattempo ho studiato tutto ció che si poteva studiare sulle caldaie a pellet e in particolar modo sulle caldaia Elektromet. Ho capito che il problema viene dalla distanza candeletta-bruciatore. Il problema é dovuto alla curvatura del porta bruciatore. La soluzione che ho trovato ieri mattina (alle 5) é stata di metter un piccolo pezzo metallico di 2-4 mm sotto la candeletta in modo che la distanza con il bruciatore si riducesse. LA caldaia ha funzionato senza problemi per 24 ore (ora sono in ufficio, ma spero che quando torno a casa stia ancora in funzionamento). Ovviamente questa é una soluzione momentanea. Il problema va risolto addrizzando la curvatura. O magari se avete un´altra soluzione ben venga.

    Per quanto riguarda gli incentivi in Germania non ho idea. Ho comprato la casa con impianto solare termico-accumulo da 1m³ e caldaia pellet. Perö ho appena guardato il sito del ministero. Ci sono diversi tipi di incentivi. Ti elenco solo alcuni:
    1) se installi una nuova caldaia a pellet (da 5 a 100 kW) senza accumulo puoi avere 80€ per ogni kW installato. Tuttavia l´incentivo minimo é di 3000€. Le condizioni sono che la caldaia abbia almeno un efficienza dell´89% e la quantitä emessa di CO2 sia 200 mg/m³ alla potenza nominale e 20 mg/m³ di polveri (penso si riferisca al PM10, ma non sono sicuro)
    2) per la caldaia-accumulo valgono le stesse condizioni. La differenza é l´incentivo minimo che é di 3500€.
    Ci sono altre forme di incentivo combinate alle caldaia a pellet, tipo nuova caldaia e miglioramento energetico della casa. Oppure caldaia in combinazione con pompa di calore.
    2)

  6. #6
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Ti ringrazio per le info, alla fine rimane sempre valido il detto che tutto il mondo è paese!!

    Il problema che lamenti, di caldaia sporca ed incrostata, dipende esclusivamente da una installazione non proprio a regola d' arte, ovvero immagino che non ci sia un sistema anticondensa, o che le T di lavoro impostate sulla centralina della caldaia non siano quelle corrette.

    Il concetto di base è che le pareti della caldaia non devono essere troppo fredde, da far condensare il vapor acque presente nei fumi del pelelt combusto.

    Praticamente serve un sistema affinchè l' acqua nella caldaia rimanga abbia sempre una temperatura minima di 60 gradi.

    Questo si trova ad ottimi prezzi, proprio sui siti di ecommerce tedeschi!!

    Ultima modifica di eroyka; 15-11-2019 a 14:54 Motivo: correzione video

  7. RAD

Discussioni simili

  1. Caldaia pellet con bruciatore aria soffiata vs eruttivo
    Da fguasti nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 30-05-2018, 22:34
  2. Sostituzione Bruciatore / Caldaia a Pellet
    Da extennico nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 01-03-2018, 11:07
  3. Bruciatore a pellet orizzontale
    Da pascusa nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 257
    Ultimo messaggio: 10-10-2017, 20:07
  4. bruciatore a pellet su caldaia a legna
    Da fel1 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 28-12-2012, 14:51
  5. bruciatore a pellet
    Da scotto nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 11-09-2011, 21:40

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •