Mi Piace! Mi Piace!:  32
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  8
Pagina 1 di 13 12345678910111213 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 20 su 257

Discussione: compact easyclean 24 (esperimenti)

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito compact easyclean 24 (esperimenti)



    salve gente,tutti vorrebbero risparmiare pellet,allora ho fatto questi esperimenti
    il mio impianto:villetta con 75 mq sotto e 75 sopra,cappotto,termo in ghisa vecchi con termostatiche
    compact easy clean da 24 attaccata in diretta al puffer da 800 con 2 serpentine attaccate in serie x il termo solare con 4 pannelli che và bene da aprile a ottobre,più acs instantanea con serpentina in alto sul puffer.
    l'anno scorso il 1 inverno da settembre a fine gennaio 230 sacchi,troppi vero?xchè con la vecchia ungaro con 3 bancali facevo tutta stagione,configurazione 5,accesa dalle 6 alle 10 e 16-20 con ricircolo verso i termo spento dalle 10 alle 16,puffer con sonda ntc a 65 gradi,3-4-5 accensioni,poi scoprii che di fabbrica è impostata che a 2 ore si spegneva.
    quest'anno mi son fatto furbo,impostata a 15 ore funzionamento,da settembre a ora 140 sacchi,stesse ore di funzionamento ma sempre quella sensazione di freddo nel pomeriggio,consumo 28 kg al di,poi provo a lasciare acceso il circolatore verso i termo 12 ore,sparisce sensazione di freddo (21 gradi) xrò aumento consumo (33 kg al di) ma sempre con un minimo di 2/3 accensioni.
    allora mi chiedo xchè nn fare 1 accensione unica?
    configurazione 1 con acqua a 60 dentro puffer,accesa dalle 7,45 alle 20,disattivo eco stop e la faccio funzionare con il TA di casa,dalle 8-12 metto 21 gradi,poi metto dalle 12-16 18 gradi cosi modula in p1,dalle 16 il TA mette 21 gradi fino alle 20
    alle 18 già và in modulazione xchè in casa ho 21 gradi,dopo le 20 x inerzia ho visto anche 22 gradi,consumo 27 kg al di
    a stò punto vedo che va meglio in configurazione 1,caldo regolare tutto il di ,peccato che quando modula nn si possa regolare questa funzione e lavora solo in p1

    ps:in configurazione 5 cè un modo x farle fare 1 accensione al giorno?

  2. #2
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Salve.
    Ti posso dire come è fatto il mio impianto/casa e come lo gestisco e quanto consuma.
    Caldaia onnivera lg gruppo key da 33 kw.
    Solare termico con 6 pannelli totale 12 m2.
    Puffer da 1000 lt con 180 lt di acs integrata.
    17 Termosifoni in ghisa con valvole termostatiche.
    1 appartamento da 140 m2 con altezza soffitto 3 metri
    1 appartamento da 120 m2 con altezza soffitto 2,60.
    Casa esposta bene a sud infissi in legno con doppi vetri ,isolata nell'intercapedine con lana di roccia.Livello s.l.m. 400.
    Viviamo in 4 persone 2 lavatrici 4 bagni 2 cucine lavatoi etc.
    3+3 kw di impianto fotovoltaico sul tetto dei garage.

    Nei mesi più freddi (dicembre gennaio febbraio ) lascio la caldaia accesa giorno e notte.
    Negli altri mesi la spengo di notte.
    Comando con orologio l'accensione/spegnimento della pompa di rilancio riscaldamento e valvola 4 vie..Accensione pompa alle ore 04.00 spegnimento ore 23.00.
    Temperatura acqua termosifoni max 60 °C. Così facendo il calore stratifica meno e gira anche meno polvere in casa.
    temperatura in casa costante a 21° C.
    Temperatura uscita fumi caldaia 170/180.
    Praticamente la caldaia carica costantemente il puffer con taratura max a 70° C.
    Quando le valvole termostatiche chiudono ,la temperatura nel puffer sale e la caldaia va in modulazione.
    (Se stanno chiuse per tanto tempo circa 2 ore, la caldaia si spegne).
    Cosi facendo la caldaia fa solo una accensione al giorno a meno che cè il sole e interviene il solare.
    Consumo 2 sacchi al giorno di pellet nei mesi più freddi ( da metà dicembre a metà marzo ) con un max di 4 bancali da 77 sacchi ,per stagione.
    Ho provato con il cippatino ma alla fine i consumi sono simili.
    Adesso mi sto informando per il nocciolino e provo con alcuni sacchi.
    Ho notato che avendo in muri di casa sempre caldi ho raggiunto un livello di "confort" ottimale.
    Spero possa essere stata utile questa conversazione.
    Saluti

  3. #3
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    grazie solleon x il tuo feedback, cavolo hai il doppio di casa mia con caldaia più grande e consumi come mè, il 1 anno sbagliavo a comandare il rilancio pompa,mi faceva 4/5 accensioni xché si raffreddava impianto e poi la caldaia settata male, lapompa rilancio la facevo spegnere 4 ore nel pomeriggio con crono, ora ho capito che basta un orologio, xrò dalle 8 alle 20 con puffer a 65 che poi arriva x inerzia a 70 minimo 2 accensioni me li fà, il trucco x farle fare 1 accensione con il puffer, è la tua valvola a 4 vie che miscela acqua verso i termo a 60 gradi?

  4. #4
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Salve Ceuvi.
    Serve sempre avere confronti e fare i conti.... sempre.
    Ti devo dire che la mia caldaia ha veramente un alto rendimento.
    Altro fattore un buon pellet e manutenzione costante.
    Ovviamente esposizione isolamento casa e solare termico,danno un buon risparmio.
    Ho investito prima e adesso vedo i risultati.
    Il puffer è un serbatoio che va mantenuto sempre caldo,pena tanta energia in più per poi riportarlo a temperatura di regime impianto.
    Le caldaia,specialmente a biomassa, all'avvio consumano di più. Come del resto e come un motore termico, che a freddo consuma di più rispetto quando è a regime in proporzione.Oltre ad inquinare.... di più!
    Se la tieni sempre calda, ha più resa e anche tutta la struttura organi meccanici scambiatore,tubazioni etc.durano di più perchè hanno meno sbalzi termici.
    Devi comunque fare tante prove e con una tabella excel ,ti segni temperatura esterna temperatura acqua consumo pellet etc etc.giornalmente. Piu dati ottieni ,più riesci a capire come e meglio settare l'impianto per una buona resa.
    La temperatura fumi varia da caldaia a caldaia. il giusto compromesso lo devi trovare Tu ma non più basso di 140°( a meno delle caldaie a condensazione ) altrimenti poi potrebbero esserci fenomeni di condensa acida.
    Io stò nel range di 170/180 °C se salgo vedo che consumo di più.
    La valvola a 4 vie, mi serve solo perchè avendo la colonne montante da 1"1/4( casa su due piani ) mi stratifcava dal puffer. In poche parole, mi saliva ( poco ma saliva )verso i termo anche a pompa spenta.
    Quando si spegne la pompa chiude anche lei in modo che non salga all'impianto.
    Chiaramente ogni impianto è diverso uno dall'altro e per questo che il miglior tecnico devi farlo Tu con dati e calcoli.
    Comunque in questo forum ci sono diversi tecnici con i "baffi" che sanno il fatto loro e potranno smentire quello che dico io o viceversa.
    Anzi spero che qualcuno mi suggerisca altri modi sempre per inquinare meno e ottimizzare al meglio i consumi e se sbaglio mi correggano.

    Ne approfitto per chiedere se qualcuno ha già provato a mischiare il pellet con del nocciolino vergine di oliva.
    Oggi me ne sono fatti portare alcuni sacchi per fare delle prove.
    Prima lo mischio con il 70% pellet 30%nocciolino,poi a scendere regolando la coclea e l'aria ventilatore iteresi etc etc.
    Ci sentiamo.
    Grazie

  5. #5
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    allego schemino mio impianto,il ritorno caldo dei pannelli e mandata caldaia e mandata termo tutte stessa altezza in alto,il ritorno termo in basso
    e il ritorno caldaia a circa 1/4 di altezza puffer,la sonda ntc che comanda la caldaia altezza ritorno termo.
    in configurazione 5 se imposto 65c su caldaia che poi arriva a 70c il puffer e accendo rilancio dalle 8-20 33kg di pellett con 2/3 accensioni.
    in configurazione 1 (esperimento) con attivato TA in casa e su caldaia ,acqua su 65c che arriva hai termo 61/62c circa,dalle 8-12 metto TA a 21
    e la caldaia spara a p5,dalle 12-16 TA a 18c e và in modulazione a p1,dalle 16-20 TA a 21c,oggi x esempio già alle 12 modulava a p1,a volte alle 16 oppure alle 18 va in modulazione,fatto stà che messa cosi consumo 27kg.
    sul disegno mi son dimenticato di mettere la VAC da 55c sul ritorno caldaia ma cè sull'impianto,
    guardate schemino e ditemi la vostra,grazie
    impianto-red.bmp
    dimenticavo solleon,la caldaia la comandi con sonda o 2 TA?se mandi il puffer a 75c come fai a mandare hai termo 60c?con una miscelatrice?

  6. #6
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Oggi se riesco ti mando schema di come è collegata la mia caldaia al puffer ed al solare ....stamattina sono di corsa...!
    Mandami un tuo schizzo che si legga meglio, perchè ingrandendolo perde la definizione.
    Saluti

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    siccome ho diminuito i pixel xchè il sito nn mi faceva caricare immagine grande,ora nn riesco a ingrandirla.
    comunque è semplicissimo,collegata in diretta al puffer con sonda ntc che fà fare on/off arrivato in temperatura puffer,poi con il rilancio va verso i termo
    volevo capire come mandavi i 60 gradi verso i termo con il tuo rilancio e come fà la tua caldaia gli on/off,aspetto tuo schema grazie

  8. #8
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    impianto centrale termica.jpgIMG_0700.jpgIMG_0701.jpg

    Scusa ma sono un po incasinato con il lavoro fino a lunedì.
    Si ho capito lo schema che è differente dal mio.
    Se guardi il mio,vedi come e collegata la caldaia al puffer.
    Al contrario del solito----> mandata in basso e ritorno in alto.
    Guarda anche il serpentino del solare dovè collegato. Alle 12.00 avevo l'acqua del pannelli solari a 60 ° e la caldaia era in modulazione.
    La sonda caldaia al centro del puffer e lei che gestisce i comandi alla caldaia on/off e modulazione.
    La caldaia è volutamente settata per arrivare al max 70 ° nel puffer.
    I parametri della caldaia sono:
    -temperatura fumi max 180°C oltre va subito in modulazione
    -coclea combustibile potenza 1-2-3-4-5 + auto sono programmabili in base al tipo di combustibile che usi
    -idem portata aria combustione.
    Probabilmente collegando l'impianto in questo modo la temperatura nel puffer e 60° nella parte alta e 70° nella parte bassa e nella caldaia poi piano piano stratifica quando non richiedono più i termosifoni.
    Poi la pompa di rilancio e ha inverter e quando le valvole termostatiche chiudono, abbassa la velocità e portata in automatico.Idem pompa della caldaia.
    Non sono un grande tecnico ma l'impianto funziona benissimo e consuma pochissimo.
    Mi sono fidato del progettista e del venditore della caldaia,poi l'idraulico ha collegato il tutto.
    Il puffer è un gasocol hy genio.

    Volevo mandarti altre foto ma mi dice che non è possibile allegarne altre max 6 ma io ne ho solo allegate 3.

    Non so se il forum lo permette ma se vuoi ci sentiamo per telefono...Forse è più facile.

    Immagini Allegate Immagini Allegate

  9. #9
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    solleon ti ho mandato un messaggio pvt col mio recapito

  10. #10
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    scusa ma essendo novizio non so dove vederlo ...!

  11. #11
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Solleon Visualizza il messaggio
    impianto centrale termica.jpg


    Si ho capito lo schema che è differente dal mio.


    curiosità: perchè hai collegato la caldaia in serpentina e non diretta al puffer ?
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  12. #12
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    glielo chiedo all'idraulico ma penso che lo schema che mi aveva fatto lui sia errato .
    Devo cercare se trovo quello del progettista
    L'acqua tecnica non ha serpentino.
    IMG_0923.JPG

  13. #13
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    quindi allora il disegnino su carta nn l'hai fatto tu?
    dottore ha cambiato logo......senta conviene montare una miscelatrice sul mio puffer sulla mandata verso i termo?diciamo a 60c,compact easy clean 24 vorrei riuscire a fagli fare 1 accensione al di in configurazione 5 dalle 8-20

  14. #14
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    puffer a 65/70° e mix lato riscaldamento
    non si può fare fare una sola accensione al giorno, in quanto resterebbe sporco tutto il giorno il bracere e la resa calerebbe
    anche durante il normale funzionamento, ogni tot tempo la caldaie deve fare il ciclo di pulizia (di fabbrica tarata a 2 ore)
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  15. #15
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    quest'anno mi son fatto furbo,impostata a 15 ore funzionamento
    ma sai qual'è lo scopo dello spegnimento dopo 2 ore di funzionamento della caldaia..?? tu l'hai impostata a 15 ore e con la configurazione attuale, resta accesa quasi tutto il giorno senza fare pulizia braciere automatica..?

    non capisco.. mica consuma di più.. si spegne e riparte da sola e la T acqua neanche si accorge.. si può impostare in base al combustibile otttimo/buono e meno buono, ma non farle fare almeno un ciclo di pulizia ogni 3 ore secondo me il braciere può sporcarsi parecchio rendendo meno e rendendo vano il servizio di pulizia automatica..

    ops.. troppo tardi..
    Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - Uw infissi zona C, 2.6W/m2K - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

  16. #16
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Solleon Visualizza il messaggio
    Ne approfitto per chiedere se qualcuno ha già provato a mischiare il pellet con del nocciolino vergine di oliva.
    Oggi me ne sono fatti portare alcuni sacchi per fare delle prove.
    Prima lo mischio con il 70% pellet 30%nocciolino,poi a scendere regolando la coclea e l'aria ventilatore iteresi etc etc.
    Ci sentiamo.
    Grazie
    Ciao, io lo scorso anno feci delle prove, ma quest'anno ho deciso di non usare più nocciolino.
    Ho provato ad usarlo assoluto, fumo e puzza indescrivibili, scaldava di certo ma aria troppo puzzolente per casa e nel locale caldaia, non mi ha soddisfatto sotto questo punto.
    Allora ho provato a mischiarlo...ho provato prima 50 e 50, poi due sacchi da 20 di nocciolino ogni 9 da 15 di pellet, risultato...avendo un serbatoio da 180 chili, quindi abbastanza grande, il pellet assorbiva l'umiditá del nocciolino, che per quanto lo si voglia far seccare sará sempre più umido del pellet...
    Quindi mi si sfaldava il pellet, con pessime rese ed eccessiva fumositá alla canna...
    Visto a fine stagione lo scempio di zozzeria provocato nella caldaia, negli scambiatori e nella canna ho deciso di non usarlo più, anche perché oramai a livello di prezzo la convenienza rispetto al pellet si é assottigliata moltissimo


    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  17. #17
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    curiosità....

    quando si chiede di mescolae nocciolino e pellet, a che pro ?
    che risparmio totale, a fronte di tutti i problemi connessi, può avere una casa media in soldoni ?
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  18. #18
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Spesso mescolavano quando il nocciolino era troppo umido, quindi per farlo accendere e bruciare con maggior facilitá, tolto questo per mia idea bruci l'uno o bruci l'altro, basta adattare l'aria comburente e la velocitá cloclea, bruciarli insieme non serve davvero a nulla.
    Ma per andare a nocciolino devi averne una vera convenienza, a 220 al bancale da 50 sacche da 20 chili non vale proprio la spesa

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  19. #19
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    ok, ma la mia domanda era:

    perchè farsi tutti questi problemi magari per risparmiare (forse) 50 euro all'anno ?????
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  20. #20
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da aldo55 Visualizza il messaggio
    ma sai qual'è lo scopo dello spegnimento dopo 2 ore di funzionamento della caldaia..?? tu l'hai impostata a 15 ore e con la configurazione attuale, resta accesa quasi tutto il giorno senza fare pulizia braciere automatica..?

    non capisco.. mica consuma di più.. si spegne e riparte da sola e la T acqua neanche si accorge.. si può impostare in base al combustibile otttimo/buono e meno buono, ma non farle fare almeno un ciclo di pulizia ogni 3 ore secondo me il braciere può sporcarsi parecchio rendendo meno e rendendo vano il servizio di pulizia automatica..

    ops.. troppo tardi..

    aldo55 le prove le ho fatte fidati,l'anno scorso a stò periodo 230 sacchi con 2 ore di default,questa stagione avendo messo a 15 ore spegnimento che nn lè farà mai
    ho cosumato 2 bancali circa,la caldaia compact easyclean mi fà solo il soffiaggio sul braciere alla accensione e spegnimento almeno 2 volte al di
    e con il mio pellet è più che sufficente xchè alla sera è bello pulito.
    faccio pulizia 1 volta a settimana bene e a metà stagione pulizia completa come la fà il cat .
    comunque la differenza di accenderla 1 volta al di in configurazione 1 oppure 2/3 in config.5 cè: 6 kg di pellet al di in meno.
    x questo stavo pensando di mettere una miscelatrice sulla mandata termo a 60c,cosi il puffer mi rimane costante in alto e basso

  21. RAD
Pagina 1 di 13 12345678910111213 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. compact easyclean 24 allarme strano A030
    Da ceuvi nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 27-12-2018, 17:19
  2. Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 30-04-2018, 23:28
  3. Red compact24 easyclean e valvola a 3 vie, aiuto.
    Da Tobyax nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 115
    Ultimo messaggio: 08-12-2017, 19:47
  4. caldaia red365 compact easyclean 35 kw
    Da cicy21 nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 21-09-2017, 18:17
  5. Esperimenti
    Da nel forum CHIMICA
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 09-08-2010, 14:38

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •