Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 12 su 12

Discussione: Estrazione pellet con sisTema a talpa

  1. #1
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito Estrazione pellet con sisTema a talpa



    buongiorno a tutti ragazzi ,sono in procinto di costruire il magzzino pellet per la mia eta pc32kw.
    dato che vorrei sfruttare il piu possibile il volume del mio deposito, avrei pensato d utilizzare una talpa per l'estrazione del pellet che lavora dall'alto.
    Schellinger KG | Sonnen-Pellet Maulwurf
    la talpa sarebbe questa che vi ho linkato.
    siccome il prezzo non e poco vorrei sapere che opinioni avete a riguardo e meglio ancora se qualcuno di voi ne ha vista una in funzione.IMG_3002.jpg
    Grazie mille in anticipo e a presto.

  2. #2
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    e perchè non un prelievo multisonde? funziona meglio e ha minori problemi meccanici (magari costa anche meno....)
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  3. #3
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dado86 Visualizza il messaggio
    buongiorno a tutti ragazzi ,sono in procinto di costruire il magzzino pellet per la mia eta pc32kw.
    dato che vorrei sfruttare il piu possibile il volume del mio deposito, avrei pensato d utilizzare una talpa per l'estrazione del pellet che lavora dall'alto.
    Schellinger KG | Sonnen-Pellet Maulwurf
    la talpa sarebbe questa che vi ho linkato.
    siccome il prezzo non e poco vorrei sapere che opinioni avete a riguardo e meglio ancora se qualcuno di voi ne ha vista una in funzione.IMG_3002.jpg
    Grazie mille in anticipo e a presto.
    Questo tipo non mi da affidamento.
    Ci sono nuove soluzioni tipo robot che sembra siano più efficaci.

  4. #4
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Giuseppe quanto potrebbe costare un sistema multilingua a 4 sonde?
    Invece per etrag perché secondo te non ti ispira fiducia?

  5. #5
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    di solito ogni ditta ha il suo sistema.
    Hai chiesto alla ETA ?
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  6. #6
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dado86 Visualizza il messaggio
    Ciao Giuseppe quanto potrebbe costare un sistema multilingua a 4 sonde?
    Invece per etrag perché secondo te non ti ispira fiducia?
    Si appoggiano su un lato e qualcuno deve intervenire nel deposito, molto fastiduoso e polveroso

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Mentre per l'estrazione a 4 sonde da quel che ho capito non ci dovrebbero essere grandi problemi...

  8. #8
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da GiuseppeRG Visualizza il messaggio
    di solito ogni ditta ha il suo sistema.
    Hai chiesto alla ETA ?
    No no ho chuesto ma visto e considerato che tutto quello che ha quel marchio costa tantissimo ne vorrei trovre uno aftermarkek...

  9. #9
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    ecco un'esempio di prelievo multisonde:

    IMG_20191106_151911719.jpg
    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si

  10. #10
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da dado86 Visualizza il messaggio
    No no ho chuesto ma visto e considerato che tutto quello che ha quel marchio costa tantissimo ne vorrei trovre uno aftermarkek...
    Se accetti l’eventuale possibilità di intervenite nel deposito e impolverarti, va bene la talpa che stai valutando.
    Le multi sonda rappresentano una buona soluzione, ma il sistema comprende un selettore meccanico che fa equivalere i valori in gioco, alla coclea, il sistema decisamente più affidabile in assoluto.

    La differenza sostanziale tra sonde e coclea, è che con la coclea devi costruire gli scivoli che permettono il completo svuotamento, mentre con le sonde non è strettamente necessario e rimane solo il costo di realizzare la disposizione come nella figura di Giuseppe. Ma sempre per completezza di informazioni, come è facilmente immaginare, tra una sonda e l’altra rimane un bel mucchio di pellet per terra inutilizzato, poco male per qualcuno, che lo lascia li inerte, oppure entra nel deposito e lo sposta a mano.

    Altro aspetto da tenere in considerazione per le sonde, visto che non ci sono parti attive nel deposito, il pellet potrebbe incastrarsi e l’approvvigionento interropersi.
    Nel caso delle multi sonda, la gestione risolve cambiando sonda e nei sistemi più evoluti, inviando un allarme all’utente, il quale anche in questo caso rischia di dover intervenire dentro al deposito.

    La talpa che ha indicato Giuseppe, non la conosco in quanto è veramente una novità sul mercato, non so come funziona esattamente, ma se è sul catalogo ETA sono sicuro che non da problemi e come hai evidenziato costerà di più, ma è anche logico, se funziona meglio e mi evita la rogna di entrare nel deposito

  11. #11
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Eta usa sempre della Schellinger la versione Pellet Maulwurf E3 con tre rulli ecc.
    Come dice Ertrag fai la stiva con una coclea che ti porta all'esterno del deposito il pellet poi con il sistema in dotazione alla tua caldaia aspiri il pellet, è il sistema migliore, il costo è simile a quello multi sonde che prevede un sistema di commutazione tramite con un motore per la rotazione,
    con la coclea puoi decidere di fare un magazzino stretto e lungo, quadrato, rettangolare.
    dipende tutto da quanto posto hai

  12. #12
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito Estrazione pellet con sisTema a talpa

    Grazie non sapevo che era lo stesso produttore. Ho letto qualcosa e ho visto dei video su queste nuova talpa sonda, ma non ė ben specificato come sia gestita.


    Tradotto dal loro sito:
    “... un controllo intelligente basato su sensore, l'E3 si muove deliberatamente sul pellet.”


    “Lavora agevolmente su depositi con dimensioni comprese tra 15 e 50 t di capacità di riempimento. Spazi di stoccaggio con una superficie fino a 36 m² o un volume fino a 90m³”


    “Inoltre, è possibile utilizzare come deposito, stanze fino a un'altezza di
    1,80 m.”


    E sembra che, meglio del sistema multi sonde, sfrutta tutto il volume utile della stanza.

    “Questa tecnica di stoccaggio ti dà fino al 50% di volume utile in più per i tuoi pellet rispetto ad altri sistemi di estrazione.”

    Ultima modifica di Ertrag; 16-02-2020 a 09:15

  13. RAD

Discussioni simili

  1. Mescoli a pellet con sistema misto
    Da luciano_ra nel forum Caldaie a Biomassa
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 11-01-2018, 13:25
  2. Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 06-11-2015, 08:22
  3. sistema a pavimento e stufa a pellet?
    Da apache72 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 26
    Ultimo messaggio: 13-02-2015, 08:30
  4. Ristrutturazione e sistema di riscaldamento+ACS (PDC, pellet o condensazione?)
    Da AntaresH nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 21
    Ultimo messaggio: 20-11-2013, 12:10
  5. Estrazione pellet da big bag.
    Da Neuro74 nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 09-03-2013, 15:37

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •