Mi Piace! Mi Piace!:  2
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 23 a 41 su 41

Discussione: Cambio Caldaia

  1. #23
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito



    .... come ti dicevo che io sappia, a parità di optional (pulizia automatica scambiatori, braciere, e compattatore cenere) c'è un modello della laminox adatto (ma non certificato!!!) ai gusci di nocciola, in quanto il sistema di carico, braciere e pulizia dello stesso era nata originariamente per la sansa ma poi, con le nuove normative ambientali, non piu' certificata per combustibile diverso dal pellet. In pratica da quando il certificatore deve esere terzo rispetto al produttore, nessuno a livello di caldaie casalinghe ha fatto certificare le caldaie per altri combustibili (anche per assenza di biomasse certificate, come pelelt e legna).

    maxi.PNGomnia.PNG

  2. #24
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Forlario Visualizza il messaggio
    vi ringrazio per tutte le osservazioni/suggerimenti che mi state dando, ma vorrei continuare con i gusci per due motivi, uno il costo inferiore, il secondo: con il pellet dovrei porta 40 qli nel locale caldaia a 15 kg per volta ...
    sempre in base al budget.... si possono fare anche carichi remoti (serbatoi distanti e grandi), per cui il combustibile si può anche caricare una volta all'anno
    se poi la caldaia manco si deve pulire perchè si arrangia, beh.... è quasi come avere una caldaia a gas

    ora come carichi i gusci ?

    P.S.: un'accumulo (puffer) è direi quasi indispensabile, per qualsiasi impianto. Spesso si pensa di non aver spazio, e magari poi il bravo tecnico porta delle soluzioni che il privato neppure pensava....
    alias Dott Nord Est

    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si
    qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

  3. #25
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    inoltre, se si usa una caldaia nata e certificata a pellet con altri combustibili, la ditta in caso di garanzia può sempre rifiutarla per non aver utilizzato combustibile idoneo.

    sul discorso economico, è da valutare bene tutto:

    - se uso gusci non faccio il conto termico
    - quanto mi costa (alla fine dei conteggi con installazione e conto termico) un prodotto che bruci gusci e uno che bruci pellet
    - magari si scopre che un sistema per bruciare gusci viene alla fine costare di più, e allora che senso ha? risparmio qualcosa sul combustibile, ma spendo di più per l'impianto e fatico molto di più nella pulizia

    spesso, se si valuta bene il tutto, si scoprono cose che neppure si pensavano.....
    alias Dott Nord Est

    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si
    qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

  4. #26
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Forlario Visualizza il messaggio
    ...
    In questo impianto non e' previsto il puffer (per motivi di spazio e costo), i termosifoni sono collegati direttamente con una temperatura caldaia di 75 gradi.
    ...

    La termoboiler c'è l'ha integrato di serie.

    Va comunque integrato una miscelatrice (meglio motorizzata e perchè no con una regolazione climatica, magari per risparmiare una vecchia siemens rvl470 dallo strabiliante costo di 50-60 euro su ebay!!!) in modo da permettere alla caldaia di lavorare in modulazione molte ore senza continui on/off ......

    Man mano che si conoscono altri elementi dell' impianto/consumi e zona climatica della casa....... considerato che:

    1- si vuole eliminare il "manovalaggio !!" del fuochista in sala termica
    2- assenza di spazio per il puffer e costi modifica impianto per i vari accessori (canna fumaria da certificare, nuova caldaia, magazzino stoccaggio pellet, mix anticondensa, climatica e acs, vasi di espansione ......) non possibilità di utilizzo biomassa a km0 economica......
    Forse meglio spostare l' attenzione su altri generatori di calore, come pdc monoblocco esterna alla casa + boiler accumulo acs interno al posto dell' attuale caldaia, che di fatto ha tutte le regolazioni, ottimizzazioni possibili già integrate
    3- il passaggio permette: conto termico su pdc o altre agevolazioni possibili
    4- i risparmi, rispetto ad impianto ben fatto e completo automatizzato nel carico e pulizia a biomassa, investirli in fotovoltaico, magari partendo da uno piccolino di 2-3 kwp, per arrivare in seguito al potenziamento negli anni successivi (basta aggiungere pannelli e inverter )

    Siamo arrivati a 35 qli anno di pellet da 5 kwh a kg, che bruciato con una resa media dentro una caldaia media sono 5-6000 kwh elettrici utilizzati nella pdc / anno.

    che al contrario della caldaia esprime la migliore resa (cop) proprio alle medie potenze (per capirci mentre è in modulazione) .....

    Il forum è pieno di storie del genere, fatte da semplici utenti che raccontano la loro esperienza:

    https://www.energeticambiente.it/pom...-aerotermiche/

    In conclusione:

    1- ottimizza l' attuale caldaia ( climatica+ anticondensa+ regolatore tiraggio) e puoi continuare a bruciare le biomasse locali a prezzo
    2- passa a sistema piu' moderno, forse ti conviene valutare anche altri generatori.

    P.S.: spesso in casa ci sono anche stufe o altri generatori a legna già presenti che possono essere utilizzati in supporto alle pdc (va dimensionata bene senza fare l' errore di sovradimensionare! se leggi sul forum ti farai un' idea del tutto) in caso qualcuno ti "terrorizzi" su futuri inverno apocalittici con t esterne glaciali o tifoni che fanno saltare le linee elettriche!

  5. #27
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    ci siamo chiesti se la situazione attuale dell'utente è adatta a una PDC ?

    tutto qua.... perchè sempre più spesso oramai si consiglia la PDC senza neppure sapere nulla dell'abitazione, delle esigenze, delle possibilità, ecc ecc..... Alla fine arriveremo a vederla proposta anche per fare le patatine fritte....

    Alcune considerazioni "della serva":

    - sistema di distribuzione con termosifoni che lavorano a 70/75° ( o sottodimensionato o casa che disperde molto, nonostante la zona climatica favorevole ad esempio)
    - l'utente cerca un prodotto economico, ma quanto costa impianto PDC che lavori ad alte T°?
    - che rientro in CT2.0 ha una PDC ?
    - che COP ha una PDC che lavora ad alte T°?
    - 6.000 kW elettrici presi in rete, cosa costano?
    - l'utente ha la voglia o l'interesse a passare (con tutte le incognite del caso) a PDC?
    - ecc ecc......

    ma ritornando la tema della discussione, come dovrebbe essere un forum, le caldaie che io conosco che bruciano gusci o cose simili, hanno tutte il medesimo problema: fasci tubieri orizzontali e problemi di pulizia
    se si vuole diminuire la difficoltà di pulizia, ma non la produzione di cenere che per la maggior causa dipende dal combustibile, si deve lavorare ad alte T° in caldaia e il puffer è d'obbligo.

    Forlario, quanti kW ha la tua caldaia ?
    Ultima modifica di GiuseppeRG; 27-09-2020 a 11:18
    alias Dott Nord Est

    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si
    qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

  6. #28
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    La termoboiler maxi e la omnia hanno tubi verticali e pulizia automatica.

    A si ora c'è anche il modello ibrido caldaia termoboiler a pellet tutto in uno + pdc esterna per integrazione.

    6000 kwh costano 1200 euro, molto meno se aggiunge impianto fotovoltaico a causa dello scambio sul posto, ancora in vigore (gli rimborsano 600-800 euro, almeno a me fanno così)

    Considerato il contesto, immagino prima deciderà per "le migliorie".

    Le info sulle pdc immagino le troverà già scritte "sul forum!!!" ! ed anche sulla T di lavoro possibili sui termosifoni chiaramente accesi h24....

  7. #29
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da scresan Visualizza il messaggio
    La termoboiler maxi e la omnia hanno tubi verticali e pulizia automatica.
    e funziona a pellet, come da certificazione

    ScreenShot001.jpg
    Ultima modifica di GiuseppeRG; 27-09-2020 a 22:26
    alias Dott Nord Est

    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si
    qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

  8. #30
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    no, è certificata per il pellet, per le emissioni ambientali.

    E' nata per la sansa ! con carico del braciere dal basso. Poi è arrivato il conto termico e le sue regole: i soldi fanno gola a tutti...


    https://www.ebay.it/i/273696848413?n...b0024247cb8419

  9. #31
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Scresan, veramente non male come caldaia ma non credo ne facciano ancora, giorni indietro li ho chiamati e mi hanno confermato di avere solo caldaie a pellet, anche sul sito ci sono solo loro, provero' a richiamarli non si sa mai. Ho gia' un impianto fotovoltaico da 3 Kw e un pannello solare da 300 lt. A casa avrei voluto installare dei condizionatori a pompa di calore per raffrescare l'ambiente in estate e riscaldare in inverno, ma mia moglie ha detto che non vuole condizionatori in giro per casa e io a malincuore obbedisco. Si, non mi resta che ottimizzare l'impianto sostituendo anche la caldaia (ho notato segni di corrosione), non questo anno in quanto e' quasi ora di accendere e non farei in tempo con i lavori. Attualmente osservo la magikfair della CTM, certo non mi fa impazzire, ma non trovando altro in giro.... Comunque con quella valvola rvl470 mi hai dato da studiare (sono anche elettricista, elettronico e informatico), prima o poi capiro' come funziona e se mi puo' essere utile.

    Giuseppe, la mia fornitura elettrica e 6 Kw trifase, la mia caldaia e' una CSI 40 d'alessandro, due giri fumo (errore mio), attualmente, non voglio stravolgere il mio sistema di riscaldamento ma ottimizzare l'attuale prevedendo anche la sostituzione del generatore.

  10. #32
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    scresan, ma dove l'hai trovata l'immagine che hai incollato ? seguendo il link non c'e', comunque se accetta anche la pezzatura dei gusci puo' andare bene lo stesso. Dimenticavo, volevo rimanere su una caldaia policombustibile anche per evitare di esser legato ad un solo tipo di combustibile. Dalle mie parti ci sono frantoi che nel periodo di molitura hanno gli impianti per fare il nocciolino (utilizzato una volta).

  11. #33
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    strano......
    sembra che i venditori dicano bruci tutto, mentre la casa madre che la produce, e quindi deve poi fare garanzia e assistenza, dice che non brucia tutto ma solo pellet.....

    Forlario, tu hai due problemi principali (se vuoi continuare ad usare gusci):

    1- caldaia estrememente sovradimensionata rispetto all'abitazione
    2- mancanza di puffer

    Vuoi continuare ad usare gusci e vuoi cambiare caldaia? Trova (se esiste) una con la pulizia automatica e ABBINA un puffer dimensionato.
    Come detto in post precedente, la soluzione del puffer si trova nel 99% dei casi, anche in situazioni in cui il proprietario "pensava" di non avere spazio (a distanza, frazionato, incassato, ecc ecc)
    Se vuoi ho una miriade di esempi del genere da mostrarti, tra gli infiniti lavori fatti.
    I gusci, come il nocciolino o la sansa, non sono combustibili di "facile gestione", quindi sovradimensionare una caldaia (nel tuo caso 20 kW bastano e avanzano) per poi farla andare in modulazione è errato. Infatti, in modulazione cala il carico combustibile, ma cala anche l'aria comburente, mentre con questi combustibili l'aria dovrebbe sempre essere ad alti livelli. La giusta soluzione è quindi una caldaia di "giusta" potenza che funzioni il più possibile alla max potenza e lavori su puffer dimensionato. In questo modo caleranno i consumi, avrai una cenere secca (anche se questi combustibili producono per loro natura tanta cenere) e una elevata facilità di pulizia.
    Ultima modifica di GiuseppeRG; 28-09-2020 a 08:39
    alias Dott Nord Est

    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si
    qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

  12. #34
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Giuseppe, ho inviato una email alla laminox chiedendo se le loro caldaie accettano solo pellet o combustibile con pezzatura piu' grande, vediamo la risposta.
    Si lo so che manca il puffer,ma male che vada posso consumare un po' di piu' ma su 700 euro di spesa annua non si notano.
    In effetti la casa e' su tre livelli, semi interrato, piano abitativo, e mansardina. semi interrato e piano abitativo di circa 125 mq calpestabili + mansardina circa 20 mq = 270 mq.
    Il semi interrato e' diviso in circa 80 mq taverna e il resto tra garage e lavanderia (in garage e lavanderia sono installati i radiatori ma non scaldo gli ambienti).
    Dai calcoli che avevo fatto, per scaldare tutti gli ambienti, mi servivano sui 36 kw, secondo la tua esperienza, quanti kw sarebbero necessari ?
    Si, non credo sia utile mantenere a lungo la caldaia in modulazione (in questo modello l'aria comburente e' sempre la stessa, quello che cambia e' l'apporto di combustibile).
    Secondo me e' meglio sovradimensionare la caldaia per poter farla lavorare ai 3/4 della potenza in quanto ritengo (non ho prove) che consumi di meno.
    Per migliorare il mio impianto devo portare a 65 gradi la valvola anticondensa e sostituire l'attuale caldaia con una tipo laminox (se si riesce a trovare).
    Se vuoi, puoi mandarmi in privato le marche di caldaie policombustibile con fasci orizzontali di tua conoscenza, nel caso non si trova una tipo laminox restano la sola alternativa .

  13. #35
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Forlario Visualizza il messaggio
    Scresan, veramente non male come caldaia ma non credo ne facciano ancora,....
    Non ne fanno, ma sono in vendita.

    https://www.ebay.it/i/273696848413?n...b0024247cb8419

    (vedi il link sopra??)

    Considera che le aziende vendono anche all' estero, laminox mi pare forte in francia, ma anche sud america, quindi producono diversi modelli per diversi mercati, e diversi combustibili!

    Come ti dicevo la maxi era nata per la sansa ( all' inizio aveva anche un problema con il braciere e pulizia, poi subito modificato, per problemi di "crosta" sulla superfici del braciere....), ma i gusci, pks e nocciolino non danno problemi del genere, di sicuro il nocciolino vergine di oliva brucia che è una meraviglia

    se

    bruciato con caldaia in modulazione a potenza massima (massimo!!) del 50-60% rispetto a quella di targa della caldaia calcolata a pellet.

    In pratica una 30 kw la usi bene col nocciolino massimo a 15-20 kw.

    parlo per esperienza diretta, dato che lo utilizzo da 6-7 anni, 130-150 qli anno... con "economica" soddisfazione!

  14. #36
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Forlario Visualizza il messaggio
    Giuseppe, ho inviato una email alla laminox chiedendo se le loro caldaie accettano solo pellet o combustibile con pezzatura piu' grande, vediamo la risposta.
    assicurati, per iscritto, che se si usa combustibile diverso da quello per cui la caldaia è stata certificata, garanzia e assistenza restino valide


    Si lo so che manca il puffer,ma male che vada posso consumare un po' di piu' ma su 700 euro di spesa annua non si notano.
    non è tanto per i consumi, ma per la "salute" della caldaia, la facilità di gestione, la minor produzione di cenere, ecc ecc

    In effetti la casa e' su tre livelli, semi interrato, piano abitativo, e mansardina. semi interrato e piano abitativo di circa 125 mq calpestabili + mansardina circa 20 mq = 270 mq.
    Il semi interrato e' diviso in circa 80 mq taverna e il resto tra garage e lavanderia (in garage e lavanderia sono installati i radiatori ma non scaldo gli ambienti).
    Dai calcoli che avevo fatto, per scaldare tutti gli ambienti, mi servivano sui 36 kw, secondo la tua esperienza, quanti kw sarebbero necessari ?
    dipende dalla classe energetica dell'abitazione e dalla zona climatica
    se tu oggi consumi circa 55 ql di gusci, significa che 20 kW bastano e avanzano


    Secondo me e' meglio sovradimensionare la caldaia per poter farla lavorare ai 3/4 della potenza in quanto ritengo (non ho prove) che consumi di meno.
    è l'errore che fanno in molti, specialmente se non abbinata a un puffer
    se abbinata a un'accumulo, l'errore del sovradimensionamento in qualche modo si compensa, ma diretta no
    si avranno infiniti on/off, con tutte le magnagne che questo comporta

    Per migliorare il mio impianto devo portare a 65 gradi la valvola anticondensa e sostituire l'attuale caldaia con una tipo laminox (se si riesce a trovare).
    e aggiungere un puffer dimensionato....
    su 270 mt di casa, lo spazio si trova, anche esternamente al massimo...

    Se vuoi, puoi mandarmi in privato le marche di caldaie policombustibile con fasci orizzontali di tua conoscenza, nel caso non si trova una tipo laminox restano la sola alternativa
    dopo averne installate 400/500 di caldaie con fascio orizzontale, non voglio più saperene....
    troppe grane, troppi problemi, troppo inquinamento per il 2020......
    il mio pensiero l'ho espresso in precedenza: usare oggi dei gusci per consumi così bassi, non ha nessun senso (se guardiamo l'inquinamento, non avrebbe nessun senso cmnq se non in impianti di una certa potenza dove i fumi sono filtrati)
    alias Dott Nord Est

    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si
    qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

  15. #37
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    scresan, ora ho scritto anche al venditore su ebay per sapere se brucia combustibile di pezzatura piu' grande del pellet. Il nocciolino che presi al frantoio lo pagai 18 euro al quintale ma la caldaia non lo digeriva bene, formava un blocco all'interno del braciere. Terminato il nocciolino sono tornato ai gusci che vanno benissimo e costano meno (13 euro q.le), unica controindicazione la cenere .....

    Giuseppe, non ho mai provato un impianto con puffer e non posso fare valutazioni, ma per quanto riguarda il mio impiantino preferisco lasciarlo cosi' com'e', con il riscaldamento collegato direttamente alla caldaia.
    Per quanto riguarda gli on/off, ho gia' modificato l'apporto di combustibile nel periodo di modulazione e prima che arriva a 75 gradi (temperatura caldaia) ce ne vuole. Riguardo all'inquinamento, io brucio combustibili naturali (e lo vedo), nel pellet siamo sicuri che sia tutta legna ?

  16. #38
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Forlario Visualizza il messaggio
    nel pellet siamo sicuri che sia tutta legna ?
    a questo serve la certificazione di un prodotto
    alias Dott Nord Est

    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si
    qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

  17. #39
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da scresan Visualizza il messaggio
    Non ne fanno, ma sono in vendita.

    https://www.ebay.it/i/273696848413?n...b0024247cb8419

    (vedi il link sopra??)

    Considera che le aziende vendono anche all' estero, laminox mi pare forte in francia, ma anche sud america, quindi producono diversi modelli per diversi mercati, e diversi combustibili!

    Come ti dicevo la maxi era nata per la sansa ( all' inizio aveva anche un problema con il braciere e pulizia, poi subito modificato, per problemi di "crosta" sulla superfici del braciere....), ma i gusci, pks e nocciolino non danno problemi del genere, di sicuro il nocciolino vergine di oliva brucia che è una meraviglia

    se

    bruciato con caldaia in modulazione a potenza massima (massimo!!) del 50-60% rispetto a quella di targa della caldaia calcolata a pellet.

    In pratica una 30 kw la usi bene col nocciolino massimo a 15-20 kw.

    parlo per esperienza diretta, dato che lo utilizzo da 6-7 anni, 130-150 qli anno... con "economica" soddisfazione!
    La dicitura policombustibile, non può più essere usta commercialmente dal 1 gennaio 2020. La TB è progettata e certificata per bruciare pellet A1. Non deve e non può essere bruciato qualsiasi combustibile per problemi di inquinamento ambientale e da quest'anno possono essere immesse sul mercato europeo, solo caldaie certificate per bruciare al massimo due combustibili, e il combustibile deve essere certificato, quindi che io sappia niente sansa nocciolino e altri sottoprodotti e scarti che non hanno una norma di prodotto

  18. #40
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Forlario sono sicuro brucerà solo pellet certificato nella sua caldaia, a norma di legge.

  19. #41
    PROFESSIONAL

    User Info Menu

    Predefinito

    come sogno il momento in cui i controlli seri diventeranno realtà.....................
    purtroppo, siamo in Italia, e al momento sappiamo come "vanno le cose".......
    ma pian piano ci stiamo arrivando, vedasi il CT2.0 che qualche anno fa era come una fiera, mentre oggi cerca di premiare solo impianti a norma e utilizzo serio dei generatori/combustibili
    alias Dott Nord Est

    la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si
    qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. Radiatori, caldaia GPL, la cambio?
    Da davide.bernardo nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 20-01-2017, 17:18
  2. Cambio caldaia
    Da Umbertacchio nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 17-12-2015, 22:06
  3. Timer caldaia o cambio parametri? - impianto con caldaia, solare e accumulo
    Da Marzi22 nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 37
    Ultimo messaggio: 02-11-2015, 13:46
  4. cambio la mia caldaia
    Da hawk nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 22-08-2014, 18:45
  5. Cambio caldaia
    Da simopunto nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 02-12-2012, 12:31

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •