Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 8 su 8

Discussione: Caldaia pellet + puffer - installazione completamente sbagliata (?)

  1. #1
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito Caldaia pellet + puffer - installazione completamente sbagliata (?)



    Buongiorno,
    in un mondo dove le persone che dovrebbero consigliarti dicono e fanno solo ciò che fa più comodo ai loro interessi (ogni riferimento agli installatori e venditori è puramente casuale), un'opinione oggettiva proveniente da persone che non hanno alcun interesse a dire l'una o l'altra cosa è ciòdi cui ho proprio bisogno in questo momento.

    Mi spiego, lo scorso anno ci spostiamo a casa nuova e sotto consiglio dell'idraulico di famiglia, data la grandezza della casa, decidiamo di installare il classico impianto caldaia pellet + accumulo da 800lt.

    Il tutto ha funzionato bene, anche se i consumi di pellet, a mio avviso, sono stati un po' alti. Ma questo è un altro discorso.

    Ora, la scorsa settimana è venuto il tecnico ufficiale della stufa a risolvere un piccolo problema, e dando un'occhiata all'impianto mi ha fatto notare che secondo lui c'è qualcosa che non va.

    Vi allego l'immagine con lo schema dei collegamenti dove ho omesso i collegamenti della fornitura di ACS in quanto per ora non la stiamo usando.

    In pratica, il tecnico sostiene i seguenti problemi:
    - l'acqua calda viene "pescata" dalla posizione sbagliata, ovvero troppo in basso, dovrebbe essere pescata da dove ho inserito la freccia con il punto interrogativo, o addirittura sul punto in cima al puffer.
    - La sonda, che attiva la caldaia se la temperatura scende sotto i 65° (o 60° non ricordo precisamente), si trova anche questa troppo in basso.
    - La sonda (questo l'ho notato io) è stata collegata ad un bocchettone errato, stando allo schema della Cordivari non dovrebbe essere collegata ad uno di quelli più piccoli?

    La domanda ora è, quali sono i problemi REALI che questa configurazione può arrecare? Capisco che non è corretta, ma devo dire che comunque l'impianto sta funzionando. Il consumo dello scorso hanno è stato di 4 bancali di pellet (70 sacche abancale) accendendo l'impianto a metà novembre e spegnandolo a fine marzo.

    Sto valutando se, a fine stagione, vale la pena far cambiare il tutto, con ciò che ne comporta (sostituzione tubi, svuotamento puffer, costo operazione, ecc ecc...).

    Vi ringrazio in anticipo e vi auguro buona giornata.

    impianto.PNG

    Link all'immagine originale: impianto — imgbb.com

  2. #2
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora il ritorno impianto va invertito al posto del ritorno della caldaia l'andata è giusta il termometro pompa va messo sulla stessa linea della mandata della pompa sul bocchettone che è vuoto sulla destra, poi non capisco perché non usi la tua sanitaria siccome stai scaldando casa è uno spreco comunque quattro bancali per stagione 6 nella norma è non sono così tanti Se vuoi ti mando foto al mio impianto

  3. #3
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Per me se usa l'impianto a temperatura "bassa" sta collegato bene come sta.
    L'unica accortezza che monterei io é una valvola termostatica per gestire la temperatura di mandata ai termosifoni, e basta.
    Per come è montato ora la sonda della caldaia é messa giusta, se inverti i ritorni di caldaia e termo va spostata più sotto.
    Per i consumi dipende da com'é fatta la casa, se indipendente o meno, se si tratta di appartamento o casa singola, dalle dispersioni e via discorrendo, ma 4 bancali in una stagione sono un consumo congruo, non mi sembra assurdo.
    Però mi ripeto, l'unica vera modifica che farei io é inserire una valvola termostatica sui termosifoni, regoli la mandata a 55 gradi fissi e vedi come ti ci trovi per una stagione.
    Per spendere soldi per cambiare tutto hai sempre tempo, anche perché per me (soggettivamente eh) non hai nulla da cambiare o modificare

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  4. #4
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    .... concordo, la presa per i termosifoni in basso garantisce una riserva per la produzione di acs nella parte alta del puffer.

    Chiaramente servono sempre:

    1- anticondensa sulla caldaia
    2- miscelatrice a punto fisso o anche climatica verso i termosifoni
    3- miscelatrice a punto fisso (43-54 °C) per ACS.

    Verifica se la centralina della caldaia ha la gestione di 2 sonde per il puffer e non solo una come impostata ora.
    I pozzetti per le sonde sono quelli "piccoli" ma è la stessa cosa se inseriti su un attacco libero, come ora.

  5. #5
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora grazie per le risposte, cerco di aggiungere qualche informazione in più:
    - i termosifoni di casa sono tutti forniti di valvole termostatiche (impostate a 5, tranne qualcuno a 0 pe gli ambiente che non usiamo proprio)
    - la valvola anticondensa sulla caldaia c'è (da 50°)
    - l'ACS teroicamente è fornita dall'impianto, ma al momento non la usiamo in quanto abbiamo uno scaldabagno a gas che ci fa l'ACS e usiamo quello (non paghiamo il metano quindi ho preferito non impattare sul consumo di pellet usando l'acqua calda del puffer)
    - casa, disposta su due piani indipendenti (un termostato ambientale per ogni piano)

    Domanda per bravo666: quando dici di impostare la temp di mandata a 55 intendi del termometro pompa o proprio dell'acqua che va all'impianto? Io sapevo che i termosifoni necessitano di 70° per scaldarsi bene.

    La centralini non credo supporti due sonde, ma posso verificare meglio.

    Aggiungo una cosa. Non ho ancora capito come sfruttare al meglio l'impianto, mi spiego: come conviene riscaldarsi? impostare una temperatura fissa 24 ore su 24? Impostare delle fasce orarie mattina/giorno/notte? Accendere alla bisogna? Noi siamo quasi tutto il giorno fuori casa per lavoro e rientriamo verso le 17/18.

    Grazie ancora!

  6. #6
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Esattamente, intendo mandare acqua ai termo a 55 gradi fissi.
    Se ora hai un termostato mandando alla massima temperatura dal puffer, senza miscelatrice, ottieni due effetti: il primo é di tendere a svuotare subito il sopra del puffer, il secondo é far lavorare di più la caldaia per mantenere la temperatura nel puffer stesso.
    Limando l'acqua a 55 fai girare per più tempo l'acqua nei termosifoni, limiti il più possibile la circolazione di polvere dagli stessi per i minori moti convettivi e in più ottieni un comfort superiore non subendo l'aggressivitá del calore immediato dato da termo a 70 gradi.
    In più io abbasserei il set della sonda caldaia, messa in quel punto va bene come fermo a 65 ma come avvio no, se quella sonda da solo l'avvio alla caldaia io la imposterei a 40/45, altrimenti se da il consenso all'avvio la metti sopra al puffer impostandola a 50/55.
    Ma come detto prima, visto che pari intenzionato a metterci mano per migliorare le cose, io la prima operazione che farei é la miscelatrice sui termo a punto fisso regolata a 55 gradi e facendo questo metterei la sonda della caldaia nel punto più alto impostando il consenso all'accensione a 55 la climatica é una ****ta (censura la parola f.igata [emoji23]) ma richiede un minimo di investimento tra centralina di gestione e valvola miscelatrice elettrica.
    Infine...io i riscaldamenti li gestisco in climatica h24, il mio impianto prevede una mandata dei termo da un minimo di 35 ad un massimo di 55 sempre, ho impostato i termostati in casa a 20 gradi e 19 dalla mezzanotte alle 6 di mattina, di modo da staccare una volta raggiunti, pensa che oggi che sta facendo fuori 12 gradi l'acqua sta girando a 38, la caldaia si é avviata una volta per un'oretta solo stamattina e i termosifoni partono una mezz'oretta ogni ora per mantenere i 20 gradi in casa

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  7. #7
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    domanda da voi metano ve lo regalano?

  8. #8
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Magari Diciamo che lo paga qualcun altro!

  9. RAD

Discussioni simili

  1. Risposte: 109
    Ultimo messaggio: 05-02-2019, 23:50
  2. Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 29-10-2015, 21:31
  3. Risposte: 31
    Ultimo messaggio: 13-02-2015, 09:21
  4. Installare un puffer o cambiare completamente impianto??
    Da cavallo_g nel forum Termostufe, Termocamini e Termocucine
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 03-09-2013, 17:32
  5. Nuova installazione: caldaia a pellet e puffer?
    Da zanna85 nel forum BIOMASSE
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 27-08-2013, 17:14

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •