Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 23 a 34 su 34

Discussione: Scelta e dimensionamento riscaldamento casa

  1. #23
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito



    Meglio dt30, così sfrutterai la condensazione al massimo.
    Per il discorso del suocero...non ha torto eh, non in senso assoluto, e non secondo una visione un pò datata del riscaldamento.
    Il suo ragionamento é corretto, a patto di usare impianto ad alta temperatura, cosa che nel 2020, se uno sta ristrutturando casa e considerando che per almeno altri 30 anni se non 40 non ci si dovrá rimettere mano su, risulta perlomeno un concetto obsoleto

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  2. #24
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho fatto un conteggio per la cucina soggiorno, vediamo se ho capito bene.
    Superficie 50 mq
    altezza 2,6 mt
    volume (50 x 2,60) 130 m3
    Coefficiente da moltiplicare 0,03 (case nuove ben isolate)
    Quindi 130 x 0,03 = 3,9 kw che ho arrotondato a 4 kw.

    Ho visto che la Faral fa il modello alba che è ad alto rendimento, a delta T 30 rende 100 watt a elemento pertanto 4 x 1000 / 100 = 40.
    Quindi per riscaldare la cucina soggiorno di 50 mq a delta T 30 occorrono 40 elementi giusto?

    Poi ad esempio un bagno ha un volume di 10 m3 x 0,03 = 0,312 kw per cui
    0,312 x 1000 / 100 = 3,12 pertanto qui servono 3 elementi.
    Sono corretti i calcoli?

  3. #25
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    A spanne si, mi sembra un pò basso il coefficiente ma se risulta quello dai calcoli del rivestimento che vai a fare quello é.
    Come mai la cucina soggiorno é così basso come soffitto? Recuperi in altezza dalle camere per la media di 2,75 per la questione abitabilitá?

    Edit: per i bagni personalmente aumenterei di un paio di elementi se possibile, il bagno caldo fa piacere a tutti, se poi risultasse troppo caldo lavorerai sui dententori

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  4. #26
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Il coefficiente è quello più basso, in tal caso si potrebbe utilizzare lo 0,04.
    L'altezza di 2,60 viene compensata dal salone che è 3 metri, comunque mi ha detto l'ingegnere che in alcuni comuni vista l'altitudine per contenere l'inquinamento è possibile avere ambienti a 2,6.
    La caldaia va bene con modulazione 1:8 o 1:10?

  5. #27
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    1:10 secondo me é il minimo dalla quale partire...come detto, ideale sarebbe 1:20, ma ovviamente il costo sale e non di poco rispetto a una 1:10...
    Scegli in base al budget che vuoi destinarci a questo punto, più é in grado di modulare verso il basso e meglio é per il funzionamento in climatica, assicurati che sia dotata di sonda esterna e termostato interno per comandarla e programmarla e che faccia anche da sonda interna

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  6. #28
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quindi scegliendo una caldaia da 24 kw con rapporto 1:10 il minimo dovrebbere essere 2,4 giusto?
    Ti ringrazio per i consigli mi stanno servendo tantissimo.

  7. #29
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quanto sará il massimo assorbimento della casa? I tuoi termosifoni, fatti i conti dell'esigenza e il calcolo degli elementi, quanti kw potranno rilasciare all'ambiente?
    Perché metti caso che rilasci 6kw in totale, avrai bisogno nei periodi meno freddi di modulare verso il basso il più possibile, e magari 2,4 kw saranno troppi per consentire alla caldaia di rimanere accesa evitando gli on/off...
    Comunque si, in linea generale una 1:10 é lo standard, ma come detto se puoi permetterti qualcosa che moduli di più sarebbe meglio.
    Poi alla fine si parla di differenze minime di consumo annuale, non é che se prendi una 1:10 invece di una 1:20 vai a spendere per forza il doppio in riscaldamento, magari si tratterá di roba di poche decine di euro, magari no

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  8. #30
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho visto che la Condens 2300 della Bosch ha un rapporto 1:10 e ha un buon prezzo. Certo la 1:20 sarà più efficiente però se costa parecchio in più non so se vale la pena

  9. #31
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Prova a vedere e farti fare dei preventivi in merito.
    Certo, se devi spendere il doppio allora ci devi pensare bene, ma se la differenza é accettabile converrebbe senza dubbio quella che modula di più, un buon marchio non esageratamente costoso.
    Prova a vedere se il tuo rivenditore di fiducia tratta la italtherm city top, e soprattutto se hai l'assistenza vicino.
    Qualsiasi marchio scegli alla fine devi assicurarti soprattutto riguardo l'assistenza vicino casa tua

    Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk

  10. #32

    Predefinito

    Ematt la casa esiste già dal punto di vista catastale o è proprio nuova costruzione?
    Se esiste aspetterei i chiarimenti sull’ecobonus Ecobonus al 110%, ecco le regole per l'edilizia. Super sconto su infissi e condizionatori solo nell'ambito di lavori strutturali - la Repubblica
    Magari riesci a sfruttarlo e ti permette di fare i lavori al meglio senza problemi di budget
    FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

  11. #33
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Ti ringrazio per l’info ma è una nuova costruzione.
    Invece vorrei un parere su un altro modo di calcolo sui radiatori.
    Stanza 18 mq
    Altezza 2,7
    18 x 2,7 = 48,6 m3
    temperatura di progetto +5 (Zona climatica d Sicilia)
    temperatura desiderata +20
    differenza +15
    cofficiente K di dispersione 1 (va da 0,6 a 4, nel range 1-1,9 è per le case discretamente isolate)
    Quindi avremo 48,6 m3 x 15 x 1 = 729 kcal
    729 kcal = 0,84 Kw ( 1 kw= 860,61 kcal)
    0,84 kw = 840 watt
    Quindi per questa stanza servono radiatori che arrivino a 840 watt.
    Va bene questo calcolo?

  12. #34
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma visto che la casa è nuova perchè non mettere una pompa di calore ? Ventilconvettori al posto dei radiatori ? Ok costano di più ma se sei in sicilia finirai per mettere gli split per il raffrescamento o no ?

    Non è stato affidato il calcolo ad un termotecnico ?
    La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

Pagina 2 di 2 primaprima 12

Discussioni simili

  1. Scelta PDC riscaldamento e ACS per casa 100mq
    Da dadebian nel forum Pompe di Calore e Condizionatori
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 03-02-2020, 18:42
  2. Aiuto scelta riscaldamento prima casa
    Da zibobbalibbo nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 24
    Ultimo messaggio: 28-11-2016, 12:07
  3. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 25-10-2014, 21:44
  4. Nuova casa in bioedilizia e scelta riscaldamento
    Da onipip nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 29
    Ultimo messaggio: 28-10-2013, 14:44
  5. Casa nuova = scelta riscaldamento
    Da mr.fili nel forum Caldaie a Gas (metano-GPL)
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 01-02-2013, 09:56

Tag per questa discussione

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •