Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Pagina 45 di 45 primaprima ... 25313233343536373839404142434445
Visualizzazione dei risultati da 969 a 972 su 972

Discussione: FER: coprire il fabbisogno energetico nazionale

  1. #969
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito



    Quote Originariamente inviata da diezedi Visualizza il messaggio
    In DC sarebbe più fattibile ed energeticamente conveniente,sbaglio troppo?
    La fattibilità già esiste adesso con l' alternata. Le smart grid ne sono la prova.
    Per il discorso energetico bisogna valutare tante cose. Trasformare l' alternata in continua ha un costo, sorattutto se voglio farlo ad alti fattori di potenza, poi devo comunque usare regolatori di carica per gli accumulatori, poi devo riconvertire in alternata per alimentare un'abitazione... Non so fino a che punto convenga, economicamente parlando. Per i 48 volt lascerei perdere.... in casa avevo realizzato un bus DC a 320 volt dal quale alimentavo tv, pc e linea luci (solo lampade fluorescenti compatte o led). Il vantaggio era legato alla più semplice realizzazione dell' inverter che non aveva lo stadio dc-ac e rendimenti di conversione più elevati, comunque poco più alti di un inverter dc-ac commerciale di buona fattura.
    Il diavolo si annida nei dettagli.

  2. #970
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Però le smart grid con l energia nucleare io non la vorrei.Nessuna conversione TUTTA casa in DC.Cosa è ASSOLUTAMENTE necessario che sia in AC?Anzi eliminare tutti i raddrizzatori/traformatori AC/DC(saranno contenti i videogamer).Per le luci non credo neppure serva cambiare radicalmente l impianto.48 v SOLO per la soglia di pericolosità in V.Ora capirai quanto sono ignorante in materia,ma se vorrai rispondermi lo stesso mi farebbe piacere,cosa mi dici di quello che ho chiesto QUI (post132/133).QUI (e solo qui) DOMANDE e dubbi ...anche per te e il solo motivo per cui utilizzare le due polarità.Mi risulta che anche nella vecchia URSS avessero linee di distribuzione in DC,ora non so.E comunque i generatori (TRADIZIONALI)stessi hanno avrebbero la stessa efficenza nel produrre AC o DC ?Tanto lavoro per voi elettricisti ma alla fine dopo tot anni io credo che il risparmio in euro,ma sopratutto energetico ci sarebbe.Allora sarebbe si micro generazione distribuita.Purtroppo come già detto però secondo me fattibile per molti ma non per tutti(citta/grosse industrie energivore +/- la vedo dura).
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

  3. #971
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Ripeto che i vantaggi della trasmissione in DC sono legati alle minori perdite di rete (assenza di cadute di tensione induttive e correnti di dispersione capacitive) e assenza di stazioni intermedie per la compensazione della potenza reattiva e il controllo della tensione di linea.
    In definitiva la trasmissione in dc è conveniente per lunghe tratte o tratte sottomarine dove si usano lunghe linee in cavo. Le minori perdite e il minor costo di un elettrodotto DC devono coprire il maggior costo dei sistemi di conversione.
    Per generare grosse potenze, invece, si usano gli alternatori.
    Il diavolo si annida nei dettagli.

  4. #972
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Post

    Scusatemi se sono sempre a rompere i ...,ma non sono proprio ancora convinto di stare sbagliando del tutto perciò son qui a chiedere se qualcuno è in grado di recuperarmi questo documento che non ho capito se è del RSE ... Topics ... oppure del sito ...quotidiano ....,che però è a pagamento http://www.aeit-taa.org/Documenti/RS...e-continua.pdf ....quello che mi interessa è il documento ..reti .......Mi pare di capire sia del RSE,ma non riesco a trovarlo.
    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

Pagina 45 di 45 primaprima ... 25313233343536373839404142434445

Discussioni simili

  1. fabbisogno energetico abitazione
    Da dafrasaga nel forum Solare TERMICO
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 05-12-2006, 18:13
  2. fabbisogno energetico italia
    Da fabio ugo nel forum [CHIUSA]DIALOGHI e NEWS sull'energia solare
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 06-06-2006, 13:01

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •