Mi Piace! Mi Piace!:  2
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 3 di 8 primaprima 12345678 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 41 a 60 su 143

Discussione: QUI (e solo qui) DOMANDE e dubbi

  1. #41
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito



    Senti facciamo così... proviamo a "estrapolare" con la "materia grigia"......
    Supponiamo che il tester era appunto su Volt e quindi le tue letture prima e dopo la resistenza sono in questo ordine di grandezza. Se la resistenza di misura da te usata è 1 ohm, abbiamo
    caduta di tensione = tensione prima della resistenza (rispetto filo nero / negativo) - tensione dopo la res. (risp. filo nero / neg.) = 3,19 - 2,95 = 0,24.. corrente che ci passa ...applico le tue formule rovesciate: I = dV / R = 0,24 / 1 = 0,24 A = 240mA. In tal caso la corrente media x led, dato che sono 14 e in parallelo, ...circa 240mA / 14 = 17,2mA circa.
    Supponendo invece che il 2,95 a cusa di un errore, ovvero la "rotazione" 6 con 9 (le misure precedenti riportavano tensione sui led media 2,65.. che è la stessa "dopo" la resistenza!), era appunto invece un 2,65... il calcolo di prima darebbe I = (VprimaR-VdopoR ) / R = (3,19 -2,65)/1 = 0,54 A = 540mA.. che diviso 14 fa circa 38,6 mA a led.

    Assumiamo prudentemente un valore tra i due ma molto più prossimo al primo... facciamo 20mA... e assumiamo una tensione di alimentazione sui 3V (due pile 1,5 in serie) che è cmque maggiore di quel eventuale 2,95V.. ed assumiamo momentaneamente x buona la tensione sui led di 2,65V, invece.. calcoliamo una resistenza per far accendere i leds, sempre come da tue formule.
    Allora deltaV = 3-2,65=0,35V o 350mV ..corrente dell'intera pcs con i led (recupero del 1o circuito) 20mA x 14=280mA.. resistenza da usare 350mV/280mA = 1,25 ohm.. questo valore non è molto distante da quello usato x la misura.. se usi quello ottieni 350mA che fa (/14) 25mA a led circa.
    Allora potresti provare (rispettando le polarità) ad alimentare con due pile in serie da 1,5V (o alimentatore di tensione "certa" di 3V) e limitando con la resistenza usata per la misura, posta in serie. ... e vedi se la luce che fanno ti sembra simile alla precedente.

    Vediamo se puoi tenere acceso il tutto per un po.. a tal fine bisogna vedere se la R gestisce la potenza ai capi... abbiamo detto che con 1 ohm dovrebbero passare 350mA circa. La P sulla R la possiamo calcolare come tensione ai capi x corrente.. ma la tensione ai capi è data dalla corrente x il suo valore resistivo.. quindi: P = dV x I ...> dV = R x I ....> P = (R x I) x I = R x I x I ....(o "I" al quadrato).. quindi P = 1 x 0,35 x 0,35 = 0,1225 W = 122mW circa... usiamo un fattore "correttivo"/prudente x2 ..ergo se la resistenza è 1/4 di watt o più (e lasciata "respirare") va bene.
    Prova del 9: potenza fornita dalla bat = Vbat x I = 3 x 0,35mA =1,05W... potenza ciucciata dai leds Vleds x I = 2,65V x 0,35A = 0,9275W.. differenza (quella buttata sulla R) = 1,05 - 0,9275 = 0,1225..ok torna!

    Usando 9V puoi intuire che la R deve essere molto più grande.. ma anche la P buttata su di essa, quindi nel caso facciamo una modifica al circuito... intanto se ti va di provare così (due pilette si trovano con facilità... e la R ce l'hai già)

  2. #42

    Predefinito

    Ostregheta mi è venuto il cimurro, nottetempo studio per bene la sfilza di dati che mi hai postato, poi ti dico.
    In effetti c'è un altra forma di disturbo che non mi fa mollare, quella frase fuori post, sembra ricordarmi chi ero.

  3. #43

    Predefinito

    Ho digerito lo scritto, ma al tempo stesso non ho più nulla che funzioni da misurare, cosi "prendi quel led la e mettilo quà" di due ne ho fatto uno, sempre con 14 led.
    Naturalmente i circuiti pilota non vanno più, meglio faccio senza, per non bruciare quel che è rimasto usando una resistenza risultata dai calcoli, non per mancata fiducia s'intende, ma per prudenza, ho iniziato le prove con: a monte le solite batt. 4.81V ed in serie al + cioè dal + batteria al + circuito led, ho interposto una resistenza da 100 ohm 1W, risultato una debole luce, con quello che ho sono riuscito a mettere in serie 3 resistenze da 15 hom 5 W cad. e la luce fu, come su un tavolo verde me la gioco, ne tolgo una e la luce è più viva, ne tolgo un altra cosi resto con R= 15 ohm 5 W, la luce è più viva che mai, forse troppo, opto per due resistenze da 15 ohm cad. son più tranquillo.
    Eseguo una misura in entrata cicuito led accesi, indi dopo le resistenze, puntale meno su meno e rosso su più, tester su scala 20 Volt e rilevo 2.95V, subito dopo misuro a monte delle resistenze rilevo, sempre con cicuito acceso, 4.42 V .
    Non sbaglio ho bloccato tutti i puntali con dei coccodrilli la misura è certa, questo circuito di 14 led alimentato da 3 batt. AAA tot. 4.81V ed inetrposto in serie alla alimentazione due resistenze da 15 ohm 5W cad. funziona con 2.95 V di alimentazione.
    Adesso giusto per capirci qualcosa dovrei passare alla misurazione dell'assorbimento, ma come già accennato la resistenza interna dello strumento potrebbe fregarmi, indi mi accontento e lascio a te usare la materia grigia con i dati a disposizione, cosi vedi se con l'impostazione ultima, sono a rischio cottura o vado tranquillo.
    Alla luce dei dati più su citati, dato che conosco la tua pazienza, ti sarei grato se mi postassi tutta la trafila, come hai ben fatto con l'ultimo post, per arrivare agli ohm della resistenza da interporre con una alimentazione di 9V, cosi leggendoti imparo ancor di più e non vado a rischio cottura, ciao e grazie.

    Edited by vince1948 - 8/11/2007, 08:46

  4. #44
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Oooooo...
    allora sembrerebbe che la tensione sui leds si attesta (intorno alla corrente attuale) sui 2,95V .. e non 2,65V.
    Allora vediamo: 2 R in serie da 15 ohm fa sui 30 ohm (tolleranze a parte)... direi che un tester/amperometro puoi metterlo in serie... dubito inserisca + di una manciata di ohm e percentualmente (visto i 30..) è accettabile x un averifica..

    Cmque la corrente dovrebbe essere:
    ...vediamo ...caduta sulla R =4,81V (supponiamo stabili ..e anche con carico..)-2,95V=1,86V.. allora la corrente totale dovrebbe essere dell'ordine di 1,86V/30ohm=0.062A.. ovvero 62mA.. che x ogni led fa circa 62/14=4,4mA . Se usi solo 1 resistenza, assumendo uguali le tensioni (la bat sarà invece un po + bassa...e quella led un po + alta.. quindi il deltaV sarà lievemente + piccolo..ed anche la corrente che vado a citare) il doppio (deltaV uguale, R dimezzata) ..ovvero sui 120mA totali e 8-9mA a led.

    Vediamo alla P dissipata.. che si può calcolare (rigiarando in altro modo le formule dei precedenti messaggi) com e VxV/R..ovvero 1,86x1,86/30 nel primo caso ovvero 0,11W (ed essendo 2 R ce ne saranno 55mW ognuna circa, mentre 0,23W con solo 1a R (nota che la potenza è solo doppia... ma su una sola resistenza.. quindi rispetto prima si passa da 55mW al ...quadruplo sulla singola R..ok tutto torna!)

    Ritornando al circuito con 1 ohm di misura...assunto che erano 2,95V e non 2,65.. la corrente si attestava sui 17mA a led... quindi direi che dai 4,4 attuali (o 8-9 se usi solo 15ohm) puoi salire se l'intensità luminosa non ti soddisfa...

    Vediamo di "ottimizzare".. allora con 4,8V o giù di li non si possono fare "serie" di led (tipo 7 in parallelo...messi in serie con un altro gruppo di 7) perchè la tensione di 2,95V x 2 (nel caso di serie di due "lotti") farebbe 5,9V... tuttavia con 9V è possibile (anzi lo consiglio).
    Diverso è x una serie di 3:
    -1) come si divide 14 x 3?
    -2) 2,95 x 3 fa 8,85V. Questo è troppo vicino ai 9V nominali: da una parte significa che con bat un po scarica "cicia".. dall'altra un difficile calcolo della resistenza (+ chje altro una piccola variazione della Vbat implica un gran % della variazione della deltaV sulla R.. essendo questa "piccola".. quindi una grande variazione della corrente. ..e quindi della luce)

    Cmque con 2 serie di 7 a 9V dovrebbe essere ok (considera ovviamente una corrente metà nei calcoli, visto che sono solo 7 led in parallelo... e una tensione doppia di questi, visto i 2 lotti in serie) . Per trasformare il circuito stampato ()taglia & cuci) possiamo vederlo insieme...

  5. #45

    Predefinito

    Ritornando al circuito con 1 ohm di misura...assunto che erano 2,95V e non 2,65.. la corrente si attestava sui 17mA a led... quindi direi che dai 4,4 attuali (o 8-9 se usi solo 15ohm) puoi salire se l'intensità luminosa non ti soddisfa...

    Ho capito bene? se voglio più intensità luminosa "posso salire" è inteso in mA e quindi resistenza minore di 15 ohm.
    ------------------------------------------------------------------------------

    Non capisco perchè non sei del parere di alimentare il circuito, con la debita resistenza, a 9V cosi come è composto ora, e proponi altre soluzioni.

  6. #46

    Predefinito

    La prova eff. con il tester posto su 200mA, in serie prima delle resistenze, cioè puntale rosso su + batt, puntale nero su prima resistenza, in serie due da 15 ohm cad. che a sua volta vanno al + del circ. led,
    da 38.8,
    la stessa misura dopo le resistenze, cioè puntale rosso su ultima resistenza e puntale nero su + ingresso circuito led, da 42.2,
    ora ci capisco ancor meno, però fa na bella luce.

  7. #47
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    C'è una certa differenza tra calcoli e misure...
    potrebbe essere che i 4,81V sono a vuoto.. e a carico scendono, quindi il deltaV sulle R è più basso e di conseguenza la corrente... 38,8 invece di 62 non è a mio avviso imputabile alla resistenza interna "di misura" del tester.
    Quello che è strano è come in un circuito in serie si misura 38,8 in un punto e 42 nell'altro..mahhhh ..forse qualche falso contatto sui puntali/ossido, ecc.

    CITAZIONE
    Ho capito bene? se voglio più intensità luminosa "posso salire" è inteso in mA e quindi resistenza minore di 15 ohm.

    si, se i valori calcolati con i dati di "1 ohm" erano giusti puoi salire un pochino.

    CITAZIONE
    Non capisco perchè non sei del parere di alimentare il circuito, con la debita resistenza, a 9V cosi come è composto ora, e proponi altre soluzioni.

    Vediamo se riesci a darla tu la risposta.
    Supponiamo che facciamo assorbire al circuito globalmente 140mA (R ovviamente minore di 15 ohm... sui 10 con 4,5Vbat circa), con 14 led in parallelo
    1a domanda: quanto assorbe (mediamente) ogni singolo led?
    2a domanda: supponendo Vbat nominale 4,5V che potenza fornisce la bat?
    3a domanda: supponendo Vled 2,95V che potenza "usa" l'insieme di led?
    4a domanda: che potenza dissipa/ butta via la R?

    poi vediamo a 9V con la stessa configurazione:
    5a domanda: che valore deve assumere la R per garantire la stessa corrente del caso 4,5V?
    6a domanda: che potenza fornisce la bat?
    7a domanda: che potenza "usa" l'insieme di led?
    8a domanda: che potenza dissipa/ butta via la R?

    ora vediamo di fare una serie di due lotti di 7 led in parallelo iascuno.
    9a domando: che corrente globale assorbe un lotto di 7 led parallelo se ogni led viene fatto funzionare con la corrente con cui funzionava nel vecchio schema (14 in parallelo)
    10a domanda: mettendo due lotti da 7 led parallelo ..in serie, quale è la corrente totale che deve venir fornita dalla bat / R?
    11a domanda: e quale è la tensione dei due lotti in serie?
    12a domanda: quale dovrà essere il nuovo valore di R?
    13a domanda: in questa configurazione che potenza "usa" l'insieme di 1 lotto di led?
    (14a domanda: e che potenza usano globalmente i due lotti?)
    15a domanda: che potenza dissipa/ butta via la R?
    16a domanda: che potenza fornisce la bat?

    17a domanda: quanto differisce la potenza "usata" globalmente dai leds nella vecchia configurazione (14 //) alimentata a 9V rispetto a quella "usata" globalmente (da tutti e due i lotti ogniuno di 7 led in //) della nuova configurazione a 9V?
    18a domanda: quanto infine differisce la potenza fornita dalla bat 9V se si usa la vecchia configurazione (14//) rispetto alla nuova configurazione ( 7// + 7//)?
    ------

  8. #48
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Per modificare eventualmente la pcs pe 7// + 7// può fare così:
    tagli nei punti 1-2-3-4-5-6 come da figura:
    image
    le piste "isolate" tra loro le ho colorate in modo diverso (circa..). Nota la pista in giallo in alto a sx, quella grigia in basso a dx.. e quella del filo negativo complatamente isolata a dx (azzurro)
    Nota che il blu collega SOLO 7 led... 6 di questi hanno il positivo connesso già insieme da quella rosa (ed isolato da tutto il resto) e il settimo da quella gialla (che andrà quindi collegatoa con la rosa).
    Nota anche che la rossa collega il positivo di tutti gli altri sette. Di questi poi i primi 3 in alto (dx) hanno il negativo già in comune tra loro- colore nero- (ma scollegato dagli altri..) e così pure quelli centrali -sempre in nero-. L'ultimo dei sette è quello "isolato" in basso a dx -colore grigio.

    Adesso non rimane che collegare il tutto come da figura:
    image
    Il ponticello C collega il positivo rosa della prima serie di 7 led, eccetto quello giallo in alto a sx, al negativo di 4 led (centrale) della seconda serie.
    Il ponticello B collega anche il rimanente in alto a sx (giallo)
    il ponticello A collega poi anche il negativo dei 3 led in alto della seconda serie
    il ponticello D collega l'ultimo in basso a dx della seconda serie
    Il positivo è già collegato al filo rosso, mentre il filo negativo (pista azzurra) dovrà essere collegato in qualche punto con la pista blu (io lo ho indicato in basso con "gnd")

    Se non ho sbagliato qualcosa dovrebbe essere ok.

    ---
    i collegamenti è meglio farli con filo isolato (eccetto ovviamente zona di saldatura) per evitare "corti" con le zone che scavalca se è schiacciato (esempio rimontando il fanalino) successivamente contro la pcs.

  9. #49

    Predefinito

    Quello che è strano è come in un circuito in serie si misura 38,8 in un punto e 42 nell'altro..mahhhh ..forse qualche falso contatto sui puntali/ossido, ecc.
    --------------------------------------------------------
    é no, stavolta tutto è pulito e fermo, niente di ossidato o falso contatto, difatti sono andato nel pallone quando ho letto e riletto e riprovato la misura con il tester, per sfizio ho provato ancora ora, uguale, perchè?

    In merito alla serie di domande, in special modo da 1/4
    le risposte le hai gia date tu post indietro, basta scopiazzare il metodo.
    Sono molte le domande della seconda serie 5/18, che mi mettono in difficoltà, è meglio che posti tu tutte le risposte, le esponi cosi dettagliate che leggendole e confrontandole con i miei conti riesco meglio ad apprendere, il metodo domanda/risposta è rifiutato dal mio neurone.
    ---------------------------------------------------------------
    In merito alla fattibilità della modifica circuito non ho problemi, prima però devo, con la tua risposta, convincermi della convenienza.

  10. #50

    Predefinito

    hoo là, questa sera giro con il nuovo fanale.
    Scartato il cs di comando, al posto del tasto un interr. nel fanale una resistenza da 15 ohm 5W collegati i fili che vanno sino a dove c'era il/la dinamo, una scatolina contenente il gruppo pile 3x 1.5 AAA et voilà
    la luce accola quà.
    Non mi resta che attendere le disposizioni e calcolo per inserire una batt. da 9 V che credo più longeva e potente al punto di alimentare anche il fanalino posteriore, ed ho finito, mi sun chi.

  11. #51
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    io avrei da chieder un consiglio:
    vorrei motorizzare elettricamente una bici: pensavo di utilizzare un motore da 24v (come consigliato vedi effetto joule) 240W circa , batteria.. pensavo quasi sicuramente al piombo (la piu economica se sbaglio ditelo) 44A per un ora abbondante di autonomia, quello che mi è meno chiaro è come e cosa usare per regolare il motore.
    240W significa approssimativamente che parto pedalando ma poi una velocità di 20-25 km/h li manteine da solo?
    mi scuso se ho errato con unita di misura o giu di li ma sono un po' arrugginito
    ho scritto in questo spazio e non nel3d veicoli alternativi perchè quello che mi interessa in particolare è il primo punto e mi sembra abbastanza specifico

    grazie in anticipo e ciao!! :D

  12. #52

    Predefinito

    Bè se c'è riuscito con cosi poco, http://www.webalice.it/c.designer/fai_da_t...i_elettrica.htm
    il tuo progetto anche senza variatore con il solo interr., basta iniziare con una spinta, andra come un fulmine.

  13. #53

    Predefinito

    Orfeus, ora non mi lembicco più il neurone per calcolare ohm e W, clicca qui sotto.
    http://www.ingb.it/led/

    Indi il calcolo con alimentazione da 9V ed un prudenziale 9mA, da:
    http://img206.imageshack.us/img206/2904/calcolortd3.jpg

    con alimentazione da 4.8 14 led i conti tornano:
    http://img152.imageshack.us/img152/250/rcon14ledsn6.jpg


    ma non tutti, mi riferisco alla prova con un solo led:
    http://img152.imageshack.us/img152/6194/runledvp2.jpg

    Edited by vince1948 - 10/11/2007, 09:30

  14. #54

    Predefinito

    Operazione completata, l'ambaradan è composto, con il materiale che avevo, cosi:
    Fanale davanti 21 Led bianchi + 2 Led rossi, due R da 15 ohm 5 W cad. il tutto nel fanale, alimentazione tramite filo nel telaio sino a meta bici poi continua tramite parafango in alluminio, sino alla scatolina di comando che alimenta il tutto, questa contiene una batt. 9 V ed interr. on off, che a sua volta alimenta, comanda, il fanalino posteriore, composto da 5 Led rossi, qui ho interposto una resistenza da 100 ohm.
    Il tutto funge a meraviglia, ora non mi resta che afffinare la cosa con delle resistenze più appropriate, mò faccio le foto e posto.
    Se ci sei batti un colpo, ciao.

  15. #55

    Predefinito

    Fotografare in garage non è il massimo....


    image

    image

    image

    image

    image

    image

    image

  16. #56
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    ma se io volessi mettere un variatore che dispositivi posso usare? è questo quello che chiedevo in particolare

    ps carina la bici ma non ho capito perchè hai postato le ruote

  17. #57

    Predefinito

    CITAZIONE (0rfeus @ 12/11/2007, 11:47)
    ma se io volessi mettere un variatore che dispositivi posso usare? è questo quello che chiedevo in particolare

    Di che variatore stai parlando?

    ps carina la bici ma non ho capito perchè hai postato le ruote

    Forse volevo far vedere il coll. dal parafango

    PS: se sei tu nella foto, capisco il perchè di tutti ste neuroni, hai l'eta di mio figlio, che fortuna sfacciata!!!

  18. #58
    Novizio/a

    User Info Menu

    Predefinito

    mi hai risposto qualche post piu sopra, parlavo di fare una bici elettrica.
    pero probabilmente non hai collegato le cose perchè nel frattempo ho cambiato foto (mi sono iscritto da poco).

    la domanda è ancora valida. :P

    ps come che fortuna anche tu hai avuto la mia eta e io avro la tua si spera eh eh
    ciao!

  19. #59

    Predefinito

    E' si che ho fatto confusione, scusa.
    In merito al variatore non mi ricordo più cosa ho usato quando ho messo un motore elettrico sul velosolex, credo sia stato uno di quegli aggeggi di una volta, fatti a conchiglia in ceramica che in base alla posizione del pistolino centrale girando variavi la luminosità della lampadina, se trovo gli appunti li posto.

  20. #60

    Predefinito

    Ora ricordo, cancella il variatore ceramico, quello che ti occorre l'ho costruito prendendo spunto dalla rivista nuova elettronica, per ora ho trovato quello in corrente alternata.....mò cerco.

    Qui c'è qualcosa

    http://www.itisprimolevi.it/lavori/Variato...20con%20PWM.pdf

    http://web.tiscali.it/i2viu/electronic/electron.htm

  21. RAD
Pagina 3 di 8 primaprima 12345678 ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •