Mi Piace! Mi Piace!:  0
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3

Discussione: FIAT SEICENTO Elettra: "gatmetodo" (riallineamento veloce dell'indicatore SOC)

  1. #1
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito FIAT SEICENTO Elettra: "gatmetodo" (riallineamento veloce dell'indicatore SOC)



    moderazione (gattmes):
    Per altre discussioni relative alla Seicento vedere l'elenco / Concernig other threads about Seicento see index: informazioni mappa sezione / informations section map


    [Messaggio originale del 23-06-2008, 19:36 qua]
    IL Cb assume un rendimento di ricarica del 90%... e il BM è un contaelettroni (Coulomb counter...hhhaaahh vecchi ricordi...forse un bv sfumato...vabbè..) ovvero guarda quanta I esce o entra nelle bat.... tuttavia "abbassa" il livello se gli elettroni contati non "tornano" con altri parametri...
    ...in alcuni casi questo può essere giusto (la bat ha perso capacità) in altri un po meno...
    ..allora alla successiva ricarica l'indicatore non raggiunge il 100%..
    Il libretto uso e man. dice che se accade (e non è vero/costante) allora dopo una decina di cicli pian piano risale (hai voglia di 10 cicli dico io...)
    Allora c'è un trucco per "riportare su" l'indicatore.
    Serve un alimentatore da banco con la limitazione di corrente lineare e regolabile e del filo.
    Se non avete la limitazione di corrente come su usate un alim normale (magari regolabile) e una resistenza di carico opportuna. Se non avete l'alim va bene una bat (auto) e la resistenza di carico per far passare 3-4A (luce anabba/abba.).
    Se non avete il filo....beh... insomma!
    Prendete il filo e fate qualche spira (3-5) intorno al sensore di corrente
    (aprite il vano dietro e in concomitanza dei grossi fili rosso e nero c'è un "anello" dove dentro passa uno dei due fili..non ricordo quale a memoria..ma non importa)
    ora collegate il filo all'alimentatore (e res./lampada, se serve) e fate passare dentro corrente CONCORDE con quella di carica (lo vedete dall'indicatore a dx sul cruscotto: se concorde aumenta quella di carica, viceversa diminuisce)
    In questo modo "ingannate" la BM circa la corrente di carica (non esasegare con i fili e la corrente... max 5 spire e 3-4A... o 3 spire e 5-6A... insomma un porodotto spire x ampere= 15-20 max)
    ATTENZIONE PERÒ: se l'indicazione diversa da 100% era VERA, rischiate di rimanere per strada, infatti nell'uso ad un certo punto l'indicatore calerà bruscamente in zona riserva ... siete avvisati!

    NB di questo voglio il copyright!.. lo chiameremo "gatmetodo"...(non serve seguire le indicazioni dei "manuali" Fiat, ovvero scaricare a 0 le bat con BM staccato e poi ricaricare con BM attaccato.. che poi è quello indicato anche da RomeoII..
    Questo si può fare in ogni condizione di carica e senza staccare niente)

    -----------------------------------

    ..tecnicamente il "gatmetodo" può funzionare sia in ricarica che durante l'uso (con corrente di segno opportuno).
    In pratica si fa leggere al BM una corrente che è la somma di tutti i ..."fili" ( leggi spire) che passano nel sensore di corrente!
    Quindi se durante la fase di carica si fa passare una corrente "concorde" con quella che va alle bat.... il BM crede che entrano più ampereora.
    Tuttavia è possibile anche usare una corrente "discorde" durante la vase di scarica... il BM crederà che saranno usati/consumati meno Ah.
    Notare che, dato che la I di carica è di segno opposto alla I di scarica per le batterie,.... ma anche x il controller... e infine per il sensore di corrente... allora la corrente "da sommare" (nei 2 casi sopra esposti) sarà SEMPRE nello stesso senso.

    Per ragioni pratiche è consigliabile agire nella carica, viceversa va approntato un gatmetodo ....portatile......

    Tuttavia ricordo che se il problema è il BM, allora ad un certo punto l'indicatore scenderà improvvisamente ... con i problemi di limitazione evidenziati.

    Personalmente ho avuto modo di notare che quando viene data per scarica la bat.. e misurando con tester appena spento tutto e alla velocità della luce (onde evitare che le bat "si riprendano") ...sono stati rilevate tensioni oltre 12V a bat... e x tutte le bat /blocchi....
    Un bel voltmetro ..magari uno x ogni "blocco" (attenzione a isolare i fili opportunamente! TENSIONI PERICOLOSE/MORTALI IN GIOCO.. fare eseguire da persone esperte).. secondo me fuberebbe molti dubbi...
    [cut]
    ---------------------------------------------
    Ho ritoccato una foto postata da tonini_mingoni ( http://www.energeticambiente.it/veic...#post118852912 )
    ...dove ho evidenziato 2 spire (il filo verde passa 2 volte dentro il sensore..) aggiunte al sensore di corrente, quindi ogni ampere concorde di segno con la carica (solitamente sui 12-15A) corrisponderà a 2 ampere in più letti dal BM.

    -------------------------------------
    (detta X la corrente che passa nel filo.... detti N le spire, detto T il tempo in ore, detta C la capacità totale in Ah si avrà:
    Corrente aggiuntiva letta da BM [da aggiungere o sottrarre, secondo il segno] = X*N [...ampere A]
    Capacità aggiuntiva letta da BM = X*N*T [Ah]
    Percentuale secca X*N*T*100/C.. percentuale reale X*N*T*90/C.. visto che BM assume un 90% di rendimento....
    così esempio usando 5A e 3 spire... in 2 ore si aggiungeranno [ o toglieranno], dal conteggio del BM, 27Ah in più... pari a 50% circa [ 49.09...] se "C"=55Ah)
    Immagini Allegate Immagini Allegate
    Ultima modifica di gattmes; 25-06-2009 a 11:41

    Fare si puo'!..... Volerlo dipende da te.

    Consultate e rispettate il REGOLAMENTO ( < cliccare sopra per visionarli >) e l' INDICE del Forum

    Ricorda: un piano cottura a induzione consuma mediamente solo il 30% dell'energia richiesta da uno a gas e comporta in "bolletta" costi dimezzati. Contrariamente a quello che ti diranno in giro poi si può generalmente usare anche con il normale contratto da 3 kW, pur se sprovvisto di sistema di autolimitazione. Per maggiori informazioni:
    Vetroceramica (piani cottura HOBs): bugie&verità
    PIANI COTTURA: vetroceramica radiande/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    [/I]

  2. #2
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da gattmes Visualizza il messaggio
    ..tecnicamente il "gatmetodo" può funzionare sia in ricarica che durante l'uso (con corrente di segno opportuno).
    In pratica si fa leggere al BM una corrente ........
    Certo che in fiat hanno fatto un lavoro che solo dopo un pò si riesce a capire del perchè...il gestore di batterie è esterno perchè avevano previsto l'utilizzo di diverse tipologie di batterie , in questo modo c'è la possibilità di tarare il BM in modo corretto per ogni tipo di batteria...è anche vero che se ci si trova disallineati tra il valore in memori del BM e la reale capacità di carica della batteria .... o si rimane a piedi o la macchina cala le sue prestazioni fino a femarsi anche con le batterie cariche...

    Forse un semplice voltmetro sarebbe stato sufficiente...non so...però...

    Ho provato il trucchetto facendo 5 spire intorno al sensore e alimentando una lamapdina da 50W con una corrente di 3,5 amp , e noto che l'ago dell'econometro si sposta o a dx (quindi non è il verso che mi srerve visto che sarebbe scarica delle batterie) o a sx a seconda di come alimento la lampadina...

    ...devo fare la prova tenedo l'ago a sx???Giusto???

    Ciao

    Foc
    Ultima modifica di gattmes; 25-06-2009 a 09:46
    16 moduli ST170M Conergy Inverter IPG3000 vision

    alla tv -calcio +rally

    http://www.evalbum.com/2123

  3. #3
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    a dx o sx?
    Ora a memoria non mi ricordo quale "mano" è la ricarica/rigenerativa...
    comunque per "riportare un po su" l'ago bisogna che la corrente aggiunta faccia "aumentare" lo scostamento dallo "0" se usato in fase di ricarica ...
    (... e diminuire se utilizzato durante l'utilizzo del mezzo... ma questo sistema lo sconsiglio x "spraticità"..)
    NB. la cosa diventa + evidente a fine carica, dove gli A forniti dal CB sono notevolmente inferiori (e quindi quelli aggiunti si notano meglio..)

    ------------------------
    OT (behh non proprio...)
    OB/BLR: (..vedi HAL9000 in 2001 odissea nello spazio...)
    1a fase di verifica CD (banco) completata.....(con discreto successo)
    ------------------------
    Ultima modifica di gattmes; 25-06-2009 a 09:55

    Fare si puo'!..... Volerlo dipende da te.

    Consultate e rispettate il REGOLAMENTO ( < cliccare sopra per visionarli >) e l' INDICE del Forum

    Ricorda: un piano cottura a induzione consuma mediamente solo il 30% dell'energia richiesta da uno a gas e comporta in "bolletta" costi dimezzati. Contrariamente a quello che ti diranno in giro poi si può generalmente usare anche con il normale contratto da 3 kW, pur se sprovvisto di sistema di autolimitazione. Per maggiori informazioni:
    Vetroceramica (piani cottura HOBs): bugie&verità
    PIANI COTTURA: vetroceramica radiande/alogeno, induzione, metano/GPL, ecc: QUI TUTTE LE DOMANDE E DUBBI
    [/I]

  4. RAD

Discussioni simili

  1. FIAT SEICENTO Elettra: BM (Battery Manager)
    Da Bisi nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 134
    Ultimo messaggio: 19-02-2020, 06:58
  2. FIAT SEICENTO Elettra: arpionismo
    Da luigiduca nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 27
    Ultimo messaggio: 06-01-2019, 16:46
  3. Pneumatici (normali e termici) e cerchi; regolazione assetto
    Da tonini_mingoni nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 97
    Ultimo messaggio: 18-11-2018, 21:03
  4. FIAT SEICENTO Elettra: Temperature-Monitor
    Da Oighen nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 23-06-2009, 22:00

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •