Mi Piace! Mi Piace!:  3
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  1
Pagina 4 di 5 primaprima 12345 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 67 a 88 su 101

Discussione: FIAT SEICENTO Riscaldatore abitacolo (Webasto Thermo Top)

  1. #67
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito



    Salve gente.Stavo per aquistare la stufetta che ha grillino e m'è venuta un'ideona ,vorrei tentare di mettere una o più resistenze (come quelle che usa la stufetta in questione)nella bocchetta d'uscita del webasto .....che ne dite?sbrinerà?Di sicuro consumerà un bel pò,ma almeno per sbrinare prima di andare al lavoro spero lo faccia...
    Ultima modifica di ponzo; 10-12-2015 a 09:50

  2. #68
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    domanda sul webasto...

    ma a voi non fa una puzza abbastanza forte di gasolio? Tipo vecchi impianti condominiali in sala caldaia?

    Pensavo di farlo andare ad alcohol... dite che scoppia?
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  3. #69
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Sì,il mio facevo quella brutta puzza di gasolio.Per il cambio carburante occhio....non so se sia stato quello,ma l'ultima volta che non mi si accendeva più avevo appena fatto il pieno di bludiesel

  4. #70
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Salve gente.
    Risolto problema accensione webasto per mancanza gasolio e relativo blocco in memnoria che permaneva.
    Ogni volta che finisco il gasolio, il webasto và in blocco e non riparte più(non mi funziona la spia riserva del gasolio). La prima volta si e risolto da sè togliendo e rimettendo i due connettori(alim e ausiliari), ma stavolta nisba, o anche ponticellato come consigliato(forse non bene) ma rinisba,
    allora col freddo che fà ho provato l'impossibile, quadro acceso, pulsante con spia verde sul cruscotto accesso, aprò il cofano e tolgo sotto tenzione i due connettori, inserisco prima il connettore di alimentazione con i due cavi, dopo inserisco l'altro connettore con tre cavi, eureka!!! appena fà contatto quest'ultimo connettore parte tutto alla grande. Non sò sè è un sistema giusto per resettare l'errore rimasto memorizzato in precedenza per mancanza di gasolio, ma funziona.
    Ciao a trutti.

  5. #71
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    In teoria cè la versione a benzina e quella a gasolio. Forse si potrebbe provare con olio di girasole o di palma purchè proveniente da foreste certificate.
    Io uso del gasolio stagionato di 20 e piu anni da riscaldamento ha un bell'aroma non come il rum di 20 anni ma quasi...
    Perche invece di usare una stufetta a 12 volt che fa svampare il riduttore 220>12 non usate un bel fon a 220 volt attaccato sulla batteria principale? Che bella idea ..!!!
    Basta mettere una bella presa nell'abitacolo magari sotto fusibile.
    Ciao
    Ultima modifica di stefanoPc; 16-01-2016 a 17:12
    Solare termico con intergrazione 4 Buderus Sks bollitore 500 L centralina autocostruita Caldaia condensazione Yunkers Stufa a legna a fiamma rovesciata Xeeos Seicento Elettra Robomow

  6. #72
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Non so se stai sherzado Stefano...ma io ci ho pensato davvero .Ho già la presa che uso per gli alimentatori del bms ,devo metterci solo una doppia spina e una prolunga fino al cofano anteriore e potrei metterci la resistenza di un termoventilatore da bagno .

  7. #73
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ci avrei scommesso che un pensiero ce lo avevi fatto anche tu. Pensa che figura. Al semaforo quella di fianco si sistema il trucco e te infili la spina e ti asciugi i capelli col fon da 1600w. Roba da farsi venire i capelli lunghi solo per provare... Il fon quello vecchio col motore a induzione brucia.... dovrebbe andare solo quello col motore in cc purché non abbia controlli di potenza con scr e o triac. Ciao
    Solare termico con intergrazione 4 Buderus Sks bollitore 500 L centralina autocostruita Caldaia condensazione Yunkers Stufa a legna a fiamma rovesciata Xeeos Seicento Elettra Robomow

  8. #74
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma no.io intendo proprio la resistenza delle ventoline scaldabagno da 10 euro(termoventilatore),credo che vada lostesso in cc o sbaglio?Vorrei studiare un sistema per metterla al posto del radiatore,in modo che l'aria della stufa passi dala resistenza al posto che dal radiatorino. ..prima o poi un'occhiata gliela dò,a quel radiatore.Poi 1 o 2 kwh per 10 minuti la mattina sono anche disposto a spenderli ....

  9. #75
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ponzo Visualizza il messaggio
    Ma no.io intendo proprio la resistenza delle ventoline scaldabagno da 10 euro(termoventilatore),credo che vada lostesso in cc o sbaglio?Vorrei studiare un sistema per metterla al posto del radiatore,in modo che l'aria della stufa passi dala resistenza al posto che dal radiatorino. ..prima o poi un'occhiata gliela dò,a quel radiatore.Poi 1 o 2 kwh per 10 minuti la mattina sono anche disposto a spenderli ....
    Una resistenza, e' tale sia in corrente continua che alternata, occhio alla tensione a cui la alimentate (se non ricordo male, avete piu' di 230V). Molta gente non vuole una tensione potenzialmente pericolosa nell'abitacolo (specie con la corrente richiesta).
    Occhio alle ventole delle stufette. Sono quasi tutti ad induzione e non funzionano. Le stufette, senza un flusso d'aria, tendono a bruciare.
    Ho visto un bel lavoro di qualcuno che ha montato, subito dopo la ventola dell'aria dell'auto, la resistenzona. Un bel lavoro ed abbastanza sicuro (col termosatato di sicurezza).

    Quanto al webasto, vi confermo che il modo per resettarlo e' proprio staccargli il connettore di alimentazione DA ACCESO. Anche quello della Saxo elettrica (a benzina) ha questa caratteristica.

  10. #76
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    I termoventilatori da bagno di solito hanno a che il sensore di temperatura che spengono l'"aggeggio" in caso di sovratemperatura,ne sa qualcosa mio figlio....che gli so appiccica addosso e si spegne continuamente
    Fabrizio sapresti darmi qualche info in più sulla resistenza che hai visto tu?

  11. #77
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    mmmm ... in effetti io in abitacolo ho due fili per misurare il pacco batteria troppo esposti, provvederò a sistemarli meglio... ma eviterei soluzioni a 230V e elevata potenza.

    Tirare 1-2 kW dalle batterie può essere molto pericoloso per le stesse, ricordiamo che non ci sarebbe il bms a staccare.

    Inoltre il rischio folgorazione è eccessivo. Andrebbe montato un interruttore differenziale ma non so se funzionerebbe senza messa a terra. Probabilmente si ma... da verificare...

    Ma poi col caldo che ha fatto quest'anno... io rimanderei, magari purtroppo non ce ne sarà più bisogno dei riscaldatori...
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  12. #78
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Il differenziale funziona tra fase e neutro in alternata; in continua occorre che sia fatto apposta. La terra non c'entra nulla con il differenziale.
    - AGGIORNAMENTO A GENNAIO 2020 -
    Per il foglio di calcolo con costi e confronti delle tariffe elettriche

  13. #79
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    hai ragione ma forse funziona anche in continua.... o magari ne esistono in continua..

    Comunque è un impiego troppo pericoloso in un abitacolo vettura, meglio evidenziarlo!

    Vedrei meglio un buon convertitore DC-DC da 230 a 40-50V da 3-400W e opportune resistenze scaldanti
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  14. #80
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Bha,per me stare esagerando...stiamo parlando di un cavo (con salvavita o fusibili alla partenza)che andrà inserito nella carrozzeria e dovrà andare ad accendere una stufa che si troverà nel cofano anteriore.....è stato invece molto più pericoloso montare tutto il pacco batterie.....

  15. #81
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Sisi Sta esagerando...
    Il salvavita si puo fare elettronico naturalmente perche quello elettromeccanico non va in continua.
    Comunque due ottimi fusibili su entrambi i fili o un doppio magnetotermico secondo i gusti vanno sicuramente impiegati.
    Buona la idea di mettere la resistenza al posto del radiatore nel gruppo riscaldamento giusto per spannare un minimo i vetri da mettere a manetta in fase di rigenerazione.
    Altrimenti si potrebbe fare come nei vecchi locomotori dei bei fili tesi di fronte al vetro ... o come nei frigoriferi del supermercato quelle belle pellicole termiche trasparenti che alimentate riscaldano il vetro per non farlo appannare.
    In effetti il gruppo webasto è un po anacronistico bisognerebbe metterlo a ...pellet...
    Ciao
    Solare termico con intergrazione 4 Buderus Sks bollitore 500 L centralina autocostruita Caldaia condensazione Yunkers Stufa a legna a fiamma rovesciata Xeeos Seicento Elettra Robomow

  16. #82
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    è che a me dispiacerebbe romperlo o peggio rischiare l'incendio, altrimenti proverei a farlo andare ad alcool...

    comunque ricorderete il mio "tubo ricker".. beh quest'anno manco l'ho montato finora...ma col freddo vero serviva solo a sbrinare.

    In effetti io parlo ma poi ho la 230V cc in abitacolo che arriva in un mammuth

    Potrei provare con un phon, magari togliere le potenze maggiori e farlo che si attacca al mio tubo azzurro di "distribuzione", ma prima una presa sicura dove far arrivare la 230V, e ovviamente fusibili che in realtà ho gia sui cavi. Mi sembra da 5A, ma basterebbero.

    Secondo me meglio non assorbire comunque più di 4-500W per riscaldare. E' un lusso che non bisogna concedersi...
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  17. #83
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Buona idea il phon da 500w che lo si trova anche facile.Collegandolo al bocchettone dell'aria e farlo fungere esattamente come la stufa vera e propria,nel senso che all'accensione parte lui e non la ventola dell auto.Direi che ci stiamo avvicinando a una possibile soluzione,visto che la ventolina come quella che ha montato Grillino è davvero molto più piccola e qualcosa già la fa.
    Ps:Riccardo ,su Facebook saltò il discorso del webasto e mi rispose Simone Rambaldi (non so se lo conosci,io comunque mi fido ciecamente)dicendo che il webasto,per le sue caratteristiche, può benissimo essere alimentato da olii vari o Bio diesel ecc ecc. .......
    Se lo avessi ancora montato proverei senza battere ciglio .
    Ultima modifica di ponzo; 07-02-2016 a 22:49

  18. #84
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ponzo Visualizza il messaggio
    I termoventilatori da bagno di solito hanno a che il sensore di temperatura che spengono l'"aggeggio" in caso di sovratemperatura,ne sa qualcosa mio figlio....che gli so appiccica addosso e si spegne continuamente
    Fabrizio sapresti darmi qualche info in più sulla resistenza che hai visto tu?
    Quello che ho visto io, avendo auto da 120V nominali, e' stato comprato negli USA. Stufetta da 15 dollari, smontata (tenendo il termostato di sicurezza) e montata laboriosamente (un lavoraccio) davanti alla ventola della Saxo. Suppongo che, per voi, sia piu' facile trovare stufette di molte forme diverse. Concordo pure io di limitarsi ai 500W.
    Non so se serve a qualcosa il differenziale, in corrente continua. Provate a pensare: prendete la scossa, toccando UN polo della batteria? A me non e' mai successo. Del resto, servirebbe SOLO per salvare la vostra pellaccia, in caso di percorso di corrente tra FASE e TERRA (ripeto: TERRA. Toccate fase e neutro... e non fa una piega. Come e' logico, senno' scatterebbe sempre). Qui, la terra non so nemmeno se ha senso. E' corrente continua.
    Io ho i miei bei problemi col webasto a benzina, ma scarterei l'uso dell'alcool, in quanto dicono dannoso per certi tipi di gomma (e non e' che abbiamo roba tanto nuova, sotto al cofano). Onestamente, per quello che viene usato, io eviterei di provare altri carburanti. Io ho comprato una benzina senza benzene (un SEI euro al litro. Edit: interessasse, si chiama ASPEN), trovata in un consorzio agrario. Ma il mio webasto va MALE, per cui soffro il freddo e basta.
    Ultima modifica di Fabrizio BPSL; 09-02-2016 a 09:45 Motivo: aggiornamento

  19. #85
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Il webasto brucia tutto sicuramente il problema sta nella pompetta. se si intasa o grippa dato che è lubrificata dal carburante sono problemi. I tubi sono in materiale resistente e la parte piu lunga è di ferro. dentro al webasto il tubo in ingresso è in inox ma la rete interna non è inox. Se brucia il gasolio di 20 anni fa senza perdere un colpo secondo me va fin troppo bene.
    Il vero problema oltre che essere anacronistico è che in una vettura usata per brevi percorrenze nel mio caso impiega quasi metà del percorso per andare in temperatura. poi quando è acceso fa troppo caldo.
    Servirebbe invece un sistema come quello elettrico tipo fon che in pochi secondi dia aria calda dato che che per partire il vetro anteriore va pulito e tenuto libero da appannamento e ghiaccio.
    per fortuna questo inverno lo ho acceso solo due volte dato che di neve non se n'è vista.
    Diciamo che fa tutto ma al contrario di quello che serve.
    Ciao
    Ultima modifica di stefanoPc; 08-02-2016 a 10:00
    Solare termico con intergrazione 4 Buderus Sks bollitore 500 L centralina autocostruita Caldaia condensazione Yunkers Stufa a legna a fiamma rovesciata Xeeos Seicento Elettra Robomow

  20. #86
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    esatto, il webasto è lentissimo a partire, e nel mio caso entra veramente tanta puzza nell'abitacolo. Cioè oltre al discorso inquinamento sembra proprio di avvelenarsi... magari risolverei spostandolo o allungando il tubo di scarico, ma non è detto.

    Riguardo il differenziale, ok forse mi faccio troppi problemi... ma... toccare due poli con le due mani sarebbe molto pericoloso, probabilmente fatale.

    Ma forse, dico forse, il differenziale potrebbe eliminare un rischio più probabile, che è toccare un polo con una mano e la scocca dell'auto con l'altra.

    Nella seicento batterie e scocca sono isolate, ma la mia per esempio segnala una perdita di isolamento. Però ok direi che con una serie di precauzioni è un rischio accettabile.

    Credo ci lavorerò per l'inverno prossimo, l'idea di un phon in auto è forte, sarebbe un segno distintivo delle nostre Elettra dalle moderne, banalissime auto elettriche moderne!
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  21. #87
    Appassionato/a

    User Info Menu

    Predefinito

    se volete vi regalo il mio webasto che e' nuovo, credo non abbia mai bruciato nulla elettra ha solo 3000 km
    il primo che arriva se lo porta a casa....
    ciao
    stefano

  22. #88
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    In realtà etr300,il webasto credo che lo abbiamo ancora tutti....il problema è proprio quello infatti

  23. RAD
Pagina 4 di 5 primaprima 12345 ultimoultimo

Discussioni simili

  1. FIAT SEICENTO Elettra: BM (Battery Manager)
    Da Bisi nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 134
    Ultimo messaggio: 19-02-2020, 06:58
  2. Fiat Seicento elettrica: chi la vende?
    Da mec nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 208
    Ultimo messaggio: 22-12-2017, 13:48
  3. FIAT SEICENTO Elettra: monitorare le singole batterie
    Da Oighen nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 29-09-2017, 09:13
  4. FIAT SEICENTO Elettra: Temperature-Monitor
    Da Oighen nel forum Fiat Seicento Elettra
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 23-06-2009, 22:00
  5. [auto_alcol] SEICENTO Fiat 900 cc ad alcol
    Da alcolteston nel forum Cat. M1 BioC
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 14-12-2007, 17:02

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •