Mi Piace! Mi Piace!:  97
NON mi piace! NON mi piace!:  0
Grazie! Grazie!:  8
Pagina 4 di 35 primaprima 12345678910111213141516171824 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 61 a 80 su 693

Discussione: Gestione batterie: CCM BMS Cell-log fai da te!

  1. #61
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito



    secondo me nel caso di spuzzate,l'auto non si spegna,semplicemente non accelera fino a che le celle restano sotto il limite minimo.naturalmente se acceleri di meno e c'è ancora carica il cell-log non suona,e l'acceleratore funziona regolarmente,ma se affondi ti ritrovi l'acceleratore inibito.Il "mio" circuito rimane indispensabile,quindi devo trovare il modo di provarlo.Credo sia tutto chiaro Spuzzete.e grazie infinite per il tempo che ci dedichi ....

  2. #62
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio

    Sarebbe meglio agire su quello, e si potrebbe 'modulare' la limitazione tagliando la potenza prima di arrivare al blocco vettura, che se improvviso sarebbe poco piacevole...
    Quello che dici è vero, soprattutto su un'auto sarebbe una cosa pericolosa. Il mio circuito è fatto per le bici, dove uno può sempre pedalare e le velocità sono basse.

    Comunque le soluzioni ci sono sempre...basterebbe unire al circuito questa semplice modifica: Variable speed limiter. Now I can limit the speed of the e-bike. | Jacopo.tk , non proprio un limitatore di potenza, ma potrebbe andrare bene se ci si accontenta di ridurre solo la velocità.

    Insomma il tutto dipende da quello che si può fare.

    Bici elettrica MKIII : qui.

    E-bike / li-ion batteries / electronics / etc. : jacopo.tk


  3. #63
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da Spuzzete Visualizza il messaggio
    Comunque le soluzioni ci sono sempre...basterebbe unire al circuito questa semplice modifica: Variable speed limiter. Now I can limit the speed of the e-bike. | Jacopo.tk , non proprio un limitatore di potenza, ma potrebbe andrare bene se ci si accontenta di ridurre solo la velocità.Insomma il tutto dipende da quello che si può fare.
    il bello è che ne basterebbe uno per tutte celle. il bilancoatore di carica invece si dovrà mettere su tuttw le celle .@spuzzete al posto del "mio circuito" non si potrebbe fare qualcosa che "bypassi" la corrente in eccesso sulle altre celleo invece che assorbirla?( chiedo a voi perchè anche trovando qualcosa del genere non saprei modificarlo per le nostre necessità.

  4. #64
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    I bilanciatori di carica sono sempre necessari.

    Soprattutto sulle celle li-fe la fase di bilanciamento con celle nuove puo richiedere molto tempo (e diverse ricariche). Quando le celle sono allineate i bilanciatori lavorano pochissimo se le celle sono di buona fattura.Non so se è fattibile ciò che vuoi fare tu, soprattutto coi sistemi fai da te è molto meglio mantenere un certo grado di semplicità. E' molto meglio avere un sistema semplice e che funziona, facilmente riparabile in caso di guasto.
    Bici elettrica MKIII : qui.

    E-bike / li-ion batteries / electronics / etc. : jacopo.tk


  5. #65
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    ok.grazie ancora delle perfette delucidazioni ..ora torno a cercar di provare il mio giocattolino...il led non vuole saperne di accendersi.ma in un paio di prove il tip mi si è riscaldato...appena lo trovo faccio fare qualche prova in laboratorio a mio cugino..io qui "gioco" con alimentari da telefonino

  6. #66
    Affezionato

    User Info Menu


  7. #67
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho provato un circuito simile per le celle dei laptop. I circuiti van bene per una singola cella, non per piu celle in serie. Infatti ho provato e si sono bruciati entrambi i pcb!
    Il fatto che poi quella minuscola schedina riesca a supportare 10A continui è tutto da verificare! In ogni caso per la 600 servono circuiti in grado di tollerare almeno 10 volte tanto la corrente di quel circuito.

    Nel weekend faccio delle altre prove sul mio circuito "Cell-log LVC BMS", mi sono arrivati altri cell-log e farò prove anche per inserire la funzione che permetterà interrompere la carica in caso di overcharging.



    Edit: Ho fatto delle prove e sto ricostruendo il circuito perchè ho fatto un errore banale nel primo circuito che ho costruito. Mi ci vorrà un'altra settimana per reperire nuovo materiale e fare altri Test. Per fortuna col nuovo schema ci sono entrambe le funzioni che bloccano la carica in caso di overcharging e discharging. E' una sorta di BMS "stupido" perchè non ha il balancing, io potrei anche accontentarmi e fare a parte un circuito di balancing da collegare solo se noto sbilanciamenti nelle celle. Procediamo un passo alla volta però
    Speriamo che sia la volta buona perchè questo progettino mi sta costando qualche $$, ho già bruciato 2 porte dei cell-log!
    Ultima modifica di Spuzzete; 03-02-2013 a 17:55
    Bici elettrica MKIII : qui.

    E-bike / li-ion batteries / electronics / etc. : jacopo.tk


  8. #68
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    EUREKA!!!!! SPETTACOLO!!!!! ...........LA SMC FATTA A CASA è VIVAAAAAAAAAAAAA!! XDXDXD ......
    Questa mattina ho decisodimettere mani sul circuito senza aspettare mio cugino,FUNZIONA!!!!!Avevo fatto un paio di errori grossolani....risolti con un 'paio di ponticelli e piste interrotte,invertita la piolarità del led....E RIESCO A REGOLARLO QUANTO VOGLIO,ho collegato un cariatore 12V su 4 celle e l'smc(l'unica funzionante per ora XD) alla cella che già era più alta (3,48V) e son riuscito a regolare col trimmer alla tensione che volevo,prima appena montato(quindi 3,48) poi man mano a salire,fino a tenere ferma la cella a 3,98V mentre le altre caricavano ancora!!!SPETTACOLO!! XDXD ,non è ancora tempo,ma son contento come una PASQUA XDXD !!ora mi metto sotto a farne 72...
    @ciccio:tu stai provando queste smc? intendevi queste quando parlavi di bms da 20AH?perchè ho subito pensato se si potessero modificare facilmente,magari solo aggiungendo un tip142 in serie all'altro! ...parola a voi tecnici XD ...
    Credo che sia davvero un'utilissimo circuto,che ci farà risparmiare n asacco di soldini e con molta più versatilità e potenza di quelli venduti nei vari siti che assorbono solo mA.

    @Modifica: ora con almeno 4 smc,regolate a 3,98V(per non esagerare) farò la prima ricarica,poi monto tutto,scarico un pò,rismonto i cassoni e regolo tutte e 72 le smc a 3,65!!!Giusto? xdxd..che bella domenica XD anche se sono ancora con decimi di febbre
    Ultima modifica di ponzo; 17-02-2013 a 11:36

  9. #69
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Allora....non voglio fare troppo il professore nè l'uccellaccio del malaugurio...però...

    Non ho seguito molto la discussione nè studiato lo schema, ma mi sembra di ricordare che tutta la corrente in eccesso viene dissipata nel tip. Io preferirei un circuito che dissipi su una resistenza di potenza, ma sono gusti personali, però in ogni caso bisogna sempre fare conti e/o misure su radiatori, temperature raggiunte ecc ecc. Soprattutto prima di parlare di decine di A!
    Ponzo, prima di partire a farne 72 e chiuderle nei cestelli ti consiglio vivamente di caratterizzare bene il tuo circuitino. Tra l'altro non ho capito se e quale radiatore hai usato sul TIP.
    Caratterizzare non vuol dire solo verificare a quale tensione interviene ma come lavora in condizioni reali, e ricordo che condizioni reali vuol dire non solo la cella che si scarica sul circuito, ma la cella deve essere sotto carica, quindi con un alimentatore esterno!
    Quindi, se per es. si vuole fare un CCM che dissipi 5A, bisogna usare un alimentatore esterno che fornisca ALMENO 5A di carica e testare il circuito su tempi lunghi.

    Due conti della serva...
    se ti leggi i data sheet scoprirai che il package TO220 del tip ha resistenza termica (a seconda del componente) tra 1 e 3 °C/W; Ipotizzando una temp ambiente di 30° per non rompere il componente (succede a 130°C interni circa) puoi dissiparci una potenza che dipende dal radiatore che ci attacchi:
    radiatore ottimo (1-2°C/W): troppo costoso e ingombrante
    radiatori ragionevoli (7-8°C/W): in totale hai circa 10°C/W, quindi puoi dissiparci massimo 10W circa, che sono 3A scarsi @3,6V
    componente senza radiatore: il TO220 ha verso l'aria una resistenza intorno ai 50°C/W, occhio! Quindi su quel tip, senza radiatore, puoi dissiparci massimo circa 2W in sicurezza, quindi poco più di 0,5A

    Magari mi sfugge qualcosa, ma mi sermbra che qualcosa non quadra; aggiungo che se le CCM le metti nei cestelli la T non è più quella ambiente ma più alta... ed è un bel casino se dovessero intervenire molte CCM contemporaneamente.

    Insomma, forse facevo prima a chiederti direttamente: hai usato radiatori o pensi di lasciare il tip in aria come nella foto?
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  10. #70
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    questo è lo spazio che ho lasciato per i radiatori.potrei anche aggiungere delle ventoline che si accendano col cb(sempre)e comunque potrei metterci anche radiatori grandi quanto un telecomando da tv(la prima cosa che m'é venuta in mente ),credi possa avere problemi?il discorso dei 10Ah è superabile,calcolando che quelli comprati assorbono non piu di qualche mA,anche 2-3 Ah vanno bene no?
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  11. #71
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    la foto è poco chiara... altre considerazioni che mi vengono: credo non potrai montare più tip sullo stesso radiatore, perchè di solito i componenti in TO220 hanno un piedino collegato anche all'aletta metallica che va avvitata sul radiatore. Se è così devi mettere tra componente e radiatore (se vuoi usarne uno solo ogni 4) un foglio isolante di mylar o qualcosa del genere, se ricordo bene su RS li chiamano sil-pad. COsì limiti anche il rischio che le batterie vadano in contato elettrico coi cestelli.

    Vibrazioni: il link da te messo all'inizio fa vedere una realizzazione ben fatta e molto robusta. Tu però vuoi montarlo sull'auto, quindi bisogna stare molto attenti! Il/i radiatori non possono reggersi solo sui piedini dei componenti!

    Altra considerazione: il trimmer va bene per sperimentare e/o per roba 'da banco', che si vuole regolabile. Tu devi farne 72, in ambiente 'ostile': io sceglierei con qualche prova opportuni valori resistivi (le resistenze all'1% ormai cosatano niente) per avere soglie tutte uguali da non tarare, e meno soggette a variazioni...e anche più economiche...

    Insomma un bel casino... lo so che sembra che mi diverta solo a rompere e che voglio avere sempre ragione, però resto dell'idea che per lavorare nei cestelli bisogna fare molta attenzione e non avere fretta, i danni che si possono fare e la difficoltà di intervento li conosciamo!
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  12. #72
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Si,sapevo già di dover usare un foglio isolante fra componenti e radiatori per evitare il contatto coi cestelli,il gruppo da 4 finito credo ti piacerà ,il radiatore sarà composto da una serie di U d'alluminio di 15cm x 15cm con alette di 5 cm e soessore 4 o 5 vediamo che trovo in giro nei rifiuti XD.Sperando che entrino in funzione "solo" per equalizzare a fine carica,quindi quando il caricatore starà palleggiando i 2Ah,non va bene? ..Ringrazio tutti per i consigli.Siete fondamentali .Credo si capisca dalle mille domande XD.
    @aggiungo: per la regolazione,credo che conti anche la lunghezza dei fili,leggendo qua e là credo di aver capito che anche pochi cm cambiano i valori in uscita,quindi credo che regolarli "già montati " sia il miglior compromesso. o sbaglio?Se usassi il cavo dei cell-log che sto passando sul cestello anteriore superiore(arriveranno 9 cavetti da 10x1 ) per mettercele lì le smc,potrei averepoblemi?specie sul surriscaldamento dei cavi,basterebbe la sezione da 1mm per massimo 2 m di cavo?
    Ultima modifica di ponzo; 17-02-2013 a 16:52

  13. #73
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ho letto un po' questa discussione ... molto interessante.
    Volevo fare un po di chiarezza su un paio di cose
    I modulini di bilanciamento (ccm) delle singole batterie in fase ricarica sono interessati oltre che dalla corrente che viene da carica batteria anche dalla corrente in fase di frenatura con recupero generata dal motore questa corrente dovrebbe essere circa 25 A con tensione limitata a ...V
    Quindi è MOLTO consigliabile che la ccm sia ben progettata e protetta da tutto quello che succede quando magari siamo appena partiti le batterie sono belle cariche e alla prima rotonda rallentiamo per dare la precedenza.
    Altrimenti molte ore di lavoro e molti euri potrebbero finire male.
    Altro punto poco considerato è la deriva termica dei componenti e la variazione dei parametri di ricarica delle celle al litio a temperature diverse da quella standard (20°C) .
    in estate a 30°C come si comportano le ccm? la tensione di fine carica cambia?
    e in inverno quando a volte siamo a -8°C per tutta la notte si puo ricaricare o è meglio mettere la macchina in garage?
    Forse è giusto semplificare il circuito delle ccm ma è bene considerare questi aspetti a volte basta un ntc in piu' e una resistenza in piu' per avere un prodotto ottimale...
    Il carica batterie ovviamente come le ccm si deve a sua volta adeguare in base alla temperatura delle celle alla nuova tensione di fine carica ...
    -----------------------------------------
    Per quanto riguarda lo spegnimento / parzializzazione dell'inverter quando uno o piu elementi sono in sofferenza è un problema da risolvere secondo me eliminando la vecchia BM o totalmente o solo per quanto riguarda questa funzione e inserire circuito dedicato per le litio che controlli i singoli elementi.
    Sarebbe da fare secondo me Con un microcontrollore con ingressi analogici in cui implementare anche la logica di controllo i tempi le soglie tutto programmabile via SW in modo da facilitare un po l'impresa e ridurre il numero dei componenti.
    Diciamo che con 3 o 4 pic si dovrebbe riuscire a monitorare le 70 80 celle che mi pare state usando..
    in questo modo si vede tutto su un unico lcd (tensioni correnti temperatura emementi peggiori )e si fa lavorare l'elettronica invece che fare tutto noi. che tra l'altro stiamo guidando!!!!.
    Ciao
    Solare termico con intergrazione 4 Buderus Sks bollitore 500 L centralina autocostruita Caldaia condensazione Yunkers Stufa a legna a fiamma rovesciata Xeeos Seicento Elettra Robomow

  14. #74
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    ciao Stefano ,le smc che sto "facendo" sono di gran lunga migliori(almeno credo :P)di quelle comprate in qualsiasi sito,che assorbono solo qualche mA,e visto che dovremmo montare quelle,non credo che le nostre fai da te possano dar problemi.Per quanto riguarda l'inverter ci stava pensando spuzzete sfruttando l'uscita dd'allarme dei cell-log.

  15. #75
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    pienamente d'accordo con stefano, e infatti ho già consigliato un test delle CCM dettagliato.
    Francamente non so bene come si comporta il PIC, quindi il circuito va caratterizzato al variare della tensione di ingresso e assicurandosi che il generatore usato non limiti in corrente.
    Penso che in frenata comunque la cella assorbirebbe quasi tutta la I, in pratica salvo rotture delle celle basta testare la CCM a V crescenti e verificare che la quantita di potenza che deve dissipare non diventi eccessiva
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  16. #76
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Giusto per vedere cosa stanno facendo i giganti dell'elettronicae per ispirare i nostri progetti ho curiosato un po'.... la Linear ha in catalogo tre integrati dedicati.
    Il primo fa solo misure su gruppi di 12 batterie .
    il secondo e il terzo fanno misure e implementano anche la funzione di bilanciamento (ccm) attuata da un mosfet e una resistenza.

    High Voltage Battery Stack Monitoring

    LTC6801 - Independent Multicell Battery Stack Fault Monitor - Linear Technology
    http://www.linear.com/product/LTC6802
    http://www.linear.com/product/LTC6803

    Anche il nostro approccio magari gradualmente potrebbe andare in questa direzione.
    Ciao a tutti.

    Ultima modifica di stefanoPc; 20-02-2013 a 09:04
    Solare termico con intergrazione 4 Buderus Sks bollitore 500 L centralina autocostruita Caldaia condensazione Yunkers Stufa a legna a fiamma rovesciata Xeeos Seicento Elettra Robomow

  17. #77
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    intanto ..... https://m.youtube.com/watch?v=U_qtAnmhFy8 (Non so se ho linkao bene)ho caricato 4 video delle smc al lavoro.

  18. #78
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Bravo Ponzo! Se/quando ho tempo "copio" le smc per gestire il bilanciamento sulle celle della mia bici elettrica (sono li-mn quindi sono cariche a 4.20v).

    @ StefanoPC

    Quei chip sono decisamente interessanti. Li avevo considerati tempo fa per abbinarli ad arduino ed avere tutte le tensioni delle celle su un piccolo lcd, ma riuscire ad interfacciare il chip con arduino è cosa troppo complicata per me.
    Bici elettrica MKIII : qui.

    E-bike / li-ion batteries / electronics / etc. : jacopo.tk


  19. #79
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    lavori in corso.....
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  20. #80
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Ponzo, perchè non posti il tuo circuito con eventuali variazioni / adattamenti?

    Comunque Linear fa quello che dicevo io, FET + resistenza... mi piacerebbe comunque capire bene come si comporta il CCM di ponzo, perchè credo sia un approccio economico da valutare.
    Certificatore energetico (ex?) in Lombardia

    FIAT Seicento Elettra 'Eli': http://www.energeticambiente.it/fiat...ia-di-eli.html

    Ecolà-Retrofit elettrico di una Lambretta del 1952: http://www.energeticambiente.it/categoria-l1-l3-es-scooters-moto-trasformate-elettriche/14725064-e-arrivo-la-ecola.html

    riqualificazione energetica del mio appartamento:http://www.energeticambiente.it/sist...-ho-fatto.html

  21. RAD
Pagina 4 di 35 primaprima 12345678910111213141516171824 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Gestione Batterie Litio: Cell-log,battery alarm, Bms, Etc
    Da jumpjack nel forum Pile e Batterie (generico)
    Risposte: 36
    Ultimo messaggio: 09-04-2015, 14:23
  2. Sostituzione batterie originali scooter elettrico con batterie piombo da auto.
    Da peppe24 nel forum Categoria L3 (es. moto elettriche)
    Risposte: 126
    Ultimo messaggio: 30-01-2014, 23:20
  3. HHO dry cell
    Da sahachiel nel forum Sistemi per auto a idrogeno/acqua
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 23-10-2012, 00:27
  4. Fuel Cell
    Da Franco52 nel forum CHIMICA
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 14-11-2010, 13:12
  5. joe cell kit
    Da nel forum Sistemi per auto a idrogeno/acqua
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 16-11-2006, 12:22

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •