Mi Piace! Mi Piace!:  130
NON mi piace! NON mi piace!:  1
Grazie! Grazie!:  17
Pagina 5 di 25 primaprima 12345678910111213141516171819 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 89 a 110 su 532

Discussione: Storia di ELI

  1. #89
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito



    già fatto.. leggera perdita dal radiatore, che sembra essersi fermata da sola. Forse dovuta allo sconquasso......

    Nel frattempo che cambio o riparo il paraurti verificherò...
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  2. #90
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Ciao Riccardo sei sempre avanti coi lavori ... hai gia provato anche il tamponamento frontale.
    Battute a parte ... un bel rinforzino dietro il paraurti per proteggere il pacco anteriore e la pompa del liquido di raffreddamento sarebbe da studiare.
    Anzi l'ideale sarebbe mettere la pompa da un'altra parte e li al suo posto mettere un bel bullbar acciaioso nascosto dietro il paraurti.
    E' che se si sposta la pompa da li è piu difficile fare lo spurgo del circuito di raffreddamento ma visto che si fa raramente si puo valutare...
    Ciao buone vacanze
    Solare termico con intergrazione 4 Buderus Sks bollitore 500 L centralina autocostruita Caldaia condensazione Yunkers Stufa a legna a fiamma rovesciata Xeeos Seicento Elettra Robomow

  3. #91
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    okkio che a rinforzare troppo, in caso d'incidente se la macchina non si accartoccia, diventa un problema per i passeggeri credo...

  4. #92
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito Lavori Socialmente Utili

    Quote Originariamente inviata da stefanoPc Visualizza il messaggio
    un bel rinforzino dietro il paraurti per proteggere il pacco anteriore e la pompa del liquido di raffreddamento sarebbe da studiare.
    Anzi l'ideale sarebbe mettere la pompa da un'altra parte e li al suo posto mettere un bel bullbar acciaioso nascosto dietro il paraurti.
    okkio che a rinforzare troppo, in caso d'incidente se la macchina non si accartoccia, diventa un problema per i passeggeri credo...
    Secondo me impossibile rendere un'auto del genere talmente rigida da diventare rischiosa per i passeggeri, semmai un paraurti rigido può essere rischioso per eventuali pedoni investiti...

    Stefano, ti perdono l'eresia ma stiamo parlando dell'Elince, non di un Hummer, quindi niente bullbar semmai una bella Barratoro...
    Ci sto pensando, ma l'unico punto rinforzabile è molto in basso, si potrebbe mettere una barra che unisca i due longheroni del cestello con il riparo inferiore, ben più massiccio.
    In alternativa o in aggiunta credo riempirò parzialmente il paraurti nuovo con schiuma poliuretanica, in modo che resti deformabile per urti seri ma un po' più consistente per quelli moderati come questo

    Ecco il criminale al lavoro per riparare il danno...
    vitto1.JPG
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  5. #93
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    io gli lancerei un paio di petardi sotto alla macchina...in quella posizione .....




    Ciaooooo

    Fox
    16 moduli ST170M Conergy Inverter IPG3000 vision

    alla tv -calcio +rally

    http://www.evalbum.com/2123

  6. #94
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Ma dove stà il danno?????? ....sei un maniaco!!! XDXD

  7. #95
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    la traduzione di bullbar credo sia Paravacche...

    puoi fare una colata di schiuma poliuretanica, con un rinforzo di qualche rete di plastica, in maniere di dargli ossatura, ma senza renderla rigida...

  8. #96
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Ponzo, scherzi? Si vede lo spacco in alto a dx della targa, ed è lungo... questo riguardo il paraurti, ma comunque costa meno di 40 euro quindi l'ho già ordinato.

    Poi il danno vero è una deformazione della piastra centrale che sta dietro la targa, una piccola perdita dal radiatore (a macchina ferma non c'è ma magari in moto salta fuori e una ammaccatura del cofano.

    Niente di grave, mi preoccupa solo il radiatore ma non ho voglia di smontare tutto e cambiarlo, magari si ferma da sola o con uno di quei liquidi tappa buchi.
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  9. #97
    Seguace

    User Info Menu

    Predefinito

    Anche il mio radiatore è stato schiacciato in un incidente ma non perde una goccia di liquido anche perche il circuito di raffreddamento della elettra non va mai in pressione.
    Per vedere se perde puoi provare a metterlo leggermente in pressione in modo da accentuare la perdita per capire dove sia localizzata.
    Per essere sicuro di non eccedere io ho usato un pezzo di camera d'aria di una bici raccordata sul "vaso di espansione" del liquido refrigerante il tutto messo in pressione con pompa da bici.
    Ciao
    Solare termico con intergrazione 4 Buderus Sks bollitore 500 L centralina autocostruita Caldaia condensazione Yunkers Stufa a legna a fiamma rovesciata Xeeos Seicento Elettra Robomow

  10. #98
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    quante ne sai! Al rientro ci provo...
    La perdita credo si sia verificata alla giunzione tra parte ´lamellata´e la parte in alluminio laterale che riporta i tuvi di in/out, le parti del radiatore sono unite sembra per mezzo di tante lamelle ripiegate. Forse ha perso per la leggera flessione e una volta raddrizzato il tutto ha smesso...vedremo...
    Per ora grazie!
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  11. #99
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Torno ora dalle ferie e guarda che è successo. Mi aggiungo ai tanti che "ti sono vicini".... In piccolo so come ci si sente quando il nostro mezzo, fin troppo amato, si rompe. A parte la seccatura di rimetterci su le mani, sono felice di sapere che il danno non è cosi' drammatico.
    In bocca al lupo per la riparazione

  12. #100
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Non quel radiatore, ma quelli tradizionali delle auto di solito si saldano, bisogna trovare un artigiano che te lo faccia, merce rara.

  13. #101
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Arieccomi! Sono tornato ieri dalle ferie e ovviamente mi sono dato da fare, guardate l'ora...

    Rimontato già tutto, compreso paraurti schiumato e la 'richibarra'; non so se e quanto sarà utile in caso di altro urto che spero NON AVVENGA MAI PIU'... però il tutto sembra più consistente, per lo meno paragonato all'altra seicento termica che ho.

    Appena riesco metto un paio di foto, nel frattempo domani ricomincio a usarla che mi è mancata tantissimo!
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  14. #102
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Ecco alcune foto!

    La schiuma dopo l'indurimento..stalattiti e stalagmiti di poliuretano!
    schiuma1.jpg
    Rifinitura con i tamponi originali come riferimento
    schiuma2.jpg
    Richibarra in fase di montaggio; i due blocchetti in legno trasmettono l'urto ai supporti del cestello batterie; li ho fatti in legno sia per semplicità di lavorazione sia affinchè con urti consistenti si spacchino senza deformare il cestello (idea malsana che magari non ha senso)
    richibarra1.jpg
    Richibarra e supporti verniciati per la durata... e per non traumatizzare gli addetti alle revisioni...
    richibarra2.jpg
    Il frontale.... cofano leggermente ammaccato, vedrò se sistemarlo; in compenso paraurti bello nuovo!
    frontale.JPG
    L'adesivo non è granchè ma per ora...
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  15. #103
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    sembra un'ambulanza,leva quello stampino centrale.........XD

  16. #104
    Ho un pezzo di cuore nel forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Riccardo, si intravede l'ordine sparso dei cavi all'interno del cassone anteriore...

    Bella roba!!!!!!!

    Ciaooo

    Fox
    16 moduli ST170M Conergy Inverter IPG3000 vision

    alla tv -calcio +rally

    http://www.evalbum.com/2123

  17. #105
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    eehhh vabbe'! Fox sei troppo esigente!

    Manca ancora una delle 4 PCB per il controllo delle celle, e c'è il cablaggio per l'allarme tensione (cicalino e led) che ancora non è collegato... per ora ci sono 5 filini che viaggiano di lato al cofano, ESTERNAMENTE! Comunque in effetti 72 cavi con 72 fusibili volanti...è un po' un casino ma così ho montato tutto nei cassoni originali.

    Spero di migliorare un po' il tutto prima delle piogge autunnali... ma visto che critica ora traumatizzo Fox con un'altra foto...

    DSC06332.JPG

    questo era il cestello anteriore inferiore; si intravedono i cavi con fusibili, che poi vanno nella parte superiore del cestello, passano sotto le CCM e finiscono nei connettori.... avrete intuito il mio disordine cronico, immaginate che casino....
    Appena riesco faccio una foto delle CCM e dei vari circuitini volanti, attaccati con lo scotch un po' in giro per il cofano... tutto rimasto in posizione anche dopo il tamponamento però!
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  18. #106
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito Bomba d'acqua!

    Aggiornamento: ho spostato gli ultimi interventi sulla interessantissima soluzione di Fox, non solo perchè l'invidia mi rode e mi fa fare pessima figura, ma anche perchè credo fosse ora di aprire un 3d specifico che diventerà sicuramente molto frequentato. Eccolo:
    http://www.energeticambiente.it/fiat...#post119466055

    Tornando a ELI, ieri in quel di Cernusco ho beccato una quasi tromba d'aria e una 'bomba d'acqua'...

    Ovviamente i miei circuiti volanti hanno preso qualche goccia e sono tornato a casa con il beeeeeeeep assordante dell'allarme Vlow nelle orecchie. E quindi mi sono finalmente deciso, ed era banale, ad avvitare il coperchio in modo da limitare il rischio di bagnare i miei obbrobri.
    Comunque in due punti le fogne erano esplose, e a parte la puzza ho potuto testare la buona resistenza, nonostante l'età, del mezzo ai 'guadi' fino a 20cm e forse qualcosa di più! Meglio non riprovarci però...

    Oggi ho rischiato anch'io il danno, ho provato ad andare su con la tensione di carica per vedere come funziona la limitazione pilotata dai miei circuiti, e ho scoperto che le 18 celle non ancora gestite sono andate ben più in alto, alcune hanno superato anche se per pochi secondi i 4V!
    Non credo di aver fatto danni perchè si è trattato proprio di una decina di secondi, ero li col tester.
    Questo conferma ai polli come me (e non solo) che è pericoloso, MOLTO, andare sopra i 3,4V medi per cella.

    Mi spiego: o si fanno le cose con molta calma e con soluzioni affidabili e ben montate come quella di Fox, oppure si rischia molto, basta 1 circuito di controllo non collegato o difettoso per rischiare di mandare a fuoco la relativa cella. In serie lunghe come questa anche poche decine di mV di tensione, moltiplicati per il numero di celle, possono bastare a dare 1V o più di sovratensione sulla cella s****ta.

    Quindi ho deciso che d'ora in poi, anche con tutti i circuiti montati, solo ogni tanto farò la cosiddetta bilanciatura andando sopra i 245V totali, e lo farò vigilando personalmente!
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  19. #107
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Sono perfettamente d'accordo
    Nel mio piccolo e con sole 20 celle quando la prima volta le ho messe a caricare ho visto come il BMS (grazie al cielo) ha bloccato il caricabatterie mentre io ero li' a controllare le celle. Non mi ero accorto che una della serie aveva superato il voltaggio max consentito, succede troppo repentinamente, se non avessi avuto il BMS avrei rischiato di rovinarne 1 o 2.
    IL passaggio tra 3,6V e 4V è piuttosto repentino quando carico a soli 5A o 8A su celle da 40AH, non posso immaginare in serie come le vostre come si possa controllarle a mano, salvo caricarle a voltaggi limitati ed amperaggio verso il target a calare (hai piu' tempo di beccare overvolting)

    Comunque, incrociando le dita e toccando Litio Ferro, con 4V non dovresti aver fatto danni.

  20. #108
    Affezionato

    User Info Menu

    Predefinito

    Non per portare sfiiga,ma se ne accorgerà subito se ha fatto il danno,perchè la cella danneggiata carica molto piu lentamente delle altre,quindi sarà sempre molto indietro con la carica,in quel caso,stai tranquillo che è danneggiata............parola di Ponzo!! (per esperienza )

  21. #109
    TUTOR

    User Info Menu

    Predefinito

    Anche un po' oltre i 4V, ma veramente per una manciata di secondi. Era un esperimento, e dire che me l'ero anche scritto di non escludere le limitazioni prima di completare tutti i circuiti!

    CCriss, io ho circuiti di controllo, il problema è che non ho finito l'ultimo di 4... quindi ho 18 celle non monitorate automaticamente.

    Sembra comunque tutto ok, le celle sovraccaricate in realtà per ora vanno meglio delle altre, dopo 50km; leggendo su internet sembra che uno dei rischi principali di cariche esagerate è il surriscaldamento, ma pochi secondi con circa 10A in ingresso non bastano a surriscaldare una cella. Oggi a fine giro e circa 70km le ricontrollo tutte per scrupolo!
    Ambientalista, esperto di risparmio energetico, veicoli elettrici e energie rinnovabili.
    Possessore di una rara FIAT Seicento Elettra: Eli!

  22. #110
    Amante storico del Forum

    User Info Menu

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da riccardo urciuoli Visualizza il messaggio
    Non credo di aver fatto danni perchè si è trattato proprio di una decina di secondi, ero li col tester.
    Questo conferma ai polli come me (e non solo) che è pericoloso, MOLTO, andare sopra i 3,4V medi per cella.

    Mi spiego: o si fanno le cose con molta calma e con soluzioni affidabili e ben montate come quella di Fox, oppure si rischia molto, basta 1 circuito di controllo non collegato o difettoso per rischiare di mandare a fuoco la relativa cella.
    No, le LiFePO4 non si ioncendiano, si rompono e basta. Al massimo "sfiatano", ma se non ci sono scintille non credo si incendino. E' il vantaggio più importante delle LiFePO4 sulle li-ion! Sennò perchè usare batterie più costose e meno capienti?!? (le li-ion arrivano a 150 Wh/kg, le LiFePO4 non superano i 100).
    Batterie, DoD e profondità di scarica: *** Scaricare le batterie solo fino a metà prima di ricaricarle. *** Al piombo da 60 km: usata 20 km per volta durerà 60.000 km, 60 km per volta ne durerà 12.000. *** Al litio da 60 km: usata 20 km per volta durerà 120.000 km, 60 km per volta durerà 60.000 km.
    -- Jumpjack --

Pagina 5 di 25 primaprima 12345678910111213141516171819 ... ultimoultimo

Discussioni simili

  1. Storia della FF all'ENEA
    Da giucam nel forum REAZIONI NUCLEARI a BASSA ENERGIA (Fusione Fredda)
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 24-02-2011, 11:28
  2. Storia dell'idroelettrico
    Da maxsanty nel forum IDROELETTRICO
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 10-10-2008, 08:21
  3. Storia fotovoltaico
    Da ieioo nel forum FOTOVOLTAICO
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 11-02-2008, 12:57
  4. Storia di Tonle
    Da francescomat nel forum RISPARMIO ENERGETICO ed EFFICIENZA ENERGETICA
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 28-08-2006, 08:50
  5. Un pò di storia
    Da nel forum L.E.N.R. (Trasmutazioni Bassa Energia)
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 02-09-2004, 09:29

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •