Truffa sul fotovoltaico - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Truffa sul fotovoltaico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • tonini_mingoni
    ha risposto
    Originariamente inviato da carest Visualizza il messaggio
    Se il GSE riuscirà a teleleggere il contatore che c'è nel mio impianto, pago da bere a tutto il forum
    ahahahhahah che ridere....però tu che abiti a Imola siete persone molto serie....


    Ciao

    Fox

    Lascia un commento:


  • donpablo75
    ha risposto
    Il GSE dovrebbe sfoltire un po' le carte e la burocrazia e fare qualche giro in più sugli impianti.
    Il cavo antifrode serve a poco: si potrebbe truccare anche sul lato DC oppure infiachiandosi dei suggelli in qualunque punto alternata, ricordo però che se si viene "pinzati" si perde il diritto all'incentivo futuro e si deve rinfondere quello erogato.

    Lascia un commento:


  • mpeluc
    ha risposto
    Sempre sul forum era stato detto che stavano facendo una campagna di sostituzione di tutti i contatori, anche quelli elettronici, per permetterne la telelettura. Era forse una bufala?

    Lascia un commento:


  • carest
    ha risposto
    Originariamente inviato da mpeluc Visualizza il messaggio
    Se il GSE inizierà a teleleggere i propri contatori, inizierà a tracciare le curve di produzione e a fare un controllo incrociato con impianti ubicati in zone limitrofe i soliti furbi si dovranno inventare qualcosa di più sofisticato e speriamo che a quel punto non ci sia più la convenienza economica per truffare il GSE e quindi noi tutti.
    Se il GSE riuscirà a teleleggere il contatore che c'è nel mio impianto, pago da bere a tutto il forum
    File allegati

    Lascia un commento:


  • mpeluc
    ha risposto
    Se i contatori fossero teleletti il GSE non ci pagherebbe l'energia stimata ma quella effettivamente prodotta, oppure dicono di non teleggerli per evitare di pagarci il giusto e quindi aspettare il conguaglio e quindi guadagnare sugli interessi bancari. Ma devo pure dire che noi Italiani siamo specializzati a vedere e sospettare complotti ovunque e certe volte, purtroppo, vediamo giusto.

    Lascia un commento:


  • tonini_mingoni
    ha risposto
    Originariamente inviato da mpeluc Visualizza il messaggio
    Se il GSE inizierà a teleleggere i propri contatori, inizierà a tracciare le curve di produzione e a fare un controllo incrociato con impianti ubicati in zone limitrofe i soliti furbi si dovranno inventare qualcosa di più sofisticato e speriamo che a quel punto non ci sia più la convenienza economica per truffare il GSE e quindi noi tutti.
    ...dai anche qua sono l'ultimo.....


    Mah...

    Fox

    Lascia un commento:


  • tonini_mingoni
    ha risposto
    Originariamente inviato da mpeluc Visualizza il messaggio
    Se il GSE inizierà a teleleggere i propri contatori, inizierà a tracciare le curve di produzione e a fare un controllo incrociato con impianti ubicati in zone limitrofe i soliti furbi si dovranno inventare qualcosa di più sofisticato e speriamo che a quel punto non ci sia più la convenienza economica per truffare il GSE e quindi noi tutti.
    ...o forse li teleleggono già e a tutti gli utenti dicono che non sono teleletti????


    Mah.....



    Fox

    Lascia un commento:


  • sechi58
    ha risposto
    ...se non ricordo male credo che a una variazione intorno al 20% della produzione totale scatta immediatamente a sorpresa un controllo

    Lascia un commento:


  • ciosforo
    ha risposto
    Se installi un impianto da 3KW e la sua produzione è 9000KW/annui se non sono ubriachi, forse se ne accorgono, o no????????

    Lascia un commento:


  • LFGRANDIMPIANTI
    ha risposto
    Me la aspettavo una notizia di questa anche se ormai manca soltanto di mettere su una chiesa fasulla ed intascare il 5 per mille!!!

    Lascia un commento:


  • mpeluc
    ha risposto
    Originariamente inviato da sg74 Visualizza il messaggio
    Moduli di cartone che se non gli tocchi non ti accorgi con tanto di matricola....
    inverter veri.....
    contatori veri montati da enel...
    prelievo da rete in un punto e immissione in rete in un'altro, con apparecchio che regola le immissioni in modo da simulare la produzione tipica di un FV....
    Sembra una bella idea peccato che dopo 6 mesi GSE ha fatto uno dei suoi controlli a campione e il tutto è finito in tribunale, però i sardi che inventiva?!
    Saluto.
    P.S. è una storia vera.
    Se il GSE inizierà a teleleggere i propri contatori, inizierà a tracciare le curve di produzione e a fare un controllo incrociato con impianti ubicati in zone limitrofe i soliti furbi si dovranno inventare qualcosa di più sofisticato e speriamo che a quel punto non ci sia più la convenienza economica per truffare il GSE e quindi noi tutti.

    Lascia un commento:


  • sg74
    ha risposto
    Moduli di cartone che se non gli tocchi non ti accorgi con tanto di matricola....
    inverter veri.....
    contatori veri montati da enel...
    prelievo da rete in un punto e immissione in rete in un'altro, con apparecchio che regola le immissioni in modo da simulare la produzione tipica di un FV....
    Sembra una bella idea peccato che dopo 6 mesi GSE ha fatto uno dei suoi controlli a campione e il tutto è finito in tribunale, però i sardi che inventiva?!
    Saluto.
    P.S. è una storia vera.

    Lascia un commento:


  • Fred.Fusion
    ha risposto
    Originariamente inviato da Antonio Vincenti Visualizza il messaggio
    ...mediante il cavo antifrode previsto nella DK5940, ma anche quello lascia il tempo che trova!!
    Puoi spiegare meglio?

    Lascia un commento:


  • tonini_mingoni
    ha risposto
    ma elettricamente parlando penso che utilizzare un trasformatore elevatore di tensione per poi collegare il contatore di consumo sul primario e il contatore di produzione fv sul secondario occorrerebbe un "signor" trasformatore con prese intermedie molto precise per evitare la fusione del trasformatore....però molto più semplice per chi ha già l'inverter è raddrizzare la 220Vac prelevata dal contatore di consumo e immetterla all'inverter al posto del collegamento dei pannelli fotovoltaici...L'inverter lavorerebbe sempre alla massima potenza in immissione...giorno e notte!!!!


    ...tanto all'enel non se ne accorgerebbero mai visto che poveretti non riescono a teleleggere i contatori non saprebbero il perchè della produzione notturna.....!!!!!!

    Però....dai....ragazzi...non proviamoci....



    Fox

    Lascia un commento:


  • Antonio Vincenti
    Replica dell'ospite
    Originariamente inviato da Fred.Fusion Visualizza il messaggio

    ...omissis... mettiamo il caso che qualcuno che ha un impianto fotovoltaico, invece di immettere nella rete l'energia proveniente dai moduli FV, produca tale energia con un generatore a scoppio, o peggio ancora, prelevi dalla rete a un costo X e immetta nella rete a un costo Y pari all'incentivo, dove (X è minore di Y)<y)><y) lucrando="" la="" differenza.="">
    C'è un modo con il quale il GSE possa individuare la truffa?
    ...mediante il cavo antifrode previsto nella DK5940, ma anche quello lascia il tempo che trova!!

    Lascia un commento:


  • car.boni
    ha risposto
    Originariamente inviato da Fred.Fusion Visualizza il messaggio
    .......... penso che parlarne sia comunque una cosa positiva........
    Ciao Fred,
    questo vale per tutto, tutti e nn si discute.
    Sollevare e risolvere problemi e' l'anima di ogni forum.
    ciao car.boni

    Lascia un commento:


  • Fred.Fusion
    ha risposto
    Mah ... non per mettere strane idee in testa a qualcuno, ma il pericolo mi sembra reale.

    "che qualcuno che ha un impianto fotovoltaico, invece di immettere nella rete l'energia proveniente dai moduli FV
    e di questa energia cosa ne farebbe ??"

    La utilizza ... magari in "serie" al "rinforzino" (per chi ha visto "amici miei" )

    "produca tale energia con un generatore a scoppio
    i costi della benzina sono alti non vale la pena"


    Si ...ma un Kw/h pagato più di 40 cents ...

    "o peggio ancora, prelevi dalla rete a un costo X e immetta nella rete a un costo Y pari all'incentivo, dove (X è minore di Y)
    servono attrezzature cotose (in pratica una specie di inverter )"

    Basta un generoso trasformatore con relativo raddirizzatore e, ovviamente, una linea di alimentazione su altro contatore, niente di complicato o costoso.

    Sapete, ci ho riflettuto prima di postare questo thread, con remore date dal dubbio di solleticare qualche "furbega". Ma siccome personalmente credo nei risultati positivi del sistema incentivante, mi dispiacerebbe molto che il tutto fosse compromesso dai soliti marpioni e, alla fine, penso che parlarne sia comunque una cosa positiva.



    Lascia un commento:


  • car.boni
    ha risposto
    Ciao a tutti,
    truffa per truffa ne esistono di meno complicate e molto molto piu' redditizie.
    Pero' nn mi stupirei piu' di tanto se accadesse........
    ciao car.boni

    Lascia un commento:


  • recoplan
    ha risposto
    Nel mondo tutto può succedere ...
    Ti ricordi (ad esempio) i vini Austriaci "corretti" con l'antigelo o i vino al metanolo made in Italy
    Originariamente inviato da Fred.Fusion Visualizza il messaggio
    che qualcuno che ha un impianto fotovoltaico, invece di immettere nella rete l'energia proveniente dai moduli FV e di questa energia cosa ne farebbe ?? , produca tale energia con un generatore a scoppio i costi della benzina sono alti non vale la pena , o peggio ancora, prelevi dalla rete a un costo X e immetta nella rete a un costo Y pari all'incentivo, dove (X è minore di Y) servono attrezzature cotose (in pratica una specie di inverter )<Y)><Y) differenza.="" la="" lucrando="">
    Una truffa simile è molto complessa da architettare ....

    Ciao da Recoplan

    Lascia un commento:


  • mozzarella
    ha risposto
    I decreti ministeriali impongono, nei casi di produzione annua che dà come risultato un importo a titolo di incentivo superiore a una certa cifra (mi pare 1000 €/kW installato), obbligo di verifica. In precedenza (vecchio conto energia il limite mi pare fosse in produzione (kWh) x kW installato.
    Il GSE in questi casi (ma anche per tutti gli altri, a campione), esegue verifiche ispettive con sopralluogo sull'impianto.

    In realtà, più che falsare le produzioni, in alcuni casi è possibile che qualcuno abbia "taroccato" la documentazione impianto in modo da far risultare un impianto integrato quando invece è solo parzialmente integrato, per percepire il maggiore incentivo.


    Originariamente inviato da Fred.Fusion Visualizza il messaggio
    Lancio un sasso nello stagno!

    Come fa il GSE a verificare che chi gode di una tariffa incentivante non stia commettendo una truffa?

    Mi spiego, mettiamo il caso che qualcuno che ha un impianto fotovoltaico, invece di immettere nella rete l'energia proveniente dai moduli FV, produca tale energia con un generatore a scoppio, o peggio ancora, prelevi dalla rete a un costo X e immetta nella rete a un costo Y pari all'incentivo, dove (X è minore di Y)<Y)><Y) differenza.="" la="" lucrando="">

    C'è un modo con il quale il GSE possa individuare la truffa?

    Preciso che la mia è solo una curiosità, non avendo, purtroppo, un impianto fotovoltaico.</Y)></Y)>

    Lascia un commento:


  • tonini_mingoni
    ha risposto
    Originariamente inviato da Fred.Fusion Visualizza il messaggio
    Lancio un sasso nello stagno!

    Come fa il GSE a verificare che chi gode di una tariffa incentivante non stia commettendo una truffa?

    Mi spiego, mettiamo il caso che qualcuno che ha un impianto fotovoltaico, invece di immettere nella rete l'energia proveniente dai moduli FV, produca tale energia con un generatore a scoppio, o peggio ancora, prelevi dalla rete a un costo X e immetta nella rete a un costo Y pari all'incentivo, dove (X è minore di Y)<y)><y) lucrando="" la="" differenza.="">

    C'è un modo con il quale il GSE possa individuare la truffa?

    Preciso che la mia è solo una curiosità, non avendo, purtroppo, un impianto fotovoltaico.</y)></y)>
    ...nella documentazione inviata al gse oltre ai dati di progetto ci sono le foto e i nr. di serie dei pannelli e dell'inverter...

    Se fai la spesa e non monti niente potrebbe anche essere come dici tu!!!!

    però cavolo ci deve essere una bella filiera di farabutti per fare ciò....


    Fox

    Lascia un commento:


  • Fred.Fusion
    ha iniziato la discussione Truffa sul fotovoltaico

    Truffa sul fotovoltaico

    Lancio un sasso nello stagno!

    Come fa il GSE a verificare che chi gode di una tariffa incentivante non stia commettendo una truffa?

    Mi spiego, mettiamo il caso che qualcuno che ha un impianto fotovoltaico, invece di immettere nella rete l'energia proveniente dai moduli FV, produca tale energia con un generatore a scoppio, o peggio ancora, prelevi dalla rete a un costo X e immetta nella rete a un costo Y pari all'incentivo, dove (X è minore di Y)<y)><y) lucrando="" la="" differenza.="">

    C'è un modo con il quale il GSE possa individuare la truffa?

    Preciso che la mia è solo una curiosità, non avendo, purtroppo, un impianto fotovoltaico.</y)></y)>
Attendi un attimo...
X