annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Aiutatemi a capire!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Aiutatemi a capire!

    Vi chiedo un grandissimo favore.
    Vorrei cercare di capire, grazie alla vostra competenza e disponibilità, perchè il mio impianto FTV non funziona correttamente.
    Vi spiego.
    DA febbraio ho attivato un impianto FTV da 4.8 Kwp con pannelli al silicio policristallino con scambio sul posto e un inverter "Fronius IG 40".
    Può capitare, con condizioni climatiche diverse, a qualsiasi ora del giorno, ad intervalli di tempo diversi e con qualsiasi potenza, che l'interruttore magnetotermico a protezione del contatore Enel per misurare la produzione (quello vicino all'inverter) si sganci bloccando, ovviamente, la prosuzione.
    Preciso che il contatore in questione è un bidirezionale GET3A che dovrebbe sopportare 100 A e 400 V, quindi ben oltre le capacità del mio impianto. Inoltre mi è sembrato di capire che gli inverter Fronius siano considerati fra i migliori! vi risulta?
    A seguito delle mie lamentele sono stati sostituiti sia il contatore che l'inverter. Ovviamente con apparecchi nuovi ma dello stesso modello del precedente: la situazione non è affatto cambiata.
    Spero di sapere da voi se siete a conoscenza di situazioni analoghe.
    O cumunque che possiate darmi una qualche spiegazione. Magari solo qualche ipotesi.
    Sia i tecnici Enel che l'installatore non riescono a trovare nessuna causa possibile.
    Secondo voi è possibile che quelli dell'enel sanno ma fanno finta di niente per non accollarsi qualche responsabita?
    E i tecnici Fronius potrebbero comportarsi allo stesso modo?
    SE ci fosse qualche strana interferenza con la rete, perchè no si sgancia il contatore dello scambio mentre si disattiva quello della produzione?
    E' vero che questi contatori si distaccano solo se tale operazione è comandata dalla centrale enel?
    La tensione, durante l'arco della gjiornata, è regolare: raramente scende al disotto dei 220 V, e poche volte arriva a superare di poco i 245 V.
    Vi prego trovatemi una spiegazione a questo mio problema.
    Resto a disposizioni per qualsiasi altra informazione.
    Ciao, Elvis.

  • #2
    ciao ervise , so' curioso del tuo problema.

    non ho capito perchè l ENEL ti ha installato un contatore GET3A!!! hai un inverter monofase!! perchè un contatore trifase? bastava un GEM monofase.

    domanda! scatta in qualsiaisi condizioni atmosferiche e ore del giorno? oppure magari quando c è un irraggiamneto bassissimo e produci circa 1Kw? perchè potresti essere sotto la soglia minima di range di corrente del contatore!

    domanda! scatta quando c è una temperatura ambiente alta? potrebbe esserci una temperatura tale che il contatore supera la temp max di esercizio!

    devi leggere le caratteristiche tecniche del contatore!

    e fammi sapere!!!! che come ti dicevo so' curioso!! :-)

    Ciao ERVISE

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da ervise Visualizza il messaggio
      Può capitare, con condizioni climatiche diverse, a qualsiasi ora del giorno, ad intervalli di tempo diversi e con qualsiasi potenza, che l'interruttore magnetotermico a protezione del contatore Enel per misurare la produzione (quello vicino all'inverter) si sganci bloccando, ovviamente, la prosuzione.

      Vi prego trovatemi una spiegazione a questo mio problema.
      Resto a disposizioni per qualsiasi altra informazione.
      Ciao, Elvis.

      .. non mi è chiaro se scatta il magnetotermico montato direttamente sul contatore o se scatta il magnetotermico ESTERNO e montato da chi ha realizzato l'impianto FV..
      .. al limite posta marca e modello di tale M.T.
      si alle rinnovabili, si anche e sopratutto al nucleare.. anche xchè l'energia solare cos'è?

      Commenta


      • #4
        Grazie per aver risposto!

        Grazie, grazie sia a Bandito Lucano che a Cavallo 67: grazie solo per aver risposto: da quanto avevo posto la mia domanda era passato tanto di quel tempo che cominciavo a pensare che mi avevate preso per matto. Anche perchè vista la stranezza del problema.

        Rispondo prima a Cavallo 67 poichè è più veloce: il magnetotermico che scatta è quello incorporato nel contatore dell'enel. Infatti il GET3A è un contatore bidirezionale appunto dotato di magnetot.

        Veniamo a Bandito L.
        In effetti la cosa è sembrata strana anche a me: un contatore trifase e poi dalle capacità enormemente più alte del necessario. Quì da me è attiva la telelettura, non so se questo ha condizionato la scelta del contatore. Il Gem che dici tu si presta a questo servizio?
        Le condizioni climatiche non sono rilevanti: è scattato sia i giorni in cui a causa delle nubi che andavano e venivano c'erano degli sbalzi repentini. Ed è scattato anche in questi ultimi giorni con una curva di produzione nell'arco della giornata "morbidissima" a seguito della perfetto soleggiamento.
        Più frequente di mattina ma, talvolta, anche a metà giornata o di pomeriggio. Tanto in questi giorni caldi e afosi che nei giorni di febbraio quanto è stato messo in funzione l'impianto.
        Per quanto riguarda i periodi di bassa produzione: sia di primo mattino che nel tardo pomeriggio, quanto la produzione rimane per lungo tempo su valori che scendono gradatamente, lentamente a 500, 300, 100, 40 watt fino allo spegnimento che avviene all'incirca a 15/20 watt. Durante queste fasi non ha mai dato problemi.
        Per quanto riguarda i limiti massimi del contatore sono: 100 A, 400 V e 32 Kw, ampiamente fuori dalla portata del mio impianto.
        Che tu sappia, il contatore è sensibile alle variazioni di frequenza?
        E all'eventuale presenza di un'eccessiva "impedenza di rete"?
        Grazie di nuovo, A presto.
        Ciao, Bandito L. e Cavallo 67.

        Commenta


        • #5
          ad impianto "spento", intendo inverter spento se non scatta probabilmente è un tuo problema
          .. fai installare un analizzatore di rete provvisorio.. poi verifica se il problema


          ... se sei tu a subirlo..

          sai già cosa fare..
          si alle rinnovabili, si anche e sopratutto al nucleare.. anche xchè l'energia solare cos'è?

          Commenta


          • #6
            Concordo, ma ...

            Sono daccordo con quanto dici. E' evidente che c'è qualche strana interazione tra inverter e contatore della produzione.
            Infatti se fosse esclusivamente un problema di rete dovrebbe scattare il contatore dello scambio che, tra l'altro, è a più diretto "contatto" con la rete stessa.
            Tuttavia i parametri dell'inverter sono regolari, così come quelli della rete. Ho fatto installare per due giorni il registratore di tensione dall'enel. E' risultato tutto regolare.

            Comunque poichè è "uno strumento dell'enel" a dare problemi, devono essere loro a dirmi: "guarda che questo funziona male per questo motivo". Se il problema si riscontrava sull'inverter avrei chiesto a loro quale poteva essere il problema.
            Di fatto non ci sta capendo niente nessuno, ne i tecnici dell'enel ne l'ingegnere che ha progettato l'impianto.
            Quello che dico io è: se tensione, amperaggio e potenza non possono raggiungere i limiti massimi del magnetotermico inserito nel contatore, c'è qualche altra cosa che può farlo scattare?
            Aspetto notizie.
            Comunque grazie.
            Ciao, Ervise.

            Commenta


            • #7
              ti posso dire questo:
              quando parlai con il responsabile enel mi spiegò che il contatore trifase (mi disse che è molto grosso) è l'unico contatore , che attualmente si può teleleggere e mi disse che in alcune zone lo montano come contatore GSE.
              Qui da me invece anche se è zona teleletta montano i contatori quelli monofase normali non teleletti , perchè mi disse che a dicembre saranno pronti (?) i monofase teletti e provvederanno a sostituirlo.

              Per il tuo problema non saprei, ma a naso può essere solo il contatore !!! si può richiedere a enel di montare provvisoriamente un monofase ??? per vedere se scatta????

              Commenta


              • #8
                giusto, inoltre...

                Caio Emanuele, grazie per la risposta.

                Quello che dici è corretto, anche il fatto che il contatore trifase è molto grande. Tuttavia qui da me, dalla provincia di Latina, è attiva la telelettura da molto tempo prima che io installassi l'impianto FTV. E la telelettura la facevano con il contatore monofase.
                Ma il "mistero" rimane.
                Ciao, Ervise.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da ervise Visualizza il messaggio
                  Tuttavia i parametri dell'inverter sono regolari, così come quelli della rete. Ho fatto installare per due giorni il registratore di tensione dall'enel. E' risultato tutto regolare.

                  Comunque poichè è "uno strumento dell'enel" a dare problemi, devono essere loro a dirmi: "guarda che questo funziona male per questo motivo". Se il problema si riscontrava sull'inverter avrei chiesto a loro quale poteva essere il problema.
                  Di fatto non ci sta capendo niente nessuno, ne i tecnici dell'enel ne l'ingegnere che ha progettato l'impianto.
                  Quello che dico io è: se tensione, amperaggio e potenza non possono raggiungere i limiti massimi del magnetotermico inserito nel contatore, c'è qualche altra cosa che può farlo scattare?
                  Aspetto notizie.
                  Comunque grazie.
                  Ciao, Ervise.
                  .. quando hanno messo lo strumento enel è scattato?

                  .. hai provato a verificare se il tuo impianto di terra è oK.. hai dei disturbi verso terra (magari qualche disturbo che entra nell'impianto dovuto ai neutri dell'enel)

                  .. prova con un trasformatore di isolamento 230/230 magari riducendo la potenza dell'impianto

                  .. che apparecchiature UTILIZZATICI hai all'interno nel tuo impianto Ups, plc etc.

                  .. i contatori dell'enel elettronici hanno il MT sempre sovradimensionato ma il controllo è elettronico ( anche in funzione del tipo di contratto stipulato )
                  .. compra dell'acqua santa e fai benedire l'impianto ( ma questa è l'ultima soluzione)

                  spiegazioni del funzionamento del contatori enel

                  http://www.ipiaripamonti.org/corsi%2...legestione.pdf
                  Ultima modifica di Cavallo67; 30-06-2008, 12:22.
                  si alle rinnovabili, si anche e sopratutto al nucleare.. anche xchè l'energia solare cos'è?

                  Commenta


                  • #10
                    Magari sarà un'osservazione stupida, ma che potenza impegnata hai con l'ENEL?

                    Saluti.

                    Federico

                    Commenta


                    • #11
                      Io penso solo una cosa, l'ENEL è indicata come unica (e per forza ) gestore delle misure fino a 20K. Quindi vengono non perchè io l'ho scelto ma perchè mi è stato imposto, allora mi devono montare apparecchiature funzionanti, e se queste non funzionano bene per causa mia che lo dimostrino.
                      Non penso che un MT scatta perchè si è sotto produzione e non penso neanche che scatti per variazioni di frequenza, probabilmente scatta per guasti a terra, ma a quasto punto mi chiedo se il guasto a terra esiste:
                      1 è su un utilizzatore, e allora chiedo le utenze non sono protette da un differenziale?
                      2 è sul tratto tra inverter e parallelo, allora è facile trovare il guasto, non penso ci siano Km di linea.
                      Quindi scrolla l'ENEL e che venga a montare uno strumento funzionante o dimostri che sei tu a farlo funzionare male.
                      I contatore trifase sono tranquillamente utilizzabili in monofase, è solo un questione di programmazione.
                      Saluto

                      Commenta


                      • #12
                        Molti di questi problemi sono stati esclusi!!!

                        Ovviamente! come quando si va dal dentista e il mal di denti sparisce, il MT durante i due giorni di registrazione non è scattato. Ti pare...

                        L'impianto di terra è buono, non mi ricordo di preciso la resistenza ma mi ricordo che era una cosa irrisoria. Del resto, ora non mi va di vedere che è tardi ma se vuoi controllo, c'è scritto sulla relazione fatta dalla ditta realizzatrice dell'impianto. Mi ricordo anche che la misurazione della terra è stata un cosa lunga e complessa con elettrodi infilati quà e là nel terreno.
                        Per quanto riguarda i neutri dell'enel non posso dirti molto, ma possono essere la causa del distacco del MT?

                        Non ho idea di cosa sia un trasformatore di isolamento, e neache a cosa serve. Se mi spieghi meglio magari posso rifletterci su.

                        Apparecchiature particolari non ne ho, e comunque qualche distacco è avvenuto anche quando in casa non c'era nessuno e i consumi erano dell'erdine di qualche decina di watt.
                        Ancora non vedo il funzionamento dei contatori enel, ma mi vengono in mente due cose. Dimmi tu cosa ne pensi.
                        1) Possibile che sia stato clamorosamente sbagliato il settaggio del contatore?
                        2) Se il contatore è "contattabile" anche dalle centrale Enel, ti senti di esculdere che ci sia qualche "buontempone" che si divertre dalla centrale?

                        Prima di procurarmi l'acqua santa aspetto la tua risposta.
                        Ciao, Ervise.

                        Commenta


                        • #13
                          Scusa ma la misura di terra importa relativamente, quello che dico è che se c'è un guasto a terra lo devi scovare, altrimenti non vedo tante altre cause che possono farti questo scherzo.
                          certo il settaggio può essere sbagliato, ma se dici che sono venuti e hanno fatto verifiche sarebbe clamoroso e da denuncia che non si siano accorti.
                          per quanto riguarda il buontempone..... dai pensiamo positivo, a meno che non hai qualcuno in ENEL che ti vuol poco bene.
                          saluto

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da ervise Visualizza il messaggio
                            Ovviamente! come quando si va dal dentista e il mal di denti sparisce, il MT durante i due giorni di registrazione non è scattato. Ti pare...

                            L'impianto di terra è buono, non mi ricordo di preciso la resistenza ma mi ricordo che era una cosa irrisoria. Del resto, ora non mi va di vedere che è tardi ma se vuoi controllo, c'è scritto sulla relazione fatta dalla ditta realizzatrice dell'impianto. Mi ricordo anche che la misurazione della terra è stata un cosa lunga e complessa con elettrodi infilati quà e là nel terreno.
                            Per quanto riguarda i neutri dell'enel non posso dirti molto, ma possono essere la causa del distacco del MT?

                            Non ho idea di cosa sia un trasformatore di isolamento, e neache a cosa serve. Se mi spieghi meglio magari posso rifletterci su.

                            Apparecchiature particolari non ne ho, e comunque qualche distacco è avvenuto anche quando in casa non c'era nessuno e i consumi erano dell'erdine di qualche decina di watt.
                            Ancora non vedo il funzionamento dei contatori enel, ma mi vengono in mente due cose. Dimmi tu cosa ne pensi.
                            1) Possibile che sia stato clamorosamente sbagliato il settaggio del contatore?
                            2) Se il contatore è "contattabile" anche dalle centrale Enel, ti senti di esculdere che ci sia qualche "buontempone" che si divertre dalla centrale?

                            Prima di procurarmi l'acqua santa aspetto la tua risposta.
                            Ciao, Ervise.

                            ... io prima di pestare i piedi ad enel mi metterei in condizioni di averle provate tutte..
                            .. che ci sia un disturbo che ovviamente interferisca sull'elettronica del contatore ( dal pdf. che spiega il funzionamento ) pop faccia scattare il MT.

                            .. un errata configurazione ..questo lo devono dire loro..

                            .. guarda che ups spesso creano scatti intempestivi sui differenziali ( anche se non è questo caso )
                            .. se sei in una zona dove ci sono aziende (magari macchine Cnc etc. può essere che il problema si propaghi da altri utenti..)

                            trafo di isolamento ingresso 220 uscita 220 e potenza pari a quella che interessa..

                            .. non dovrei scriverlo ma prova senza terra..

                            A) se non è il tuo impianto fv
                            b) se non è il tuo impianto utilizzatore
                            c) sono problemi loro e pretendi che li risolvano

                            in alternativa ( temporanea)

                            http://www.mondosicuro.it/immagini/c...%20fronteG.jpg

                            riarma automaticamente il contatore di misura .. verifica se è ok anche x il tuo..
                            si alle rinnovabili, si anche e sopratutto al nucleare.. anche xchè l'energia solare cos'è?

                            Commenta


                            • #15
                              Fresche di gironata!

                              Prima di darvi l'ultima notizia, di qualche ora fa, vi dico che la resistenza dello scarico a terra è 1.83 ohm. Credo sia regolare!
                              Ho casa piena di magnetotermici, su tutti i settori dell'abitazione e su qualsiasi tratto di impianto ad eccezione di "40 cm" dal contatore dello scambio al mio quadretto personale.
                              Il cavo che va dal contatore della produzione al parallelo sulla rete (10 m di cavo 3X6 mmq) ha un MT all'inizio e uno alla fine. Vi pare poco?

                              Il 21/6, data (fino a questa mattina!) dell'ultimo distacco, ho chiamato il tecnico che l'enel mi ha indicato come referente. Mi ha detto che si sare attivato per sostituire l'attuale get3A con un Gist che però, mi dice, non permentte la telelettura.
                              "Chi se ne frega", dico, basta che funzioni.
                              Oggi, verso le 15.00, decido di chiamarlo per vedere come mai non si è visto nessuno. Mi assicura le la settimana prossima sistemerà la cosa (l'ha detto altre volte!!!).
                              Esco di casa e faccio ritorno alle 18.00. Indovinate cosa trovo?
                              Il MT del contatore di produzione sganciato!

                              ...... magari è di nuovo una combinazione .......

                              Credo che la settimana prossima, se non succede niente di concreto, prenderò carta e penna e amen.
                              In questo paese serve un avvocato per qualsiasi cosa!!!

                              Nel frattempo: il mio impianto è dotato di un analizzatore di rete "CVM-MINI". Pensate che possa essere utile in qualche modo?
                              Ancora non ho capito bene come funziona, sto studiando!
                              Ma qualche dritta può aiutarmi a capire meglio e più velocemente.

                              Ciao e grazie a tutti voi!
                              Ervise.

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da ervise Visualizza il messaggio
                                .......1) Possibile che sia stato clamorosamente sbagliato il settaggio del contatore?......
                                Da quando ho iniziato a leggere questo post ho sempre pensato questo.
                                Se ti hanno cambiato il contatore e lo hanno settato con gli stessi parametri dell'altro secondo me è certo che l'errore è questo.
                                Non trovo il manuale del tuo contatore, ma il mio gist ha chiaramente un sezionatore e non un magnetotermico.
                                Il tizio dell'enel che lo ha installato mi ha detto che in caso di supero di potenza, lo scatto viene pilotato da un motore interno al contatore dopo due minuti, da solo non può scattare.
                                Fai una foto leggibile del tuo contatore e vediamo almeno dai simboli se è un sezionatore o magnetotermico.
                                ciao
                                Questa è la foto del sezionatore del mio contatore, guarda se i simboli sono uguali
                                Ultima modifica di gigisolar; 01-07-2008, 19:12.
                                Impianto FV 2,94 kWp 23° -85 est 1° CE e 3 PDC Riello aria 13 kWt dal 2007.
                                Caminetto aria Montegrappa CMP05 10,5 kWt, 4* dal 2011. Caldaia a metano Riello Family 26K.Twingo Electric Zen dal 2021

                                Commenta


                                • #17
                                  E' un vero problema.
                                  Molte volte capita che le tensioni siano troppo elevate, tanto da spaccare gli stessi inverter e da renderli inutilizzabili o da sballarne i reali valori di produzione.
                                  Probabilmente c'è un problema d'incompatibilità tra dispositivi enel ed inverter.
                                  Mi informerò e ti farò sapere.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    dal mio punto di vista Ervise posso fare le seguenti considerazioni

                                    Premessa-Il contatore monofase o trifase poco importa (enel monta i trifase nel caso i monofase non siano prontamente disponibili) è equipaggiato con un magnatotermico da 63 A curva D collegato con una bobina di sgancio : il magnetotermico salta (forse) in caso di corto circuito franco , in TUTTI gli altri casi l'elettronica del contatore comanda la bobina di apertura .

                                    Quindi :

                                    -il contatore è difettoso ! Si ha notizia (anche sul forum ) di utenti che hanno dovuto cambiare alcuni contatori (4) perchè tutti difettosi

                                    -Potrebbe essere configurato male ! Io non ho notizia di casi semili , comunque i contatori elettrononici vengono "configurati" tramite una porta ottica dopo l'istallazione e la configurazione quasi sempre può essere variata da remoto .

                                    -Dalla linea (enel o da qualche carico) potrebbe arrivare qualche disturbo molto FORTE tale da far impazzire il contatore . Per caso hai monto degli scaricatori di tensione in corrente alternata ?
                                    ------
                                    Io ti consiglio di scrivere subito una raccomandata R/R al tuo distributore (penso Enel distribuzione) lamentando questi scatti intempentivi ed immotivati !

                                    Ciao da Recoplan

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Eccomi di nuovo con altri dati.

                                      Buona sera e grazie a tutti!

                                      L'interruttore, chiamiamolo così, che sta sul mio GET3A a me sembra un MT, infatti sopra c'è scritto chiaramente "100A". Tuttavia domani farò una foto e ve la invio.
                                      A tale proposito, mi riferisco in particolare a gigisolar, sul mio PC non è stata visualizzata la foto del tuo gist. Possiamo scambiarci le immaggini su mail-box se ritieni. La mia è elvismizzoni@libero.it .
                                      Nel frattempo ti posso chiedere: ma il gist permette la telelettura?
                                      Sai, il mio referente enel dice che il gist non consente tele operazione. Sarà forse una questione di "tecnologie locali"?

                                      Come divevo nel post di oggi pomeriggio (ieri veramente!) proprio oggi avevo deciso di capirci qualcosa sul mio analizzatore di rete. Un CVM-MINI, ed in mattinata l'avevo resettato. E guarda caso dopo diversi giorni 1) parlo con il tecnico enel. 2) riscatta il contatore.
                                      Ho trovato alcuni valori che mi sono sembrati anomali (il CVM registra anche i valori min e max che conserva finchè non si "resetta"), ma forse non lo sono.
                                      Sono sicuro che mi darete qualche spiegazione.
                                      Per esempio ho trovato "fn 14,36", valore che normalmente è più basso.
                                      E poi: "PF -0.57" come valore minimo quando normalmente sta su 0.99.
                                      Poi un altro valore preceduto dalla sigla "THD" che indicava 38.2 A su L1 e 73.1 A su L3.
                                      Io non ho idea di cosa possa significare.
                                      Possibile che il progettista del mio impianto, un ingegnere, dopo aver inserito nel circuito un analizzatore non ha mai pensato di darci un'occhiata? Questi dati non hanno alcuna importanza o che cosa?
                                      Se ritenete che sia utile posso fornirvi anche qualche altro dato.

                                      Per quanto riguarda i disturbi forti dalla rete, questi li abbiamo esclusi sia per il registratore dell'enel per due giorni, sia perchè i valo max e min di tensione registrati dall'inverter e dall'analizzatore coincidono e sono regolari e sia perchè tali eventuali disturbi incontrerebbero prima il contatore dello scambio che invece funziona perfettamente.

                                      Un'ultima cosa: un impianto FTV può produrre corrente reattiva?
                                      Anche se non mi ricordo, adesso, i dati relativi a questo elemento sono sicuro che sia il contatore che l'analizzatore ne hanno rilevato la presenza.
                                      Inoltre il led del contatore, quello in basso, che segnala proprio la corrente reattiva, anche se molto lentamente, qualche lampetto ogni tanto lo da.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        metto l'immagine come allegato
                                        http://www.energeticambiente.it/atta...1&d=1214952864
                                        Comunque no, il GIST non consente la telettura quanto alla "produzione" di energia reattiva i miei dati attuali sul contatore gse sono:
                                        Immissioni
                                        A3 3767
                                        R3 = 126
                                        R3+C = 0
                                        Prelievo
                                        A3 = 1
                                        R3+C = 3
                                        R3+L = 0
                                        ciao
                                        confermo anche quanto detto da recoplan, dopo installati i tre (mica uno) tecnici dell'enel si sono collegati attraverso la porta ad infrarossi, mettendosi tutti e tre davanti al contatore a mo di parasole (perchè ci batteva il sole e non riuscivano a comunicare con il contatore).
                                        Quando vado a leggere il contatore devo premere infinite volte il pulsantino e durante questa operazione appare la scritta tipo "contatore CE inizializzato con parametri di base"
                                        File allegati
                                        Ultima modifica di gigisolar; 02-07-2008, 00:21.
                                        Impianto FV 2,94 kWp 23° -85 est 1° CE e 3 PDC Riello aria 13 kWt dal 2007.
                                        Caminetto aria Montegrappa CMP05 10,5 kWt, 4* dal 2011. Caldaia a metano Riello Family 26K.Twingo Electric Zen dal 2021

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da ervise Visualizza il messaggio
                                          L'interruttore... che sta sul mio GET3A a me sembra un MT... domani farò una foto e ve la invio. Benisimo
                                          Nel frattempo ti posso chiedere: ma il gist permette la telelettura? non lo so !

                                          ... proprio oggi avevo deciso di capirci qualcosa sul mio analizzatore di rete. Un CVM-MINI, ...Ho trovato alcuni valori che mi sono sembrati anomali
                                          Sono sicuro che mi darete qualche spiegazione.
                                          Per esempio ho trovato "fn 14,36",non capisco cosa possa indicare ... valore che normalmente è più basso.
                                          E poi: "PF -0.57" fattore di potenza come valore minimo quando normalmente sta su 0.99. è vero : valore molto , anzi troppo basso
                                          Poi un altro valore preceduto dalla sigla "THD" distorsione armonica totale che indicava 38.2 A su L1 e 73.1 A su L3.. anche questo valore è sballato ; su quale fase è istallato l'inverter ? NB 73,1A su L3 SONO in grado di far scattare il contatore
                                          Possibile che il progettista del mio impianto, un ingegnere, dopo aver inserito nel circuito un analizzatore non ha mai pensato di darci un'occhiata? purtroppo esistono progettisti e Progettisti (ma tu lo hai pagato ? scherzo ) Questi dati non hanno alcuna importanza o che cosa?
                                          Se ritenete che sia utile posso fornirvi anche qualche altro dato.

                                          Per quanto riguarda i disturbi forti dalla rete, dai dati postati ....ESISTONO

                                          Un'ultima cosa: un impianto FTV può produrre corrente reattiva? SI! dato che l'inverter produce l'energia che il carico richiede
                                          Dai dati che hi postato è evidente che ci sono problemi sulla rete elettrica : se vuoi consigli , posta tutti i dati che l'analizzatore ti da specificando se sono valori medi o di picco e le relative unità di misura

                                          a presto da Recoplan

                                          Originariamente inviato da gigisolar Visualizza il messaggio
                                          metto l'immagine come allegato....
                                          è la prima volta che vedo un un contatore nuovo enel con sezionatore .
                                          Ho imparato la prima cosa nuova di oggi !

                                          Ciao da Recoplan

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Ecco la foto del contatore

                                            Ciao a tutti e scusate, vado un pò di fretta.
                                            Allego alla presente la foto del mio GET3A.
                                            Ho letto gli ultimi post, mi organizzo un buon lavoro con i dati e vi fornisco il tutto. Spero per questa sera!
                                            Comunque farò al più presto.

                                            Ciao, Ervise.
                                            File allegati

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Quando vado a leggere il contatore devo premere infinite volte il pulsantino e durante questa operazione appare la scritta tipo "contatore CE inizializzato con parametri di base"[/QUOTE]



                                              Tranquillo a giorni troverai tutti i parametri aggiornati compreso il codice utente. A me è andata così.
                                              Ciao Claudio
                                              Il mio impianto FV on line: (2,6 Kwp)
                                              http://claudiodimas.hobby-site.com
                                              nome utente: guest
                                              password: ecoenergia

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da ervise Visualizza il messaggio
                                                Ciao a tutti e scusate, vado un pò di fretta.
                                                Allego alla presente la foto del mio GET3A.
                                                Ho letto gli ultimi post, mi organizzo un buon lavoro con i dati e vi fornisco il tutto. Spero per questa sera!
                                                Comunque farò al più presto.

                                                Ciao, Ervise.

                                                ... é UN SEZIONATORE non un MT

                                                .. questo "scatta" se pilotato dall' elettronica del contatore..

                                                .. ma con che frequenza scatta?

                                                .. p.s. ho riletto tutto il post per risolvere il problema devi capire da cosa è prodotta "l'interferenza" che genera lo scatto da dove arriva o se hanno settato male i parametri.. tra l'altro non capisco xchè ti hanno dato un contatore diciamo "sovradimensionato" rispetto all'impianto.. se vuoi toglierti il sassolone dalla scarpa spegni il tuo impianto e chiama l'enel dicendo che hai dei problemi.. azzardo che facendo loro dei controlli remoti non facciano scattare il sezionatore... se fosse così poi ti puoi scatenare.. ( puoi anche inserire e disinserire l'impianto affinchè loro non si accorgano che non stai producendo, facendo questo li confonderai costringendoli a maggiori controlli.. )
                                                Ultima modifica di Cavallo67; 02-07-2008, 17:34.
                                                si alle rinnovabili, si anche e sopratutto al nucleare.. anche xchè l'energia solare cos'è?

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Breve replica.

                                                  Oggi ho avuto un sacco di cose da fare e non ho potuto registrare per benino i dati dell'analizzatore di rete.
                                                  Come detto lo farò al più presto.
                                                  Giusto per dare una risposta a Cavallo97: la frequenza con la quale scatta non è regolare. C'è stato un periodo, credo verso marzo, in cui non è scattato per quasi un mese. Poi, magari, è scattato due/tre volte in un giorno.
                                                  Nel mese di giugno è scattato tre volte di cui l'ultima il 21. Poi tutto regolare fino a ieri (1/7/08).

                                                  Per quanto riguarda il sezionatore/MT, sei sicuramente sicuro che non sia un MT?
                                                  Che significato hanno allora le scritte: 400 V, 50 Hz e 100 A?

                                                  Grazie, Ervise.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Eccomi di nuovo.

                                                    Scusatemi per l'assenza ma, problemi di lavoro!

                                                    Comunque, C'era scritto:
                                                    Magari sarà un'osservazione stupida, ma che potenza impegnata hai con l'ENEL?

                                                    Saluti.

                                                    Federico
                                                    Innanzitutto scusa per il ritardo con cui rispondo: la potenza impegnata è 4.5 Kw più il 10%. Quindi direi che dovrebbe bastare.

                                                    Inoltre allego alla presente un piccolo quadro (un file excel) con alcuni dei dati letti sul mio analizzatore di rete CVM-MINI.
                                                    A tale proposito vi chiedo: se il mio è un impianto monofase, non trovate strano che l'analizzatore rileva dati su L1 e su L3?

                                                    Inoltre torno a ripetere: se la sequenza degli strumeni è, a ritroso:

                                                    Inverter-contatore produzione(CP)-utente-contatore scambio(CS)-rete enel

                                                    Se un disturbo arriva dalla rete enel il primo contatore a saltare non dovrebbe essere CS?
                                                    Se CS continua a lavorare tranquillamente, mentre CP di tanto in tanto si distacca, non deve necessariamente esserci qualche strana interferenza con l'inverter?
                                                    File allegati

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da ervise Visualizza il messaggio
                                                      Per quanto riguarda il sezionatore/MT, sei sicuramente sicuro che non sia un MT?
                                                      Che significato hanno allora le scritte: 400 V, 50 Hz e 100 A?
                                                      L'interrutore è un semplice sezionatore NON magnetotermico , le scritte indicano i valori massimo sopportati !

                                                      Originariamente inviato da ervise Visualizza il messaggio
                                                      la potenza impegnata è 4.5 Kw più il 10%. Quindi direi che dovrebbe bastare.la potenza impegnata puo essere inferiore alla potenza del FV

                                                      A tale proposito vi chiedo: se il mio è un impianto monofase, non trovate strano che l'analizzatore rileva dati su L1 e su L3? leggi e comprendi il manuale d'uso dell'analizzatore ..... a me sembra collegato in modo sbagliato !per cui i dati sono ....poco utili . Come ho già scritto sono le correnti ed il fattore di potenza che hanno valori preoccupanti .

                                                      Se un disturbo arriva dalla rete enel il primo contatore a saltare non dovrebbe essere CS? i due contatori NON sono uguali e quindi potrebbero avere "sensibiltà ai disturbi" diverse Se CS continua a lavorare tranquillamente, mentre CP di tanto in tanto si distacca, non deve necessariamente esserci qualche strana interferenza con l'inverter? Potrebbe essere , anche se ci credo poco !
                                                      Ciao da Recoplan

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Ancora quì!

                                                        Salve a tutti. Non mi sono dimenticato di voi e del vostro VALIDO contribuoto.
                                                        Solo che in questi giorni sto riflettendo su quanto mi avete detto per decidere sul da farsi.

                                                        Anche l'ing. che ha progettato il mio impianto si è convinto che gli elettricisti hanno montato male l'analizzatore di rete. Nei prossimi giorni verranno a risestemarne il collegamento.
                                                        Per quanto riguarda il "SEZIONATORE" inserito nel contatore enel mi sono convinto di una cosa. Ditemi se siete daccordo.
                                                        I limiti sopportati dal suddetto sezionatore ( F74N/100ET) sono quelli su di esso riportati, ovvero 400V e 100A. Dubito che il mio impianto, anche se momentaneamente possa raggiungere questi valori.
                                                        Tale strumento dovrebbere essere insensibile a variazioni di frequenza, sfasamenti e quant'altro può capitare sulla rete elettrica.
                                                        Per quanto ne so si disinserisce, anzi viene disinserito in modo automatico, solo se si superano i limiti stabiliti dal tipo di contratto o per protezione della rete o delle reti domenstiche vicine.
                                                        Comunque sia si sgancia solo a seguito di un segnale che parte dalla centrale Enel.
                                                        Ultimamente i distacchi si stanno verificando molto di rado (dopo il 21/06 si è staccato solo un'altra volta il 1/07 mi pare).
                                                        Il referente enel mi aveva detto che si sarebba adoperato per far sostituire il mio contatore di produzione (un GET3A) con un GIST (che non ha la telelettura). Ma sono passati diversi giorni e non si è visto nessuno.
                                                        A questo punto credo che non lo chiamerò più e, la prossima volta che si sgancerà il contatore, prenderò direttamente carta e penna per scrivere a chi di dovere.
                                                        Ciao a tutti, Ervise.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da ervise Visualizza il messaggio
                                                          Anche l'ing. che ha progettato il mio impianto si è convinto che gli elettricisti hanno montato male l'analizzatore di rete. Nei prossimi giorni verranno a risestemarne il collegamento Scusa ma .... io NON mi fiderei più di personaggi simili .
                                                          I limiti sopportati dal suddetto sezionatore ( F74N/100ET) sono quelli su di esso riportati, ovvero 400V e 100A. Dubito che il mio impianto, anche se momentaneamente possa raggiungere questi valori vero.
                                                          Tale strumento dovrebbere essere insensibile a variazioni di frequenza, sfasamenti e quant'altro può capitare sulla rete elettricaIl sezionatore SI, l'elettronica (integrata nel contatore) che controlla la bobina di sgancio del contatore FORSE.
                                                          anzi viene disinserito in modo automatico, solo se si superano i limiti stabiliti dal tipo di contratto SI o per protezione della rete Si in caso di corto circuito ne tuo impianto o delle reti domenstiche vicine????? NO.
                                                          Comunque sia si sgancia solo a seguito di un segnale che parte dalla centrale Enel No lo sgancio viene SEMPRE elaborato dalla elettronica interna !.
                                                          A questo punto credo che non lo chiamerò più e, la prossima volta che si sgancerà il contatore, prenderò direttamente carta e penna per scrivere a chi di dovere.fai come vuoi ....
                                                          Ciao da Recoplan

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Gentilissimo Recoplan!

                                                            Innanzitutto ti voglio ringraziare per il tempo che mi stai dedicando. Grazie!

                                                            Poi, avrai capito che non sono un grande "esperto" in materia, quindi scusami se qualche voltra insisto o dico stupidate. Io cerco di capirci il più possibile. Potrò sicuramente farlo se voi avrete pazienza.

                                                            Ma veniamo al problema.
                                                            Che sia l'elettronica interna del contatore o una cattiva impostazione dei dati nel computer della centrale poco conta. Certo è che alla bobina del sezionatore arriva un segnale dall' ENEL. E loro dovranno dirmi perchè parte questo segnale. Per la cronaca, oggi è scattato due volte: la prima verso le 13.00 e me ne sono accorto dopo una 1/2 ora; la seconda alle 17.00 e anche qui mi sono giocato un'altra 1/2 ora. Circa 3 Kwh, visto il mio impianto e gli orari. Tuttavia nonostante questi problemi sto viaggiando ad un media di 26/27 Kwh/giorno. Che te ne pare?

                                                            L'ultima cosa. Forse mi sono perso, o non ricordo bene, qualche tuo intervento precedente. Quel "fai come vuoi ...". Tu cosa faresti?
                                                            Non trovi una buona idea quella di fare confusione a livelli più alti denunciando quanto accade e, magari, chiedendo, o solo minacciando, un risarcimento per la mancata produzione?

                                                            Ciao, Ervise.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR