Dimensionamento per officina - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dimensionamento per officina

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • snaps
    ha risposto
    alby

    Confondi attivo con reattivo e cmq quello che dici non quadra:

    il reattivo assorbito sempre lo stesso indipendentemente dal verso flusso di potenza attiva.

    A meno che nel tuo impianto non hai previsto una generazione locale di reattivo, es. capacitori di rifasamento, non puo' ridursi il reattivo assorbito dalla rete.

    Nel caso di una sola installazione FV riversi in rete al 99,9% potenza attiva e il fattore di potenza del tuo sistema "visto dalla rete" dovrebbe addirittura ridursi.

    snaps

    Lascia un commento:


  • Alby62
    ha risposto
    nel senso che da quando partito l'impianto non pago la reattiva come prima , non consumando e immetendo in rete a cosfi pari a 1 la reattiva diminuita di molto , ovvio che quando notte o non c' insolazione tutto torna come se l'impianto non esistesse
    capito ?

    Lascia un commento:


  • snaps
    ha risposto
    x cugino

    l'info che volevo darti tutta nella mia replica non saprei dirtelo in altro modo, quello che posso aggiungere che devi fare i calcoli in base alla attiva come suggerito da alby.

    x alby

    ma che vuol dire:"calcolate la reattiva come risparmio prima pagavo 535 anno ora solo 43 " quale risparmio??quale reattiva?a che ti riferisci???

    snaps

    Lascia un commento:


  • cugino80
    ha risposto
    Originariamente inviato da snaps Visualizza il messaggio
    cugino

    non che i moduli non la danno semmai la modulazione PWM dell'inverter che ti garantisce un fattore di potenza untario.

    Potresti ottenere anche il reattivo che ti serve per far funzionare i tuoi carichi reali senza doverla acquistare dalla rete MA (se non ricordo male) la CEI 82-25 impone una modulazione PWM a FP unitario.

    Il che per te, per certi versi, un male perch il fattore di potenza VISTO DALLA RETE sar tanto piu' basso quanto piu' alta l'aliquita di attivo che produci localmente col fotovoltaico.

    snaps
    grazie ma.....come dire no capisco.

    con il FV potrei ottenere TUTTO quello che consuma il mio 15kW trifase, o solo la parte attiva,? oppure agendo in qualche modo, che non ho capito ma che tu dici, potrei avere anche la reattiva ?

    mmh...

    gRazie

    Lascia un commento:


  • Alby62
    ha risposto
    calcolate la reattiva come risparmio prima pagavo 535 anno ora solo 43

    Lascia un commento:


  • snaps
    ha risposto
    cugino

    non che i moduli non la danno semmai la modulazione PWM dell'inverter che ti garantisce un fattore di potenza untario.

    Potresti ottenere anche il reattivo che ti serve per far funzionare i tuoi carichi reali senza doverla acquistare dalla rete MA (se non ricordo male) la CEI 82-25 impone una modulazione PWM a FP unitario.

    Il che per te, per certi versi, un male perch il fattore di potenza VISTO DALLA RETE sar tanto piu' basso quanto piu' alta l'aliquita di attivo che produci localmente col fotovoltaico.

    snaps

    Lascia un commento:


  • Alby62
    ha risposto
    solo la parte attiva

    Lascia un commento:


  • cugino80
    ha iniziato la discussione Dimensionamento per officina

    Dimensionamento per officina

    Ciao a tutti,

    ancora una domandina facile facile...mio padre "lavora" in un officina, con contatore trifase...
    per dimensionare un impianto fotovoltaico con scambio sul posto, debbo guardare della bolletta SOLO il consumo della parte attiva, e non il totale perche' tanto la parte reattiva i moduli non la danno, o il totale come per i sistemi monofase ?

    Grazie,
    Andrea
Attendi un attimo...
X