Impianti 100 kWp svantaggioso ??? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Impianti 100 kWp svantaggioso ???

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • kapsula
    ha risposto
    Ottima osservazione...
    Magari se c'è qualche commercialista magari può consigliarci...

    Lascia un commento:


  • rico79
    ha risposto
    A mio avviso affinchè un impianto a terra sia redditizio, almeno per il centro e nord Italia, occorre che la dimensione minima sia sufficientemente elevata da consentire una buona economia di scala (costo unitario suff. basso e minore incidenza di recinzione, videosorveglianza, vigilanza privata etc.).

    Se ci sono queste condizioni, a spanne:
    - spread bancario < 0,80%;
    - costo unitario < 5.200 €/kWp (tutto compreso, recinzione, videosorveglianza etc.);
    - produzione annua almeno di 1400 kWh/kWp*a;

    allora l'investimento inizia a diventare interessante.
    Poi bisogna inserire anche la valutazione fondamentale di come si va a calare l'investimento FV all'interno di un eventuale bilancio aziendale già esistente e consolidato (possibilità di usufruire del credito d'imposta, abbattimento dell'utile d'impresa etc.).
    La fattibilità economica non è banale....

    Lascia un commento:


  • ycarus77
    ha risposto
    Non ho letto bene i post precedenti.....per cui non so se è già stato considerato,
    bisogna inoltre aggiungere le varie tassazioni a seconda del soggetto legale che possiede l'impianto che diminuiscono ulteriormente gli utili!

    Lascia un commento:


  • qwerty
    ha risposto
    A conferma di quanto detto da kapsula, ho trovato su questo blog alcuni calcoli di redditività proprio per un impianto da 100 kWp:

    Inchieste Numeriche: Il fotovoltaico come forma di investimento ?

    Lascia un commento:


  • kapsula
    ha risposto
    A questo punto mi viene da pensare che un impianto da 100 kWp è un investimento vantaggioso solo se lo paghi di tasca tua, se ti appoggi alle banche non conviene più.

    Lascia un commento:


  • Clorofillo
    ha risposto
    Originariamente inviato da scossa Visualizza il messaggio
    poi le bache si ti finanziano il 100% ma non prendono solo come garanzia il conto energia,mi spiego il mutuo lo chiamano chirografario,ma se non hai niente non ti danno niente!!
    E pensare che hanno firmato un accordo quadro con il governo!!!

    Sapete cosa vi dico ragazzi? Che fino ad ora sono le banche ad aver frenato il fotovoltaico in Italia!

    Lascia un commento:


  • scossa
    ha risposto
    poi le bache si ti finanziano il 100% ma non prendono solo come garanzia il conto energia,mi spiego il mutuo lo chiamano chirografario,ma se non hai niente non ti danno niente!!

    Lascia un commento:


  • snowstorm
    ha risposto
    Gli interessi al 6% per 10 anni , sono il 35,8% della cifra iniziale ,
    quindi 450.000 euro*0.358=161.000euro.

    Gli interessi al 6% per 15 anni , sono il 54.3% della cifra iniziale,
    quindi 450.000*0.543=244.350euro

    Le banche purtroppo si ciucciano gran parte del guadagno, non rischiano nulla,
    e soprattutto non fanno niente ( a parte controllare le garanzie che hai),
    se c'e' un problema con la produzione si rivalgono sull'assicurazione (che devi pagare tu).

    Quando si fa lo studio per questo tipo d'impianto , si deve considerare il guadagno utizzandolo in un altro modo e vedere la reale convenienza
    Ultima modifica di snowstorm; 31-08-2008, 14:15.

    Lascia un commento:


  • kapsula
    ha risposto
    Per gli interessi bancari se consideriamo un tasso del 5,75% con una rata mensile per 10 anni è possibile che arriviamo a circa 140000 euro di interessi?

    Per la recinzione un 10000 euro è più che sufficiente, videosorveglianza altri 5000 euro per l'assicurazione non saprei e lo stesso vale per le tasse.

    Anche aggiungendo tutto ciò non arriveremmo ad avere un rientro del capitale superiore a venti anni, o sbaglio?

    Lascia un commento:


  • Roby
    ha risposto
    Poi 4,5€ a wat mi sembrano pochi.

    Lascia un commento:


  • snowstorm
    ha risposto
    penso che ti sei dimenticato degli interessi bancari,
    la recinzione (con videosorveglianza o simile),
    l'assicurazione e
    per essere precisi ci dovresti mettere anche le tasse.

    Naturalmente per fare questo dovresti essere proprietario di un terreno non coltivato altrimenti ci devi mettere ANCHE l'acquisto del sito
    Ultima modifica di snowstorm; 30-08-2008, 10:53.

    Lascia un commento:


  • kapsula
    ha risposto
    Non sarà mica dovuto al fatto che i soldi non li caccio io ma la banca ???

    Lascia un commento:


  • kapsula
    ha iniziato la discussione Impianti 100 kWp svantaggioso ???

    Impianti 100 kWp svantaggioso ???

    Salve a tutti,
    è da molto che seguo il forum, e sento spesso parlare di persone che investono nel fotovoltaico, sopratutto nelle medie centrali fotovoltaiche.
    Molto incuriosito della cosa mi sono lanciato in una simulazione per un impianto a terra da 100 kWp installato in provincia di Latina, e utilizzando il software girasole insieme al PV potential estimation utility mi sono accorto che c'è qualcosa che non và, in quanto alla fine mi ritrovo non sò come un VAN negativo è un periodo ri rientro dell'investimento superiore a 20 anni.
    Credo o anzi sono più che convinto che ho inserito qualche valore errato in quanto facendo due conti a mano uscirebbe:

    Costo totale dell'impianto di 450 000 euro
    Produzione annuale 128129 (PV estimation utility)

    Ricavo annuale da incentivo 46 126 euro (0,36 * 128129)
    Ricavo annuale da vendita energia 11 531 euro (0,09 * 128129)

    Manutenzione annuale 4 000 euro (1% circa del costo dell'impianto)

    A questo punto volendo finanziare tutto l'impianto, restituendo soltanto il ricavo derivato dall'incentivo in 10-11 anni circa ripago tutto l'impianto.


    Quindi, secondo voi sbaglio io nel ragionamento o c'è qualche errore di inserimento nella simulazione del foglio excel (girasole)???

    Saluti
Attendi un attimo...
X