Istarsolar - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Istarsolar

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Originariamente inviato da sar Visualizza il messaggio
    morale, i moduli non sono tutti uguali ma svolgono tutti la stessa funzione nella stessa maniera con gli stessi risultati.....fino a prova contraria.

    Ammettetelo!

    E con questo passo e chiudo. Ciao


    probabile!!!....

    saluti

    Roberto
    "MAKE YOUR ENERGY!!"

    on SKYPE econtek-italy

    "la vera sfida non è realizzare un impianto fotovoltaico, quanto grande si vuole, ma farlo funzionare bene per 20 anni!!!"

    Commenta


    • #32
      Originariamente inviato da andreaporta Visualizza il messaggio
      ed un comune mortale come fa a sapere se quella vernice e' meglio di quell'altra ? se quella cancellata durera' quanto dicono i fabbri oppure no ? se il cellulare ? se l'auto etc.etc.

      come in ogni campo, per fare un acquisto ci si documenta...
      o si conosce del settore per studi lavoro passione...o si hanno amici e consulenti fidati, o si cerca la consulenza di un perito, o si leggono le riviste di settore , o ci si fida del venditore che da piu' fiducia.

      saluti,
      Andrea

      Appunto sono in questo forum, proprio per capire e sopratutto per essere in qualche modo aiutato a capire qualcosa di più.
      Io posso scaricare caratteristiche tecniche e brochure, poi bisogna saperle leggere ed interpretarle. La fiducia del venditore, in generale, la conosciamo tutti è quella che "ti vende quello che ti vuole vendere" pertanto o ti rivolgi, se lo conosci, a un rivenditore di fiducia oppure ti informi e cerchi di fati una tua idea. Per malignare un pochino ho dei preventivi dove mi hanno chiesto 750€ per la DIA senza tenere in considerazione l'ubicazione bucolica della mia abitazione
      Spero che comunque di avere alla fine notizie su questi pannelli.
      Un saluto a tutti
      16 pannelli Himin mono 2,96 kw 19° sud inverter Pw-one 3600 out

      Commenta


      • #33
        Originariamente inviato da sar Visualizza il messaggio
        morale, i moduli non sono tutti uguali ma svolgono tutti la stessa funzione nella stessa maniera con gli stessi risultati.....fino a prova contraria.

        Ammettetelo!

        E con questo passo e chiudo. Ciao

        Mi auguro che il nostro amico stia scherzando.... Le differenze di produzione ci sono eccome, non sono enormi ma ci sono. In rete ho trovato diversi test di comparazione live di moduli nelle stesse identiche condizioni..... Dopo se si vuole negare anche l'evidenza allora è un'altro discorso.

        Saluti
        Rick

        Commenta


        • #34
          Originariamente inviato da Sunrick Visualizza il messaggio
          Mi auguro che il nostro amico stia scherzando.... Le differenze di produzione ci sono eccome, non sono enormi ma ci sono. In rete ho trovato diversi test di comparazione live di moduli nelle stesse identiche condizioni..... Dopo se si vuole negare anche l'evidenza allora è un'altro discorso.

          Saluti
          Rick
          E quale sarebbe l'evidenza?

          l'evidenza è la storia che nel fotovoltaico non c'è, altrimenti sapremmo già quale modulo fa al caso nostro, se voglio il top spendo di più e ho di più (bmw-mercedes ecc) se non mi interessa avere il top spendo di meno (fiat,citroen, renault ecc) e ho di meno, ma nel fotovoltaico non è così, le differenze se ci sono non si vedono ad occhio nudo......forse perchè non influiscono sulle prestazioni.

          Forse fra qualche anno ne sapremo di più.

          Commenta


          • #35
            Originariamente inviato da sar Visualizza il messaggio
            E quale sarebbe l'evidenza?

            l'evidenza è la storia che nel fotovoltaico non c'è, altrimenti sapremmo già quale modulo fa al caso nostro, se voglio il top spendo di più e ho di più (bmw-mercedes ecc) se non mi interessa avere il top spendo di meno (fiat,citroen, renault ecc) e ho di meno, ma nel fotovoltaico non è così, le differenze se ci sono non si vedono ad occhio nudo......forse perchè non influiscono sulle prestazioni.

            Forse fra qualche anno ne sapremo di più.

            L'evidenza sono questi test comparativi.... va beh va, lasciamo perdere...

            Saluti
            Rick

            Commenta


            • #36
              Originariamente inviato da Sunrick Visualizza il messaggio
              L'evidenza sono questi test comparativi.... va beh va, lasciamo perdere...

              Saluti
              Rick
              Perchè invece di dare risposte presuntuose non li posti questi test ma soprattutto li commenti!

              Commenta


              • #37
                Sar , ti sono stati forniti tabelle siti e dati con dei NUMERI in cui puoi vedere produzioni, comparazione etc.
                Sul sito del SUPSI del Ticino trovi test di moduli installati piu' di 20 anni fa, idem per SERRE a Caserta, imp. di Stromboli in Italia.
                Questa e' l'evidenza, e la storia del fotovoltaico. che esiste da almeno 50 anni.
                Non ci sono giudizi da interpretare, ma numeri da leggere, che potrai benissio capire da solo.

                Se ancora insisti oltre a questi evidenti test, il problema e' evidentemente un altro.

                Saluti,
                Andrea
                TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                Commenta


                • #38
                  Questa discussione potrebbe andare avanti all'infinito senza che nessuno dica quali sono le marche migliori e spieghi il perchè, e non dite che non lo fate per non fare pubblicità.

                  Quei test che indicate sempre ma che ancora non avete linkato credo di averli letti almeno 4 anni fà e non mi hanno tolto nessun dubbio,
                  discussioni come questa, Q-cells - Vetrina COMMERCIALE RINNOVABILI hai ragione c'è ne sono tante, ma non chiariscono nulla,
                  i due impianti dell'enel non mi dicono niente.

                  Quindi ti faccio una domanda specifica riprendendo il primo msg di questa discussione:

                  qual'è la differenza tra i moduli della istarsolar ( ma potrei citarne altre ) e quello che tu ritieni essere il migliore in assoluto ( se vuoi puoi non specificara la marca)
                  -spessore del vetro
                  -tolleranze
                  -coefficenti di temperatura
                  -garanzie
                  -certificazioni-
                  insomma qualsiasi differenza che faccia capire che uno è megli dell'altro.

                  Saluti e non pensare che io abbia degli interessi particolari

                  Commenta


                  • #39
                    Salve
                    Mi sono scusato per essermi inserito in altri post invadendo con le mie domande i post altrui. E' stata una cosa non voluta e basata solo sulla mia ignoranza e sulla fame di avere notizie sul FV che vorrei installare.
                    Spero che questa mia umiltà venga letta come sono state letti i miei msg.

                    SAR
                    sono contento che hai fatto questa domanda poichè rispecchia il mio pensiero
                    SALUTI
                    16 pannelli Himin mono 2,96 kw 19° sud inverter Pw-one 3600 out

                    Commenta


                    • #40
                      x sar, mi piacerebbe sapere che tipo di pannelli hai montato sul tuo fv

                      Commenta


                      • #41
                        sar un buon modulo deve avere tra le caratteristiche che hai citato:

                        -tolleranze basse (3%)
                        -coefficenti di temperatura bassi (0.29%/°)
                        -garanzie alte (90% al 12* anno e 80% al 25*)
                        -certificazioni tutte (qua è compreso anche lo spessore del vetro)
                        -prezzo basso (possibilmente)

                        ora se peschi nella rete qualche datasheed dei moduli troverai tutta una serie di moduli che sta sotto o sopra questi valori, quindi se stai in un posto generalmente freddo, puoi anche dirigerti verso un modulo con coeff di temp alto, ma più basso costo e viceversa, se devi fare un impianto grande, meglio orientarsi sulla tolleranza ristretta (esistono anche dei -0%/+3%), e così via, per ogni impianto c'è una casistica da studiare, non si riesce a generalizzare. di certo siti come IPE: Forschung
                        danno una buona idea su quanto valgono realmente i pannelli in studio.
                        non credo ci metterai molto a farti dei confronti del tipo:
                        presa la resa del pannello confronto, i costi iniziali, vedi chi a parità di costo ha reso di più...
                        io la mia idea gia ce l'ho, per me il miglior rapporto prezzo/resa ce li hanno i first solar, i suntecnichs e basta, poi ci sono marche molto valide che non disprezzo e per impianti piccoli preferisco.. ma come dicevo ogni impianto è un caso a se...

                        Commenta


                        • #42
                          Originariamente inviato da dachi Visualizza il messaggio
                          x sar, mi piacerebbe sapere che tipo di pannelli hai montato sul tuo fv
                          suntech, per maggiori dettagli https://www.energeticambiente.it/fot...nti-fv-48.html

                          pattezr,

                          il tuo intervento è stato chiaro e molto utile per chi deve scegliere.

                          Ciao

                          Commenta


                          • #43
                            mi rendo conto che lo studio è vecchiotto e limitato temporalmente ma penso possa aiutare a comprendere come la scelta del modulo migliore non sia così semplice. Il rapporto Costo/produzione è indicativo ma di pannelli ne escono continuamente di nuovi e la reale produzione si può sapere solo quando ormai il modulo è obsoleto e superato da un nuovo.
                            File allegati
                            Se anche sapessi che domani finisse il mondo, io, oggi, pianterei comunque il mio albero di mele.

                            Commenta


                            • #44
                              Attenzione freddy,
                              questo calcolo non tiene conto dei prelievi e consumo istantaneo che si va a sommare alla differenza tra prodotta e immessa .
                              sar, mi dici cosa e' il consumo istantaneo?<!-- / message -->

                              Commenta


                              • #45
                                Originariamente inviato da dachi Visualizza il messaggio
                                Attenzione freddy,
                                questo calcolo non tiene conto dei prelievi e consumo istantaneo che si va a sommare alla differenza tra prodotta e immessa .
                                sar, mi dici cosa e' il consumo istantaneo?<!-- / message -->
                                dachi, credo che tu abbia sbagliato sezione per questa domanda.

                                Il consumo istantaneo è quello che avviene prima che la produzione da fotovoltaico venga conteggiata dal contatore per lo scambio sul posto, praticamente il consumo della tua casa durante le ore di produzione fv.

                                Commenta


                                • #46
                                  Ecco un test

                                  Si parla di test...
                                  eccone uno della rivista Photon

                                  le differenze ci sono e sono rilevanti, come vedete sono stati testati 10 produttori di moduli, ma chi ha mai testato i nostri produttori (ISTAR-HELIOS ecc..)? chissa cosa ne verrebbe fuori...

                                  saluti

                                  Salmec

                                  PS x azoto
                                  ti ho scritto un MP
                                  L'esperienza è ciò che ti fa commettere errori nuovi invece di quelli vecchi.
                                  Arthur Bloch

                                  Commenta


                                  • #47
                                    Dunque,
                                    sul fatto che un kWp sia sempre un kWp non sono assolutamente d'accordo, è un unità di misura di qualità diverse.
                                    Allora possiamo dire un che 2.0 benzina Fiat è uguale a un 2.0 benzina BMW ? sono sempre 2.0...
                                    Perchè allora una BMW costra 3 volte tanto quanto una FIAT ?
                                    Evidentenmente perchè c'è una differenza di materiali usati, costruzione, assemblaggio, test, etc etc.
                                    Sono assolutamente d'accordo con il discorso di Andrea Porta.

                                    Concludo dicendo che 16.000,00 € è veramente un prezzo troppo basso, è appena qualcosa di più del costo del materiale, esclusa l'installazione, o sono io che compro male (non credo) oppure qualcosa non va.
                                    Fai attenzione a una cosa, a volte capita che i produttori ci offrano partite di moduli con difetti, sovente si tratta di moduli con difetti estetici e quindi che non intaccano la produzione, qualche altra volta invece cercano di propinarci moduli difettati dal punto di vista elettrico.
                                    Questo tipo di moduli è possibile comprarlo anche al di sotto dei 3,00 €/Wp, parlando di cristallino.
                                    *** Firma irregolare rimossa d'ufficio. ***

                                    Commenta


                                    • #48
                                      Originariamente inviato da roberto081 Visualizza il messaggio
                                      Dunque,
                                      sul fatto che un kWp sia sempre un kWp non sono assolutamente d'accordo, è un unità di misura di qualità diverse.
                                      Allora possiamo dire un che 2.0 benzina Fiat è uguale a un 2.0 benzina BMW ? sono sempre 2.0...
                                      Perchè allora una BMW costra 3 volte tanto quanto una FIAT ?
                                      Evidentenmente perchè c'è una differenza di materiali usati, costruzione, assemblaggio, test, etc etc.
                                      Sono assolutamente d'accordo con il discorso di Andrea Porta.

                                      Concludo dicendo che 16.000,00 € è veramente un prezzo troppo basso, è appena qualcosa di più del costo del materiale, esclusa l'installazione, o sono io che compro male (non credo) oppure qualcosa non va.
                                      Fai attenzione a una cosa, a volte capita che i produttori ci offrano partite di moduli con difetti, sovente si tratta di moduli con difetti estetici e quindi che non intaccano la produzione, qualche altra volta invece cercano di propinarci moduli difettati dal punto di vista elettrico.
                                      Questo tipo di moduli è possibile comprarlo anche al di sotto dei 3,00 €/Wp, parlando di cristallino.
                                      La differenza tra una bmw e una fiat la riconosce a vista anche mio figlio di pochi anni.

                                      2 moduli con tolleranza, coefficente di temperatura, spessore del vetro e garanzie uguali mi dici da cosa mi accorgo se uno è meglio dell'altro? dal prezzo? dal luogo di produzione assemblaggio? dalla fortuna? da niente?

                                      la storia infinita...

                                      p.s. alla faccia dell'imparzialità e della pubblicità occulta

                                      Commenta


                                      • #49
                                        Originariamente inviato da pattezr Visualizza il messaggio
                                        sar un buon modulo deve avere tra le caratteristiche che hai citato:

                                        -tolleranze basse (3%)
                                        -coefficenti di temperatura bassi (0.29%/°)
                                        -garanzie alte (90% al 12* anno e 80% al 25*)
                                        -certificazioni tutte (qua è compreso anche lo spessore del vetro)
                                        -prezzo basso (possibilmente)

                                        ora se peschi nella rete qualche datasheed dei moduli troverai tutta una serie di moduli che sta sotto o sopra questi valori, quindi se stai in un posto generalmente freddo, puoi anche dirigerti verso un modulo con coeff di temp alto, ma più basso costo e viceversa, se devi fare un impianto grande, meglio orientarsi sulla tolleranza ristretta (esistono anche dei -0%/+3%), e così via, per ogni impianto c'è una casistica da studiare, non si riesce a generalizzare. di certo siti come IPE: Forschung
                                        danno una buona idea su quanto valgono realmente i pannelli in studio.
                                        non credo ci metterai molto a farti dei confronti del tipo:
                                        presa la resa del pannello confronto, i costi iniziali, vedi chi a parità di costo ha reso di più...
                                        io la mia idea gia ce l'ho, per me il miglior rapporto prezzo/resa ce li hanno i first solar, i suntecnichs e basta, poi ci sono marche molto valide che non disprezzo e per impianti piccoli preferisco.. ma come dicevo ogni impianto è un caso a se...
                                        Un altro parametro da prendere in considerazione il NOCT, valori bassi 43-45 °.
                                        Impianto 2,24 kWp;Inclinazione stringhe 18 °; Orientamento -40 ° Sud-Est
                                        Suntech STP 160S/24AC MONO (7x2); Inverter SOLARMAX 2000C
                                        Ubicazione Lercara Friddi (PA) 37°44;13° 36

                                        Commenta


                                        • #50
                                          Altro parametro, che io francamente reputo il più importante è la differenza fra le taglie dei vari moduli, (azz. ne avevamo parlato in un altro post ma non risco a trovarlo ) mi spiego meglio:
                                          prendiamo in considerazione un produttore di moduli policristallino che con la stessa cornice offre moduli da 200W,205W,210W,215W,220W,225W con tolleranza +/-3%, immaginiamo di voler acquistare un modulo da 210W se sono sfortunato e considero il -3% avrei un 210W-3% =203.7W che se il costruttore è serio non marcherà come 210W ma come 205W.
                                          Considerando uno scarto di 5W tra una taglia e l'altra ho la possibilità peggiore di avere 2,5W in meno che in percentuale riferito al 210W risulta 1.19%, ben al di sotto del 3% di valore di targa.
                                          Ribaltate le stesse considerazioni con differenza di taglia di 10W, si ottengono valori interessanti.
                                          Tenendo presente la proprietà che in una serie di moduli "comanda" il peggiore, la cosa fondamentale è evitare moduli con eccessivo discostamento negativo dai dati di targa,
                                          rilevabile oltre che dal sistema di taglie anche dai Flash reports che alcune case allegano alla fornitura.

                                          Saluti

                                          Salmec
                                          L'esperienza è ciò che ti fa commettere errori nuovi invece di quelli vecchi.
                                          Arthur Bloch

                                          Commenta


                                          • #51
                                            Originariamente inviato da salmec Visualizza il messaggio
                                            Altro parametro, che io francamente reputo il più importante è la differenza fra le taglie dei vari moduli, (azz. ne avevamo parlato in un altro post ma non risco a trovarlo ) mi spiego meglio:
                                            prendiamo in considerazione un produttore di moduli policristallino che con la stessa cornice offre moduli da 200W,205W,210W,215W,220W,225W con tolleranza +/-3%, immaginiamo di voler acquistare un modulo da 210W se sono sfortunato e considero il -3% avrei un 210W-3% =203.7W che se il costruttore è serio non marcherà come 210W ma come 205W.
                                            Considerando uno scarto di 5W tra una taglia e l'altra ho la possibilità peggiore di avere 2,5W in meno che in percentuale riferito al 210W risulta 1.19%, ben al di sotto del 3% di valore di targa.
                                            Ribaltate le stesse considerazioni con differenza di taglia di 10W, si ottengono valori interessanti.
                                            Tenendo presente la proprietà che in una serie di moduli "comanda" il peggiore, la cosa fondamentale è evitare moduli con eccessivo discostamento negativo dai dati di targa,
                                            rilevabile oltre che dal sistema di taglie anche dai Flash reports che alcune case allegano alla fornitura.

                                            Saluti

                                            Salmec
                                            Grande intervento salmec, a questo non avevo mai pensato. Quando si dice l'esperienza sul campo!

                                            Commenta


                                            • #52
                                              Originariamente inviato da sar Visualizza il messaggio
                                              Grande intervento salmec, a questo non avevo mai pensato. Quando si dice l'esperienza sul campo e sottocampo fotocoltaico!
                                              Est modus in rebus....!!
                                              Bisogna rendere ogni cosa il più semplice possibile, ma non più semplice di ciò che sia possibile!

                                              Albert Einstein
                                              www.donvitoprogetti.it

                                              Commenta


                                              • #53
                                                Originariamente inviato da pattezr Visualizza il messaggio
                                                sar un buon modulo deve avere tra le caratteristiche che hai citato:

                                                -tolleranze basse (3%)
                                                -coefficenti di temperatura bassi (0.29%/°)
                                                -garanzie alte (90% al 12* anno e 80% al 25*)
                                                -certificazioni tutte (qua è compreso anche lo spessore del vetro)
                                                -prezzo basso (possibilmente)
                                                vuoi la botte piena e la moglie ubriaca

                                                lavoro per un'azienda di moduli, ometterò il nome per correttezza, anche per PM...
                                                il prezzo si fa sulla classe di potenza, se un modulo non riesce a entrare nei parametri da brochure, lo si DICE e il prezzo è più basso ...
                                                l'età della pietra, non è finita perchè sono finite le pietre ...
                                                quando finirà il petrolio ci spareremo tutti nelle balle ?

                                                Commenta


                                                • #54
                                                  per metterla sul ridere, ci sono mogli che si ubriacano con pochi bicchieri quindi la botte rimane molto piena...
                                                  a parte gli scherzi i numeri che ho dato sono abbastanza standardizzati, poi è ovvio che chi è abituato a vendere un prodotto con garanzia al 5 o al 5/10 vede il 3 come anormale...

                                                  il prezzo si fa sulla classe di potenza, se un modulo non riesce a entrare nei parametri da brochure, lo si DICE e il prezzo è più basso ...
                                                  voi date i flash test per ogni modulo o dite a voce, quel modulo è più o meno potente quindi te lo vendiamo a più o meno?

                                                  Commenta


                                                  • #55
                                                    Originariamente inviato da pattezr Visualizza il messaggio
                                                    voi date i flash test per ogni modulo o dite a voce, quel modulo è più o meno potente quindi te lo vendiamo a più o meno?
                                                    Certo, dov'e' lo strano ?!
                                                    se il cliente me lo chiede si, gli fornisco tutto quello che vuole.
                                                    ed il mio fornitore-produttore lo fa con me, nelle classi di potenza ci sono delle eccezioni che costano meno, e sono disponibili per applicazioni particolari, per particolari urgenze, o per X altri motivi, e vengono gia' declassati dal produttore, e dichiarati con potenza di X e venduti a meno Euro/Watt , magari a soli determinati clienti.

                                                    Mi sembra normale, corretto ed uno dei grandi vantaggi di comprare italiano in fabbriche che REALMENTE producono e non solo rimarchiano prodotti fatti OEM da altri.

                                                    Saluti,
                                                    Andrea
                                                    TUTORIAL VIDEO PER NEOFITI E NON SOLO ( contatore quadri etc )
                                                    http://www.youtube.com/user/socosnc/videos
                                                    web/public?name=SOCO_SOLAR_PLANT[/URL]

                                                    Commenta


                                                    • #56
                                                      Se può interessare sto trattando 2MW di pannelli istar solar da 300w.

                                                      Ho chiesto di avere solo pannelli con tolleranza positiva, flash reports e performance bond.
                                                      A giorni mi arriva un campione che faccio testare al politecnico di Torino.

                                                      La cella dei cigs è della global solar. Il silicio chiedo.

                                                      Ps. Occhio a nano solar. Tra poco saran disponibili a prezzi da urlo

                                                      Commenta


                                                      • #57
                                                        Istar solar

                                                        ciao a tutti
                                                        sono un novizio ma da qualche anno mi interesso di solare e sto per fare il grande passo...
                                                        anche a me hanno appena fatto un buon prezzo (per 4 kwp) con questi moduli Istar solar
                                                        quindi, chi ha informazioni a riguardo ... si faccia sotto
                                                        mi farebbero comodo grazie

                                                        Commenta


                                                        • #58
                                                          Domanda

                                                          Originariamente inviato da vadalii Visualizza il messaggio
                                                          sono sicuro al 99% che i moduli istar solar vengono dalla cina, la istar solar non fa altro metterci il suo bollino sopra! se non abiti lontano da potenza ti conviene fare una salto presso il loro stabilimento. So queste cose perchè un carissimo amico, che fa il tecnico di impianti fotovoltaici è stato lì a vederli, e mi ha detto anche che al dubbia qualità di questi moduli la si nota subito dalle rifiniture esterne del pannello...cornice di alluminio, vetro, ecc.

                                                          valuta bene l'offerta
                                                          Ad oggi anch'io, a distanza di 4 anni, continuo ad avere dei dubbi sulla provenienza dei moduli Istar Solar!! sapresti darmi qualche info in più...dovrei realizzare un impianto da 6 kwp in policristallino e mi è stata fatta un'offerta a 0.58 €/w (prezzo introvabile sul mercato per essere moduli europei di produzione italiana). Non vorrei trovarmi problemi relativi o a mancanza di certifizazioni, mancata produzione...o peggior ancora, se sono moduli cinesi, sostenere le spese di dazio doganale a giugno.

                                                          Grazie

                                                          Commenta


                                                          • #59
                                                            installo da molti anni Istar Solar e non ho mai avuto problemi.
                                                            Le certificazioni ci sono tutte ed effettivamente il prezzo è ottimo.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X