annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ma voi che fusibili ci mettete ?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • marcob
    ha risposto
    Originariamente inviato da PERKY78 Visualizza il messaggio
    In Germania non mettono nemmeno i diodi di blocco figuriamoci i fusibili!
    Ma nessuno di voi mette i fusibili a protezione degli scaricatori sul lato DC ?

    Lascia un commento:


  • PERKY78
    ha risposto
    In Germania non mettono nemmeno i diodi di blocco figuriamoci i fusibili!
    Il mio primo impianto senza fusibili e diodi di blocco funziona correttamente da quasi 3 anni. Se non ci sono ombreggiamenti io non metto niente e guadagno soldi (costo fusibili/diodi e riduzione delle perdite).
    saluti
    Alessio

    Lascia un commento:


  • ngrasso
    ha risposto
    Originariamente inviato da MrDan Visualizza il messaggio
    Ah, ha appena risposto demurtas!
    Ok grazie, ma alla fine non ho ancora capito tanto bene a che servirebbero
    sti maledetti fusibili in un impiantino da 2-3 stringhe in parallelo...
    Anche a questo aveva risposto Giorgio.
    Repetita Juvant:
    se hai massimo 3 stringhe --> a NIENTE.
    aggiungo se siete daccordo anche soldi persi E RISCHIO AGGIUNTIVO che un FUSIBILE o un DIODO si guasti LASCIANDO IL TUO IMPIANTO CON UNA STRINGA NON FUNZIONANTE FINO A QUANDO TE NE ACCORGI.
    E purtroppo di solito te ne accorgi quando di arriva la bolletta se non hai un controllo da remoto.... --> meno cose non necessarie mettiamo negli impianti che progettiamo e realizziamo e meglio è.

    Però se li devi mettere perchè hai > 3 stringhe allora VDC sempre con
    Vf>VStringa alla temperatura minima (-10° ad esempio) e
    If=2*ICCmodulo

    ciao

    Lascia un commento:


  • MrDan
    ha risposto
    Per esempio nel tuo impianto ad inseguitore giorgio, non li hai messi...

    Lascia un commento:


  • MrDan
    ha risposto
    Ah, ha appena risposto demurtas!
    Ok grazie, ma alla fine non ho ancora capito tanto bene a che servirebbero
    sti maledetti fusibili in un impiantino da 2-3 stringhe in parallelo...

    Lascia un commento:


  • MrDan
    ha risposto
    grazie mille per la spiegazione ngrasso!
    un'altra cosa, supponiamo una tensione di funzionamento di 350VDC,
    potrei io mettere un normalissimo fusibile per alternata 500VAC.
    Ho provato a chiedere a varie fonti, compresi i produttori di fusibili,
    senza ottenere risposte convincenti...
    Ciao e grazie

    Lascia un commento:


  • giorgio demurtas
    ha risposto
    Nel lato in DC ci mettete i fusibili?
    La domanda sorge dal fatto che ho visto molti impianti senza i suddetti,
    ed altrettanti progettisti che dicono che é "meglio" metterli...
    Il problema sta nel fatto che i cosiddetti fusibili fotovoltaici 1000VDC
    costano un'enormità, per un componente il cui unico scopo é bruciarsi...
    Inotre come si deve dimensionare un fusibile consideranto che la corrente
    di corto circuito é praticamente uguale a quella di funzionamento...
    MAH...
    Fusibile e diodo solo se ci sono almeno tre stringhe in parallelo. I diodi di blocco proteggono la stringa che dovesse finire al buio dal ricevere la corrente delle altre due (e quindi il doppio della sua corrente nominale). Qualora si rompesse il diodo, interviene il fusibile.
    Se ci sono meno di tre stringhe in parallelo non ha senso mettere diodi e fusibili.

    Originariamente inviato da marcob Visualizza il messaggio
    E allora invece di un fusibile da 1000V perche' non mettercene due piu' economici da 500V collegati in serie ? :-)
    Perchè il primo che si fonde si becca 1000 V.... e in una visione catastrofistica l'arco resta acceso limitando la corrente di corto (quindi il secondo non si brucia) e facendo incendiare o esplodere il primo fusibile.

    Vmax di stringa pari a 373V , metto quelli da 600V! giusto?
    600 V va bene, ma occhio che siano fusibili per corrente continua.
    L' interruzione dell'arco nei fusibili per corrente alternata sfrutta il passaggio per lo zero della corrente, che in corrente continua non hai....e l'arco non si spegne.

    Lascia un commento:


  • marcob
    ha risposto
    Originariamente inviato da MrDan Visualizza il messaggio
    Il problema sta nel fatto che i cosiddetti fusibili fotovoltaici 1000VDC costano un'enormità, per un componente il cui unico scopo é bruciarsi...

    E allora invece di un fusibile da 1000V perche' non mettercene due piu' economici da 500V collegati in serie ? :-)

    Lascia un commento:


  • kitecarr
    ha risposto
    Originariamente inviato da MrDan Visualizza il messaggio
    Nel lato in DC ci mettete i fusibili?
    La domanda sorge dal fatto che ho visto molti impianti senza i suddetti,
    ed altrettanti progettisti che dicono che é "meglio" metterli...
    Il problema sta nel fatto che i cosiddetti fusibili fotovoltaici 1000VDC
    costano un'enormità, per un componente il cui unico scopo é bruciarsi...
    Inotre come si deve dimensionare un fusibile consideranto che la corrente
    di corto circuito é praticamente uguale a quella di funzionamento...
    MAH...

    Grazie a tutti
    Esistono solo da 1000VDC?
    Se ho una stringa da 11 moduli da (225w con Vpm33.9V) quindi Vmax di stringa pari a 373V , metto quelli da 600V! giusto?

    Lascia un commento:


  • Leo1
    ha risposto
    Concordo in pieno con Ngrasso. I fusibili vanno dimensionati cosi. All' ingresso degli inverter ci sono condensatori e devi tenerne conto.

    Lascia un commento:


  • ngrasso
    ha risposto
    Mr Dan,
    io dimensione il fusibile per poco meno di 2 volte la corrente ICC dei moduli
    in questo modo proteggi i moduli da eventuali sovracorrenti dovute a qualche guasto e nel caso vi fosse una ivnersione di polarità oltre il doppio della corrente di impiego. In questo modo sei ragionevolmente protetto. La letteratura è infatti ormai piena di risultati di test che dimostrano che è tollerata dai moduli una corrente diretta o inversa pari almeno al doppio di quella di lavoro (alcuni studi riportano anche triplo ....)
    Dopo il consolidarsi di questi studi i diodi di blocco quando si hanno meno o al massimo 3 stringhe uguali non si usano più.

    Lascia un commento:


  • MrDan
    ha risposto
    Grazie per la risposta Ener.
    Comunque io intendevo proprio i fusibili, non i diodi di blocco...
    Quelli a volte li metto anch'io, su impianti con disposizioni particolari
    o numero dispari di moduli...

    Lascia un commento:


  • ener
    ha risposto
    Io li metto per impedire l'inversione di polarità.
    Tanti non li mettono se la stringa non è soggetta ad ombreggiamento.
    Questi fusibili si chiamano anche diodi di blocco anche se c'è confusione con i termini.
    Il fusibile vero e proprio lo si mette per la protezione da sovracorrenti e disconnessione con la stringa.

    Lascia un commento:


  • MrDan
    ha iniziato la discussione Ma voi che fusibili ci mettete ?

    Ma voi che fusibili ci mettete ?

    Nel lato in DC ci mettete i fusibili?
    La domanda sorge dal fatto che ho visto molti impianti senza i suddetti,
    ed altrettanti progettisti che dicono che é "meglio" metterli...
    Il problema sta nel fatto che i cosiddetti fusibili fotovoltaici 1000VDC
    costano un'enormità, per un componente il cui unico scopo é bruciarsi...
    Inotre come si deve dimensionare un fusibile consideranto che la corrente
    di corto circuito é praticamente uguale a quella di funzionamento...
    MAH...

    Grazie a tutti
Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR