annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Emergenza Banche, non più tasso fisso ma fino a quando?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Emergenza Banche, non più tasso fisso ma fino a quando?

    E gia, oggi, sono uscito da banca etica, e mi hanno comunicato che loro non fanno più prestiti a tasso fisso.

    Vogliono aspettare per vedere come va la situazione, è questa la risposta che mi hanno dato.

    Vorrei sapere cosa vi dicono le vostre banche.
    sigpicI problemi di un impianto cominciano con la porta di una banca e finiscono davanti alla sua cassaforte

  • #2
    Emergenza Banche, non più tasso fisso ma fino a quando?

    Nella mia zona, le casse rurali propongono un mutuo al 4,8 % a tasso fisso, specifico per il fotovoltaico. Durata massima anni venti.
    Questo per mutuo stipulato entro il 2009.
    Luciano

    Commenta


    • #3
      Nella mia zona, le casse rurali propongono un mutuo al 4,8 % a tasso fisso, specifico per il fotovoltaico. Durata massima anni venti.
      Questo per mutuo stipulato entro il 2009.
      Se non sono indiscreto... la tua zona sarebbe...?
      Gianfranco
      ---------------------
      "Oh, Morning Sun / Before you will rise / Before you’ll come and shine again on us
      Let me find, let me find, let me find / Some comfort in the night"

      (Elisa - The Waves)

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Lucky Visualizza il messaggio
        Nella mia zona, le casse rurali propongono un mutuo al 4,8 % a tasso fisso, specifico per il fotovoltaico. Durata massima anni venti.
        Questo per mutuo stipulato entro il 2009.
        Luciano

        Ciao Lucky, come è possibile un tasso al 4,8% mentre l'euribor a tre mesi e' sceso adesso al 5,24% contro il precedente 5,32%?

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da teknowin Visualizza il messaggio
          Ciao Lucky, come è possibile un tasso al 4,8% mentre l'euribor a tre mesi e' sceso adesso al 5,24% contro il precedente 5,32%?
          Se metti te denaro nel contocorrente ti danno 0,5 - 1 % al massimo , i soldi che hai nel CC te li riimprestano al 4,8% e lo chiami favorevole (per loro di sicuro).....non hanno bisogno di prendere in prestito da altri al tasso euribor per fare mutui per qlc centinaio di migliaia di euro su energie alternative.....
          AUTO BANNATO

          Commenta


          • #6
            Se Possibile Sapere, In Che Zona Vivi?

            Buongiorno.
            Mi sembra una situazione economica (ai giorni nostri!) particolarnente vantaggiosa, se è lecito saperlo, quale Istituto di Credito è e, dove vivi?
            GRAZIE.

            Luciano.



            Originariamente inviato da Lucky Visualizza il messaggio
            Nella mia zona, le casse rurali propongono un mutuo al 4,8 % a tasso fisso, specifico per il fotovoltaico. Durata massima anni venti.
            Questo per mutuo stipulato entro il 2009.
            Luciano
            Luciano Lombardo

            Commenta


            • #7
              Se metti te denaro nel contocorrente ti danno 0,5 - 1 % al massimo , i soldi che hai nel CC te li riimprestano al 4,8% e lo chiami favorevole (per loro di sicuro).....non hanno bisogno di prendere in prestito da altri al tasso euribor per fare mutui per qlc centinaio di migliaia di euro su energie alternative.....
              Scusa, e seve che pago loro? uso direttamente i miei soldi
              sigpicI problemi di un impianto cominciano con la porta di una banca e finiscono davanti alla sua cassaforte

              Commenta


              • #8
                si guarda l'IRS nei mutui a tasso fisso:

                Euribor 1 mese 5,00% 14 Ottobre 2008
                Euribor 3 mesi 5,31% 14 Ottobre 2008
                Euribor 6 mesi 5,37% 14 Ottobre 2008
                IRS 5 anni 4,50% 14 Ottobre 2008
                IRS 10 anni 4,66% 14 Ottobre 2008
                IRS 15 anni 4,78% 14 Ottobre 2008
                IRS 20 anni 4,68% 14 Ottobre 2008

                Commenta


                • #9
                  sorry non avevo letto bene,rimane comunque impossibile quel tasso almenochè non abbiano deciso di non applicare lo sprèd ..............mooooolto improbabile

                  Commenta


                  • #10
                    beh dipende, magari loro questo lo vedono come investimento perchè sanno che i tassi crolleranno a breve, o forse luchi ha scritto 4.8 ma intendeva 5.8%

                    Commenta


                    • #11
                      Comunque mi ricordo che c'era una banca che prometteva mutui(tasso fisso) a meno dell'1%, ma se leggevi le scrittine piccole era scritto che per i primi anni era così, poi passavi ad oltre il 5% (era qualche anno fa)

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Bellocostruzioni Visualizza il messaggio
                        Scusa, e seve che pago loro? uso direttamente i miei soldi
                        Intendevo i ns. risparmi in generale..... comunque non e' detto che se anche ho i 20.000 euro , devo immobilizzarli per 10 anni (o in quanto rientro) , potrei lo stesso farmeli presate .....
                        AUTO BANNATO

                        Commenta


                        • #13
                          Posso dirti che molti clienti preferiscono usare i propri soldi, in questo modo riescono, in 7-8 anni a rientrare, in fondo è un investimento, e l'immobilizzazione di un capitale vale solo se netrai vantaggio ijn poco tempo.

                          Sta a noi decidere cosa significhi poco tempo.
                          sigpicI problemi di un impianto cominciano con la porta di una banca e finiscono davanti alla sua cassaforte

                          Commenta


                          • #14
                            Emergenza Banche, non più tasso fisso ma fino a quando?

                            Originariamente inviato da microdruid Visualizza il messaggio
                            Se non sono indiscreto... la tua zona sarebbe...?
                            La mia zona è il Trentino sud-occidentale, valle Giudicarie per intenderci.

                            Confermo il tasso al 4,8.
                            Il mutuo si può chiedere sull'intero valore dell'impiano o su una parte, coprendo il resto con soldi propri.
                            La durata può andare dai 10 ai 20 anni.
                            Interviene anche un altro ente (BIM, bacino imbrifero montano, ente che riceve soldi dall'Enel per lo sfruttamento ai fini elettrici dei vari fiumi e torrenti) con un contributo di € 70,00 per KW installato ogni anno, per tutta la dutata del mutuo acceso presso le banche in questione.
                            Chi installa un impianto da 3 KWp. riceverà di conseguenza ogni anno, fino all'estinzione del mutuo 210 € di contributo.
                            Questo è quanto succede da noi, a me sembra una buona proposta, però non conosco altre realtà.

                            Luciano
                            Ultima modifica di Lucky; 15-10-2008, 19:17.

                            Commenta


                            • #15
                              Si grazie, sei in Trentino.....Statuto speciale, ci credo che ci sono un sacco di facilitazioni con tutti i soldi che non mandate a Roma.

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Roby Visualizza il messaggio
                                Si grazie, sei in Trentino.....Statuto speciale, ci credo che ci sono un sacco di facilitazioni con tutti i soldi che non mandate a Roma.
                                Le casse rurali dipendono come le altre dalla banca d'Italia e seguono le loro stesse regole. Perciò in questo caso, non dipende dall'autonomia ma da una politica bancaria diversa. Per quanto riguarda l'altro ente, non penso sia l'unico in Italia a riscuotere concessioni dall'Enel, dipende poi da come utilizza i soldi.

                                Luciano

                                Commenta


                                • #17
                                  Inglosito da Lucky ho cercato degli istituti "in zona" che forniscano finanziamenti per il fotovoltaico.

                                  Per chi abita in questi territori:
                                  Valli Giudicarie, Altopiano della Paganella e Piana Rotaliana in Trentino e Valle Sabbia in provincia di Brescia

                                  dichiarano le seguenti condizioni:

                                  finanziamento fino 23.000 euro.
                                  Tasso di interesse di ammortamento: 4% fisso per l'intera durata del finanziamento.
                                  Spese per istruttoria/stipula: nessuna.
                                  Penali per estinzione anticipata: nessuna.
                                  durata: 12 anni

                                  Nei prossimi giorni andrò di persona a uno sportello per vedere le condizioni precise, ma se è tutto confermato mi sembra molto buono.

                                  Non metto il nome dell'istituto per non fare pubblicità. Chi vive in zona non farà fatica a trovarlo.

                                  Ciao

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Per chi abita in questi territori:
                                    Valli Giudicarie, Altopiano della Paganella e Piana Rotaliana in Trentino e Valle Sabbia in provincia di Brescia
                                    Sò che l'istituto a cui ti riferisci fa parte delle banche di cui ho parlato. Mi sembra strano pertanto che proponga il 4%, se fosse vero fammi sapere perchè mi interessa.
                                    Grazie
                                    Luciano

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da Lucky Visualizza il messaggio
                                      La mia zona è il Trentino sud-occidentale, valle Giudicarie per intenderci.


                                      Luciano
                                      adesso si che mi trovo, beato te che vivi in Trentino, scherzi a parte, che tipologia di mutuo è? chirografario o ipotecario, che eventuali garanzie hai dovuto dare? insomma se ti va posta i dettagli che almeno così capiamo la differenza con le (diciamo) nostre banche

                                      Commenta


                                      • #20
                                        [quote=teknowin;118880430] che tipologia di mutuo è? chirografario o ipotecario, che eventuali garanzie hai dovuto dare? insomma se ti va posta i dettagli /quote]

                                        Il mutuo è chirografario e non servono garanzie in quanto hanno studiato quest'offerta in modo tale che, il contributo dell'ente locale (BIM) sommato a quello del GSE, che vanno a finire entrambi sul conto corrente, azzerino il costo del mutuo. Per questo la durata massima è di 20 anni, proprio come il conto energia.
                                        Chi desidera pagare l'impianto con soldi suoi, riceve 600€ per ogni KWp.
                                        Questi finanziamenti riguardano impianti fino a 6 KWp certificati dal GSE.

                                        Per chi abita in questi territori:
                                        Valli Giudicarie, Altopiano della Paganella e Piana Rotaliana in Trentino e Valle Sabbia in provincia di Brescia

                                        dichiarano le seguenti condizioni:

                                        finanziamento fino 23.000 euro.
                                        Tasso di interesse di ammortamento: 4% fisso per l'intera durata del finanziamento.
                                        Spese per istruttoria/stipula: nessuna.
                                        Penali per estinzione anticipata: nessuna.
                                        durata: 12 anni
                                        Max, l'Istituto in questione pratica il tasso del 4,8, in accordo con le banche locali, il 4,0 lo pratica solo in un'altra zona in accordo con un ente locale, produttore di energia elettrica. La durata non è più di 20 anni, ma di 12 come hai detto tu.
                                        La pubblicità sul suo sito trae in effetti in inganno.
                                        Luciano

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da teknowin Visualizza il messaggio
                                          sorry non avevo letto bene,rimane comunque impossibile quel tasso almenochè non abbiano deciso di non applicare lo sprèd ..............mooooolto improbabile
                                          Tieni conto che l'EURIRS (indice di riferimento per i mutui a tasso fisso, detto anche IRS) a 20 anni il 08/10/2008 stava a 4.31 %, mentre quello a 30 anni stava a 4.01%. Lo stesso giorno l'EURIBOR (indice di riferimento per i mutui a tasso variabile) a 6 mesi stava a 5.438%. In sostanza, l'EURIRS era più basso di oltre un punto percentuale rispetto all'EURIBOR. Oggi la differenza è meno marcata, ma è ancora più basso EURIRS.
                                          Molto strano che il tasso di riferimento per i mutui a tasso fisso sia più basso di quello di riferimento per i mutui a tasso variabile.
                                          Probabilmente è attesa una ulteriore flessione del costo del denaro.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Io credo che la crisi dei mutui si ripercuota anche sul fotovoltaico ... purtroppo!
                                            Bisogna stare attenti ... mannaggia!

                                            Speriamo bene.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              E' molto probabile, anche se può essere tutto ed il contrario di tutto.

                                              Ho letto di qualcuno che consiglia di investire sul fotovoltaico in Conto Energia perchè è un investimento profittevole garantito dallo Stato, piuttosto che sul mercato finanziario o sull'immobiliare, entrambi a rischio di bolla speculativa, ne tantomeno sui bot che pur essendo garantiti dallo Stato, non sono molto profittevoli.

                                              Immagina cosa succederebbe se i fondi pensione investissero sul fotovoltaico in CE, ammesso che sia possibile. I 1200 MW verrebbero raggiunti in un baleno.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                La tua è una giusta osservazione, ma immagino se, per effetto dei continui ribassi in borsa, scarseggerà la liquidità in europa e nel mondo. E' un crollo delle produzioni, dei commerci e dunque ... chi ha moneta conviene che se la tenga stretta.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Purtroppo o finalmente, il mercato "virtuale" della finanza sta arrivando al suo epilogo, è una bomba ad orologeria innescata da tutta la finanza virtuale anni fà, con la complicità di pseudo manager e finti capitani d'azienda. secondo il mio parere la parola d'ordine oggi è fare "IMPRESA" e non più "FINANZA VIRTUALE" solo così potremmo contare su prodotti reali, facendo piazza pulita dalla nostra economia dalle cartolarizzazione ed altre stregonerie finanziarie buone solo per far speculatore palazzinari e furbetti vari

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Dici bene Teknowin,
                                                    fare impresa però richiede liquidità ... e le imprese sono sorrette tutt'oggi dai prestiti dei grandi gruppi bancari.
                                                    Difficile che si sostengano sui soli finanziamenti parziali della comunità o quelli locali.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da Clorofillo Visualizza il messaggio
                                                      La tua è una giusta osservazione, ma immagino se, per effetto dei continui ribassi in borsa, scarseggerà la liquidità in europa e nel mondo. E' un crollo delle produzioni, dei commerci e dunque ... chi ha moneta conviene che se la tenga stretta.
                                                      Te l'ho scritto in premessa: probabilmente è come dici tu. Però chi può prevedere il futuro?
                                                      Lo stesso discorso può essere applicato a tutta l'economia. Chi ne risentià non sarà solo il fotovoltaico. Speriamo che le cose vadino diversamente.
                                                      Chi vivrà, vedrà.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Concordo con vincenzo( photowatt ) !

                                                        Il problema è che chi vuole guadagnare oggi pensa di farlo senza dover lavorare!

                                                        Come se bastassero i soldi per creare ricchezza, ed invece non serve + spaccarsi la schiena, è per questo che si preferisce smantellare un'azienda, per prendere magari tutto il possibile, vendendo i beni, scarnificarla, e poi lasciarla piena di debiti. ( vedi caso telecom e tronchetto ), poi succede che le famiglie, che vivevano degli stipendi di quella azienda, finiscono sul lastrico, e questo si ripercuote, su tutte le altre azinede!

                                                        Ora, dopo sto sfogo, che comunque e solo una grossolana versione della verità, confermo che secondo me, il fotovoltaico, è una valida forma di investimento, ed il CE, pagato dai Cip6, ha preso solo un piccola parte dei miliardi che sono andati agli inceneritori, potrebbe invece essere davvero una rivoluzione!

                                                        DI tetti se ne vedono tanti, ora sta andando un pò avanti, ma questo secondo em è il modo di investire oggi che la borsa non si sa + cosa sia
                                                        sigpicI problemi di un impianto cominciano con la porta di una banca e finiscono davanti alla sua cassaforte

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Salve!
                                                          Per i finanziamente dei grandi impianti si prospetta un periodo davvero difficile! Le banche cercano ogni scusa per temporeggiare sulla concessione dei mutui.. una banca abbastanza nota, non faccio nomi, ci siamo INTES..I? ha inviato una lettera al cliente dicendo che dal 6% del primo preventivo potevano concedere il mutuo solo ad un tasso del 9% (si, avete capito bene..NOVE) causa situazione economica.
                                                          Incredibile davvero.. il cliente aveva già predisposto le strutture per una tettoia fotovoltaica.. oltre 150 000 euro. E ora? Le banche sono salve tanto..
                                                          Daniele

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Legalmente dovrebebro essere vincolate al primo preventivo.

                                                            Tranne se diversamente specificato.

                                                            Potresti fargli causa....anche perchè hai dimostrato che tu hai affrontato delle spese per l'impianto, convinto di poterlo fare grazie al suo finanziamento!
                                                            sigpicI problemi di un impianto cominciano con la porta di una banca e finiscono davanti alla sua cassaforte

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR