annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

2024 Sara' la fine dello SSP ? Prospettive e strategie future per i proprietari di impianti Fotovoltaici

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Allora ho scritto a Zucchetti e mi hanno risposto ed anche chiamato telefonicamente e questa una gran bella cosa,

    Allora confermato l'inverter Zucchetti HYD 6000 ZSS se va via la corrente dalla rete pubblica continua a produrre energia dal fotovoltaico ed ad immettere nella batteria
    ed ad alimentare l'uscita "LOAD" che sarebbe quella dedicata ai carichi che devono continuare ad essere alimentati anche in assenza di rete; in pratica mi ha spiegato il tecnico al telefono
    l'inverter ha la normale uscita alimentazione casa e una seconda uscita chiamata appunto "load" questa quella che alimenta solo una parte della casa .
    Insomma un'ottima funzionalit e garanzia di funzionamento anche senza la rete ma i carichi in EPS vanno limitati a 3000W .
    Perfetto Dolam, grazie!
    Unica osservazione che faccio che con i nuovi inverter ibridi ZCS, modello HP, di cui ho appena scaricato la scheda tecnica, l'uscita di backup stata potenziata a 5 kW (6 kW per 60 secondi).
    Per il resto confermo che hanno Modalit di supporto Stand Alone, garantisce la continuit di esercizio ed il
    funzionamento in isola, sia da fonte fotovoltaica che da batteria, in caso di black-out elettrico

    saluti
    Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
    Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
    Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
    ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
    Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

    Commenta


    • Originariamente inviato da ligabue82 Visualizza il messaggio
      Perfetto Dolam, grazie!
      Unica osservazione che faccio che con i nuovi inverter ibridi ZCS, modello HP, di cui ho appena scaricato la scheda tecnica, l'uscita di backup stata potenziata a 5 kW (6 kW per 60 secondi).
      Per il resto confermo che hanno Modalit di supporto Stand Alone, garantisce la continuit di esercizio ed il
      funzionamento in isola, sia da fonte fotovoltaica che da batteria, in caso di black-out elettrico

      saluti
      molto interessante!
      sto valutando attentamente per l'acquisto, quindi facendo un breve riepilogo:
      dovendo installare un nuovo impianto FV con accumulo
      e volendo avere la funzione di backup da FV e da batteria
      si pu prendere in considerazione:
      questo inverter ibrido ZCS con uscita backup da 5 kW
      quello huawei piu backup box con uscita backup da 3,3 kW
      corretto ? altri marchi ?

      su un impianto con 3/4 esposizioni diverse da 20 kWp e accumulo da 40 kWh
      consigliato mettere 2 inverter da 10 kW ? in modo da avere 4 MPPT
      in tal caso l'accumulo (lato DC) va suddiviso su 2 inverter o pu rimanere unico?
      grazie

      casa unifamiliare 220 mq su 3 piani, FV 10 kWp Solaredge ** IN VENDITA ** , caldaia a condensazione, radiante a pavimento, VMC IRSAP canalizzata, Zona D 1950 GG, altit. 145m

      Commenta


      • Originariamente inviato da steffea Visualizza il messaggio
        [...] quello huawei piu backup box con uscita backup da 3,3 kW [...]
        una precisazione nel caso fosse rilevante: l'uscita di backup (che esclusivamente monofase) fornisce 3300 VA con inverter trifase, e 5000 VA con inverter monofase

        Commenta


        • Originariamente inviato da steffea Visualizza il messaggio
          .........................
          su un impianto con 3/4 esposizioni diverse da 20 kWp e accumulo da 40 kWh
          consigliato mettere 2 inverter da 10 kW ? in modo da avere 4 MPPT
          in tal caso l'accumulo (lato DC) va suddiviso su 2 inverter o pu rimanere unico?
          grazie.
          Le soluzioni possono essere tante, se ho capito bene farai un 20kWp allora meglio dividere in due inverter e metterei anche inverter inferiori a 10 kWh , anche due da 6kW andrebbero bene e persino tre da 5KW ancora meglio insomma su quella grandezza ci si pu sbizzarrire

          5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19, Azimut+54 S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , cos sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

          Commenta


          • questo inverter ibrido ZCS con uscita backup da 5 kW
            quello huawei piu backup box con uscita backup da 3,3 kW
            corretto ? altri marchi ?
            Fronius Symo Gen24

            su un impianto con 3/4 esposizioni diverse da 20 kWp e accumulo da 40 kWh
            consigliato mettere 2 inverter da 10 kW ?
            Io andrei con unico inverter e ottimizzatori. Tipo tutto Solaredge oppure inverter ZCS e ottimizzatori Tigo.
            Pi inverter implicano costi maggiori e aumento della probabilit di guasto... E' vero anche che si possono guastare gli ottimizzatori, ma il loro costo irrisorio rispetto all'inverter...

            Saluti
            Villetta 160 mq zona climatica D in ristrutturazione (casa elettrica - NO GAS)
            Pavimento radiante: passo 10 (5 nei bagni) tutto in BT
            Raffrescamento tramite fancoil - Pompa di Calore: Mitsubishi Zubadan 11,2 kWt
            ACS: accumulo da 350l Viessmann Solarmax (adatto a Pompe di calore) + ST
            Fotovoltaico da 5,4 kWp Aleo + Solaredge con ottimizzatori dal 12/10/2016

            Commenta


            • Originariamente inviato da ligabue82 Visualizza il messaggio
              Io andrei con unico inverter e ottimizzatori. Tipo tutto Solaredge oppure inverter ZCS e ottimizzatori Tigo.
              Pi inverter implicano costi maggiori e aumento della probabilit di guasto... E' vero anche che si possono guastare gli ottimizzatori, ma il loro costo irrisorio rispetto all'inverter...

              Saluti
              Non sono d'accordo, non consiglio pi a nessuno l'installazione del SolarEdge, dopo avere sperimentato di persona la chiusura totale della gestione al proprietario, mai pi installerei un Solaredge e poi con il costo degli ottimizzatori, 59€ cadauno come minimo, si acquistano tanti inverter di stringa compresi uno di scorta , 20kW come minimo sono 50 ottimizzatori ovvero 3000 euro di ottimizzatori
              quindi meglio prendere tre inverter, avanza qualcosa se calcoliamo che andrebbe pagato anchel'inverter SolarEdge , tornerei sulla classica configurazione tre fasi tre inverter di stringa si passa da 51 rischi di rotture a soli 3 rischi di rotture e poi diciamolo chiaramente gli inverter fotovoltaici hanno scarsissime probabilit di guasti e gli ultimi hanno quasi tutti 10 anni minimo di garanzia, molti 15.

              Il grande e non trascurabile vantaggio di SolarEdege resta la possibilit di raddoppiare la potenza d'impianto su un inverter HD Wave

              ma questo fortunatamente ora lo fanno in tanti ad esempio
              gli Zucchetti HYB 6000ZSS-HP avrebbero il vantaggio di essere IBRIDI, caricano le batterie , vanno in modalit back-up su 6000W cadauno e in due porterebbero 18 kWh di pannelli, con un costo decisamente modesto, un pensiero ce lo farei, anzi pi di uno considerando che potrebbe avere ben 18kW di potenza dalla batteria con tre inverter.
              5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19, Azimut+54 S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , cos sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

              Commenta


              • dolam ma sostanzialmente a tutti gli interessati ad impianti residenziali medio-grandi (>10Kw): vi consiglio di valutare anche growatt come azienda. Il sistema completamente aperto e con pi inverter possibile utilizzare il loro energy manager che gestisce in maniera fantastica i flussi energetici senza combinare casini (Fronius vi dice niente?). Da qualche mese, a parte il classico doppio mppt, supportano nativamente gli ottimizzatori tigo. Il pacco batterie modulare con bms evoluto e, soprattutto, avrete a che fare con un unico interlocutore per tutto (inverter, accumulo e volendo pannelli FV essendo sunheart una societ controllata da growatt).
                Nelle prossime settimane vi far sapere come va questa accoppiata.
                PS vi ricordo che ho gi un impianto solaredge trifase da 12,6Kwp con pannelli sunpower e Tesla PW2
                36x350w Sunpower Maxeon 2 con ottimizzatori + SE12.5 + Tesla PW2

                Commenta


                • Originariamente inviato da Dr.Gix Visualizza il messaggio
                  dolam ma sostanzialmente a tutti gli interessati (>10Kw): vi consiglio di valutare anche growatt come azienda. I........
                  Nelle prossime settimane vi far sapere come va questa accoppiata.
                  PS vi ricordo che ho gi un impianto solaredge trifase da 12,6Kwp con pannelli sunpower e Tesla PW2
                  Concordo, anche Growatt ma anche Goodwe, Sofar, Fronius ( un p caro) Pylontech , parliamo di tutti ottimi materiali, per quanto mi riguarda il FV va fatto con materiali efficienti e non costosi tenendo presente che 1o 2%di differenza non cambiano nulla ai fini di rendimento a 25 anni se il prezzo del 20/30% inferiore a volte anche il 40%.

                  Solaredge un ottimo prodotto ma a casa mia preferisco decidere da solo cosa deve fare o non deve fare il mio impianto e Solaredge "complice" degli installatori, crea "dipendenza" e questo non mi piace per niente, da evitare in maniera assoluta c' tanto di pi in giro.

                  Una cosa volevo precisare , tutti gli impianti possono montare gli ottimizzatori Tigo , volte ne bastano solo alcuni sui pannelli meno bene esposti, insomma c' tanto materiale da usare per un impianto al TOP del rendimento senza dovere per forza spendere un occhio della testa .
                  Una esperienza personale: nel 2011 il mio installatore voleva mettermi SMA + Sunpower 3kW allo stesso prezzo dell'attuale 5,76kWp con IBC Solar e PowerOne 6KW, posso solo dirvi che quella scelta a trasformato la mia dipendenza dalla rete di distribuzione , ora son un vero "produttore" ed autoconsumatore di energia pulita , nell'altro caso adesso starei a rifare l'impianto per avere le performance di adesso.

                  5.76 kW 24 IBC SOLAR Tilt 19, Azimut+54 S-SO, Power-One 6 kW , 2 boiler 0-1200W in serie, controllo domotico , SDM220Modbus x monitoraggio consumi con MeterN, 7 split a PDC, http://pvoutput.org/list.jsp?userid=8660 Aderite al Team di monitoraggio denominato EnergeticAmbiente su Pvoutput.org , cos sapremo ogni giorno quanta energia pulita hanno prodotto gli amici del forum. Questo il link del Team ?https://pvoutput.org/listteam.jsp?tid=1115

                  Commenta


                  • Ho chiamato oggi la GSE e mi hanno risposto che non previsto nessun termine per accedere allo scambio sul posto. Hanno detto che altrimenti lo avrebbero scritto su questa sezione https://www.gse.it/servizi-per-te/fo...mbio-sul-posto Insomma sto SSP continua o no? Per me sarebbe fondamentale altrimenti l'impianto non si ripagher praticamente mai

                    Io voglio fare un nuovo impianto 7Kw (Lazio) senza accumulo ma con EnelX che non accetta nuovi clienti sto cercando altre soluzioni con sconto al 50%.. Consigli?
                    Ho sentito la https://www.wolmann.com (in partnership con Ikea) e montano dei pannelli Trina VertexS TSM-DE09.08 da 405W e inverter Zucchetti.. Per un impianto da 7Kw senza accumulo chiedono sui 7000euro con ottimizzatori che ne dite?
                    Nel mio caso non ho ombre sul tetto, consigliate comunque di mettere gli ottimizzatori?
                    Ultima modifica di alfowind; 09-08-2022, 15:44.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da alfowind Visualizza il messaggio
                      Ho chiamato oggi la GSE e mi hanno risposto che non previsto nessun termine per accedere allo scambio sul posto. Hanno detto che altrimenti lo avrebbero scritto su questa sezione https://www.gse.it/servizi-per-te/fo...mbio-sul-posto Insomma sto SSP continua o no? Per me sarebbe fondamentale altrimenti l'impianto non si ripagher praticamente mai

                      Io voglio fare un nuovo impianto 7Kw (Lazio) senza accumulo ma con EnelX che non accetta nuovi clienti sto cercando altre soluzioni con sconto al 50%.. Consigli?
                      Ho sentito la https://www.wolmann.com (in partnership con Ikea) e montano dei pannelli Trina VertexS TSM-DE09.08 da 405W e inverter Zucchetti.. Per un impianto da 7Kw senza accumulo chiedono sui 7000euro con ottimizzatori che ne dite?
                      Nel mio caso non ho ombre sul tetto, consigliate comunque di mettere gli ottimizzatori?
                      La componente energia attualmente viaggia intorno ai 50cent kwh per maggior tutela e aumenta costantemente, per recuperare 7000€ devi consumare almeno 14.000kwh da quando lo colleghi, con 3000kwh usati da ftv direttamente ci vogliono circa 4 anno e mezzo.

                      Inoltre l energia immessa ssp o non ssp verrebbe comunque pagata col rid e coi prezzi del pun in salita continua escono delle belle cifre...

                      Per il contesto di mercato attuale 7000€ con ottimizzatori non affato male per 7kw.

                      Zucchetti ne parlano molto bene ma non lo conosco direttamente, la cosa piu importante evitare che ti appioppino quella schifezza di solaredge che per qualit scadente e sopravvalutazione da marketing seconda solo a tesla.

                      Wolmann si affida a installatori di zona quindi va a fortuna, ma l azienda seria.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio

                        La componente energia attualmente viaggia intorno ai 50cent kwh per maggior tutela e aumenta costantemente, per recuperare 7000€ devi consumare almeno 14.000kwh da quando lo colleghi, con 3000kwh usati da ftv direttamente ci vogliono circa 4 anno e mezzo.

                        Inoltre l energia immessa ssp o non ssp verrebbe comunque pagata col rid e coi prezzi del pun in salita continua escono delle belle cifre...

                        Per il contesto di mercato attuale 7000€ con ottimizzatori non affato male per 7kw.

                        Zucchetti ne parlano molto bene ma non lo conosco direttamente, la cosa piu importante evitare che ti appioppino quella schifezza di solaredge che per qualit scadente e sopravvalutazione da marketing seconda solo a tesla.

                        Wolmann si affida a installatori di zona quindi va a fortuna, ma l azienda seria.


                        Speriamo ma a leggere le recensioni negative online non so quanto sia seria... tu hai esperienza diretta?

                        Comunque si tratta di seconda casa quindi calcola pure consumo elettrico annuale pressoch nullo.. Io conto molto sullo scambio sul posto altrimenti il sistema non si ripaga o si ripagherebbe in troppo tempo...
                        Secondo il callcenter GSE non finisce lo SSP... Avete info certe in merito? Io preferirei lo SSP perch non voglio perdere tempo con burocrazia e tasse varie, preferisco un sistema automatico una volta avviato.

                        Il tetto non in ombra in realt e la Wolman usa gli ottimizzatori Tigo TS4-O, sulla scheda tecnica leggo che incrementa le prestazioni del 3% se non ci sono ombre come nel mio caso. Ora visto che ci sono oltre 2000euro di ottimizzatori nel preventivo (18 moduli) ne vale la pena o no? Mi sembra di capire di no, oppure conviene comunque se il cielo nuvoloso?

                        Inoltre ho chiesto di variare il loro inverter monofase Zucchetti con il modello da accumulo (anche se non metterei accumulo per ora) HYD 6000-ZSS che consentirebbe se ho ben capito il funzionamento a isola dell'impianto ovvero se si stacca la corrente del gestore (contatore Enel) per qualunque motivo, grazie a questo inverter se ho produzione dall'impianto solare andrei ad avere corrente da quello anche senza accumulo (ad es. Enel stacca la corrente in pieno giorno).
                        Tuttavia questa variazione costa quasi quanto il prezzo pieno dell'inverter ovvero pagherei il doppio rispetto a prendere l'inverter che danno di base nel loro kit (1PH 6000-TLM-V3). Consigliate quello base a questo punto? Per l'impianto fotovoltaico sarebbe come un elettrodomestico inutile nel caso di mancanza di corrente Enel (cosa concettualmente sbagliata secondo me)...
                        Ultima modifica di alfowind; 09-08-2022, 16:42.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da alfowind Visualizza il messaggio
                          Ho chiamato oggi la GSE e mi hanno risposto che non previsto nessun termine per accedere allo scambio sul posto. Hanno detto che altrimenti lo avrebbero scritto su questa sezione https://www.gse.it/servizi-per-te/fo...mbio-sul-posto Insomma sto SSP continua o no? Per me sarebbe fondamentale altrimenti l'impianto non si ripagher praticamente mai

                          Io voglio fare un nuovo impianto 7Kw (Lazio) senza accumulo ma con EnelX che non accetta nuovi clienti sto cercando altre soluzioni con sconto al 50%.. Consigli ?
                          Hai provato a sentire Eni Plenitude ?
                          sarebbe il concorrente diretto di Enel
                          https://eniplenitude.com/offerta/cas...%20tu%20stesso.

                          Commenta


                          • Ma 7000€ da scontare per detrazione50% , o gi scontato?

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Alby62 Visualizza il messaggio
                              Ma 7000€ da scontare per detrazione50% , o gi scontato?
                              Gi scontato chiaramente

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da alfowind Visualizza il messaggio



                                Speriamo ma a leggere le recensioni negative online non so quanto sia seria... tu hai esperienza diretta?

                                Comunque si tratta di seconda casa quindi calcola pure consumo elettrico annuale pressoché nullo.. Io conto molto sullo scambio sul posto altrimenti il sistema non si ripaga o si ripagherebbe in troppo tempo...
                                Secondo il callcenter GSE non finisce lo SSP... Avete info certe in merito? Io preferirei lo SSP perché non voglio perdere tempo con burocrazia e tasse varie, preferisco un sistema automatico una volta avviato.
                                .
                                Ma con una seconda casa, ovvero con poco consumo, e' come non averlo ssp. SSP valorizza lo scambiato, e' quello il valore aggiunto. Che tu immetti 6000 (esempio) e ne prelevi 1500, di fatto prenderai due lire. Diverso sarebbe se immetti 6 e prlevi 6 o una cifra simile. Altrimenti avrai due lire ed un sacco di eccedenze, che puoi farti liquidare alle condizioni rid, sulle quali dovrai pagare irpef. Voglio dire, anche senza ssp e pagato con rid, vai comunque sereno. Non pensare a ssp.
                                [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                                  Ma con una seconda casa, ovvero con poco consumo, e' come non averlo ssp. SSP valorizza lo scambiato, e' quello il valore aggiunto. Che tu immetti 6000 (esempio) e ne prelevi 1500, di fatto prenderai due lire. Diverso sarebbe se immetti 6 e prlevi 6 o una cifra simile. Altrimenti avrai due lire ed un sacco di eccedenze, che puoi farti liquidare alle condizioni rid, sulle quali dovrai pagare irpef. Voglio dire, anche senza ssp e pagato con rid, vai comunque sereno. Non pensare a ssp.
                                  Scusa ma non mi chiaro.. Io avevo capito che con lo SSP se immetto 6 e prelevo 1 mi pagano il loro corrispettivo per 5.. Se prelievo 0 mi pagano per 6.. Con bonifico automatico. Invece no?
                                  Altrimenti devo fare fattura e/o mettere in dichiarazione dei redditi?
                                  Perch dici che con seconda casa lo SSP non conviene? E cosa converrebbe usare e con quali implicazioni procedurali?

                                  Commenta


                                  • Originariamente inviato da alfowind Visualizza il messaggio

                                    Scusa ma non mi é chiaro.. Io avevo capito che con lo SSP se immetto 6 e prelevo 1 mi pagano il loro corrispettivo per 5.. Se prelievo 0 mi pagano per 6.. Con bonifico automatico. Invece no?
                                    Altrimenti devo fare fattura e/o mettere in dichiarazione dei redditi?
                                    Perché dici che con seconda casa lo SSP non conviene? E cosa converrebbe usare e con quali implicazioni procedurali?
                                    No, se immetti 6 e prelevi 6, lo scambiato ti viene valorizzato attorno il 70% del costo energia. E' un sistema che va bene in una casa in cui abiti. Se tu invece immetti 6 e prelevi 1, i 5000 non ti verranno liquidati (se non imposti liquidazione eccedenze) e resteranno li per utilizzi futuri. Se imposti liquidazione eccedenze, ti verranno liquidati alle condizioni del rid e l'importo lo dovrai riportare in dichiarazione dei redditi. Tuttavia, essendo una seconda casa, tu avrai al 90 % il pagamento a condizioni del RID. Tutto qui. None' che non conviene ssp, ma se lo pensi come una condizione per installare in una casa poco impiegata, sbagli. SSP da' il suo perche' nelle abitazioni in cui lo scambiato e' piu' o meno pari all'immesso. Tu puoi tranquillamente stipulare la convenzione ssp, tenendo presente di spuntare la liquidazione eccedenze e di dichiarare in sede 730 o quel che fai, l'importo che riceverai dal gse per la liquidazione delle eccedenze. La liquidazione relativa a ssp e' esente, ma nel tuo caso sara' un importo molto basso. Il grosso lo riceverai dalle eccedenze. Kkkamakkk lo aveva gia' indicato qualche post indietro.
                                    P.S: non devi fare nulla di complicato o fatture o altro. Sia che tu stipuli un rid sia ssp dovrai soltanto indicare nella dichiarazione dei redditi l'importo ricevuto da gse in sede di dichiarazionne redditi, ed ovviamente fara' cumulo. Lo scambiato ssp non deve essere dichiarato, e' esente.
                                    Ultima modifica di fedonis; 09-08-2022, 18:05.
                                    [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                                      No, se immetti 6 e prelevi 6, lo scambiato ti viene valorizzato attorno il 70% del costo energia. E' un sistema che va bene in una casa in cui abiti. Se tu invece immetti 6 e prelevi 1, i 5000 non ti verranno liquidati (se non imposti liquidazione eccedenze) e resteranno li per utilizzi futuri. Se imposti liquidazione eccedenze, ti verranno liquidati alle condizioni del rid e l'importo lo dovrai riportare in dichiarazione dei redditi. Tuttavia, essendo una seconda casa, tu avrai al 90 % il pagamento a condizioni del RID. Tutto qui. None' che non conviene ssp, ma se lo pensi come una condizione per installare in una casa poco impiegata, sbagli. SSP da' il suo perche' nelle abitazioni in cui lo scambiato e' piu' o meno pari all'immesso. Tu puoi tranquillamente stipulare la convenzione ssp, tenendo presente di spuntare la liquidazione eccedenze e di dichiarare in sede 730 o quel che fai, l'importo che riceverai dal gse per la liquidazione delle eccedenze. La liquidazione relativa a ssp e' esente, ma nel tuo caso sara' un importo molto basso. Il grosso lo riceverai dalle eccedenze. Kkkamakkk lo aveva gia' indicato qualche post indietro.
                                      P.S: non devi fare nulla di complicato o fatture o altro. Sia che tu stipuli un rid sia ssp dovrai soltanto indicare nella dichiarazione dei redditi l'importo ricevuto da gse in sede di dichiarazionne redditi, ed ovviamente fara' cumulo. Lo scambiato ssp non deve essere dichiarato, e' esente.
                                      Ok e se ho ben capito l'unica alternativa nel mio caso allo SSP sarebbe il ritiro dedicato? Tu quale consiglieresti? Considero anche il discorso oneri burocratici da fare ogni anno ma se entrambi i sistemi hanno conteggi automatici fatti dal portale GSE, accedo al portale, scarico la cifra e la incollo nella dichiarazione dei redditi e stop? Poi mi bonificano in automatico?

                                      Commenta


                                      • Originariamente inviato da alfowind Visualizza il messaggio

                                        Ok e se ho ben capito l'unica alternativa nel mio caso allo SSP sarebbe il ritiro dedicato? Tu quale consiglieresti? Considero anche il discorso oneri burocratici da fare ogni anno ma se entrambi i sistemi hanno conteggi automatici fatti dal portale GSE, accedo al portale, scarico la cifra e la incollo nella dichiarazione dei redditi e stop? Poi mi bonificano in automatico?
                                        se e' una seconda casa, onestamente non mi preoccuperei dello ssp. Anche perche', consumando poco, praticamente non ne usufruiresti.(del meccanismo ssp che appunto monetizza bene lo scambio sul posto). Di conseguenza, puoi installare sereno e scegliere o rid o scambio sul posto. Se scegli scambio sul posto, ricorda che devi mettere spunta sulla liquidazione eccedenze nella apposita colonna. Se segli RID non dovrai far nulla. Entrambe le procedure sono automatiche e riceverai tutto bonificato dal gse direttamente. Le eccedenze dello ssp (che poi saranno gli immessi non scambiati e ritirati a condizioni rid) ti saranno liquidate e dvrai portarle in dichiarazione. Quindi tutto automatico in entrambi i casi. Ovviamente dovrai fornire iban a gse...
                                        [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                        Commenta


                                        • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                                          se e' una seconda casa, onestamente non mi preoccuperei dello ssp. Anche perche', consumando poco, praticamente non ne usufruiresti.(del meccanismo ssp che appunto monetizza bene lo scambio sul posto). Di conseguenza, puoi installare sereno e scegliere o rid o scambio sul posto. Se scegli scambio sul posto, ricorda che devi mettere spunta sulla liquidazione eccedenze nella apposita colonna. Se segli RID non dovrai far nulla. Entrambe le procedure sono automatiche e riceverai tutto bonificato dal gse direttamente. Le eccedenze dello ssp (che poi saranno gli immessi non scambiati e ritirati a condizioni rid) ti saranno liquidate e dvrai portarle in dichiarazione. Quindi tutto automatico in entrambi i casi. Ovviamente dovrai fornire iban a gse...
                                          Ok ma non mi chiaro su quali basi mi conviene scegliere rid piuttosto che SSP nel mio caso? Ovvero quali sono i pro e i contro delle due scelte?

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da alfowind Visualizza il messaggio

                                            Ok ma non mi é chiaro su quali basi mi conviene scegliere rid piuttosto che SSP nel mio caso? Ovvero quali sono i pro e i contro delle due scelte?
                                            Lo ssp valorizza lo scambiato, ovvero quello che immetti e quello che prelevi. Piu' sono vicini come quantita' e meglio ti viene valorizzato. Il rid ti ritira direttamente l'immesso e te lo liquida al prezzo che non conosco adesso, ma ovviamente segue il costo energia. Quindi se e' una casa che abiti e consuma, ti conviene senz'altro ssp. SSp ha la particolarita' che puoi farti liquidare le eccedenze, per cui, riesci ad avere anche aspetto del rid. In definitiva, nel tuo caso puoi scegliere entrambe. Tanto anche con ssp le eccedenze (che saranno la maggior parte) saranno liquidate con le regole del rid. Un domani non sai se la userai di piu', e se non finira', potrai usufruire di ssp. Se finira' amen. Tanto con il rid vieni liquidato bene comunque. Scegli ssp, spunta liquidazione eccedenze e morta li. Se nel 2023 dovesse terminare ssp, passeremo tutti in rid.
                                            [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                            Commenta


                                            • Quello che ti sta dicendo da 10 msg te lo riassumo velocemente,fai ssp, che anche se consumi poco per la seconda casa il vantaggio poco ma c'...poi se lo toglieranno andrai in automatico in rid e tu ci perdi poco o nulla al passaggio. Ssp o RID in termine pratico e gestione invece non cambia nulla,tutto uguale. Dovrai inserire solo le eccedenze in caso di sspvo tutte le immissioni in caso di rid nella dichiarazione. Una domanda: in caso di ssp o RID ,nel precompilato 730 esce gi tutto?

                                              Commenta


                                              • Originariamente inviato da frezeen Visualizza il messaggio
                                                Quello che ti sta dicendo da 10 msg te lo riassumo velocemente,fai ssp, che anche se consumi poco per la seconda casa il vantaggio è poco ma c'è...poi se lo toglieranno andrai in automatico in rid e tu ci perdi poco o nulla al passaggio. Ssp o RID in termine pratico e gestione invece non cambia nulla,tutto uguale. Dovrai inserire solo le eccedenze in caso di sspvo tutte le immissioni in caso di rid nella dichiarazione. Una domanda: in caso di ssp o RID ,nel precompilato 730 esce già tutto?
                                                ssp non devi dichiarare nulla, per il rid, la precompilata dovrebbe avere gia tutto, ma sempre meglio dare una occhiata.
                                                Ultima modifica di fedonis; 09-08-2022, 22:34.
                                                [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                Commenta


                                                • Ok il fatto che su questo forum qualche mese fa leggevo che lo SSP sarebbe finito ad agosto per nuovi impianti. Ovvero io che installo l'impianto a inizio anno prossimo (visto i tempi biblici delle nuove installazioni) non ci potevo rientrare e dovevo affrettarmi a farlo molto prima.. Invece secondo il call center GSE non e' cosi' confermate?

                                                  Commenta


                                                  • Quindi ti fidi pi di "noi", del forum, che del GSE che l'ente che eroga SSP? il fatto che stata annunciata la fine dell'SSP, ma effettivamente non sono stati approvati i decreti attuativi (almeno a quanto ne so io). Quindi probabilmente slitta tutto, ma prima o poi finir... Il GSE non si sar sbilanciato non avendo dati certi.
                                                    Impianto FV da 2,925 kWp, 9x REC Solar n-peak 325W, Solaredge SE3000H, Azimut 135 SE, Tilt 20, SSP) https://pvoutput.org/list.jsp?userid=81764
                                                    http://images.spritmonitor.de/1194866.png

                                                    Commenta


                                                    • Si ma poi mi sembra assurdo che se un buon incentivo superiore ad altri non lo lascino o addirittura non lo migliorino vista la situazione energetica.. Comunque la differenza rispetto al https://www.gse.it/servizi-per-te/fo...itiro-dedicato qual'? Per RID intendevate ritiro dedicato o rid nel senso di bonifico?

                                                      Commenta


                                                      • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio

                                                        Zucchetti ne parlano molto bene ma non lo conosco direttamente, la cosa piu importante evitare che ti appioppino quella schifezza di solaredge che per qualit scadente e sopravvalutazione da marketing seconda solo a tesla.
                                                        Che Solaredge sia una schifezza immagino sia per una tua esperienza personale. da parte mia dal 2018 non ho mai avuto alcun problema... comunque si chiama "diffamazione"

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da Virtualj Visualizza il messaggio
                                                          Quindi ti fidi più di "noi", del forum, che del GSE che è l'ente che eroga SSP? il fatto è che è stata annunciata la fine dell'SSP, ma effettivamente non sono stati approvati i decreti attuativi (almeno a quanto ne so io). Quindi probabilmente slitta tutto, ma prima o poi finirà... Il GSE non si sarà sbilanciato non avendo dati certi.
                                                          esatto, hai centrato il punto. Non hanno ancora lavorato sui decreti attuativi di una norma che e' gia' legge. Prima o poi lo faranno, quando beh. Ci vorrebbe la sfera di cristallo. Ma come dici te, prima o dopo accadra'.
                                                          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                          Commenta


                                                          • Originariamente inviato da alfowind Visualizza il messaggio
                                                            Si ma poi mi sembra assurdo che se è un buon incentivo superiore ad altri non lo lascino o addirittura non lo migliorino vista la situazione energetica.. Comunque la differenza rispetto al https://www.gse.it/servizi-per-te/fo...itiro-dedicato qual'é? Per RID intendevate ritiro dedicato o rid nel senso di bonifico?
                                                            Non e' un incentivo superiore ad altri. Lo e' nel caso tu scambi con la rete, quindi immetti e prelevi. rid e' il ritiro dedicato.
                                                            [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                            Commenta


                                                            • Per qui https://www.gse.it/servizi-per-te/fo.../come-accedere leggo che possono accedere solo quelli che hanno potenza non superiore a quella gi disponibile in prelievo. Quindi nel mio caso se metto 7Kw di pannelli ma ho 5Kw di contatore Enel allora non posso usare il rid oppure quando ci sar da passare da SSP a RID verr bloccato?

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR