annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ampliamento fotovoltaico più accumulo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Porto_87
    ha risposto
    Io passerò a trifase dove però potrò sfruttare data la mia situazione solo due fasi perché la terza a questo punto non ha la possibilità di potersi collegare a uno dei due impianti fotovoltaici quindi andrei per prelevare dalla rete Enel.
    Ovviamente il mio impianto è fatto diviso per piani e per zone quindi ho fatto passare altri due cavi da16mm dal contatore esterno al quadro di casa che collegherà l'inverter la batteria e la casa mentre il vecchio inverter purtroppo per prendersi la fase da sotto il contatore dovrà essere giuntato tramite forbox dal 6 mm al 10mm della vecchia linea di casa questa giunzione puó comportare problemi relativi a cadute di linea considerando che ci saranno 45 mt di cavo da 10 e 15 mt da 6?

    Lascia un commento:


  • V_V
    ha risposto
    Se la casa è grande di solito la forza motrice è divisa in sezioni separate. In una villa per esempio di solito ogni piano ha una sua sezione. Passando al trifase si possono distribuire le varie sezioni su fasi diverse. Altrimenti si può fare come fanno in paesi dove la trifase è di serie che mettono la lavatrice su una fase, la lavastoviglie su un'altra e il piano di cottura/forno sulla terza, in pratica cercando di distribuire equamente i carichi molto energivori. Questo richiederà un po' più di lavoro e/o la stesura di nuovi cavi con relativi costi.

    Lascia un commento:


  • Porto_87
    ha risposto
    Quindi conviene mettere il nuovo FV la batteria e la casa su L1 e il vecchio FV su L2 ma esiste un metodo per poter almeno collegare anche il vecchio fv su qualche carico di casa in concomitanza col nuovo e devono essere per forza separati?

    Lascia un commento:


  • V_V
    ha risposto
    Purtroppo no, le fasi sono separate e quindi se metti la batteria per esempio sulla L2 potrai alimentarci solo i carichi sulla stessa fase.

    Lascia un commento:


  • Porto_87
    ha risposto
    Sicuramente si ma io ho già i due inverter monofase e la batteria monofase ora se mi lasciano il vecchio inverter su una fase ho il problema della tensione sicuramente, ma il mio dubbio è se io collego anche qualche carico sotto la stessa fase del vecchio inverter potró anche usufruire delle batterie durante momenti di non produzione per alimentare gli stessi carichi sotto la fase del vecchio inverter?

    Lascia un commento:


  • V_V
    ha risposto
    Quindi hai meno di 1 volt di caduta di tensione al carico massimo che va benissimo. Purtroppo più che dirti di insistere con il distributore non saprei cos'altro fare. Sicuramente passare ad un inverter trifase migiorerebbe la situazione perché avresti solo 1/3 della corrente per ogni cavo ma è una soluzione un po' cara....

    Lascia un commento:


  • Porto_87
    ha risposto
    Si meno di 15m

    Lascia un commento:


  • V_V
    ha risposto
    Sai quanto è lunga la connessione dall'inverter al quadro?

    Lascia un commento:


  • Porto_87
    ha risposto
    Si ho Fatto fare il cambio di fase per avere la tensione più bassa già al contatore ma il problema mi capitava lo stesso ho un 10mm che mi porta la linea in casa e un 6mm dall’inverter al quadro di casa

    Lascia un commento:


  • V_V
    ha risposto
    Hai già chiesto a e-distribuzione di fare le verifiche? Hai misurato la caduta di tensione fra inverter e contatore per vedere se può essere necessario usare un cavo di sezione maggiore?

    Lascia un commento:


  • Porto_87
    ha risposto
    Grazie innanzitutto della rapida risposta. Quindi se avevo il problema prima continuerò ad avere il problema anzi con più frequenza? quale potrebbe essere la soluzione al mio problema?

    Lascia un commento:


  • V_V
    ha risposto
    Se mantieni gli inverter monofase non cambierà nulla. Fra una singola fase e il neutro hai sempre i 230v nominali con limite a 253v. I 380v li avresti solo con un inverter trifase che utilizza tutte e tre le fasi distribuendo l'amperaggio in maniera uguale sulle tre fasi.

    Lascia un commento:


  • Porto_87
    ha iniziato la discussione Ampliamento fotovoltaico più accumulo

    Ampliamento fotovoltaico più accumulo

    Salve a tutti è un po che seguo questo forum dove trovo molte informazioni importanti ma non ho trovato niente che riguarda la mia situazione attuale.Ho un FV con SSP che in estate o in giornate del tutto soleggiate in momenti di massima produzione mi innalza la tensione di rete e per mantenerlo attivo devo far fare degli assorbimenti in casa per far mantenere la tensione al di sotto del livello di soglia.
    ora sto approfittando del bonus 110% per ampliare l’impianto fotovoltaico collegato con un accumulo di 15kw.
    Per ampliare ovviamente devo fare il cambio di contatore passando a trifase quindi mi è stato detto che porteranno una delle tre fasi sul vecchio inverter un’altra sul nuovo e i carichi di casa e la terza probabilmente resterà nulla.
    Ora la mia domanda è se io porto una fase solo ed esclusivamente sul vecchio inverter e non potró far diminuire la tensione qualora si avvicini sui livelli di soglia poichè non ho altri carichi sulla stessa mi chiedevo se cambia qualcosa a livello di tensione e come viene distribuita la tensione una volta che passo dalla 230v alla 380v?
    Grazie in anticipo
Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR