annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Siamo arrivati a 7 GW

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Siamo arrivati a 7 GW

    Da comunicato ufficiale GSE siamo arrivati a 7 GW.

    FOTOVOLTAICO, A FINE 2010, PREVISTI 7.000 MW

    L'obiettivo nazionale al 2020 è di 8 GW.

    Che facciamo dal 2012 al 2020, pettiniamo le bambole?

    L'obiettivo deve essere innalzato a 15 se non 30 GW al 2020. Anni fa su questo forum molti di noi scrivevano che la strada era tracciata e questo era il futuro.

    Abbiamo raggiunto un risultato straordinario ora bisogna affondare il colpo richiediamo lo spazio che il nostro settore merita, in proiezione non siamo secondi a nessuno nel mondo, Germania esclusa. OK non è una gara, ma questi numeri, ripeto, sono straordinari.

    Non è corretto mettere in contrapposizione le FER con il nucleare ma se oggi occorre fare una scelta tra rinascimento nucleare e futurismo solare associato alla modernizzazione delle infrastrutture elettriche, allora sono futurista.

    Le risorse economiche per lo sviluppo delle FER, sono scarse e nessuno potrà e dovrà permettersi di risucchiarle a favore di altre tecnologie, per giunta obsolete e senza futuro.

    A livello mediatico si è interrotto il martellamento del forumnucleare da quando si è avuta la certezza che ci sarà il referendum sul nucleare. Senza parole.

    A presto

    AC
    Articoli e presentazioni Alessandro Caffarelli: www.ingalessandrocaffarelli.com/download.html

  • #2
    Sono rimasto senza parole a leggere la notizia.

    Abbiamo costruito una centrale nucleare:
    - in un anno invece che dieci
    - creando migliaia di posti di lavoro
    - senza problema delle scorie
    - senza soldi pubblici (ma dei cittadini).

    Questo è un messaggio PE RI CO LO SIS SI MO!

    Un bravo a tutti noi, comunque...
    FV: 3,00 kWp - 12 pannelli Schuco + inverter Power One Aurora - totalmente integrato - azimut: 20°Ovest, tilt: 30° // Riscaldamento: caldaia a condensazione Viessmann Vitodens 200-W da 24,7 kW // ACS: 2 pannelli solari Viessmann Vitosol + bollitore Vitocell 100 da 300 litri // VMC: Zehnder ComfoAir 550 ERV con scambiatore entalpico

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da alessandro74 Visualizza il messaggio
      Da comunicato ufficiale GSE siamo arrivati a 7 GW.

      FOTOVOLTAICO, A FINE 2010, PREVISTI 7.000 MW

      L
      non è chiarissimo:

      confusione tra 1142 MW del 2009 e 1840 MW del 2010.

      7000 MW è il totale dei Conti Energia.

      Commenta


      • #4
        Ma il limite di 3000MW del terzo conto energia si riferisce agli impianti che vengono incentivati con il solo terzo conto energia o ai 3 conti energia?

        Commenta


        • #5
          Non è un pò troppo?

          Sono dei numeri fantastici.
          Vuol dire che nel 2010 è stato installato in Italia qualcosa come 5 GW...
          Tenendo conto che la produzione mondiale è intorno ai 10 GW e che la Germania da sola lo scorso anno ne ha assorbiti fra 6 e 7...

          Secondo voi dove sta l'inghippo? Oppure ho fatto una valutazione sbagliata?

          Commenta


          • #6
            Siamo arrivati a 7 GW

            Concordo con Alessandro74.
            Anch'io quando ho appreso la notizia mi sono preoccupato molto e per tranquillizarmi ho pensato che 5GW in un trimestre mi sembrano una esagerazione. "Ce stanno a provà" come dite voi a Roma!!!
            Ad ogni modo io credo che di questi 5GW probabilmente solo il 50-70% verrà attivato entro Giugno il resastante arriverà comunque entro il 2011 ed a questi si aggiungeranno altri GW di nuove installazioni.
            Quindi dal 2012 come dice Alessandro74 andremo veramente a pettinare le bambole se non facciamo qualcosa.
            Cosa ne pensate se organizzassimo una raccolta firme per far muovere i nostri ministri?

            Alessandro59

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da sandrosolar Visualizza il messaggio
              non è chiarissimo:

              confusione tra 1142 MW del 2009 e 1840 MW del 2010.

              7000 MW è il totale dei Conti Energia.

              Originariamente inviato da Extend Visualizza il messaggio
              Secondo voi dove sta l'inghippo? Oppure ho fatto una valutazione sbagliata?
              7000 MW è la somma dei Conti Energia.

              Commenta


              • #8
                Scusate, ma come la mettiamo con le aree critiche Enel ?

                Secondo l'ultimo "bollettino", nelle aree più soleggiate non dovrebbe essere possibile

                connettere alcunché, e le altre provincie seguono a ruota.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Iachetti Visualizza il messaggio
                  Quindi dal 2012 come dice Alessandro74 andremo veramente a pettinare le bambole se non facciamo qualcosa.
                  Scusate ma una volta raggiunto l'obbiettivo minimo di potenza del 2020, mettiamo per esempio nel 2012, se non error ci sono altri 12 mesi per incentivare il fotovoltaico senza limiti. Quindi mal che vada finiranno nel 2013. Non vedo perchè allarmarsi tanto, c'è tempo per sollecitare nuovi conti energia o incentivi in genere per stimolare la crescita, intanto si vedrà anche come evolve il mercato (tecnologie e prezzi).

                  Riguardo il nucleare si è visto che i costi preventivati per le centrali di ultima generazione (solo realizzazione) sono duplicati, se poi si considera anche i costi di gestione e sicurezza, non ne parliamo.
                  In più c'è il problema di un'investimento (soldi spesi del contribuente come gli incentivi FV) che non alleggeriscono immediatamente dalla dipendenza del petrolio come fa il fotovoltaico (si pensa che il petrolio tornerà a crescere sopra i valori massimi già raggiunti e lo farà in pochi anni).

                  Ultima modifica di nimirum; 03-02-2011, 14:15.
                  Integrato - SANYO HIT-N235SE10 > 16,92 kwp - N.3 SMA Sunny Mini Central 6000A - tilt 17°, azimut -47° Sud (Sud-Est) - Zoppola (PN) F.V.G. - In rete dal 27/09/2011.

                  Commenta


                  • #10
                    Mi sembra che siano adirittura 14 i mesi di franchigia....
                    2,99 KWp - 13 Pannelli Winaico 230 Wp - Inverter AURORA PVI-3.0
                    Az. 9° S-O - 35° - conn. 8/2/11 - 2° CE - Prod. 2011-15 1.483 - 1.395 - 1.246 - 1.212 - 1.284 KWh/KWp
                    14,52 KWp - 66 Pannelli Sharp 220 Wp - Inverter KACO 16.0 TR3
                    Az.26° S-O - 30° - conn. 6/5/11 - 3° CE - Prod. 1.475 - 1.392 - 1.267 KWh/KWp

                    Commenta


                    • #11
                      Salve Ragazzi, quindi siamo sicuri che gli impianti in fase di sviluppo nel 2011 o che chiedano la connessione nel 2011 o anche nel 2012 verranno finanziati con gli incentivi GSE ?

                      Commenta


                      • #12
                        Basta che leggi la guida GSE.....
                        2,99 KWp - 13 Pannelli Winaico 230 Wp - Inverter AURORA PVI-3.0
                        Az. 9° S-O - 35° - conn. 8/2/11 - 2° CE - Prod. 2011-15 1.483 - 1.395 - 1.246 - 1.212 - 1.284 KWh/KWp
                        14,52 KWp - 66 Pannelli Sharp 220 Wp - Inverter KACO 16.0 TR3
                        Az.26° S-O - 30° - conn. 6/5/11 - 3° CE - Prod. 1.475 - 1.392 - 1.267 KWh/KWp

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da nikita13 Visualizza il messaggio
                          siamo sicuri che gli impianti in fase di sviluppo nel 2011 o che chiedano la connessione nel 2011 o anche nel 2012 verranno finanziati con gli incentivi GSE ?
                          Sicuro si altrimenti gli mando la parcella al legislatore se cambia le carte in tavola, progetti aperti e sviluppati dal 2009 per realizzarli nel 2011-12 e mi mandano tutto in fumo, non si sa per quale motivo... gli strozzo

                          Integrato - SANYO HIT-N235SE10 > 16,92 kwp - N.3 SMA Sunny Mini Central 6000A - tilt 17°, azimut -47° Sud (Sud-Est) - Zoppola (PN) F.V.G. - In rete dal 27/09/2011.

                          Commenta


                          • #14
                            Speriamo di non fare la fine della Spagna

                            Ciao Alessandro

                            Premetto, sono un pessimista cronico,.

                            Quello che mi rende dubbioso è: se fino ad oggi lo stato ha pianificato di raggiungere gli 8 GWp entro il 2020, credo che sia anche in considerazione di quelle che sono le risorse economiche a disposizione nel nostro paese per finanziare questo settore.

                            E' indubbio che a questo punto, per evitare che anche nel nostro paese accada quello che è successo in Spagna, si debba aumentare il monte kWp previo aumento delle risorse , cioè in parlole povere il governo dovrebbe stanziare nuovi soldi per finanziare gli impianti FV.

                            Sappiamo , facendola molto semplice, che gli incentivi erogati dal GSE provengono dai famosi 180,00 €/anno che ogni famiglia paga sulla bolletta elettrica (ovviamente questi soldi non vanno solo al fotovoltaico ma servono per lo sviluppo energetico del paese in generale).

                            Allora mi chiedo: ma in un momento come questo lo stato sarà in grado di allocare nuove risorse al nostro settore?

                            ...tremo al solo pensare a quella che sarà la risposta... (chi vivrà vedrà)... spero , come credo la maggior parte di voi che leggete questo forum, di poter continuare a lavorare con continuità in questo settore ancora per molti altri anni... ma ho paura che a questo punto il futuro del conto energia sia messo a repentaglio...

                            La retorica non serve a niente, ma data la situazione penso che:

                            Questa situazione di speculazione estrema si poteva evitare, sono ogni giorno sul campo e vedo che la maggior parte degli impianti a terra di potenza sopra 1 MWp sono di proprietà di fondi di investimento esteri, multinazionali ecc..
                            Quindi di questi 7 GWp una buona parte degli incentivi, creati con i soldi delle famiglie Italiane, andrà ad arricchire persone già ricche che neanche vivono in Italia , questo a discapito di tanti Italiani che rischiano ora di non poter più farsi l'impianto fotovoltaico sopra la propria casa / azienda visto che il conto Energia è ora messo a repentaglio.


                            Sicuramente la mia visione è troppo pessimistica, come ho specificato in apertura, resta il fatto che è importante un repentino freno delle nuove realizzazioni di impianti a terra e soprattutto di potenze elevate, magari la maggior parte di voi non sarà daccordo con me, ma questo è quello che "pessimisticamente" credo.

                            Saluti

                            LF

                            Commenta


                            • #15
                              Luca. secondo me hai detto cose sagge..tieni anche conto che l'80% dei pannelli sono acquistati all'estero (molto in Cina), per cui anche la Bilancia dei Pagamenti è in forte sofferenza..anche prima che gli incentivi inizino ad essere erogati a Società che poi fanno capo a investitori esteri..Marco
                              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da lucafarfa Visualizza il messaggio
                                Ciao Alessandro


                                Allora mi chiedo: ma in un momento come questo lo stato sarà in grado di allocare nuove risorse al nostro settore?


                                LF
                                A mio avviso è il momento giusto e necessario. Io non ho installato ancora il fotovoltaico ma sarebbe bello lo installassimo tutti ed in tempi brevi.
                                L'unico modo veloce ed immediato per rendersi indipendenti dal petrolio e dai suoi aumenti imminenti, non è costruire centrali nucleari, costosissime 7-11 per realizzarle (l'ultima generazione si è visto che costano il doppio dello stimato, e tra sicurezze e smaltimento scorie hanno un costo di gestione e mantenimento elevato, altro che manutenzioni periodiche all'impianto fotovoltaico di casa) beneficio per pochi (poco indotto) e ritorno sull'investimento e benefici in bolletta in la negli anni;
                                ma spingere generosamente le rinnovabili (guarda caso in america ora si son svegliati e nel giro di pochi anni hanno reso d'obbligo che l'80% dell'energia elettrica deve essere prodotta da fonti rinnovabili) che danno beneficio immediato in bolletta (a livello di sistema 1kW di fotovoltaico evida con le tradizionali e petrolio di produrre 2,7kW) e l'incentivo è diluito in 20 anni per tutti.
                                Se il 50% degli italiani avesse installato il fotovoltaico il restante 50% pagherebbe in proporzione circa il 25%, ne beneficerebbe subito e darebbe il contributo a rate per 20 anni. L'altro 50% che ha installato, intanto sborsa fuori i soldi per installare e si accolla le spese di gestione ed eventualmente di finanziamento, pagherebbe con la bolletta anche lui l'incentivo (tariffa A3) ed in 20 anni si autopagherebbe 10 anni di incentivo (senza considerare l'inflazione e che fra 10-20 anni l'incentivo fisso del fotovoltaico saranno poca cosa per chi incassa).

                                Forse a chi non installa e non ha il fotovoltaico non andrebbe così male.

                                Ricordiamoci che il peso degli incentivi lo paghiamo tutti attraverso la componente A3 della bolletta elettrica. Ma in questi incentivi non c’è solo il finanziamento al GSE e relative attività, ma anche lo smaltimento delle centrali nucleari, il sostegno alle fonti assimilate come i prodotti di raffineria.

                                Circa il 10% della bolletta elettrica sostiene gli incentivi di cui circa il 50% va alle fonti rinnovabili e l’altro 50% va alle altre appena citate. Per assurdo mantenere il livello attuale di incentivi ma spostarli quasi al 100% a favore delle fonti rinnovabili permetterebbe in tempi più brevi di ridurre la bolletta elettrica e permettere nel lungo termine l’auto-produzione in locale da ogni uno di noi.
                                Ma la strada scelta è quella della riduzione degli incentivi per le rinnovabili, tra cui il fotovoltaico (la fonte economicamente più interessante perché gli stimoli al mercato stanno portando sempre più a maggiore efficienza, durata ed affidabilità riducendo di molto i costi al kW installato).
                                Ritornando ad un discorso di convenienza dei soldi spesi in bolletta per il cittadino, visto che sono divisi 50% rinnovabili, 50% non rinnovabili, dove sono meglio spesi questi soldi?

                                A mio avviso con la dipendenza (e relativo conflitto di interessi) dal petrolio per energia e trasporti, a qualcuno non piace che nel tempo si spenda meno in bolletta e si paghi meno tasse...
                                Integrato - SANYO HIT-N235SE10 > 16,92 kwp - N.3 SMA Sunny Mini Central 6000A - tilt 17°, azimut -47° Sud (Sud-Est) - Zoppola (PN) F.V.G. - In rete dal 27/09/2011.

                                Commenta


                                • #17
                                  Ma risposte ufficiali su questo problema non ci sono ancora??
                                  E secondo voi quando si avranno? Quando sarà ufficiale il superamento dei 7 GW?

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Aspetta ancora qualche mese...... ancora devono capire quanti impianti rientrano nel CE 2010
                                    2,99 KWp - 13 Pannelli Winaico 230 Wp - Inverter AURORA PVI-3.0
                                    Az. 9° S-O - 35° - conn. 8/2/11 - 2° CE - Prod. 2011-15 1.483 - 1.395 - 1.246 - 1.212 - 1.284 KWh/KWp
                                    14,52 KWp - 66 Pannelli Sharp 220 Wp - Inverter KACO 16.0 TR3
                                    Az.26° S-O - 30° - conn. 6/5/11 - 3° CE - Prod. 1.475 - 1.392 - 1.267 KWh/KWp

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Certo Luca ma di chi e' la colpa se in Italia non c'è filiera, i moduli vengono prodotti all'estero e le famiglie ancora si domandano ma conviene? Le banche chiedono garanzie tipo immobili. La colpa e' dell'arretratezza industriale, mentale e di sistema Italia.
                                      1° 20 Kwp trinasolar, 3 sma 7000tl, tilt 25°, azimut 9° (in TOP 20 su 12mila impianti europei)
                                      2° 10 Kwp qixin solar, sma 12000tl, tilt 20°, azimut -105° e -15°
                                      3° 2 Kwp isola, mppsolar PIP3024GK, 2 batterie Haze 230Ah
                                      -----> noi amiamo il sole 365 giorni all'anno <-----

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Nimirum
                                        Premesso che ogni opinione è accettabile come opinione, se però si citano dati occorrerebbe citare sempre la fonte.

                                        centrali nucleari, costosissime 7-11 per realizzarle (l'ultima generazione si è visto che costano il doppio dello stimato, e tra sicurezze e smaltimento scorie hanno un costo di gestione e mantenimento
                                        I dati ufficiali (sito dell'azienda che lo ha ordinato) parlano di preventivo da 2,3 mld e ora, contando 2 anni di ritardo, la stima rivista è di 3 mld..dove è stato pubblicato il dato di 11 mld di euro?
                                        Il costo di gestione del nulcerare è molto basso, si stima di 30 (agenzia Americina per il nucleare)-50 cts (Greenpeace) al Mega..quando le fossili sono attorno a 65..e il solare attorno a 125 (2.500 euro al kw/20.000 kwh).
                                        L'unico studio serio dei costi indiretti (Comunita europea, 10 Universita) ha stimato i costi indiretto del nucleare 6 cts, alla pari dell'eolico in Germania.

                                        in america ora si son svegliati e nel giro di pochi anni hanno reso d'obbligo che l'80% dell'energia elettrica deve essere prodotta da fonti rinnovabili
                                        Onestamente non trovo traccia di questo proclama..80% mi sembra un po esagerato..hanno messo anche una data? perche se lo stimano nel 2050..mi va anche bene

                                        a livello di sistema 1kW di fotovoltaico evida con le tradizionali e petrolio di produrre 2,7kW
                                        Di questa fesseria conosco anche la fonte..ma è errata..la definizione CORRETTA è: a livello di sistema 1kW di fotovoltaico evita l'utilizzo di 2,7 kw di energia primaria fossile..questo perchè i turbogen hanno efficienza elettrica del 40% (il 40% di 2,7 fa circa 1). Quindi non è vero che 1 kw di FV fa risparmiare al PRDUZIOINE di 2,7 kwh di energia eletrtica fossile..sempre attenzione ai numeri, altrimenti le basi crollano e le conclusioni sono errate.

                                        Se il 50% degli italiani avesse installato il fotovoltaico il restante 50% pagherebbe in proporzione circa il 25%..
                                        Qui onestamente ho perso il filo.. comunque la realtà è che rinovabili costano circa 4 mld si euro all'anno e li pagano soprattutto le aziende (solo il 25% dell'energia che viene consumata è consumo domestico)..in pratica costano come 1 centrale nuke all'anno per 20 anni.
                                        E siccome ti ho appena detto che il nuclerare costa 4 volte meno del FV..piu fare tuti i contii che vuoi, ma alla fin è un aggravio per gi italiani e le imprese dove lavorano, non un vantaggio (economico)..poi ci sono vantaggi indiretti? bene.. ma facciamoli arrivare con un percorso gestito e sopportabile..non disordintamente come in Spagna, altrimenti il sistema crolla su se stesso, con danno soprattutto al settore delle rinnovabili..sarebbe sciocco no?
                                        Comunque il costo attuale delle rinnovabili di 4 mld è destinato a crescere a 6-7 nel 2013 (dati AEEG)..e AEEG e GSE chiedono che onere sia spostato sula FISCALITA GENERALE...significa a regime 350 euro per famiglia, quando oggi una famiglia spende 3.500 kwh*0,18=630 euro..insomma + 55%, non è mica poco no? (mentre tu dici:Forse a chi non installa e non ha il fotovoltaico non andrebbe così male.)

                                        Ricordiamoci che il peso degli incentivi lo paghiamo tutti attraverso la componente A3 della bolletta elettrica. Ma in questi incentivi non c’è solo il finanziamento al GSE e relative attività, ma anche lo smaltimento delle centrali nucleari, il sostegno alle fonti assimilate come i prodotti di raffineria.
                                        No..la componenti smantellamento nuke è in A2...mi sembra stai facendo una gran ribollita, ma per argomrentare seriamente ococorer partire da dati certi.

                                        Circa il 10% della bolletta elettrica sostiene gli incentivi di cui circa il 50% va alle fonti rinnovabili e l’altro 50% va alle altre appena citate
                                        No..le ASSIMILATE che sono oggi in A3 sono circa il 27% e in diminuzione costante (la legge che le finannziava è stat sospesa nel 1999)..nel 2013 saranno circa 14% (dati GSE)anche se le cancelli oggi non risolvi il nocciolo del problema..occorre sempre partire dai numeri non da "miti"..

                                        Comunque la componente A3 non la pagano tutti..infatti non si paga sull'energia FV autoconsumata e sulla scambiata..capisci che non è proprio come dici tu (la paghiamo tutti)

                                        Per assurdo mantenere il livello attuale di incentivi ma spostarli quasi al 100% a favore delle fonti rinnovabili permetterebbe in tempi più brevi di ridurre la bolletta elettrica
                                        Scusa..ma come puo essere che sostituendo un'energia piu cara (fotovoltaico) ad un'energia meno cara (assimilata), la MEDIA (cioè la bolletta) diminuisce? oggi lil FV costa circa 0,4 euro al kwh..mentre le assimilate costano circa 0,14..mi scrivi la formula che dimostra il risparmio? perche se SPOSTO un costo da un capitolo all'altro,AL MASSIMO non avro aumenti, ma diminuzioni? come? Al contrario, ora che il FV passa da 3 a 7 Mega, allora si che avro un raddoppio dei costi A3 del FV..
                                        Inoltre fra le fonti rinnovabili, il FV è quella piu cara..prende ancora oggi 0.30-0,37 quando l'eolico prende circa 0,14-0,16..visto che ti chiedevi dove è più redditizio mettere i soldi..

                                        Se devi contestare i dati e le fonti, fai pure, non presumo che siano indiscutibili ..ma posso allegare documenti di supporto (già allegati in altre discussioni)..credo che aver un bagaglio condiviso di dati sia la prima cosa da fare per intavolare una discussione su questi temi..

                                        Come vedi, non mi sono nemmeno interessato alle conclusioni cui arrivi, perchè il metodo di analisi non è condivisibile.

                                        Marco
                                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da Spaziozero Visualizza il messaggio
                                          La colpa e' dell'arretratezza industriale, mentale e di sistema Italia.
                                          I pannelli vengono fatti in Paesi dove l'energia elettrica costa meno..e tutti forti prduttori di energia nucleare (per pura coicidenza of course)
                                          M
                                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                          Commenta


                                          • #22
                                            @marcober
                                            Una curiosita', visto che ci tieni a documentare quanto scrivi, qual' e' in % del costo complessivo il costo dell'energia per produrre moduli FV ?

                                            Guarda che la Cina produce lo 1.9 % della sua energia col nucleare (File:Mix nucleare (2009).jpg - Wikipedia), e' all'ultimo posto della classifica.

                                            Si e' completamente OT, quindi suggerisco di chiudere rapidamente e tornare al tema.

                                            Da come la vedo io riguard i presunti 7 GW:

                                            Per prima cosa mi sembra troppo incredibile per essere vero, spero sia almeno parzialmente smentito.
                                            Nel caso, chi doveva governare il sistema avrebbe fatto degli errori giganteschi. Incredibile che cadano dalle nuvole adesso.

                                            Dopo di che credo non si debba buttare il bambino con l'acqua sporca e si debba correre ai ripari quanto prima per assicurare continuita al meccanismo del conto energia.
                                            E' chiaro che una tecnologia cosi' pesantemente assistita non puo' 'esplodere' a carico dei contribuenti ma deve continuare ad espandersi gradualmente.

                                            ciao
                                            Ultima modifica di toninon; 07-02-2011, 11:19.
                                            Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
                                            Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ciao Marco, grazie delle precisazioni molto utili, è importante avere interlocutori disposti a chiarire ogni aspetto.

                                              Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                              2,3 mld e ora, contando 2 anni di ritardo, la stima rivista è di 3 mld..dove è stato pubblicato il dato di 11 mld di euro?
                                              scusa ma 7-11 non erano mld ma anni!

                                              Tempi raddoppiati. Altri ritardi a Olkiluoto, la gemella finlandese delle centrali nucleari italiane.


                                              Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                              Il costo di gestione del nulcerare è molto basso, si stima di 30 (agenzia Americina per il nucleare)-50 cts (Greenpeace) al Mega..quando le fossili sono attorno a 65..e il solare attorno a 125 (2.500 euro al kw/20.000 kwh).
                                              L’EIA (Energy Information Administration) e con l’ufficio statistico all’interno del Dipartimento Energia degli Stati Uniti con il suo rapporto di novembre 2010, ha calcolato i costi capitali per la produzione di energia elettrica.
                                              Il risultato è stato:
                                              - Per il Nucleare, 3.902 dollari/kW (anno 2010), +37% a 5.339 dollari/kW (previsione anno 2011)
                                              - Per il Fotovoltaico, 6.303 dollari/kW (anno 2010), -24% a 4.755 dollari/kW (previsione anno 2011)
                                              Ed ecco che il sorpasso che si pensava fosse un evento destinato in la negli anni è già in essere. Se poi si pensa che rispetto allo studio siamo in Europa e nello specifico in Italia (tempi non così certi di realizzazione e gestione), qui i costi del Nucleare risultano molto più alti e i costi installati per il Fotovoltaico molto più bassi (Installare FV a 3.200 Euro/kW installato ed ivato è già ora una realtà anche per piccoli impianti in trifase sui 15kW). Suppongo che se il trend viene confermato nello sviluppo del FV, fra 10 anni ci troveremo alta efficenza (come i pannelli in fase di sviluppo da 50% di efficenza celle) e a buon mercato con prezzi al kW irrisori, però possiamo anche optare per il nucleare che già ora costa circa il doppio ed il trend è sempre quello già segnato dell'aumento dei costi di realizzazione. (3anni fa ero Pro-Nucleare visti i costi ed i rischi che comunque abbiamo dovuti ai vicini che hanno il Nucleare, ma ora non più, mi sembra sempre solo una follia).

                                              Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                              Onestamente non trovo traccia di questo proclama..80% mi sembra un po esagerato..hanno messo anche una data? perche se lo stimano nel 2050..mi va anche bene
                                              Appunto come ha detto Barack Obama (forse non l'ultimo degli sprovveduti) nel suo discorso di settimana scorsa se non error il 2050 è imminente e l'80% di energia elettrica da fonti rinnovabili è un'obbiettivo necessario, quindi concordo 2050 mi va bene anche a me, ma non credo che in italia ci sia tale volontà al cambiamento.

                                              Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                              la definizione CORRETTA è: a livello di sistema 1kW di fotovoltaico evita l'utilizzo di 2,7 kw di energia primaria fossile
                                              Grazie della precisazione, è vero era una cosa che girava nel forum.

                                              Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                              E siccome ti ho appena detto che il nuclerare costa 4 volte meno del FV..piu fare tuti i contii che vuoi, ma alla fin è un aggravio per gi italiani e le imprese dove lavorano, non un vantaggio (economico)..poi ci sono vantaggi indiretti? bene.. ma facciamoli arrivare con un percorso gestito e sopportabile..
                                              Ripeto a me pare proprio il contrario dati alla mano, qui il nocciolo duro della questione.

                                              Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                              No..la componenti smantellamento nuke è in A2...mi sembra stai facendo una gran ribollita, ma per argomrentare seriamente ococorer partire da dati certi.
                                              Grazie della precisazione, il dato lo avevo preso da una rivista sulle rinnovabili di gennaio 2011, evidentemente si sono sbagliati pure loro, e non è così scontato fare chiarezza su tali argomenti.

                                              Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                              Comunque la componente A3 non la pagano tutti..infatti non si paga sull'energia FV autoconsumata e sulla scambiata..capisci che non è proprio come dici tu (la paghiamo tutti)
                                              Se non si paga su quella autoconsumata e scambiata su cosa si paga? Sul totale in bolletta? Perche ora anche con scambio sul posto mi pare arrivi la bolletta per l'energia che hai prelevato (a prezzi di mercato) e poi ti viene in seguito rimborsata quella immessa (ditemi se sbaglio o meno su questo punto perchè non avendo FV non so tecnicamente ancora come funziona).


                                              Ciao Marco grazie e a presto
                                              Integrato - SANYO HIT-N235SE10 > 16,92 kwp - N.3 SMA Sunny Mini Central 6000A - tilt 17°, azimut -47° Sud (Sud-Est) - Zoppola (PN) F.V.G. - In rete dal 27/09/2011.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Tonion

                                                Vari studi disponibili stimano in media 3500 kwh per kwp l'energia inglobata in un pannello,,cioè stimando in 20.000 i kwh attesi in 20 anni, ne rende circa 6 volte di più (con la biomassa, è uno dei rapporti EROI più bassi)
                                                Diciamo che fatto in Italia potrebbe esere il 25% dei costi di produzione..direi molto rilevante..d'altra parte silicio (per le celle), silice (per il vetro) bauxite (alluminio), hanno costi bassi (come materie prime) ma alti come costi energetici di estrazione, purificazione, trasformazione .
                                                L'utimo componente (EVA) addirittura ingloba energia anche come materia prima (distillazione del petrolio)...

                                                La Cina è la Nazione che ha il programma nucleare piu elevato..13 in funzione, 27 in costruzione, 50 programmate, 110 proposte..

                                                Siccome il grosso lo fanno a carbone e gas di cockeria, e siccome ormai il tasso di inqunamento sta facendo crepare la gente per strada..hanno intrapreso questa strada.. i pannelli per il momento li vendono a noi e con i guadagni fanno il nuke..se poi nel 2030 come prevede Greepeace il FV sarà in parità con la grid (come media mondiale), magari inizieranno a metterli anche loro.. Cinesi fessi non ne conosco..

                                                Sul resto sono d'accordo al 100%..io dico che serve sviluppare tutte le fonti..quelle rinnovabili oggi ancora care (al passo corretto) e quello meno care (e ognuno dica le sue)
                                                Ultima modifica di marcober; 07-02-2011, 12:22.
                                                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Nimirum

                                                  scusa ma 7-11 non erano mld ma anni!
                                                  Non avevo capito..la tempistica è stata decisione 2003, doveva partire nel 2010, partira nel 2012..


                                                  - Per il Nucleare, 3.902 dollari/kW (anno 2010), +37% a 5.339 dollari/kW (previsione anno 2011)
                                                  - Per il Fotovoltaico, 6.303 dollari/kW (anno 2010), -24% a 4.755 dollari/kW (previsione anno 2011)
                                                  Ed ecco che il sorpasso che si pensava fosse un evento destinato in la negli anni è già in essere.
                                                  Allora stiamo in Europa..Se in Finlandia spenderanno alla fine 4 mld per 1600 Mega, gli costa 2500 euro/kw.
                                                  Il solare costa uguale, bene ma quanto prduce e per quanto tempo? diciamo 25.000 kwh in 25 anni? contro 350.000 in 50 anni..14 volte di più..quindi se parliamo solo di investimento bisognerebe che il delta costi fosse 14 volte inferiore per il solare e non solo pari.
                                                  Poi ovvio c'è il carburante..il gap si stringe, ma rimane.
                                                  I piu contrari al nuke riescono ad argomentare al massimo che , sommando la Carbon tax, il costo del nuke equivale al fossile..ma non ho mai visto nessuno dir che equivale alle rinnovabili..ripeto..Greanpeace stima l grid parity fra 2020 e 2030..e non mi paiono dei nuclearisti convinti

                                                  Il virgolettato che segue è di Obama..e non può che ricevere la mia approvazione.. è quello che dico sempre sul forum..ovviamnete l'ho detto prima io di Obama, basta vedere le date ..
                                                  Pero attento ..dice PULITA non RINNOVABILE..non tiriamo la coperta da un lato..e dice che serve TUTTO..

                                                  “Vi sfido a unirvi a me nel fissare un nuovo obiettivo: entro il 2035, l’80 per cento dell’elettricità americana proverrà da fonti di energia pulita. Alcune persone vogliono l’eolico e il solare. Altri vogliono nucleare, il carbone pulito e il gas naturale. Per raggiungere questo obiettivo, avremo bisogno di tutto"


                                                  e poi ti viene in seguito rimborsata quella immessa (ditemi se sbaglio o meno su questo punto perchè non avendo FV non so tecnicamente ancora come funziona).
                                                  Appunto, nel rimborso della scambiata di ripagano pure la A3..quindi la paghi solo su quello che usi OLTRE autoconsumo e scambio.

                                                  Saluti

                                                  Marco
                                                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                                    La Cina è la Nazione che ha il programma nucleare piu elevato..13 in funzione, 27 in costruzione, 50 programmate, 110 proposte..
                                                    Stiamo ai fatti. Per produzione attualmente e' in coda, quindi non sembra che sia questo il motivo per cui e' la prima produttrice di moduli FV.
                                                    Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                                    Siccome il grosso lo fanno a carbone e gas di cockeria, e siccome ormai il tasso di inqunamento sta facendo crepare la gente per strada..hanno intrapreso questa strada.. i pannelli per il momento li vendono a noi e con i guadagni fanno il nuke..se poi nel 2030 come prevede Greepeace il FV sarà in parità con la grid (come media mondiale), magari inizieranno a metterli anche loro.. Cinesi fessi non ne conosco..
                                                    Veramente le piu' grandi centrali FV le stanno facendo in Cina. Poi se sono cosi' furbi come mai schiattano per l'inquinamento ?
                                                    Sulla programmazione massiccia verso il nucleare secondo me e' anche rilevante la carenza di democrazia (come per l'inquinamento da centrali a combustibili fossili etc...). Cosa che ha in comune con India e Russia. E comunque lo sviluppo esplosivo dell'economia cinese e' una situazione particolare.

                                                    Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                                    Il solare costa uguale, bene ma quanto prduce e per quanto tempo? diciamo 25.000 kwh in 25 anni? contro 350.000 in 50 anni..14 volte di più..quindi se parliamo solo di investimento bisognerebe che il delta costi fosse 14 volte inferiore per il solare e non solo pari.
                                                    Mi sa' che hai semplificato un tantino.
                                                    Soprattutto chi lo dice che la vita utile della centrale possa essere 50 anni ? Tu stesso riporti che al piu' nel 2030 si avra' il parity-grid addirittura con il fotovoltaico, per altre fonti rinnovabili molto prima. Anche per il FV per alcune applicazioni residenziali si avra' prima perche' li si va' sul costo finale dell'energia.
                                                    In ogni modo se adesso costruisco la mia centrale nuke in 10 anni nel 2030 sara' in funzione da 10 anni. A questo punto mi rendo conto che posso produrre energia da fonti rinnovabili e pulite... La mia centrale non e' ammortizzata e dovrei farla andare avanti per altri 40 anni perche' ormai ho investito una barca di soldi ?
                                                    Poi c'e' il dettaglio che molti cittadini magari sarebbero disposti a spendere anche 100 euro in piu' all'anno a persona per non avere il nucleare vicino. Certo bisogna dirglielo con chiarezza.

                                                    Insomma io l'avevo detto che andavamo OT, vogliamo piantarla ?

                                                    ciao
                                                    Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
                                                    Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Il nucleare adesso è una colossale operazione di marketing da portare avanti anche col sistema del porta a porta.
                                                      A settembre in Iran hanno inaugurato una centrale nucleare che era in costruzione ancora ai tempi dello Scià, dopo vent'anni l'hanno finalmente fatta partire, ma si tratta di terzo mondo.
                                                      Noi avevamo Caorso in funzione, acquisita chiavi in mano dalla Westinghouse, con pastiglie di Uranio comprese per tre cariche, l'abbiamo chiusa con il referendum, ed adesso parliamo di fare 4 (forse 8!) centrali NUOVE, e non facciamo ripartire Caorso?
                                                      Le centrali nucleari sono affidabili, ma Caorso no?
                                                      Hanno prolungato la vita di centrali che erano già vecchie prima Di Caorso, quelle sono affidabili?
                                                      Se Caorso non era affidabile allora è stato un bene spegnerla?
                                                      Forse il business non è produrre energia nucleare, ma fare centrali nucleari NUOVE, a chi volete che interessi far ripartire Caorso?
                                                      Scusate l'OT, ma sono domande che mi girano in testa ed a cui non ho ancora trovato risposta.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Certo..il discorso era che i moduli si fano dove l'energia costa poco..in Cina costa poco (grazie al fatto che fanno 80% con carbone nazionale)..
                                                        Per il resto fa pensar che chi ha la maggior capacità produttiva (si parla di 5 Giga) di FV , sino al 2009 ne aveva installata solo 500 mega..del tipo..finoa quando i costi sono alti li vendo agli Italiani,,nel frattempo faccio una trentina di nuclerai..poi ci penserò anch'io a mettere del FV..
                                                        Sui mega procetti cinesi.. gia nel piano 2006-2010 l'avevano sparata grossa..con una crescita mai fatta, propedeuitica ad un obiettivo di 30 Giga nel 2020..ora hanno ridotto l'obiettico a 10 giga nel 2020..ma JRC fa una stima minima di 1,8 Giga..insomma..andate avanti voi che a noi scapap da ridere..

                                                        Sulla durata delle Centrali Nucleari..vedi che una buona parte dele francesi lavora dagli anni 70..e la Germania ha appena messo nero su bianco che le tiene in esercizo altri 12 anni (a arivano a 50)..e anche la svizzera ha confermato l'estensione temporale delle loro e l'ok al raddoppio di un sito..

                                                        Per il resto, non dico che servono SOLO quelle..ma come dice Obama serve tutto..se le facciamo ora, per i prossimi 50 anni avremo (un 20%) energia a basso costo ..se poi fra 20 anni il FV costa come il fossile..c'è sempre un altro 60% da sostuituire..e ne frattempo le bollette sono rimaste sotto controllo..non dimentichiamoci che in Francia l'energia AL CONSUMATORE costa veramente circa il 45% che da noi..e non te la cavi con 100 euro..

                                                        Marco
                                                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          @Marco
                                                          Guarda che questa non e' una discussione sul nucleare, piantiamola qui. Se si parla fuori dell'argomento del thread si fa' un accenno ma non ci si mette ad approfondire.
                                                          Ho dato delle risposte nel merito per non dare l'impressione che manchino gli argomenti e ne avrei ancora da dire, ma qui si dovrebbe parlare del problema dei 7 GW, altrimenti togliamo spazio a chi vorrebbe discuterne ed e' un argomento importante per il fotovoltaico italiano.

                                                          @Osvaldo
                                                          Stesso discorso.

                                                          Riguardo ai 7 GW...

                                                          Continuo a dire che se si e' arrivati a questo si e' data una bella mazzata al meccanismo del conto energia.
                                                          Ricordo che il sistema serve ad accelerare lo sviluppo della tecnologia, non ad aumentarne a dismisura le installazioni.
                                                          A questo punto sarebbe il colmo se chi ha sbagliato a governare il sistema desse la colpa al meccanismo stesso, il conto energia.

                                                          ciao
                                                          Solare termico: 5mq piani, 500l serbatoio in polietilene con serpentina inox, a svuotamento autocostruito, da ottobre 2010.
                                                          Solare fotovoltaico: 2.86 kW 13 x 220 W Conergy Power Plus, inverter Power One 3.0 Outd, azimut -45, tilt 22, qualche ombra, da maggio 2011.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da toninon Visualizza il messaggio
                                                            A questo punto sarebbe il colmo se chi ha sbagliato a governare il sistema desse la colpa al meccanismo stesso, il conto energia.
                                                            Concordo, lo sviluppo della tecnologia ed il relativo busines devono continuare a trainare il mercato sempre più verso una richiesta di rinnovabili ed energia pulita.


                                                            Segnalo la trasmissione radiofonica di ieri 07/02/2011 su Fiat e fotovoltioco (Radio 24 - Focus economia)
                                                            [Fotovoltaico - Focus Economia ha dedicato l'ultima parte del programma al tema del fotovoltaico tra incentivi e sospette truffe. Ne abbiamo parlato con il numero uno di Assosolare alla luce dei dati su installazione dei pannelli, investimenti nel settore e autocertificazioni. ]

                                                            Ecco il link:
                                                            Fiat - Fotovoltaico - Focus economia - Radio 24


                                                            Segnalo anche la trasmissione Mr kW dell'01/02/2011 su fotovoltaico ed obbiettivi 2020.

                                                            Incredibile fotovoltaico - Mr Kilowatt - Radio 24

                                                            Integrato - SANYO HIT-N235SE10 > 16,92 kwp - N.3 SMA Sunny Mini Central 6000A - tilt 17°, azimut -47° Sud (Sud-Est) - Zoppola (PN) F.V.G. - In rete dal 27/09/2011.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR