annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Rivoluzione Nanosolar?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Rivoluzione Nanosolar?

    Anzitutto un caro saluto a tutti Voi che animate questo interessantissimo forum che leggo da tempo con soddisfazione.<br>Da tempo sto pensando di realizzare un impianto FV per casa mia da circa 6Kwp, ma non mi sono ancora deciso a causa dell&#39;ingente investimento e così da un paio d&#39;anni ad oggi il mio progetto continua a rimanere un sogno nel cassetto. Un paio di giorni fa leggo una notizia riguardante la Nanosolar che mi ha spinto a scriverVi per chiederVi informazioni. Praticamente pare che questa azienda americana (gruppo Google) abbia sviluppato una soluzione per realizzare pannelli FV in maniera assai economica (circa un quinto dei costi tradizionali, se ho ben capito) grazie ad uno speciale sistema di stampa di un innovativo inchiostro semiconduttore. Il link è: <a href="http://www.nanosolar.com" target="_blank">www.nanosolar.com</a><br>Hanno un grande stabilimento anche in Germania, nei pressi di Berlino.<br>Tutto ciò renderebbe il mio progetto assai più realizzabile, oltre, ovviamente, a rivoluzionare il pianeta fotovoltaico e quello delle energie rinnovabili in generale.<br>Attendo con ansia Vs. commenti e info.

  • #2
    Mi sa che servono ancora almeno 2 anni per vedere di che si tratta...eppoi c&#39;è il solito problema che attualmente attanaglia l&#39;amorfo: la vita media del pannello.

    Commenta


    • #3
      Scusa Akapo, non conosco le problematiche dell&#39; amorfo, puoi dirci qualcosa in più? La mia azienda non tratta l&#39; amorfo e mi sono trovato più di una volta in concorrenza e sulla carta erano vincenti : costo inferiore, resa buona anche in presenza di poco sole , facilit&agrave; di installazione, architettonicamente integrato e decisamente più gradevole....

      Commenta


      • #4
        Ciao Leo, ciò che hai scritto sull&#39;amorfo è vero, ma rappresenta i pregi di questa tecnologia che, naturalmente, ha anche delle controindicazioni.<br>Parliamo dell&#39;amorfo a tripla giunzione perché attualmente quello che va per la maggiore.<br>Lo puoi trovare sotto forma di pannelli tradizionali oppure applicato a lamine d&#39;acciaio flessibili, o anche su membrane di copertura. Il pannello non si presta a soluzioni particolari proprio perchè...è un pannello come gli altri (come estetica e struttura), quindi lo lasciamo perdere. Le altre superfici su cui troviamo applicati i moduli tripla giunzione presentano una grave incognita: il diverso coefficiente di dilatazione termica del substrato rispetto alle celle potrebbe determinare il loro scollamento nel tempo. A questa domanda nessuno può rispondere con certezza poichè non esistono serie temporali rilevanti.<br>Tra l&#39;altro lo stesso problema (mancanza di dati storici superiori ai 12 anni) riguarda più in generale la vita media delle celle di amorfo.<br>I produttori assicurano che... bla bla bla...<br>Ma il cliente deve sapere che è una scelta più rischiosa del poli o del mono. Certo, se l&#39;amorfo si dimostrer&agrave; duraturo come assicurano i produttori, chi l&#39;avr&agrave; scelto avr&agrave; fatto un ottimo affare; ma il profilo di chi sceglie l&#39;investimento nel FV non presenta una grande inclinazione al rischio.<br><br>Personalmente l&#39;amorfo non mi dispiace affatto e, se le caratteristiche del sito si prestano particolarmente bene, lo propongo ai clienti mettendoli al corrente dei pro e dei contro della tecnologia.<br><br>Ti allego un articolo dove si confrontano un po&#39; di pannelli...<br><br><center><div class="fancyborder" style="margin:4px;padding:4px;width:50%" align="left"><img align="left" style="margin: 10px 8px 10px 2px" src="http://img.forumfree.net/html/mime_types/pdf.gif" alt=""><a href="http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?act=Attach&amp;type=post&amp;id=97559836">Downloa d attachment</a><br>articolo_scientifico_su_comparazione_PV.pdf ( Number of downloads: 336 )</div></center><br>

        Commenta


        • #5
          Grazie mille&#33;

          Commenta


          • #6
            Grazie Akapo per l&#39;articolo postato.<br>Tornando al prodotto Nanosolar bisogna dire, però, che anche a fronte di una durata ridotta nel tempo, la riduzione dei costi appare importante. In soldoni, se ipotizziamo una durata perfino dimezzata (ad es. soli 10 anni di vita) a fronte di un costo che è un quinto, l&#39;investimento risulta lo stesso assai conveniente rispetto alla situazione attuale.<br>A questo punto chi, come me, è interessato a realizzare un investimento (oggi importante) come quello di realizzare un impianto FV in casa propria non sa se aspettare ancora un paio d&#39;anni l&#39;arrivo di questa nuova tecnologia. <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/cb7329f4cc60fd0c5bbd565b7f56f3b1.gif" alt=":unsure:">

            Commenta


            • #7
              Attenzione abbiamo gi&agrave; parlato varie volte dell&#39;amorfo .... senza giungere ad una conclusione <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a5092bb9d2a997c9a36df333107b01e3.gif" alt=":sick:"><br>L&#39;articolo postato dal buon Akapo è un pochetto datato , ne esistono altri più receti che danno dati diversi...<br><br>ciao ed auguri da Recoplan<br>

              Commenta


              • #8
                erettura, come sempre è un problema di prezzo...stiamo a vedere <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fb87f18b20215c7a2a22e52da75d895e.gif" alt=""><br><br>recoplan ha ragione: è solo un articolo dei tanti; l&#39;ho postato solo per inquadrare la questione.<br><br>Eppoi l&#39;amorfo, come dicevo, non mi dispiace affatto: dipende dall&#39;opportunit&agrave;...<br><br>Insomma siamo alle solite: non esiste una regola.<br>Anzi si: ogni situazione va ponderata con attenzione e meticolosit&agrave; perché diversa dalle altre&#33;<br><br> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/a040bd6de93d0f44e5fc1977d31fd445.gif" alt="">

                Commenta


                • #9
                  Salve a tutti<br>Provo a inserirmi (anche se magari la discussione e&#39; gia&#39; morta)....<br><br>ma se si volesse fare un campo PV utilizzando pannelli di silicio amorfo (tipo i Mitsubishi MHI MA-100-T2), quali sono i problemi maggiori a livello di progettazione secondo voi?<br><br>Mi sembra di aver letto molte volte che l&#39;inverter pone qualche grattacapo....nel senso che avendo (ad es.) il mitsubishi un Vpot, max di ca 100V, le stringhe dovranno essere piu&#39; corte (se confrontate con sistemi con pannelli mono o poly) e sara&#39; necessario fare paralleli di moduli in una stessa stringa....<br><br>Dovremo percio&#39; aumentare la sezione dei conduttori di campo e fare protezioni per correnti maggiori....<br>Commenti?<br>Pareri?<br>grazie<br> <br>Stef<br><br>

                  Commenta

                  Attendi un attimo...
                  X
                  TOP100-SOLAR