V conto energia: Chi pensa come me cge sia la morte del fotovoltaico? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

V conto energia: Chi pensa come me cge sia la morte del fotovoltaico?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • V conto energia: Chi pensa come me cge sia la morte del fotovoltaico?

    Siamo ormai due giorni che ci ragioniamo sopra... allo stato attuale, con i prezzi del materiale (pannelli, inverter, strutture...) che non scendono.... visto che l'80% degli italiani lavora nelle ore di sole....mi volete spiegare come può andare avanti un incentivazione del genere?

  • #2
    mai dire mai oltre la morte del fotovoltaico morirebbero quasi tutte le aziende che operano nel fotovoltaico
    qualcuno resisterà e diventerà più forte

    Commenta


    • #3
      Stessi discorsi sentiti a dicembre 2010 , marzo 2011 , etc......
      AUTO BANNATO

      Commenta


      • #4
        effettivamente sono gli stessi discorsi,
        però adesso ci sono andati giu pesante.
        Oltre agli incentivi hanno aggravato i costi per impianti sopra i 6 kw; hanno portato a 3 anni il periodo minimo per l'ampliamento; hanno introdotto registri; probabile tassazione dell'onnicomprensiva!!
        L'impressione è che stiano marcando stretto il mercato: un colpo di qua e un colpo di la...
        Se fosse solo per la pur forte riduzione dell'incentivo il mercato sarebbe calato, ma neanche tanto. Ma io qui intravedo volontà di ridimensionare il FV per problemi (presunti o reali) di gestione della produzione che è concentrata nelle ore centrali.

        Spero che tu abbia ragione Spider e tra un anno staremo a lamentarci di altre novità ma vorrà dire che il settore è ancora vivo
        imp.1 2,94 kw - tilt 20° azimut +10° so - 14 pannelli sharp poli 210; inverter. sma 3300sb - Mt
        imp.2 19,32 kw - tilt 7° azimut +40° so - 86 pannelli rec poli 225; 3 inverter. sma 6000tl - Mt
        imp.3 9,40 kw - tilt 20° azimut +10° so - 40 pannelli aleo solrif 235; inv. aurora 10.0 TL - Mt

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
          Stessi discorsi sentiti a dicembre 2010 , marzo 2011 , etc......
          gia' che poi fonte istat il mercato del lavoro delle rinnovabili è quello che offre piu' posti di lavoro attualemnte
          Impianto Tot.Integrato da 4,07 kwp; 22 moduli Aleo s16 da 185w inverter SMA 4000tl-20 Orientamento: 10 pannelli -60° sud, 12 pannelli +20° sud.Tilt 18°
          Ubicazione: Pordenone

          Commenta


          • #6
            oggi è quello che offre più lavoro domani sarà quello che brucia più posti alcune aziende si erano convertite
            uscendo da settori in crisi ora potrebbero trovarsi con un pugno di mosche nuovi pascoli verdi non si intravedono

            Commenta


            • #7
              Ma scusate, perchè vi sembra così impossibile fare un impianto e pagarlo 2500€/kWp? (tempo di rientro con V conto di circa 7-8 anni).
              Io dico che è verosimile, visto che ormai i pannelli costano sotto i 400€/kWp per l'installatore, il costo più alto ora è rappresentato dalla mano d'opera, ma per fare un 3kWp non ci si mettono delle settimane.
              L'unico è trovare inverter che rispettino la A70, ma questo è il problema di tutti.
              Il mio primo impianto FTV online
              dalle 06:00 alle 22:00
              Il mio primo impianto FTV su rendimento-solare.eu
              Il mio secondo impianto FTV su rendimento-solare.eu
              Il mio terzo impianto FTV su rendimento-solare.eu

              Commenta


              • #8
                Ma siamo onesti con i prezzi.

                Pannelli a 0,4 €/Wp non li ho ancora visti. Va bene puntare ad una riduzione dei prezzi, ma sparando prezzi a caso non è che scendono di conseguenza.

                Commenta


                • #9
                  A caso? Sicuro? Perché il caso non c'entra per nulla, anzi, il caso lo lascio agli altri.
                  Semmai i produttori e la filiera deve cominciare ad avere guadagni al di sotto del 100%, altrimenti il sistema crolla e quelli come te, installatori, dovranno inventarsi o ritornare ai vecchi lavori, molto meno pagati e molto meno "guadagnosi" ed aggiungo molto più laboriosi. Fare un impianto ftv è la cosa più semplice per un elettrisita, usiamo la serietà ed il buon senso.
                  Se l'elettricista ci ricarica il 40% ed il produttore il 100%, ovvio che i prezzi non si raggiungono.
                  Ma se si comincia a calare le braghe, magari si riesce anche a lavorare ed a stare sul mercato, dipende da Voi e dai Vostri fornitori.
                  Ormai la saracinesca degli incentivi è finita, il mercato deve provare a reggersi, altrimenti avranno vinto ENEL ed i suoi oligopoli ed avrà perso il sistema Italia.
                  Il mio primo impianto FTV online
                  dalle 06:00 alle 22:00
                  Il mio primo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                  Il mio secondo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                  Il mio terzo impianto FTV su rendimento-solare.eu

                  Commenta


                  • #10
                    0,40 €/Wp sono prezzi a caso.

                    Ognuno mette i ricarichi che vuole, quando prendi una bottiglietta da 0,5 L al bar e la paghi 1 € quando al supermercato la paghi 0,12 € ti stracci le vesti ?

                    Se ritieni che installare impianti fotovoltaici sia la roba più semplice per un elettricista, sei libero di diventare un elettricista, e cominciare a installare impianti con prezzi seri e di buon senso.

                    Commenta


                    • #11
                      Vedi che non capisci, io sono nel settore e ti dico che se vuoi rimanere sul mercato ora devi calare le braghe insieme ai tui fornitori (consorzio o no, cercane altri e troverai anche i 400€/kWp per i pannelli).
                      Mentre tu capisci che ti stò dando contro perchè senti l'accusa mia di lucrarci troppo.
                      Il troppo è soggettivo, il mio discorso è un discorso che delinea una scelta non vincolante ma sicuramente VITALE, altrimenti chiudi , non fai più impianti e torni a fare quello che facevi prima, impianti civili ed industriali, sat, digitale terrestre, allarmi antifurto, aspirapolveri centralizzati.... ho reso l'idea?
                      Non ti offendere personalmente, cerca di capire che siamo NOI che dobbiamo puntare i piedi con i produttori fornitori ed i consorzi per abbassare la randita che finora, grazie agli incentivi, hanno avuto i produttori. Il ritorno dagli investimenti lo hanno avuto, dal 2009 ad oggi, adesso puntiamo i piedi oppure torniamo a fare quello che facevamo prima, chi più chi meno bene.

                      P.S. Io bevo acqua di rubinetto, ho un addolcitore/depuratore e me la porto sempre com me, insegnando ai miei figli di risparmiare dove possono senza sprechi. Qualche volta la pago quello che i baristi mi chiedono, ma spesso cerco un supermercato se ne ho bisogno!
                      Il mio primo impianto FTV online
                      dalle 06:00 alle 22:00
                      Il mio primo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                      Il mio secondo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                      Il mio terzo impianto FTV su rendimento-solare.eu

                      Commenta


                      • #12
                        Perdonami, ma il concetto che se vuoi vendere devi calare le braghe è......fallimentare.

                        Per quanto riguarda i pannelli, sotto gli 0,55 €/Wp di nomi importanti cinesi, non ho niente.

                        Commenta


                        • #13
                          ma il registro serve a...?

                          scusate ma qualcuno sa chiarirmi se il registro mi serve, ad es. per un impianto da 20 kwp, per accedere all'incentivo ma posso realizzare l'impianto (quindi facendo partire tutto l'iter autorizzativo di domanda di connessione ecc), oppure mi serve per poterlo proprio realizzare, quindi per poter presentare il progetto, domanda di connessione ecc ecc...???

                          grazie

                          Commenta


                          • #14
                            Per impianti superiori ai 12 e fino a 20 kWp, se accetti una decurtazione del 20% salti il registro.

                            Commenta


                            • #15
                              si, questo lo so, ma la mia domanda era specifica: a che serve il registro per gli impianti che ci rientrano?????

                              Commenta


                              • #16
                                Appunto, serve a farci rientrare gli impianti.

                                Commenta


                                • #17
                                  forse sono io che non capisco....
                                  io ho chiesto, se leggi bene la mia domanda, se il registro serva ad accedere all'incentino o a permettermi di realizzare l'impianto.
                                  la tua ultima risposta non la capisco proprio..

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Ad accedere all'incentivo, ma se lo vuoi fare prima nessuno te lo vieta. Ovvio che se poi non ci rientri nel registro o i soldi finiscono salti, l'incentivo, ma questo penso che tu lo abbia già preso in considerazione. Puoi fare l'impianto quando vuoi, prima del registro ovviamente, dopo il registro e se ti hanno ammesso hai dei tempi precisi per rispettare la norma.
                                    Il mio primo impianto FTV online
                                    dalle 06:00 alle 22:00
                                    Il mio primo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                                    Il mio secondo impianto FTV su rendimento-solare.eu
                                    Il mio terzo impianto FTV su rendimento-solare.eu

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da MrDish Visualizza il messaggio
                                      .............. dobbiamo puntare i piedi con i produttori fornitori ed i consorzi per abbassare la rendita che finora, grazie agli incentivi, hanno avuto i produttori. ................................
                                      Ciao

                                      parole sante!!!!!!!

                                      E' questa la verità.... e, come già detto altre volte, vale per tutti gli incentivi a cui noi utenti finali accediamo.... da quelli per la ristrutturazione, al risparmio energetico per finire al FTV....... chissà perchè quando ci sono gli incentivi i prezzi raddoppiano.... se ti lamenti ti dicono che """".... tanto prendi l'incentivo.....""".
                                      A questi signori non basta il concetto di incentivo = più richiesta e quindi lavoro............ vogliono divorare l'incentivo.

                                      ...... ecco perchè i "supermercati" sono sempre pieni!!!

                                      Ciao
                                      luciano - Impianto fotovoltaico da 5,25 in DRESANO - MI
                                      “Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita” A. Einstein

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da MrDish Visualizza il messaggio
                                        Ma scusate, perchè vi sembra così impossibile fare un impianto e pagarlo 2500€/kWp? (tempo di rientro con V conto di circa 7-8 anni).
                                        Io dico che è verosimile, visto che ormai i pannelli costano sotto i 400€/kWp per l'installatore, il costo più alto ora è rappresentato dalla mano d'opera, ma per fare un 3kWp non ci si mettono delle settimane.
                                        L'unico è trovare inverter che rispettino la A70, ma questo è il problema di tutti.

                                        Ma quando a fine agosto anche il V conto sarà un ricordo, che succederà?? Il contatore và a 10/15ml il giorno.......
                                        Oltre a quelli come me, che stanno aspettando che gli venga sostituito un inverter. montato a fine giugno, che era un fondo di magazzino, e a cui è stato detto che la SMA non li manda, ( mentre quando oggi l'ho chiamata, mi hann detto che loro non hanno nessun problema, e se volevo mi avrebbero mandato un preventivo, previo invio dati tecnici impianto ) chi si scotterà???? Ma come si fà a ripagare un'impianto in 7-8 anni con il V conto se quasi non si ripagava con il IV???
                                        Ma un tempo c'erano i "verdi", che fine anno fatto?? Nessuno protesta??? Le associazioni ambientaliste?? Qualche politico degno di questo nome??? La associazioni di categoria?? Gli installatori ???
                                        Ma dove sono??? Credo si risveglieranno presto dai bei sogni....in una terribile realtà.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          che fine hanno fatto i verdi mi pare che si godano la pensione
                                          nessuno protesta certo chi lavora nel settore forse perderà il lavoro come tanti altri lavoratori impiegati
                                          in settori in crisi
                                          qualche politico degno?
                                          io non ne conosco
                                          gli installatori dove sono?
                                          stanno ultimando gli ultimi impianti poi si vedrà intanto quest'anno al mare fine agosto

                                          Commenta


                                          • #22
                                            re-plus,

                                            mi spiace ma io sto con dish in questo caso, certo il termine "calare le braghe" è colorito, ma il punto è che la competizione è fatta di questo. Cercare l'organizzazione, le condizioni, i volumi (e fare gli investimenti) per offrire il prodotto richiesto dal mercato (e si spera utile, e questo lo è di sicuro) al miglior rapporto tra qualità e prezzo.

                                            Non si può continuare a pensare in eterno che il margine me lo devono garantire gli incentivi. Il margine deve arrivare al livello di quello medio degli altri settori "maturi". Questo vale per tutte le posizioni della filiera.
                                            Intendiamoci, vale anche per me. Nel FV è sempre stato significativamente più facile chiedere importi superiori del 20-30%, e quindi l'ho fatto. Ma se adesso non sarà più possibile non bisogna lamentarsi, è giusto.
                                            Poi chi non ce la fa ripensi ai suoi costi, li riduca, individui le aree di spreco ed inefficienza (nei momenti di vacche grasse crescono sempre, è umano). Se ancora non ce la fa vuol dire che non ha le condizioni per stare sul mercato (potrebbe significare che dovrebbe investire, o che è nel posto sbagliato, o che non ha le competenze giuste), è tenuto a trarne le conseguenze. Non possiamo continuare a chiedere alla società di pagare per lui.
                                            O almeno di pagare perchè tenga aperta un'attività inefficiente che distorce il mercato. Altra cosa sostenere chi ha bisogno e non abbandonarlo (io non sono affatto favorevole allo smantellamento del welfare).

                                            Se il FV vuole vedere la colomba pasquale deve fare così.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              intervengo da mero installatore.
                                              non tutti gli elementi della filiera possono accettare di abbassare i prezzi per consentire che il settore continui a vivere (o sopravvivere).
                                              Per mettere su 3 kw ti pagano una miseria, il costo dei materiali non accenna a calare.
                                              I "veri" professionisti non accetteranno di abbassare i prezzi, per cui "cani e porci" si improvviseranno installatori ed installeranno per 4 soldi.
                                              io, piuttosto che non guadagnare nulla, o ancora peggio rimetterci preferisco dedicarmi ad altro (cercando di rimanere nel settore delle rinnovabili, ovviamente).
                                              la mia è solo una considerazione, ma posso garantirvi, che molti miei colleghi la pensano come me.

                                              saluti

                                              eoltecnica

                                              Commenta


                                              • #24
                                                può darsi che senza incentivi (o con incentivi molto bassi, ma da gennaio sarà senza) i 3 kW non si possano fare.

                                                Lo scopo della politica delle rinnovabili non è fare impianti per le famiglie, ma fare energia rinnovabile per il paese.
                                                Produrre energia a cm 0 può essere un ulteriore vantaggio, ma non è lo scopo. Se dunque senza incentivi si potranno fare solo impianti da 200 kW sarà giusto così (in attesa che il mercato evolva a tal punto da rendere possibile anche fare energia a scala micro).

                                                Già se diventa conveniente fare energia sotto 1 MW di potenza è un miracolo in un settore dove fino a qualche anno fa si parlava di scale da 1.000-1.500 MW per essere competitive.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  ok alvisar,
                                                  ma lei ha idea di quante aziende "campano" con le installazioni sul residenziale?
                                                  in un periodo di crisi come questo riqualificarsi per operare in altri settori diventa veramente complicato, e molti chiuderanno.
                                                  alias: tantissime persone in più "a casa"...

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    lo so, lo so.
                                                    potrebbe valere anche per me.
                                                    ma questa non è una ragione per chiedere al paese di pagarci gli incentivi. Bisogna trovarne una migliore.

                                                    Altrimenti potremmo incentivare la distribuzione porta-a-porta di jogurt biologico (che fa bene). Sai quanti posti di lavoro?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      è buono lo jogurt biologico...
                                                      comunque il mio non è uno sfogo dettato dal voler difendere la "mia" pagnotta...
                                                      la mia preoccupazione è volta soprattutto alle aziende con molti dipendenti che verranno irrimediabilmente mandati a casa e che non troveranno facilmente altri sbocchi vista la situazione di "melma" in cui grava attualmente la nostra economia.
                                                      che incentivino lo jogurt porta a porta, le banane a domicilio o quel che gli pare, purchè diano la possibilità alle persone di guadagnarsi da vivere...

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Che gli incentivi andavano ridotti non c'è dubbio, farlo dalla sera alla mattina ha solo danneggiato anche le aziende serie che non hanno potuto programmare la loro ristrutturazione.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Ma perche' vi inventate le cose , cosa vuol dire dalla sera alla mattina ?!?!?! e' da un anno che si sapeva .....
                                                          AUTO BANNATO

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            visto che si sapeva, perchè l'anno pubblicato solo 45 gg prima??
                                                            io sono fra quelli che ha dato l'anticipo, 121 euro e piccoli lavoretti propedeutici all'installazione, 2 gg prima del nuovo conto!
                                                            che cosa faccio? mi fermo, rischio?
                                                            tutto mi aspettavo, ma non che emanassero una legge che sarebbe entrata in vigore 45 gg dopo!!
                                                            imp.1 2,94 kw - tilt 20° azimut +10° so - 14 pannelli sharp poli 210; inverter. sma 3300sb - Mt
                                                            imp.2 19,32 kw - tilt 7° azimut +40° so - 86 pannelli rec poli 225; 3 inverter. sma 6000tl - Mt
                                                            imp.3 9,40 kw - tilt 20° azimut +10° so - 40 pannelli aleo solrif 235; inv. aurora 10.0 TL - Mt

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X