annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cambio fornitore energia elettrica

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da iriadk Visualizza il messaggio
    Buongiorno a tutti, vorrei cambiare gestore. Sono con Dolomiti e mi è arrivato la comunicazione del rinnovo: PUN F1 * (1 + L) + 0 PUN F23 * (1 + L) + 0.

    Stavo valutando A2A - Passione Milan a 0,46500 oppure Engie - Green Home a 0,3488 al lordo delle perdite 10%. Quello che non capisco è il prezzo più basso di Green Home e se c'è qualcosa che mi sfugge. Qualcuno di voi ce l'ha?
    Quando ti scade il contratto con Dolomiti? È uscito il decreto aiuti bis che blocca tutte le modifiche unilaterali da parte degli operatori, come la tua.
    Casa ind. 4 lati 35mq pt +100mq p1 - classe A2 - Eph 68 kWh/mq
    Zona E 2600 gg / T progetto - 8 (prov. TO)
    Pompa di calore Aquarea gen.H 9kW - PIT Hybridcube 343/19/0 DB
    VMC Wavin REK160L - Monosplit Fujitsu 12 serie KM - DualSplit Fujitsu 7+7

    Commenta


    • Originariamente inviato da erry121 Visualizza il messaggio
      Quando ti scade il contratto con Dolomiti? È uscito il decreto aiuti bis che blocca tutte le modifiche unilaterali...
      Sì, ma questo vale per modifiche ante-scadenza. Se - come dice iriadk - è un rinnovo allora c'è poco da fare.

      Originariamente inviato da iriadk Visualizza il messaggio
      ..Sono con Dolomiti e mi è arrivato la comunicazione del rinnovo... Stavo valutando A2A - Passione Milan a 0,4650 oppure Engie - Green Home a 0,3488...
      L'offerta Dolomiti, a costo variabile su base mensile, non applica sovrapprezzo rispetto al costo all'ingrosso. Cosa che molti onestamente fanno per conservarsi i clienti. Nella formula che hai postato il termine L indica le perdite di rete del 10,2%, perché il PUN è il prezzo alla produzione (l'elettricità che esce dalle centrali) mentre quel che arriva a casa e che registra il contatore è di meno. Tutto regolare.
      Come dire che al supermercato pago una confezione di pesche sul peso al momento dell'imballo, anche se le acquisto raggrinzite e che pesano meno.
      Vedi anche quant'è la quota fissa di Dolomiti. Nei casi buoni si va sui 60-80 €/anno, ma c'è chi fa molto di più.

      A2A Passione Milan monoraria, come dici, è a prezzo bloccato a 0,4650 €/kWh (comprensivo di perdite). La quota fissa è 96,00 €/anno, accettabile.
      In A2A non mi convince la modulistica. Sono un San Tommaso, sempre sospettoso. Gli indirizzi Web delle condizioni tecnico economiche e della scheda di confrontabilità sono "barocchi": quel che è mostrato sono dei falsi pdf, generati dinamicamente. Il download non svela il reale indirizzo Web. Non entro in dettagli informatici, ma sta di fatto che questi documenti non si possono salvare nell'archivio internazionale con valore legale archive.org. Sai mai, ci fossero future contestazioni... Però ci son riuscito con archive.ph (ad es. https://archive.ph/8ByHP)
      E ancora: perché A2A mostra un fac-simile di contratto con già barrate le caselle di consenso a sfruttare i propri dati?
      Altra cosa strana: la A2A Passione Milan non compare tra le offerte del Portale dell'Autorità.

      La Engie Green Home, visibile anche sul Portale, pure a prezzo invariabile monorario, sta a 0,348783 €/kWh (già comprese perdite). Sul loro sito e sulle condizioni economiche arrotondano a 0,3488 €/kWh. La quota fissa è 69,84 €/anno. Il prezzo dispacciamento applicato è quello della maggior tutela. C'è inoltre un corrispettivo forfettario sbilanciamento di 0,0020 €/kWh.
      Sulla lista di offerte del Portale la Engie Green Home compare presto ed è la prima di cui fidarsi. Scarto a pié pari chi chiede meno ma è sconosciuto, magari fa pasticci, o fallisce.

      A2A e Engie rientrano tra le prime dieci aziende nazionali come quantità di energia venduta.
      Sul sito Trustpilot Engie esce meglio di A2A: punteggio 2,5 contro 1,5 in base alle recensioni dei clienti. Il giudizio va preso con beneficio d'inventario. Per entrambe ci sono anche recensioni negative, ma molte sono colorite (e forse ingiustificate) rimostranze per il "caro energia" che ha colpito tutto il settore.

      Non facile decidere se restare con Dolomiti o cambiare. Il PUN di luglio 2022 è schizzato a 0,4867 €/kWh (con già aggiunte le perdite) contro 0,2745 €/kWh medio degli ultimi sei mesi. A buon senso il trimestre luglio-settembre potrà forse chiudere con un PUN di 0,3950 €/kWh (sempre comprensivo perdite). Questo può quindi essere il costo a kWh atteso di Dolomiti nell'immediato futuro. Engie chiede meno, ma la bolla del caro energia dovrà pur sgonfiarsi, sennò salta tutta l'economia italiana. Il Portale Offerte (che come stima è fermo al 1º luglio) usa ancora un PUN monorario di 0,2618 €/kWh (comprese perdite) che oggi come oggi è fuori dal mondo. Sarei portato a credere che il PUN, mediato nei 12 mesi a venire, arriverà a 0,3750 €/kWh. Per cui Engie vincerebbe su Dolomiti. Non penso che Engie vada in rosso perché la sua quota parte di generazione da rinnovabili non risente del caro gas.

      Commenta


      • tguido56, sei stato esaustivo. Ti ringrazio molto per il tuo tempo.

        Commenta


        • Originariamente inviato da tguido56 Visualizza il messaggio
          Sì, ma questo vale per modifiche ante-scadenza. Se - come dice iriadk - è un rinnovo allora c'è poco da fare.

          …CUT…
          Ciao Guido, ottimo come sempre!
          Ti chiedo una precisazione, se la sai, perché non ho trovato info in rete.
          Il blocco delle modifiche contrattuali vale anche per le aziende?perché io ho ricevuto comunicazione qualche mese fa che non mi avrebbero più tenuto la tariffa fissa (0,15 €/kWh) e da novembre sarei passato a PUN..mi hanno dato tempo 6 mesi..
          Il mio Impianto:
          22 pannelli Qcells Q.Plus 4.1 285W + Inverter Fronius Primo 6.0-1 = Tot 6270Wp
          Attivo dal 28/09/2018
          https://www.pvoutput.org/list.jsp?sid=48432

          Commenta


          • Originariamente inviato da tguido56 Visualizza il messaggio
            Sì, ma questo vale per modifiche ante-scadenza. Se - come dice iriadk - è un rinnovo allora c'è poco da fare
            Mi dite dove avete letto questa cosa? Io ho cercato ovunque ma questo dettaglio importante non l'ho trovato.
            Mi chiedo cosa serva un decreto legge per fare rispettare un contratto fino alla sua scadenza.
            Un contratto va rispettato punto e basta.
            Casa all-electric trifase - FV 12kW LG Neon R - PdC Therma V 16kW- VW ID.3

            Commenta


            • Originariamente inviato da kathy Visualizza il messaggio

              Mi dite dove avete letto questa cosa? Io ho cercato ovunque ma questo dettaglio importante non l'ho trovato.
              Mi chiedo cosa serva un decreto legge per fare rispettare un contratto fino alla sua scadenza.
              Un contratto va rispettato punto e basta.
              Dato che stava accadendo spesso e la pratica di modifica unilaterale non e' vietata per legge, ora la hanno vietata (almeno per un periodo). Tutto qui. Ovviamente quello che e' a fine contratto e' a fine contratto. Nulla a che vedere con le modifiche unilaterali pre- scadenza. Per i contratti a scadenza sono come sempre liberi di rimodulare e non ci si puo' far nulla.
              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

              Commenta


              • Scusate ma perché nessuno cita NeN? Per la luce aveva fino a poco fa (e penso anche ora) una tarrifa anche meglio di Engie e bloccata per almeno 2 anni.

                Commenta


                • Originariamente inviato da obeimi Visualizza il messaggio
                  Scusate ma perché nessuno cita NeN? Per la luce aveva fino a poco fa (e penso anche ora) una tarrifa anche meglio di Engie e bloccata per almeno 2 anni.
                  Meglio di Engie non mi risulta. Sarei andato con loro due anni fa, ma praticamente mi veniva a costare il doppio. A parte poi il loro sistema di fatturazione fisso durante l'anno e (lo chiamano cuscinetto) ed il conguaglio a inizio anno nuovo. Se hai consumi da pdc ti trovi a pagare tutto in una volta. Comunque, a parte questo, le tariffe erano alte. Adesso non saprei
                  Ultima modifica di fedonis; 18-08-2022, 17:49.
                  [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                    Meglio di Engie non mi risulta. Sarei andato con loro due anni fa, ma praticamente mi veniva a costare il doppio. A parte poi il loro sistema di fatturazione fisso durante l'anno e (lo chiamano il pareggio) ed il conguaglio a inizio anno nuovo. Se hai consumi da pdc ti trovi a pagare tutto in una volta.
                    Al momento offrono 0,33 prezzo finito + 59 euro anno del POD. Fine.
                    Mi pare meglio di Engie che offre 0,348.
                    La bolletta fissa basta metterla che sia corretta per il consumo annuo e ti dilaziona così i consumi senza grossi problemi, c'e' il conguaglio comunque sia che te ne vada prima dei 12 mesi che se sono passati 12 mesi. Basta non mettere rate ridicole e uno paga lo stesso dilazionato nei vari mesi.
                    Il conguaglio dovrebbe essere inesistente o quasi se si calcolano bene le rate.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da obeimi Visualizza il messaggio

                      Al momento offrono 0,33 prezzo finito + 59 euro anno del POD. Fine.
                      Mi pare meglio di Engie che offre 0,348.
                      La bolletta fissa basta metterla che sia corretta per il consumo annuo e ti dilaziona così i consumi senza grossi problemi, c'e' il conguaglio comunque sia che te ne vada prima dei 12 mesi che se sono passati 12 mesi. Basta non mettere rate ridicole e uno paga lo stesso dilazionato nei vari mesi.
                      Il conguaglio dovrebbe essere inesistente o quasi se si calcolano bene le rate.
                      Al momento offrono questo. https://nen.it/luce-gas-conveniente
                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                        Al momento offrono questo. https://nen.it/luce-gas-conveniente
                        scusa la mia ignoranza, dove sarebbe peggio di engie? a me pare meglio...

                        Commenta


                        • Infatti parlavo di due anni fa,lo ho scritto. Mi era venuto fuori un preventivo mensile abnorme. Adesso ho ritentato, tanto per vedere, ma nulla, non viene fuori il risultato.
                          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                            Infatti parlavo di due anni fa,lo ho scritto. Mi era venuto fuori un preventivo mensile abnorme. Adesso ho ritentato, tanto per vedere, ma nulla, non viene fuori il risultato.
                            Ah ok, capito!

                            Bhe potrebbe essere una buona soluzione per chi deve fermare un contratto, rispetto ad engie pare 0.0X cents più economica, non è molto ma meglio di nulla suppongo.
                            Pensare che se non avessi scazzato le volture, avrei potuto bloccare ad aprile a prezzi ben migliori
                            Sarà un bagno di sangue questo inverno.

                            Commenta


                            • e comunque sto nen mi sembra un operatore corretto, se non altro spiega come difendersi dalle fregature
                              Impianto FV 2,94 kWp 23° -85 est 1° CE e 3 PDC Riello aria 13 kWt dal 2007.
                              Caminetto aria Montegrappa CMP05 10,5 kWt, 4* dal 2011. Caldaia a metano Riello Family 26K.Twingo Electric Zen dal 2021

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da kathy Visualizza il messaggio

                                Mi dite dove avete letto questa cosa? Io ho cercato ovunque ma questo dettaglio importante non l'ho trovato.
                                Mi chiedo cosa serva un decreto legge per fare rispettare un contratto fino alla sua scadenza.
                                Un contratto va rispettato punto e basta.
                                Se vivessimo in uno stato di diritto avresti pienamente ragione.

                                Commenta


                                • Quanto costa il passaggio da eni a PLeniTUDE?

                                  Bah facciamo 110.000€ a consonante e 210.000€ a vocale?
                                  Fanno 860.000€ di aumento, Che faccio lascio?



                                  File allegati

                                  Commenta


                                  • Originariamente inviato da sgrabbado Visualizza il messaggio
                                    ...Il blocco delle modifiche contrattuali vale anche per le aziende? perché io ho ricevuto comunicazione qualche mese fa che non mi avrebbero più tenuto la tariffa fissa (0,15 €/kWh) e da novembre sarei passato a PUN..mi hanno dato tempo 6 mesi...
                                    Allora, prima la fonte ufficiale

                                    Su https://www.gazzettaufficiale.it/eli.../09/185/sg/pdf pag. 6 del pdf
                                    DECRETO-LEGGE 9 agosto 2022, n. 115.
                                    Misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali.
                                    Art. 3.
                                    Sospensione delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura di energia elettrica e gas naturale
                                    1. Fino al 30 aprile 2023 è sospesa l'efficacia di ogni eventuale clausola contrattuale che consente all'impresa fornitrice di energia elettrica e gas naturale di modificare unilateralmente le condizioni generali di contratto relative alla definizione del prezzo ancorché sia contrattualmente riconosciuto il diritto di recesso alla controparte.
                                    2. Fino alla medesima data di cui al comma 1 sono inefficaci i preavvisi comunicati per le suddette finalità prima della data di entrata in vigore del presente decreto, salvo che le modifiche contrattuali si siano già perfezionate.

                                    Poi va vista l'interpretazione delle condizioni di applicabilità su https://www.ilfattoquotidiano.it/202...atori/6764459/

                                    Poi la mia interpretazione personale, che vale come il due di coppe
                                    Vale anche per le aziende? Beh, sì! Il decreto non distingue tra aziende e privati.
                                    "inefficaci i preavvisi comunicati... prima... della data... del... decreto" E QUI CI ENTRI
                                    "salvo che la modifiche... si siano... perfezionate" (perfezionate = concretizzate) E QUI CI ENTRI PURE
                                    Da quanto capisco non ci rientrano solo coloro - poveretti - che hanno ricevuto avviso prima di fine aprile 2022, con modifica che si è attivata a inizio agosto 2022 (o comunque dopo tre mesi dall'avviso) e quindi operativa prima dell'entrata in vigore del decreto.

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da tguido56 Visualizza il messaggio
                                      Allora, prima la fonte ufficiale

                                      Su https://www.gazzettaufficiale.it/eli.../09/185/sg/pdf pag. 6 del pdf
                                      DECRETO-LEGGE 9 agosto 2022, n. 115.
                                      Misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali.
                                      Art. 3.
                                      Sospensione delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura di energia elettrica e gas naturale
                                      1. Fino al 30 aprile 2023 è sospesa l'efficacia di ogni eventuale clausola contrattuale che consente all'impresa fornitrice di energia elettrica e gas naturale di modificare unilateralmente le condizioni generali di contratto relative alla definizione del prezzo ancorché sia contrattualmente riconosciuto il diritto di recesso alla controparte.
                                      2. Fino alla medesima data di cui al comma 1 sono inefficaci i preavvisi comunicati per le suddette finalità prima della data di entrata in vigore del presente decreto, salvo che le modifiche contrattuali si siano già perfezionate.

                                      Poi va vista l'interpretazione delle condizioni di applicabilità su https://www.ilfattoquotidiano.it/202...atori/6764459/

                                      Poi la mia interpretazione personale, che vale come il due di coppe
                                      Vale anche per le aziende? Beh, sì! Il decreto non distingue tra aziende e privati.
                                      "inefficaci i preavvisi comunicati... prima... della data... del... decreto" E QUI CI ENTRI
                                      "salvo che la modifiche... si siano... perfezionate" (perfezionate = concretizzate) E QUI CI ENTRI PURE
                                      Da quanto capisco non ci rientrano solo coloro - poveretti - che hanno ricevuto avviso prima di fine aprile 2022, con modifica che si è attivata a inizio agosto 2022 (o comunque dopo tre mesi dall'avviso) e quindi operativa prima dell'entrata in vigore del decreto.
                                      Grazie mille, anche secondo le mie, modeste, ricerche è valevole anche per le aziende..
                                      l’unica cosa che mi ha fatto mettere la pulce nell’orecchio è che nella lettera di avviso facevano riferimento ad una clausola (legge?) a cui gli operatori si appellano “per non fallire”.
                                      non ti so dire con precisione quale sia perché è passato del tempo, però quando rientro dalle ferie ti mando una copia della comunicazione..
                                      L’avviso l’ho ricevuto a marzo ‘22 con efficacia dopo 6 mesi dalla ricezione, quindi novembre ‘22. Spero non rientri in casi particolari per cui non si può far uso del decreto aiuti.
                                      Passare da 0,15€ a PUN (0,45?) è una bella botta per un’azienda metalmeccanica come la mia..

                                      Il mio Impianto:
                                      22 pannelli Qcells Q.Plus 4.1 285W + Inverter Fronius Primo 6.0-1 = Tot 6270Wp
                                      Attivo dal 28/09/2018
                                      https://www.pvoutput.org/list.jsp?sid=48432

                                      Commenta


                                      • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio
                                        Quanto costa il passaggio da eni a PLeniTUDE?

                                        Bah facciamo 110.000€ a consonante e 210.000€ a vocale?
                                        Fanno 860.000€ di aumento, Che faccio lascio?


                                        Perdonami ma tirare in mezzo Eni/Plenitude è solo disinformazione. Io ho Plenitude a casa attualmente ed ho stipulato il contratto anno scorso che era ancora Eni. Nessuna rimodulazione nonostante sia a 0,06€/kWh.

                                        Il buon imprenditore, visti i consumi della sua azienda, avrebbe dovuto correre ai ripari togliendosi da una tariffa a PUN ancora l’anno scorso..
                                        Cosa che io con la mia azienda ho fatto a settembre ‘21.. Io ho la “fortuna” di essere seguito da un consulente (broker) che mi ha messo in guardia di aumenti tra la fine ‘21 ed i primi mesi ‘22 , fissando una tariffa a 0,10€/kWh (poi rifiutata dal nuovo gestore).
                                        Ero anche io a PUN+0,004 di spread a settembre dello scorso anno.
                                        La bolletta del povero produttore di passate di cui hai mandato la fattura sarebbe stata salatissima con qualsiasi altro fornitore..
                                        Spero che possa avere un aiuto in qualche modo.
                                        Il mio Impianto:
                                        22 pannelli Qcells Q.Plus 4.1 285W + Inverter Fronius Primo 6.0-1 = Tot 6270Wp
                                        Attivo dal 28/09/2018
                                        https://www.pvoutput.org/list.jsp?sid=48432

                                        Commenta


                                        • Originariamente inviato da sgrabbado Visualizza il messaggio

                                          Perdonami ma tirare in mezzo Eni/Plenitude è solo disinformazione. Io ho Plenitude a casa attualmente ed ho stipulato il contratto anno scorso che era ancora Eni. Nessuna rimodulazione nonostante sia a 0,06€/kWh.

                                          Il buon imprenditore, visti i consumi della sua azienda, avrebbe dovuto correre ai ripari togliendosi da una tariffa a PUN ancora l’anno scorso..
                                          Cosa che io con la mia azienda ho fatto a settembre ‘21.. Io ho la “fortuna” di essere seguito da un consulente (broker) che mi ha messo in guardia di aumenti tra la fine ‘21 ed i primi mesi ‘22 , fissando una tariffa a 0,10€/kWh (poi rifiutata dal nuovo gestore).
                                          Ero anche io a PUN+0,004 di spread a settembre dello scorso anno.
                                          La bolletta del povero produttore di passate di cui hai mandato la fattura sarebbe stata salatissima con qualsiasi altro fornitore..
                                          Spero che possa avere un aiuto in qualche modo.
                                          Concordo, plenitude non c entra niente, era una boutade, pensavo si capisse, niente cambia eni engie a2a o chi che sia.

                                          Si tende a dare maggior importanza alle spese percentualmente piu importanti, magari per quell imprenditore 100.000 erano la 20esiva voce di spesa e ha reputato improbabile un aumento superiore al 100% che avrebbe magari mantenuto quella spesa tra quelle "marginali" poi invece passare a 1milione l'ha portata nelle prime 5 voci di spesa la butto li e a non essere più marginale.

                                          La cosa potrebbe anche essere strumentalizzata nel caso specifico, non lo so, ma il 700% di aumemto resta ed è un bel campanello di allarme per tutti.

                                          Un aumento del 700% NON può essere imputato all imprenditore come colpa, vai a sapere quanti c4zz1 di scelte valutazioni ha dovuto affrontare come del resto anche te a quanto dici.

                                          Stai attento a 1000 cose, te ne passa 1 e vai in rovina.

                                          il tuo broker poteva avere ragione, quando ti ha detto cosa sarebbe successo, ma poteva anche avere torto, tanti broker a maggio giugno 2020 sostenevano la stessa cosa poi per oltre 1 anno i prezzi sono stati bassissimi.

                                          Quello che preoccupa oktre alle imprese, sono le famiglie che da una bolletta media di gas di 1000 1500€ annue di gas passeranno a 7.000 - 10000€ con le stesse proporzioni.

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio

                                            Se vivessimo in uno stato di diritto avresti pienamente ragione.
                                            giuridicamente le aziende possono modificare unilateralmente il contratto se' e' scritto nello stesso.

                                            Quindi con questo decreto legge lo stato italiano NON e' uno stato di diritto, perche' ti permette di fare i contratti e poi se non gli vanno bene ti cambia le carte in gioco. Poco onesto.. da parte dello stato italiano...

                                            Commenta


                                            • Originariamente inviato da rcravero Visualizza il messaggio

                                              giuridicamente le aziende possono modificare unilateralmente il contratto se' e' scritto nello stesso.

                                              Quindi con questo decreto legge lo stato italiano NON e' uno stato di diritto, perche' ti permette di fare i contratti e poi se non gli vanno bene ti cambia le carte in gioco. Poco onesto.. da parte dello stato italiano...
                                              Le modifiche unilaterali di contratto sono previste dal punto di vista legislativo, in varie forme. Poco corretto ma legale. Con questo decreto hanno limitato la liberta' di farlo da parte delle aziende per un periodo. La tua analisi mi pare corretta. Ovvio che conviene al consumatorue finale, tuttavia e' una limitazione della liberta di azione, concordo con te.
                                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                              Commenta


                                              • Originariamente inviato da rcravero Visualizza il messaggio

                                                giuridicamente le aziende possono modificare unilateralmente il contratto se' e' scritto nello stesso.

                                                Quindi con questo decreto legge lo stato italiano NON e' uno stato di diritto, perche' ti permette di fare i contratti e poi se non gli vanno bene ti cambia le carte in gioco. Poco onesto.. da parte dello stato italiano...
                                                2 volte poco onesto e NON STATO DI DIRITTO per 2 volte.

                                                1 a permettere le modifiche unilaterali
                                                2 a vietarle dopo averle permesse

                                                Commenta


                                                • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio

                                                  2 volte poco onesto e NON STATO DI DIRITTO per 2 volte.

                                                  1 a permettere le modifiche unilaterali
                                                  2 a vietarle dopo averle permesse
                                                  Ma quando firmi un contratto, hai una pistola puntata? Se non ti piace, NON firmarlo. La vita funziona cosi' e nessuno ti obbliga a farti un contratto per la corrente elettrica. Puoi farti un impianto off-grid o non usare l'energia

                                                  Commenta


                                                  • Le modifiche unilaterali sono previste in tutto il mondo. Possono esserci delle penali, in varie forme, a carico di chi la percorre. Ma se oggettivamente, per cause di forza maggiore, non si riesce a tener fede al contratto(quindi si parla di buona fede di uno dei due attori), la modicfica unilaterale e' consentita. Nulla di strano. E' prassi normale, come pagare per un servizio/un bene etc etc. In questo decreto hanno limitato un diritto, ma e' appunto una situazione straordinaria e limitata nel tempo. Non si potrebbe mantenerlo in essere a tempo indeterminato questo divieto. I ricorsi fioccherebbero e sarebbero vinti senza se e senza ma. (da parte delle aziende)
                                                    Ultima modifica di fedonis; 19-08-2022, 17:19.
                                                    [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                    Commenta


                                                    • ma questo blocco e' gia definitivo ? varra' anche se la azienda, iberdrola nel mio caso, ha voluto indietro accettazione firmatata della variazione pena distacco della fornitura ? in caso affermativo e l'azienda procedesse ugualmente alla revisione della tariffa c'e' un ente a cui rivolgersi per segnalare la cosa tipo conciliaweb ?







                                                      Ultima modifica di alice_anto; 19-08-2022, 18:02.

                                                      Commenta


                                                      • Originariamente inviato da rcravero Visualizza il messaggio

                                                        Ma quando firmi un contratto, hai una pistola puntata? Se non ti piace, NON firmarlo. La vita funziona cosi' e nessuno ti obbliga a farti un contratto per la corrente elettrica. Puoi farti un impianto off-grid o non usare l'energia
                                                        Effettivamente hai ragione, chiunque può permettersi un impianto off grid e soprattutto la potenza contrattuale di un comune cittadino è sicuramente pari a quella di una azienda che spesso supera il miliardo di fatturato.

                                                        Esistono tanti tipi di pistole e la maggior parte non fumano dopo aver sparato...

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da alice_anto Visualizza il messaggio
                                                          ma questo blocco e' gia definitivo ? varra' anche se la azienda, iberdrola nel mio caso, ha voluto indietro accettazione firmatata della variazione pena distacco della fornitura ? in caso affermativo e l'azienda procedesse ugualmente alla revisione della tariffa c'e' un ente a cui rivolgersi per segnalare la cosa tipo conciliaweb ?
                                                          Questa è una bella domanda sinceramente, non ho mai sentito di fornitori che hanno cambiato tariffe al cliente e se non veniva accettata la modifica gli veniva chiuso il contratto..
                                                          Il mio Impianto:
                                                          22 pannelli Qcells Q.Plus 4.1 285W + Inverter Fronius Primo 6.0-1 = Tot 6270Wp
                                                          Attivo dal 28/09/2018
                                                          https://www.pvoutput.org/list.jsp?sid=48432

                                                          Commenta


                                                          • Anch'io in azienda e casa ho Dolomiti, che mi ha inviato mail con certificazione 100% energia provenienti da rinnovabile, d cui deduco che anch'essa deve o dovra' pagare gli extra profitti come tutti noi officine elettriche sopra i 20kwp,
                                                            allora perché Dolomiti non ci scontera' l energia prelevata a 58€/Mwh, a noi consumatori invece che pagarli al Gse? . Io continuo a chiedermi dove andranno tutti questi denari degli extra profitti.
                                                            sarebbe cosa equa per il sostegno italico, visto il momento difficile,che pagassi ExPR, la differenza tra l 'immesso del mio impianto e il prelevato dalla rete, tipo SSP.
                                                            Mentre secondo la legge ci specula solo uno. LO STATO.

                                                            Commenta


                                                            • Ciao a tutti, sto facendo alcune ricerche per cambiare gestore per un'utenza business, al momento è con Axpo in tutela graduale, mi sembra di capire però che in questa categoria sono praticamente tutte con prezzi indicizzati mensilmente secondo il PUN, le uniche differenze che possono esserci sono i costi fissi di vendita, sbaglio?
                                                              1° impianto FV 5.94kWp, 2° impianto FV 19,74kWp
                                                              PDC Rotex HT 11kW + Hybridcube 500l + termostufa a pellet Edilkamin Kira H22

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR