Ricalcolo Conguagli SSP anni 2009-2010. - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ricalcolo Conguagli SSP anni 2009-2010.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ricalcolo Conguagli SSP anni 2009-2010.

    Questo post è stato aperto a seguito di una discussione iniziata QUI, riguardo alle comunicazioni da parte del GSE nel mese di Dicembre 2016 del ricalcolo del contributo in conto scambio per l'anno 2009, e succesivamente nel mese di gennaio 2017 di quello per l'anno 2010.

    Dalle informazioni che abbiamo avuto, il ricalcolo del conguaglio è dovuto alla trasmissione da parte dei fornitori di energia elettrica e dei gestori della rete di nuovi dati di consumo riferiti ai periodi in oggetto. I nuovi dati però risultano diversi da quelli forniti a suo tempo, e mancanti del fattore OE, cioè dell'energia prelevata dalla rete elettrica.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   dettaglio2.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 177.7 KB 
ID: 1984598

    La mancanza del fattore OE è chiaramente un errore, in quanto il consumo di corrente è facilmente dimostrabile tramite le bollette pagate, ma questo ha portato ad un ricalcolo "in negativo" da parte del GSE della tariffa relativa allo scambio sul posto, ed alla richiesta di restituzione di parte degli incentivi pagati a suo tempo.
    Nel mio caso, il GSE mi ha fatturato -731,93 euro per i conguagli 2009 e 2010. Non potendo prelevare i soldi dai conti correnti, questi importi verranno scalati e conguagliati nei contributi futuri.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Portale.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 120.5 KB 
ID: 1984596

    Abbiamo interrogato il GSE in merito alla questione, ma da parte sua ha solo potuto confermare l'acquisizione dei nuovi dati trasmessi, rimandando al gestore di rete per eventuali chiarimenti.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Mail.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 80.4 KB 
ID: 1984597

    Il gestore di rete nel mio caso all'epoca era Enel Energia, il quale ad un mese ormai dalla richiesta di chiarimenti ancora non ha formito nessuna spiegazione del fatto, e risulta irraggiungibile. Altri tentativi di accedere alla motivazione del ricalcolo non sono per ora andatia buon fine.
    Se la situazione non si sblocca il rischio è che prossimamente arrivino altri conguagli per gli anni 2011 e 2012, visto che dal 2013 le agenzie di vendita non comunicano più i dati di prelievo e fornitura, ma soprattutto che per parecchi anni non vedremo un euro di contributo in conto scambio!

    Il presente post viene quindi aperto per verificare l'ampiezza del fenomeno in oggetto, e valutare eventuali manovre per sbloccare la situazione.
    Chiunque abbia ricevuto i conguagli in oggetto è pregato di rispondere a questo post, mettendo anche le cifre del conguaglio.

    Grazie.
    Ultima modifica di sidro007; 16-02-2017, 10:23.

  • #2
    Oggi è arrivata la risposta al primo fax inviato a Enel Energia il 18 di Gennaio in cui chiedevo spiegazioni riguardo ai nuovi dati inviati.

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Enel.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 128.2 KB 
ID: 1959624

    In pratica loro confermano che i dati sono stati correttamente trasmessi ...
    Non si capisce quindi se i dati sono corretti o meno...

    Commenta


    • #3
      Ho riguardato nell'altra discussione il tuo caso e mi sembra che, a diffrenza degli altri, non è solo un problema di Onere di prelievo nullo comunicato dall'impresa di vendita (Enel Energia), ma è cambiato anche il CUSF (dipende dal tipo di contratto, D2, D3, BTA) e le immissioni (che vengono comunicate dal gestore di rete (Enel Distribuzione). Anceh l'IVA nel primo calcolo era al 22% (???????, per domestico D2 e D3 l'IVA è al 10%).
      Comunque l'impresa di vendita ha comunicato nuovi valori sbagliati (checchè dicano il contrario nella lettera di risposta).
      A questo punto io mi rivolgerei allo Sportello per il Consumatore di energia dell'Autorità anche se su tematiche del genere magari ti risponde che non è competente.
      Sportello per il consumatore di energia
      Qualcun altro può consigliarti un altro contatto con l'Autorità?

      Le bollette tu le hai conservate? Perchè è il documento più importante per dimostrare che nel 2009 e 2010 tu hai "prelevato" e "pagato", a differenza di quanto comunicato al GSE nel secondo calcolo.

      Se vuoi postare anche i dettagli dei 2 calcoli per il 2010 (come hai fatto per il 2009) posso dare un'occhiata anche a quell'anno.
      Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
      attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

      Commenta


      • #4
        Per il mio primo fax inviato a EE (magari domani che sono in ufficio Vi trasmetto il fax), sono stato direttamente chiamato da EE di Roma che mi ha confermato come i dati Opr trasmessi al GSE siano giusti e non sa spiegarsi il secondo invio con Opr pari a 0 dichiarato dal GSE che a EE non risulta. Mi ha detto che entro una settimana mi avrebbe risposto al fax per iscritto, inviandomi anche le strighe delle letture e dei dati inviati a GSE, in modo da poter poi "protestare" con il GSE sulla correttezza dei dati...
        La faccenda comincia a farsi intricata (e inquietante direi)...
        Vi aggiorno sugli sviluppi...

        saluti

        Commenta


        • #5
          Se EE dice che NON ha fatto il secondo invio perchè il GSE ha rifatto i calcoli?
          Non vorrei che centrasse il distributore (per Sidro sono cambiate anche le immissioni).
          Nei tuoi casi sono cambiati solo i valori trasmessi dall'impresa di Vendita (Opr IdV, T Idv, IVA IdV, accise IdV) o anche altro?
          Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
          attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

          Commenta


          • #6
            Solo i valori dell'IdV. E' per questo che non si capisce di chi sia la colpa...
            Uno scarica il barile all'altro...

            Attendo la risposta ufficiale di EE e la giro al GSE...
            La telenovela continua...

            saluti

            Commenta


            • #7
              ciao a tutti , per un mio cliente idem come è successo a voi , sono arrivati i due conguagli nuovi e due note di credito. Ho protestato con il gse e al Call Center mi hanno detto di protestare con e-distribuzione, l'unico ente che manda loro i dati (a detta di chi mi ha risposto) .
              Ho mandato la mail di protesta anche al gse (oltre che a e-distribuzione) e dopo un pò di giorni:
              Egregio Sig. Cangialosi,
              in merito alla Sua segnalazione circa la convenzione SSP000, Le comunichiamo che il ricalcolo dei conguagli 2009 e 2010 è dovuto all'invio, da parte dell'Impresa di Vendita ENEL ENERGIA, di una nuova versione dell'Opr pari a zero.
              Allora ho chiamato EE e ho scritto una email di protesta a comunicazionicliente@enelenergia.it ma non ho ricevuto nessuna risposta.
              Che fare? Meno male che sono solo due e si rimpallano tra di loro. Chiaramente è un cliente con 15kwp di impianto e con le due note di credito va a zero per l'incasso negli anni 2010 e 2009!
              per Ligabue dici che se mandassi un fax diventa più veloce la risposta?tra l'altro cosa è l'OPR?
              Ultima modifica di Leo51; 21-02-2017, 08:22.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da egimark Visualizza il messaggio
                Le bollette tu le hai conservate? Perchè è il documento più importante per dimostrare che nel 2009 e 2010 tu hai "prelevato" e "pagato", a differenza di quanto comunicato al GSE nel secondo calcolo.

                Se vuoi postare anche i dettagli dei 2 calcoli per il 2010 (come hai fatto per il 2009) posso dare un'occhiata anche a quell'anno.
                Le bollette le ho conservate tutte. Avevo anche fatto richiesta a Enel Energia di produrmi un certificato di avvenuto consumo, ma su questo punto nella lettera non c'è risposta.
                Il 2010 è questo:
                File allegati

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Leo51 Visualizza il messaggio
                  Allora ho chiamato EE e ho scritto una email di protesta a comunicazionicliente@enelenergia.it ma non ho ricevuto nessuna risposta.
                  Tutte le comunicazioni sia con enel energia che con il GSE hanno bisogno di un tempo di "decantazione" che va dalle 2 alle 3-4 settimane.
                  Considerando la mole di lavoro ed il poco personale penso che sia difficile che un problema del genere venga preso in considerazione seriamente.
                  Se poi consideriamo il fatto gli enti fra di loro non comunicano e lavorano per compartimenti stagni, e che i grandi gruppi in Italia hanno il vizzietto di cambiare le regole del gioco unilateralmente a loro piacimento, resto dell'idea che il nostro resterà un problema di difficile soluzione.
                  Da parte mia ho contattato Altroconsumo. In attesa di risposta.
                  L'OPR per risponderti, è l'Onere di Prelivo, ossia il calcolo dell'energia prelevata dalla rete dall'utilizzatore dell'impianto, che doveva essere comunicata dal fornitore dell'energia al GSE (fino al 2013).
                  Ultima modifica di sidro007; 21-02-2017, 20:58.

                  Commenta


                  • #10
                    @Sidro
                    Ho riguardato tutta la tua situazione.
                    E' veramente un casino per il 2009, mentre per il 2010 hai "solo" la variazione di OE che si annulla (come gli altri utenti).
                    Per il 2009 hai anche la variazione del CUSf (dipende dal contratto D2, D3, BTA) che da 0,1131 €/kWh è passato a 0,052829 €/kWh.
                    Anche l'energia immessa è cambiata, e questa può solo essere comunicata dal Distributore (Enel Distribuzione) e non dall'impresa di vendita (Enel Energia) che è invece responsabile dell'Opr (e quindi dell'OE).
                    Per il 2010 hanno usato un CUSf di 0,011129 €/kWh che mi sembra basso (io in D2 con 2000 kWh prelevati ho avuto 0,0305 €/kWh).
                    Ultima modifica di egimark; 21-02-2017, 21:33.
                    Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                    attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                    Commenta


                    • #11
                      buona sera a tutti il problema riguarda solo chi ha cambiato gestore o fra di noi c'è qualcuno che dal 2009 ha sempre il solito gestore?
                      io cambiato a marzo 2015 da enel energia a e.on.
                      il 9 febbraio ho mandato un fax a enel energia chiedendo tutti documenti inviati da loro al gse.
                      saluti

                      Commenta


                      • #12
                        Il nostro cliente era con Enel Energia dal momento dell'allaccio (2009) quindi negli anni incriminati 2009 e 2010 e ha poi cambiato venditore nel 2012.
                        A quale indirizzo di enel energia avete inviato le comunicazioni di richiesta chiarimenti? Le avete inviate anche alla pec produttori di e-distribuzione?

                        Grazie

                        Commenta


                        • #13
                          Il mio Cliente ha lo stesso problema, due conguagli negativi di circa 4.000 € l'uno per gli anni 2009-2010.

                          Abbiamo inviato la segnalazione al GSE e domani andremo a parlare con Enel Energia.

                          Commenta


                          • #14
                            Spero che voi abbiate più fortuna dime con il GSE e Enel Energia.
                            Oggi ho sentito l'avvocato di Altroconsumo, palesemente poco competente in materia, prima ha detto che le misurazioni inviate erano oltre il tempo limite di prescrizione dei 5 anni(!?!), poi ha detto che l'unica che può risolvere la questione è l'Autority per l'energia.
                            Sportello per il consumatore di energia
                            Ho già provveduto ad inviare segnalazione presso lo sportello dell'autority e sono in attesa di risposta.

                            @egimark
                            Pensi sia il caso di contattare anche Enel Servizio Elettrico come distributore per avere chiarimenti?
                            Capisco una rettifica dei dati, ma così a distanza di 7 anni mi sembra un po troppo....

                            Commenta


                            • #15
                              Enel Servizio Elettrico è l'impresa di vendita del Mercato tutelato a cui Dicembre 2010 sei tornato (abbandonando Enel Energia, mercato libero).(Così mi sembra di aver capito dai dettagli dello SSP).
                              Il Distributore è Enel Distribuzione (sono 3 Enel che fanno cose diverse, difatti han dovuto rinominare recentemente sia ESE che ED).
                              Io lascerei perdere per il momento il Distributore per non coinvolgere troppi personaggi (oltre GSE, e EE).
                              Se la situazione dovesse sbloccarsi (visto i numerosi casi che emergono) vedremo come ricalcolano il tutto e se val la pena interpellare anche il Distributore.

                              Io aprirei una pratica allo Sportello del Consumatore, magari ti dicono che sono incompetenti per la particolare controversia ma dovrebbero indirizzarti a qualcuno competente dell'Autorità (AEEGSI).
                              Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                              attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                              Commenta


                              • #16
                                buon giorno a tutti
                                alle ore 8,30 mi ha telefonato enel energia dicendomi che in mattinata mi avrebbero mandato una mail con tutti i documenti dati al gse del 2009 2010 2011
                                spero che riesca a capirli
                                saluti e grazie a tutti

                                Commenta


                                • #17
                                  Ieri mi ha risposto e-distribuzione e mi ha mandato un file con tutti i dati di energia immessa e d energia consumata per gli anni 2009 e 2010 . Adesso aspetto la risposta di enel energia, ho tutte le bollette elettriche pagate ...aspetteremo

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da agointer1956 Visualizza il messaggio
                                    ....... in mattinata mi avrebbero mandato una mail con tutti i documenti dati al gse del 2009 2010 2011
                                    Ma il ricalcolo lo hanno fatto in base a dati RItrasmessi nel 2016 (credo). Quelli che ti daranno confermeranno solo il primo calcolo fatto a suo tempo.
                                    Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                                    attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                                    Commenta


                                    • #19
                                      buona sera a tutti in enel energia c'è gente che non capisce niente mi hanno mandati i dati di prelievo e immesso in kw nonostante che nel fax che avevo mandato era evidenziato che la differenza dei 2 conguagli del 2010 era opr nel 1 era 1328,88 e nel 2 0.
                                      ho risposto alla loro mail chiedendo di telefonarmi per chiarimenti
                                      saluti

                                      Commenta


                                      • #20
                                        forse abbiamo risolto , ho ricevuto una email che dice:Gentile Ing. Basilio Cangialosi,la ringraziamo per averci contattato.
                                        Come anticipato telefonicamente, le scriviamo in merito alla sua comunicazione relativa all'utenza elettrica
                                        segnalata (xxxxx, POD IT001), che abbiamo
                                        ricevuto il 14/02/2017.
                                        Dopo opportune verifiche, le confermiamo che la società da lei rappresentata, AZIENDA AGRICOLA
                                        xxxx, per la fornitura in questione è stata registrata presso il Gestore dei Servizi Elettrici (GSE) da
                                        Gennaio 2009 a Dicembre 2012 e che i valori di fatturato per tale periodo sono stati già trasmessi al GSE
                                        secondo le competenze.
                                        A seguito della sua segnalazione, abbiamo provveduto nuovamente a trasmettere gli oneri di prelievo (OPR)
                                        per gli anni 2009 (2599,79) e 2010 (2367,02). Le precisiamo che le fatture per gli anni 2009 e 2010 sono state
                                        emesse tutte nell'anno 2010. Il totale degli OPR pari a 4966,81 si trova esclusivamente nell’anno 2010, mentre
                                        per il 2009 il dato trasmesso è zero.
                                        Le confermiamo, dunque, la legittimità dell’operato di Enel Energia.
                                        Comprendiamo, comunque il suo disagio e il tempo che ha dedicato per risolverlo.
                                        Saluti,
                                        Vincenzo Melarancio
                                        Per conto di Enel Energia
                                        Normativa di riferimento: Delibera dell’Autorità per l'energia elettrica il gas ed il sistema idrico ARG/elt 74/08
                                        e successive modifiche ed integrazioni per i consumi fotovoltaici per gli anni 2009 e 2010.
                                        Servizio Clienti
                                        Enel Energia S.p.A.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          E' incredibile! si sono sbagliati solo di 4966.81€ !!! a questo punto mi viene il dubbio ma è giusto? e per quanti clienti ci sono errori? I dati sul Gse sono semi incomprensibili a noi che siamo del mestiere immaginate per i nostri clienti! (questo cliente è un normalissimo agricoltore). Che fare? come si può controllare che i dati sono giusti? esiste un software , qualcosa insomma che in modo semiautomatico possa controllare? grazie a tutti per eventuali interventi o soluzioni.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Ora con il GSE come procedi quindi?

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ciao nella lettera allegata alla email hanno scritto chiaramente " A seguito della sua segnalazione, abbiamo provveduto nuovamente a trasmettere gli oneri di prelievo (OPR)
                                              per gli anni 2009 (2599,79) e 2010 (2367,02). Le precisiamo che le fatture per gli anni 2009 e 2010 sono state emesse tutte nell'anno 2010. Il totale degli OPR pari a 4966,81 si trova esclusivamente nell’anno 2010, mentre per il 2009 il dato trasmesso è zero." Hanno quindi trasmesso nuovamente gli OPR e mi aspetto che il Gse entro breve annulli le due Ndi credito errate ed emetta le fatture corrette. aspetterò un paio di settimane e se non succede nulla scriverò di nuovo al Gse allegando la lettera di EE

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da Leo51 Visualizza il messaggio
                                                A seguito della sua segnalazione, abbiamo provveduto nuovamente a trasmettere gli oneri di prelievo (OPR)
                                                per gli anni 2009 (2599,79) e 2010 (2367,02). Le precisiamo che le fatture per gli anni 2009 e 2010 sono state
                                                emesse tutte nell'anno 2010. Il totale degli OPR pari a 4966,81 si trova esclusivamente nell’anno 2010, mentre
                                                per il 2009 il dato trasmesso è zero.
                                                Le confermiamo, dunque, la legittimità dell’operato di Enel Energia.
                                                A me sembra illegittimo.
                                                Il calcolo dello SSP avviene su base annua. Non puoi dire che nel 2009 hai avuto un Opr di 2599 €, ma siccome le bollette sono state emesse nel 2010, per il 2009 si trasmette zero.
                                                Per tutti le bollette di Novembre-Dicembre si pagano l'anno successivo. Per questo l'impresa di Vendita aveva tempo alcuni mesi dell'anno successivo per trasmettere i dati.
                                                Il primo termine della formula dello SSP è min(OE,CEI) cioè il minimo tra valore del'energia prelevata (OE, allora pari all'OPR) e il valore dell'energia immessa (CEI).
                                                Se OE è zero, tutto il termine si annulla.
                                                L'anno successivo (2010) anche se OE è doppio è probabile che "comandi" il CEI per cui il "surplus" di OE è inutile.
                                                Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                                                attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Buonasera a tutti,
                                                  sto seguendo appassionatamente le vostre vicende, poiché mi trovo in una situazione simile.
                                                  Ho due conguagli 2009 (-250 €) e 2010 (-450 €) per il mio impianto da 8 kWp.
                                                  Analizzando i dati trasmessi dal GSE, mi trovo due differenze sostanziali per i diversi anni :

                                                  2009 : Cusf 0.034 (da conguaglio 2017) invece di 0.135 (da conguaglio 2009). Sono in tariffa D3 (prima casa - contatore da 10 kW). Energia immessa in rete nell 2009 : 4476 kWh, Energia Prelevata da rete nel 2009 : 5030 kWh.
                                                  E' normale questa enorme differenza, ricalcolata a distanza di 8 anni ?

                                                  2010 : il valore del OE è molto più basso nel conguaglio 2017 rispetto a quanto in acconto nell'anno di riferimento : 2010 ( 186 € VS 1723 €) ed il Cusf ridotto da 0.042 a 0.036 (leggera differenza). Energia immessa in rete nell 2010 : 5288 kWh, Energia Prelevata da rete nel 2009 : 8541 kWh.
                                                  Ho timore che a causa di un errore da parte di A2A nella lettura negli anni che mi ha fatto arrivare nel 2015 un Conguaglio importante ( 6000 €), si sia stato un passaggio di valori di OE differenti dal reale....ho pagato per 8541 kWh!!!!


                                                  Non sono del settore anche se mi sento un investitore, e da tale tutte queste variazioni economiche a posteriori fanno un pò deludere chi ha investito e rischiato per dare possibilità ad una tecnologia di svilupparsi per un mondo migliore.

                                                  Se qualcuno esperto riuscisse a spiegarmi quanto a me sfugge, ne sarei molto grato. Allego Conguagli.

                                                  Migliori Saluti,

                                                  Fabio
                                                  File allegati

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Sei sicuro di aver dato il nome corretto ai files?
                                                    Non è che per il 2010 hai invertito il primo calcolo col ricalcolo (2017)?
                                                    Inoltre la variazione di CS mi viene invertita rispetto a quanto hai indicato all'inizio del post.
                                                    (In verità ho avuto problemi ad aprire i fogli di calcolo ma non credo che possa essersi "scambiato" il nome)
                                                    Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                                                    attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Ciao Egimark,
                                                      grazie per l'interessamento.
                                                      Effettivamente ho invertito i conguagli dell'anno 2010 mentre convertivo i files.
                                                      Hai piena ragione anche sulla differenza in € del CS: il riconguaglio 2009 è -454,51 € e del 2010 è -246,48 €.
                                                      Allego i file rinominati e uno screenshot che mostra il vecchio ed il nuovo CS.

                                                      Ti ringrazio della cura con il quale stai analizzando i dati.

                                                      Saluti,

                                                      Fabio

                                                      Dettaglio_Benestare Rif_2010 Conguaglio 2017 .xlsDettaglio_Benestare Rif_2010 Conguaglio 2010.xlsDettaglio_Benestare Rif_2009 Conguaglio 2017.xlsDettaglio_Benestare Rif_2009 Conguaglio 2009.xls
                                                      File allegati

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Il tuo impianto è partito a Maggio 2009 e sei rimasto in Maggior Tutela (MT) fino a Marzo 2010, poi sei passato nel Mercato Libero (ML) ma sempre con la stessa Impresa di Vendita (IdV) A2a Energia, da non confondere con A2a Reti che invece gestisce la rete (distributore).
                                                        Il Costributo di Scambio (CS) è composto da 2 termini
                                                        1) min (OE,CEI)
                                                        2) CUS*ES
                                                        dove
                                                        OE: Valore dell'energia prelevata (si calcola in base all'Opr che fino al 2012 doveva essere fornito dall'IdV)
                                                        CEI: Valore dell'energia immessa

                                                        Per il 2009 col primo calcolo ti hanno calcolato OE=516,97 €, col ricalcolo 585,58 €
                                                        mentre CEI è rimasto costante 339,32 € ed essendo CEI minore di OE, il ricalcolo non ha cambiato il risultato finale (sto parlando del solo termine 1)).
                                                        Per il 2010 col primo calcolo OE=1723,62 €, col ricalcolo 186,1 €. Dividendo per i kWh prelevati si ottiene rispettivamente un costo unitario di 0,2018 €/kWh e 0,0218 €/kWh. Secondo me entrambi i valori sono sballati perchè nel mio caso per lo stesso anno l'energia prelevata mi è stata valorizzata 0,1194 €/kWh.
                                                        Quindi un valore Probabile di OE è sui 1000 €.
                                                        Essendo CEI di 399,40 € poco importa il valore esatto di OE. Se è superiore era corretto il primo calcolo, mentre col ricalcolo ti hanno "rubato" (399,40-186,1=213,3 €).
                                                        La colpa è dell'IdV che col ricalcolo ha trasmesso un Opr sbagliato.

                                                        Il secondo termine è il prodotto tra il Corrispettivo Unitario di Scambio (CUS) e l'energia scambiata (ES, che è il minimo tra l'energia prelevata e l'energia immessa). Nel tuo caso l'energia prelevata è sempre maggiore di quella immessa per cui ES corrisponde all'immessa.
                                                        Ma sulle energie (immessa, prelevata, scambiata) primo calcolo e ricalcolo coincidono.
                                                        Il CUS dipende dalla tipologia di contratto. Tu dici di avere sempre avuto D3 (residenza o non residenza è inifluente per D3, Mercato Libero o Tutelato IDEM).
                                                        Ti consiglio di guardare (e confrontare) i fogli di calcolo nel riquadro H8:K15 per il 2009 e E12:I23 per il 2010.
                                                        Come vedi ci sono cose strane.

                                                        Nel primo calcolo del 2009 hai la situazione corretta: MT e D3. Nel ricalcolo hai corretto MT ma la colonna "tariffa domestico" hai ND invece di D3.
                                                        Da qui il valore completamente diverso del CUS che passa da 0,1355 a 0,03404 €/kWh. Anche qui credo che dipenda dall'IdV che ha fatto "casino" con la tipologia di contratto (verifica se sulle bollette è indicato D3).
                                                        Nel primo calcolo del 2010 hai corretto MT/ML ma come vedi il D3 è solo per 3 mesi (gennaio, marzo e dicembre) mentre per gli altri mesi è anche qui ND. Nel ricalcolo sono tutti ND.
                                                        Il CUS corretto, in base ai tuoi prelievi e immissioni, dovrebbe essere pari a 0,14678 €/kWh. (per confermare questo ci vorrebbe un utente D3 che mi indichi i 4 valori di CUS utilizzati per il 2010, io li ho dedotti dai tuoi fogli di calcolo).

                                                        Conclusione: secondo i miei calcoli non devi restituire niente (i ricalcoli sono sbagliati), anzi, per il 2010 dovrebbero rimborsarti ulteriori 554 €.
                                                        Prendi un forcone a vai negli uffici di A2a e fai in modo che ritrasmettano al GSE i dati corretti, comprensivi della tipologia di contratto (D3).
                                                        Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                                                        attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Buonasera Egimark,
                                                          sei stato, oltre che tempestivo, molto dettagliato nella risposta. Un profondo grazie.

                                                          Sulla bolletta non ho identificato la tipologia del contratto, ma non penso che possa essere antro che D3. Questo quello che riporta :

                                                          Tipologia cliente : Domestico residente
                                                          Tipologia : offerta Prezzo Sicuro Verde
                                                          Tipologia contatore : Elettronico gestito per fasce Periodicità di fatturazione Bimestrale
                                                          Tensione di alimentazione : 380 Volt
                                                          Potenza impegnata : 10,00 kW
                                                          Potenza disponibile : 11,00 kW


                                                          Da una parte sono sollevato poiché mi è tutto abbastanza chiaro l'argomento ora, dall'altra meno poiché io col forcone ci andrò da A2A (per la terza volta negli ultimi 2 anni...) e questo preclude che faccia un'analisi profonda dell'intero periodo dal 2009 ad oggi. Gli errori stanno emergendo non solo sui nuovi conguagli, ma anche su quelli vecchi dell'epoca....purtroppo in più punti.

                                                          Sinceramente confidavo di più sull'affidabilità dell'informatizzazione del fornitore di Energia, e mi immagino quanto stiano speculando su questi errori!
                                                          Non so perché, ma ho il sentore che gli vada bene con molti.....

                                                          Vi terrò aggiornati su come procederà la vicenda.

                                                          Ringrazio per l'utilità di questo Forum.

                                                          Saluti,

                                                          Fabio

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            D3 con 10 kW e 380V (quindi trifase?) non è un contratto "diffuso".
                                                            Qualche anomalia ci può scappare.
                                                            Sul fatto che non compaia la dicitira D3 in bolletta è strano, ma potrebbe (ogni Idv fa quel che vuole).
                                                            Dovresti verificare se hai l'IVA con aliquota 10%, perchè se ti hanno assegnato invece un contratto BTA (batta tensione altri usi) dovrebbe invece essere con l'aliquota ordinaria (ora 22%, allora forse 20%).
                                                            Forse la dicitura ND che compare nei calcoli di dettaglio potrebbe significare Non Domestico.
                                                            Impianto FV da 2,7 kWp, 15 pannelli SHARP NU 180W, inverter SMA SB2500, Azimut 162,2°, Tilt 17°.
                                                            attivo dal 06/12/2008, 2° CE, SSP (posizione lat. 45,47N, long. 10,26E)

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X