annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Più punti di connessione alla rete ENEL

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Più punti di connessione alla rete ENEL

    Salve a tutti,

    In quali casi è possibile avere due o più punti di connessione alla rete ENEL per impianti FV installati su uno stesso tetto e conseguentemente due incentivanzioni CE distinte?
    Ad esempio consideriamo una villetta bi-familiare (sub 1 e sub 2), entrambi gli appartamenti sono intestati allo stesso proprietario, a cui è intestato anche l'impianto FV installato sul tetto comune e collegato ad un unico punto di connessione ENEL (un solo contatore ENEL che serve entrambi gli appartamenti).

    Il proprietario può installare un secondo impianto sullo stesso tetto con un punto di connessione separato?
    Infatti se non sono ancora trascorsi i 2 anni dall'attivazione non si può procedere con il potenziamento.

    Qualcuno ha avuto esperienze di questo tipo? Mi interesserebbe sapere come bisogna comportarsi con il GSEL e con l'ENEL.

    Grazie.
    Ciao,
    Eubrun

  • #2
    Secondo l'Enel, che si rifà ad una delibera dell'AEEG, è sufficiente che per ogni impianto FV da allacciare siano disponibili un corrispondente numero di particelle catastali; nel caso di più unità abitative ricadenti nella stessa particella, devono essere in possesso di subparticelle diverse, non importa se intestate alla medesima persona. Parlo per esperienza personale, 3 impianti su uno stesso tetto e afferenti a 3 appartamenti di proprietà della stessa persona, allacci regolarmente concessi.

    Commenta


    • #3
      Domanda...ma il conto energia ( nuovo ) non dice che ogni impianto fotovoltaico non deve avere un punto di connessione condivisio con altri impianti fotovoltaici pena la non ammissibilità all'incentivo?

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Haran.Banjo Visualizza il messaggio
        Secondo l'Enel, che si rifà ad una delibera dell'AEEG, è sufficiente che per ogni impianto FV da allacciare siano disponibili un corrispondente numero di particelle catastali; nel caso di più unità abitative ricadenti nella stessa particella, devono essere in possesso di subparticelle diverse, non importa se intestate alla medesima persona. Parlo per esperienza personale, 3 impianti su uno stesso tetto e afferenti a 3 appartamenti di proprietà della stessa persona, allacci regolarmente concessi.
        Ciao Haran,

        Nel caso che citi, sono stati installati 6 contatori (2 per ognuno dei 3 impianti) o sbaglio?
        Immagino che i 3 contatori di scambio siano stati collegati allo stesso punto di connessione "fisico", cioè alla stessa linea Enel?
        Per Matteo, probabilmente l'Enel ha assegnato 3 codici POD diversi. Penso che facciano così anche nei condomini dove ci sono diecine di contatori ma la linea di arrivo è unica.

        Ciao,
        Eubrun

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Haran.Banjo Visualizza il messaggio
          Secondo l'Enel, che si rifà ad una delibera dell'AEEG, è sufficiente che per ogni impianto FV da allacciare siano disponibili un corrispondente numero di particelle catastali; nel caso di più unità abitative ricadenti nella stessa particella, devono essere in possesso di subparticelle diverse, non importa se intestate alla medesima persona.
          scusa haran,

          vuoi dire che se ho per es. una villa singola (o un capannone) non posso chiedere due utenze elettriche e ad ognuna di queste collegare un impianto FV (entrambi sarebbe costruiti sul medesimo tetto)?

          mi indichi disposizione e comma a cui ti riferisci?

          grazie mille
          meo

          Commenta


          • #6
            Questo quello che mi scrive il GSE:
            "Le precisiamo che uno stesso soggetto responsabile può presentare più richieste per l’ammissione al Conto Energia purchè ogni impianto abbia un unico punto di connessione alla rete distinto e separato;
            Un Soggetto Responsabile può ottenere la tariffa incentivante per più impianti fotovoltaici situati anche nell’ambito della stessa particella catastale previa autorizzazione dall’impresa distributrice che realizza la connessione;"

            Haran, puoi chiarire come è stato realizzato nei casi che citi "l'unico punto di connessione alla rete distinto e separato"?

            Grazie.
            Eubrun

            Commenta


            • #7
              Recupero questa discussione in quanto mi sta capitando la stessa cosa...
              Sul tetto di un capannone, sia il proprietario che un amico, vogliono realizzare 2 impianti con 2 connessioni separate. Il proprietario possiede già un punto di connessione, mentre l'amico dovrebbe realizzarne uno nuovo. E' possibile fare questo? O meglio... Può un soggetto responsabile realizzare una nuova connessione in un capannone dove esiste già un punto di connessione?
              Sò che il TICA permette questo per i lotti di impianti su un unico terreno, ma non so se vale lo stesso discorso per un tetto in comune di proprietà di un solo SR.

              Grazie in anticipo

              Commenta

              Attendi un attimo...
              X
              TOP100-SOLAR