annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Confronto preventivi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Confronto preventivi

    Buongiorno, sto per installare un piccolo impianto sul tetto di casa mia. Ho sotto mano 2 preventivi e, escluso il discorso economico, vorrei capire quale la soluzione tecnica migliore. Qualcuno mi pu aiutare?

    1) Inverter Sirio 2000 AROS con n. 11 pannelli ET Solar 200W dispsoti su 1 stringa

    2) Inverter Aurora 2000W Outdor con n.10 pannelli Isofoton 210W disposti su 2 stringhe

    Il numero di stringhe implica qualcosa a livello di rendimento dell'impianto? Averne 2 vantaggioso oppure no?

    Grazie

  • #2
    Originariamente inviato da Piermarco Visualizza il messaggio
    1) Inverter Sirio 2000 AROS con n. 11 pannelli ET Solar 200W dispsoti su 1 stringa

    2) Inverter Aurora 2000W Outdor con n.10 pannelli Isofoton 210W disposti su 2 stringhe

    Grazie
    a occhio e croce con laprima configurazione hai circa 550V su una singola linea.

    Per un impianto cos mi sembra un p assurdo mettere 11 moduli in serie, invece la seconda

    configurazione molto pi ragionata, e personalmente trovo molto migliore l'inverter Aurora.

    Commenta


    • #3
      Photon invece l'ha messo al terzo posto, dopo Refu e Sma.

      Commenta


      • #4
        Gi, certo che come prezzo gli Sma sono su un altro pianeta, per i Refu invece non s

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da MrDan Visualizza il messaggio
          a occhio e croce con laprima configurazione hai circa 550V su una singola linea.
          Secondo me invece avremo una tensione di lavoro si e no intorno a 300V...e non ci vedo niente di assurdo a mettere 11 moduli in serie.
          Due stringhe potrebbero essere vantaggiose nel caso in cui ci siano ombreggiamenti da gestire al meglio, altrimenti sono solo un costo aggiuntivo (cablaggio piu' complicato, diodi e relative perdite ecc.)

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Renergy Visualizza il messaggio
            Photon invece l'ha messo al terzo posto, dopo Refu e Sma.
            Attenzione i confronti va vanno fatti citando anche il modello di inverter : photon ha provato il sirio 4000 ! non il 2000

            ciao da Recoplan

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da marcob Visualizza il messaggio
              Secondo me invece avremo una tensione di lavoro si e no intorno a 300V...e non ci vedo niente di assurdo a mettere 11 moduli in serie.
              Due stringhe potrebbero essere vantaggiose nel caso in cui ci siano ombreggiamenti da gestire al meglio, altrimenti sono solo un costo aggiuntivo (cablaggio piu' complicato, diodi e relative perdite ecc.)
              Nel preventivo non si accenna nulla relativamente ai diodi: normale?
              Le perdite rispetto alla soluzione con una stringa sono quantificabili? Siccome con la soluzione 2 ho 100W in meno non vorrei che la produzione ne risentisse troppo.

              Grazie

              Commenta


              • #8
                Nel tuo caso non servono i diodi, per la seconda domanda non riesco a capire a cosa possa essere dovuta la perdita di efficienza di cui parli.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Piermarco Visualizza il messaggio
                  Nel preventivo non si accenna nulla relativamente ai diodi: normale?
                  Le perdite rispetto alla soluzione con una stringa sono quantificabili? Siccome con la soluzione 2 ho 100W in meno non vorrei che la produzione ne risentisse troppo.
                  Grazie
                  Se l'area dove saranno collocati i moduli e' uniformemente assolata, vista la taglia dell'impianto, non c'e' alcun vantaggio ad avere una doppia stringa. In caso contrario potrebbe avere un senso progettare il sistema con due stringhe ognuna pero' con un diodo di disaccoppiamento. In questo modo se una stringa e' parzialmente o totalmente ombreggiata l'altra continua ad operare in modo indisturbato. Senza i diodi c'e' il rischio che la stringa in ombra assorba parte della corrente generata da quella in pieno sole diminuendo pertando l'energia in ingresso all'inverter (vanificando pertanto il vantaggio della doppia stringa). Naturalmente se l'inverter ha due ingressi indipendenti i diodi non servono.

                  Per quanto riguarda le perdite introdotte dai diodi, per ogni ampere di corrente si puo' stimare a spanne di perdere poco meno di 1 W su ogni diodo.

                  Commenta


                  • #10
                    attenzione l'inverter aurora 2000 out divrebbe essere in grado di accettare tranquillamente un'unica stringa. Perch farne due? non ha doppio mppt

                    Commenta


                    • #11
                      vedo ora che in effetti si possono mettere massimo 9 pannelli Isofoton sul PVI 2000.

                      Commenta

                      Attendi un attimo...
                      X
                      TOP100-SOLAR