Impianto fotovoltaico in Africa - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Impianto fotovoltaico in Africa

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Ciao,
    Da un paio di giorni tengo il frigo attaccato al sistema, insieme a una parte della corrente di casa.

    Oggi il sistema ha prodotto 2.8 KWh. Credo sia perché il frigo assorbe una certa potenza che si somma a quella richiesta per le batterie.

    Il software del regolatore mi dice che a un certo punto della scorsa notte il minimo voltaggio delle batterie è stato 20, il che mi preoccupa non poco. È possibile che sia stato giusto un attimo per lo spunto del frigo ma oggi ho aggiunto un ulteriore pannello. Ora ho un sistema a tre stringhe di tre pannelli ciascuna in parallelo che mi dovrebbero dare 54v e 15amp (molto difficile). La potenza installata è quindi 810 W ma non ci arriverò mai data la reale produzione dei pannelli (8 pannelli 72v mi hanno dato max 450W).

    Ho migliorato l'inclinazione dei pannelli e domani spero di arrivare a 3Kwh.

    Vi faccio sapere!

    Daniele

    Commenta


    • #32
      Se hai 9 pannelli dovresti avere 900 Wp... Nella realtà per me dovresti avere sui 600 W.
      I pannelli in che stato sono? Alcuni sono danneggiati?
      Sono nuovi? Se si hai verificato almeno la tensione a vuoto di tutti?
      Secondo il simulatore con 800 Wp inclinati 15° a Sud, perdite del 14%.. Mediamente ad Ottobre dovrebbe produrre 4 kWh circa. Per vedere tale produzione le 4 batterie (totale da 4,8 kWh) dovresti averle quasi scariche.

      Le connessioni sono fatte bene e prive di ossidazioni? Stretto tutto a dovere?

      Non credo che sia stato lo spunto del frigo.. Un inverter da 3000 W dovrebbe avere una batteria di condensatori ben più che sufficiente per sopperire allo spunto del frigo. Probabilmente come avevo pensato le perdite dovute all'inverter sono ingenti per i motivi indicati commenti fa.

      Commenta


      • #33
        Ciao Valam,

        Ho testato le stringhe e ognuna mi dava i volt che doveva. Se ci fosse stata interruzione non avrei letto nulla o una tensione molto più bassa di 54v.

        Quindi ora ho 3 stringhe. Sì la potenza installata dovrebbe essere 900W ma i pannelli (dei quali il più vecchio ha 2 mesi), dichiarano 100 ma danno 60, considerando tutte le perdite del sistema. I pannelli sono connessi con i connettori appositi e cavi da 8 AWG.

        Come dici te, le batterie devono essere completamente scariche per produrre + kwh. Oggi c'è stata una produzione di 2.5 kwh e giusto perché ho attaccato diverse cose durante la giornata. Ad un certo punto, con batterie cariche ho attaccato al sistema il più possibile e i pannelli sono arrivati a 520W. Penso avrebbero dato anche di più se avessi avuto altro da attaccare.

        Considera che comunque ho un palazzone di fianco e alle 16:30 i pannelli sono in ombra. Non ho un altro luogo dove installarli.

        ​​​
        Il frigo purtroppo va fisso, praticamente tutto il giorno. Sono certo consuma almeno 1.2 kwh al giorno. Non so perché, certo qui da caldo, ma forse devo trovare il modo di dargli dissipare il calore che accumula su un lato (scotta proprio). Hai idee?

        Grazie

        ​​​



        ​​

        Commenta


        • #34
          Immagino che in quelle località faccia caldo... E proprio per questo i pannelli vanno a produrre meno (discorsi fatti commenti prima in merito alla deriva termica sulla potenza). Se hai dovuto comprare quei pannelli da 100 Wp.. Per me facevi prima a comprare 3-4 moduli residenziali da almeno 300 W perchè così spendevi meno e producevano qualcosina di più.. Per dirti qua in Italia online trovi pannelli da 375 Wp monocristallini half-cut già a 170€ compresa iva 10% e spedizione inclusa o kit da circa 1500 Wp a circa 600€ inclusa iva e spedizione.
          Ho chiesto se erano danneggiati perchè nell'altro forum avevo visto una foto dove qualche cella non era in perfette condizioni...
          Ah beh se hai problemi di orizzonti (ombre) allora ci sta che produci meno... Questo era un dato che non avevi detto.
          Il frigo ha spazio intorno a sé (almeno 5-6 cm per parte)? Al massimo potresti mettere una ventola dove il frigo è caldo ma non fa tanto.. In quelle località dovresti avere frigo solo in classe T o SN-T; se il figo non è in queste classi allora non è adatto per quelle località calde.

          Commenta


          • #35
            Originariamente inviato da danifeb Visualizza il messaggio
            Il frigo purtroppo va fisso, praticamente tutto il giorno. Sono certo consuma almeno 1.2 kwh al giorno. Non so perché, certo qui da caldo, ma forse devo trovare il modo di dargli dissipare il calore che accumula su un lato (scotta proprio). Hai idee?
            Hai provato a controllare che la guarnizione sia pulita e a tenuta?
            FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

            Commenta


            • #36
              Ciao grazie delle vostre risposte.

              Valam, sì mi accorgo che l'efficienza del sistema, in generale, è attorno al 65%. Quindi ho installato 900wp ma ho max 550, forse 600. E sì, credo che tra l'altro in questi giorni con temperature fino a 42° i pannelli raggiungano temperature parecchio elevate. Arriverà una specie di inverno anche qui, ed andrà un po' meglio. Sì, uno dei pannelli ha quella cella, ma non credo stia influenzando molto, ho messo i diodi di blocco in alcuni dei pannelli, dovrei finire e metterli in tutti anche se i pannelli sono in serie. Sì, secondo l'ultimo grafico del software, la carica comincia verso le 7 e finisce verso le 16:30, il ché mi dà max 7 ore di vero sole (sopra i 150W fino a 550W). Il resto del tempo è giusto quei 70W che non credo bastino nemmeno per la fase di float. Però direi che le batterie si carichino, a fine carica, a vuoto, ho circa 12.8-12.9 (ovviamente per batteria, visto che ho il sistema a 24v).

              @Jo, il frigo è pulito, semplicemente non disperde bene il calore, poiché fa molto caldo fuori, di norma sopra i 30 gradi parecchie ore al giorno. Potrei spostarlo altrove in luoghi più freschi o come dice Valam mettere una ventola di dissipazione. Devo fare dei test!

              @entrambi,
              Non so perché l'ho fatto solo ora, pensavo che avendo solo lampadine led ecc il mio consumo fosse irrisorio. In realtà ho contato i watt assorbiti da ciò che è attaccato 24 ore al giorno (router, le spie tv e decoder, una telecamera di sorveglianza); questi fanno 52W quindi 1,25 kWh! Non ho mai immaginato fosse così tanto! Poi di notte ho almeno due lampadine da 10 w collegate al sistema accese per 12 ore che fanno 240 wh! Quindi solo di questo, senza usare nient'altro io consumo 1,5 kWh al giorno! Non ci avevo pensato. Durante discussioni in giro ho capito che una batteria di 12v 100Ah prima di arrivare alla tensione minima, può dare max 6-700 wh. Deduco quindi che quattro batterie da 100ah a 24v diano max 2,4 kWh. E' corretto questo ragionamento? Perché se così fosse, visto che il frigo da solo consumerà almeno 900 Wh quando sta sulle batterie (9 ore a 100W) , io sono a corto di kWh!!!

              Per ora, quando le batterie partono da 11,5v la mattina, più quel che è attaccato di giorno di solito, il mio sistema produce 2,8 kWh al giorno. Sono sicuro che, se ci fosse maggiore assorbimento, potrebbe arrivare a più di 3. Pensate che, considerate tutte queste info, potrei aggiungere 2 batterie da 100ah da mettere anche loro in serie nel sistema e poterle caricare durante il giorno? Oppure dovrei aggiungere pannelli? Visto che il mio sistema è a 24v non posso aggiungere una sola batteria...

              Grazie
              Daniele

              Commenta


              • #37
                Ah beh con temperature del genere e pannelli simili con coefficiente di deriva termica sulla Pmax abbastanza elevato è molto facile vedere al massimo una potenza di 550-600 W.
                I diodi di blocco, se li vuoi mettere per una tua maggior sicurezza, vanno solo a capo di ogni stringa se queste sono in parallelo; inutile mettere i diodi di blocco su ogni pannello in quanto il sistema perde di efficienza anche se metti i schottky. Già mettendo solo 3 diodi di blocco (1 per stringa) vai a perdere circa 1 V... A 550 W indicativamente perdi circa 11 W.

                Ora che hai indicato tutti i consumi torna un po' tutto.
                Le batterie, come nella tua configurazione attuale, se la corrente erogata è massimo 20 A forniscono massimo 4,8 kWh in 20 ore (dopodiché la tensione che leggerai sarà sui 10-10,5 V) se sono completamente cariche e in ottimo stato. I tuoi 2,4 kWh li basi secondo la "regola" di scaricarle massimo al 50% per allungare la vita delle batterie.
                Come ti avevo scritto sopra in assenza di ombre e/o problemi di orizzonte occupato il sistema con 800 Wp)ad Ottobre produce in media circa 4 kWh. L'accumulo per ora va ancora bene anche con 900 Wp.. Perciò non ha senso aggiungere ulteriori batterie; prima devi avere una produzione di energia sufficiente da poter accumulare l'energia prodotta in surplus ovvero quella che avanza dall'autoconsumo diretto date dalle utenze attaccate durante la produzione del fotovoltaico. Tieni presente che quel regolatore accetta fino a 1170 W.. Dunque rispetto ad ora puoi aggiungere massimo altri 3 pannelli da 100 W facendo 4 stringe totali in parallelo; se proprio vuoi metti solo 4 diodi di blocco a capo di ogni stringa.
                Valuta bene il pannello che ha la cella danneggiata...

                Non è bello da dire a posteriori, ma stai facendo un lavoro al contrario.. Prima dovevi individuare bene i consumi e poi fare l'impianto adeguato; andavi a risparmiare, il sistema era più efficiente e perdevi meno tempo. Sull'altro forum da quanto posso capire non ti hanno consigliato molto bene.

                Cerca di evitare se ti è possibile di mettere il frigo a Sud.
                Anche se è un consiglio scontato cerca di aprire e tenere aperto il meno possibile il frigo.

                PS: I tuoi calcoli non tengono presente delle perdite dovute dall'inverter, perciò i consumi sono maggiori di quanto hai calcolato.

                Commenta


                • #38
                  Ciao Valam
                  esatto io considero il 50% di scarica, e che le batterie scendano sotto i 12 già mi manda in ansia.
                  Con una giornata regolare, vedo che l'energia prodotta è 2,4 kWh, intesa come energia necessaria per le batterie, più energia necessaria per quel che è attaccato diretto all'inverter. Ma ho la sensazione che potrei produrne di più se ci attaccassi altre cose, tipo batterie aggiuntive.
                  Buona idea quella di aggiungere 3 pannelli per arrivare al max. A quel punto potrei anche aggiungere un paio di batterie? Certamente dovrei essere in grado poi di gestire bene l'energia, anche se, data la situazione, non mi lamento.

                  Sì sto facendo un po' il lavoro al contrario, ma considera che sono partito che volevo solo un pannello e una batteria per avere autonomia su internet e computer, una lampada e magari un ventilatore per poter gestire le ore o i giorni senza corrente pubblica. Poi mi sono fatto prendere la mano...

                  Ok per i diodi di blocco, ne avevo messi anche per quando il sistema era in parallelo, direttamente nelle scatolette dei pannelli.... devo toglierli..

                  Il frigo a sud cosa intendi? non dovrebbe essere a nord al massimo per non prendere irradiamento del calore dalle pareti esposte?

                  Grazie mille!
                  Daniele

                  Commenta


                  • #39
                    Quando la batteria arriva a 12 V significa che lo stato della carica è al 35-40% circa.
                    Per sapere se ha senso aggiungere le batterie devi guardare se il regolatore riesce a raggiungere la fase "float" e per quanto rimane in float.. Se non ci arriva o ci resta per poco tempo allora significa che manca produzione.
                    Se non avessi problemi di ombre, con 900 Wp, mediamente dovresti produrre circa 4,4 kWh/giorno ad Ottobre fino ad arrivare al picco di circa 5 kWh/giorno a Gennaio.
                    Per me ha senso mettere 2 batterie ulteriori, così da arrivare a 7,2 kWh totali, quando metterai gli ultimi 3 pannelli da 100 Wp perciò con potenza installata totale di 1,2 kWp (consapevole che il regolatore limita la potenza in fase di carica a 780 W + tolleranza). Con 1,2 kWp in assenza di ombre a Gennaio dovrebbe circa 6,6 kWh/giorno mentre il minimo di produzione lo hai ad Agosto con circa 4,5 kWh/giorno medi. Ma visto che hai problemi di ombre questi valori di produzione non li riesci a raggiungere.
                    Ricorda che se poi vuoi aumentare ulteriormente la potenza installata dovrai cambiare regolatore oppure comprare un secondo regolatore.

                    Per i diodi di blocco.. Ricordo che sono da 15 A ma che tensione? Può darsi che ora per come sono le stringhe siano sottodimensionati; i diodi di blocco vanno dimensionati secondo la la corrente di corto circuito (e tenendo un bel margine per ridurre la perdita) e con la tensione di picco inversa e anche qui lasciando un bel margine.. Mai dimensionare al limite.

                    Per il frigo intendo che la sua parte posteriore non deve essere messa contro una parete Sud.

                    Commenta


                    • #40
                      Ciao Valam, come mai dici picco di produzione in Gennaio? Qui è inverno e si perdono un paio di ore di luce.

                      Ho monitorato per qualche giorno le fase di carica. Il sistema sta minimo due ore in boost una volta raggiunti i 28,4 e almeno tre ore in float a 27,2. E' corretto ciò? Col software dell'epever posso cambiare le impostazioni qui sotto se necessario. Ora che ci penso non arriva a 28,8 in boost... ma si ferma sempre a 28,4 e il float pure si ferma a 27,2. Eppure almeno per il float non dovrebbero esserci problemi. Non capisco perché leggo informazioni diverse nel monitoraggio piuttosto quel che è scritto qui sotto.

                      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Senza titolo.png 
Visite: 131 
Dimensione: 37.1 KB 
ID: 2169538

                      Daniele

                      Commenta


                      • #41
                        Da simulazione, secondo la tua località, dà il picco di produzione.
                        Se hai messo anche la sonda di temperatura e la batteria è sopra ai 20-25°C è normale che vedi una tensione più bassa perchè subentra la compensazione quella che è impostata a -3 mV/°C/2V.
                        Il boost per me lo puoi mettere anche a 180 minuti come il tempo di equalizzazione. La tensione di boost la puoi mettere a 29-29,2 V; come low volt. reconnect metterei anche 25,4 V.

                        Commenta


                        • #42
                          Ciao Valam,

                          OK ho impostato come hai detto e vedo che effettivamente ora lavora come deve coi voltaggi che hai suggerito. Sono giorni di nuvolo e pioggia, aspetto il weekend per fare una comparazione!

                          Daniele

                          Commenta


                          • #43
                            Ciao,

                            dopo diversi giorni di monitoraggio mi sono accorto che l'epever eroga meno volts di quelli che io imposto nel setting user, e per poter avere 29,2 in boost devo per forza impostare 29,6 o giù di lì. Ma va bene.
                            Il problema ora è che ho perso almeno 60 W dai pannelli, come se ne mancasse uno. E' strano, sono 3 stringhe da 18V 300W (nominali, ma reali 240) ma anche con il sole a picco, quando una volta mi dava 560W ora me ne da 480. Potrebbe essere una stringa difettosa? Verso le 16 salgo sul tetto e le confronto. Ieri mattina ho lavato i pannelli che qui la sabbia e polvere che viene dal deserto ha un impatto importante (10%).

                            Un'altra cosa, sto cercando un commutatore 220 temporizzato. Un affare cioè che ad una certa ora del giorno mi scambi la sorgente da una 220 a un'altra 220 (da una fase a un'altra fase). Esiste qualcosa del genere?
                            Grazie

                            Daniele

                            Commenta


                            • #44
                              Ciao,
                              come ti avevo scritto nel commento #41 l'epever applica una correzione sulla tensione a seconda della temperatura. Molto probabilmente la temperatura delle batterie è superiore a 25°C.. Così indicativamente mi vien da supporre che siano a circa 33-35°C.
                              Per la mancanza di quei 60W.. Mi sembra che 1 pannello sia andato; forse quello danneggiato? Oppure bisogna controllare bene le connessioni. Dico ciò perchè, viste le condizioni operative dei pannelli, 60 W sono quelli reali che ti dà un pannello da 100 W nelle tue condizioni.

                              Sinceramente non so se esiste un commutatore del genere, ma presumo che qualcosa esista vedi esempio un relè temporizzato.

                              Commenta


                              • #45
                                Ciao,
                                Ho sostituito quel pannello ed ora va come prima. Oggi ho fatto quasi 3kwh. Secondo me un altro paio di batterie da 100 le potrebbe caricare. Devo provare. Per il commutatore, andrò in Italia e lo cercherò!

                                Commenta


                                • #46
                                  Ciao,
                                  giusto per aggiornarvi.

                                  Ho capito che c'era un problema con una delle 4 batterie che era di scarsissima qualità e si tirava giù le altre. Sostituendo quella, ho potuto lasciare tutta la notte il frigo sulle batterie anche se a pelo.

                                  Ho aggiunto 3 pannelli e 2 batterie addizionali. Ora arrivo a 800 W e produzione oltre ai 4kwh/giorno.

                                  Di notte anche col frigo che va la tensione non scende sotto i 24,3.

                                  Credo che quindi ci siamo!!!

                                  Da questa esperienza ho capito
                                  1) un mppt non costa 20 euro..
                                  2) le batterie sono tutte diverse, alcune ci attacchi al massimo 30w
                                  3) i pannelli (almeno quelli miei) hanno un'efficienza del 65% su quel che è dichiarato 4) i cavi, se la tensione è alta, sono trascurabili. Inutile spendere 50 euro per 4 metri di cavo AWG 7
                                  5) l'orientamento dei pannelli, soprattutto a sud fa tutta la differenza
                                  6) con la sabbia e polvere che si depositano qui, una lavata ogni tanto aumenta del 10% l'efficienza
                                  7) una spina dall'inverter con fusibile integrato è ideale
                                  8) le nuvole possono facilmente dimezzare la produzione del sistema
                                  9) il load del regolatore serve a poco (specialmente a 24v..)

                                  E direi che è tutto!!
                                  Grazie a tutti per l'aiuto!!

                                  Daniele

                                  Commenta


                                  • #47
                                    Rispondendo a punti
                                    1- MPPT buoni da 30-40 A partono dai 100-150€
                                    2- Le batterie, se si vuole fare un sistema di accumulo, devono essere acquistate nello stesso momento e preferibilmente della stessa marca, capacità e stesso lotto di produzione così da avere la stessa lega metallurgica di piombo;
                                    3- Infatti come ho sempre detto bisogna valutare le schede tecniche NOCT e non in condizioni STD
                                    4- Ovvio che se la tensione aumenta, per la legge di Ohm, la corrente si abbassa e perciò basta una sezione di cavo inferiore

                                    Gli altri punti uno li capisce con l'esperienza o con la Fisica e logica.

                                    Aggiungerei un punto... Mai cambiare radicalmente in corso d'opera il sistema comporta ad esborsi maggiori, andando a vanificare i risparmi che può dare il sistema, e ad un sistema con efficienza leggermente inferiore.

                                    PS: Attento ad aggiungere pannelli.. Potresti far saltare il regolatore; rimani nei limiti dell'MPPT.

                                    Commenta


                                    • #48
                                      Ciao Valam, ho ancora bisogno del tuo aiuto.
                                      Domanda sulle ombre. Ho le 4 stringhe da 54V ciascuna con ognuna una coppia di diodi schottky da 45V 15Amp in parallelo col segno bianco rivolto verso il regolatore sul positivo. Li ho messi in parallelo perché a volte passano 60V, dici che comunque può funzionare?
                                      Ma la domanda vera è; quando il sole cala o c'è ombra su un pannello, l'intero sistema mi va a 36 volt. Ora mi chiedo, come mai si abbassa la tensione anche con i diodi? O quelli servono solo per la corrente?

                                      Grazie!
                                      Daniele

                                      Commenta

                                      Attendi un attimo...
                                      X