annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Quantit VS tilt

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Quantit VS tilt

    Buongiorno a tutti.
    Dopo diversi anni di problemi vari che mi hanno fatto perdere tempo arrivato il momento di installare il fotovoltaico a casa.
    Ho il tetto piano che per diversi motivi non mi consente un tilt ottimale. Potrei realizzare al massimo 15, forse 20 ma molto difficile.
    Con questa inclinazione e sud pieno potrei arrivare a 4.8 kWp di pannelli.
    Cambiando tilt portandolo trai 5 max 8 ed esposizione a -30 (sud sud-est) potrei superare tranquillamente i 9 kWp. Non ho ostacoli che potrebbero creare ombre.

    Qualcuno mi potrebbe dare un consiglio? Io vivo a Sassari, ad oggi ho un consumo di circa 6.500/7.000 kWh/anno. Casa elettrica di circa 220 mq indipendente.

    Extra FV, secondo la vostra esperienza, la fornitura trifase ha qualche vantaggio?

    Grazie mille a chi vorr aiutarmi a superare questi dubbi.

    dimenticavo: ho una fornitura da 4,5 kW


  • #2
    Ciao paes....
    Prova a fare le varie simulazioni con PVGIS cosi ti fai un'idea della configurazione migliore.
    Il dono della fantasia stato per me pi importante della mia capacit di assimilare conoscenze (A.Einstein)

    Commenta


    • #3
      Buonasera Renato!

      E gi le ho fatte e l'idea che mi sono fatto che passando da sud a sud sud-est non cambia in maniera apprezzabile. Diminuendo l'angolo di tilt qualcosina la perdo. Mi chiedevo se per vostra esperienza ci fosse una strada migliore tra le due.
      Inoltre vorrei tenere una potenza impegnata di max 6 kW per chiedevo per la trifase perch se un domani avessi la necessit di ampliare l'impianto FV avrei la struttura pronta dell'elettrico. Gi adesso collegherei il piano cottura in trifase, poi metterei PDC e autoclave su L1, pompa pozzo, lavatrice luci e microonde su L2 e lavastoviglie forno e prese su L3. Col tempo ed il cambio elettrodomestici comprerei tutto trifase.
      ​​​​​

      ​​​​​​Opinione?
      Ultima modifica di sbrillicchio; 22-06-2022, 17:22.

      Commenta


      • #4
        Devi valutare la differenza di produzione nei mesi invernali tra un'orientamento e l'altro, cosi vedi cosa produce l'impianto nei periodi di maggior richiesta e minore produttivit.
        Visti i tuoi consumi annuali e se hai lo spazio sul tetto metti pi pannelli, possibili compatibilmente con l'inverter che deciderai di acquistare. Ad esempio puoi mettere un inverter da 6kW con un campo FV da 8kWp
        Oppure, meglio ancora, inverter trifase da 10kW e campo FV da 12/14kWp (questo ti aiuter nei periodi invernali).
        Tieni presente che se superi i 6kW di potenza impegnata passi in trifase.
        Considera poi che in futuro potresti acquistare un'auto elettrica, quindi pi kW puoi mettere e meglio .
        Questo secondo il mio modesto parere, si intende... poi aspetta se qualche esperto ha consigli migliori da proporre...
        Il dono della fantasia stato per me pi importante della mia capacit di assimilare conoscenze (A.Einstein)

        Commenta


        • #5
          Al momento prenderei un inverter trifase da 6, ma 5 sarebbe meglio. Il campo FV lo farei da 7/8 kWp appunto come hai detto per aiutarmi in inverno. Se un domani dovessi aumentare la casa sarebbe gi pronta.

          non ho idea di cosa possa comportare avere la trifase...costi gestione etc.

          Tieni presente che a io consumo max 1000 kWh per il riscaldamento e circa 1300 per il raffrescamento. Per quest'ultimo metto rimedio a brevissimo cos da dimezzare il consumo estivo.
          Il mio "problema" sono piano cottura, forno e microonde che non si raffreddano mai.

          Per l'accumulo in linea di principio sono contro per visto che non ci sar pi lo SSP prenderei fin da subito un inverter ibrido e con la funzione EPS.

          Boh. Grazie mille Renato

          Commenta


          • #6
            L'unico problema della trifase e' che non ci sono inverter che forniscano oltre alla funzione di backup(eps), il funzionamento ad isola in caso di assenza di alimentazione di rete. Ovvero, su impianto trifase avrai accumulo su una o piu' fasi che alimenteranno i vari carichi, ovviamente non tutti se i carichi sono distribuiti su tutte le fasi e non c'e' accumulo in ognuna, ma il fotovoltaico andra' in off. Finito le batterie sei comunque a piedi se la alimentazione di rete non torna. Su monofase no, il fotovoltaico continua a lavorare ed alimentare accumulo/i ed abitazione anche in assenza di rete. Questa a mio parere e' l'unica pecca.Che pero' trovo eccessivamente limitante, per cui niente trifase fino a che questo limite non sara' risolto.
            [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

            Commenta


            • #7
              Grazie Fedonis, adesso ho un parametro importante.ok, cercher un monofase e abbandoner l'idea che mi ero fatto

              Commenta


              • #8
                Con il tetto piano ti puoi sbizzarrire .. https://www.sunballast.it/category/r...ema-est-ovest/
                ..

                Commenta


                • #9
                  Grazie peace and love, le sun ballast le conosco. Infatti sto valutando sia quelle che una struttura in acciaio zincato che oltre a tenere tutta la fila di pannelli, circa 20m X 4,3m non mi appesantisce troppo il solaio. Mi valuto
                  Ultima modifica di sbrillicchio; 22-06-2022, 21:00.

                  Commenta


                  • #10
                    Mi raccomando tetto ultra bianco e bifacciali se usi tilt che li possono sfruttare Fra l altro non ti aggravia la potenza nominale FV.Quella inverter invece da valutare perch la potenza reale c.
                    ..

                    Commenta


                    • #11
                      Credo che anche se riuscissi a fare un tilt 10 il bifacciale non lo sfrutterei. I pannelli avrebbero una distanza massima dal tetto di 20/25 cm nella parte alta. Mi pare di aver capito che il bifacciale lavora meglio quando aumenta la distanza. Il tetto sar bianchissimo comunque. La particolare geometria del mio tetto non mi consente di fare file da due pannelli posti in orizzontale. Dovr utilizzare i pannelli che stanno venendo fuori negli ultimi anni che hanno dimensioni maggiori (sino a 2400x1300) e una potenza massima tra i 600 e i 700 W.

                      Se comunque trovassi un bifacciale con queste caratteristiche... perch no
                      Grazie

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                        .Che pero' trovo eccessivamente limitante, per cui niente trifase fino a che questo limite non sara' risolto.
                        Non si puo risolvere montando un inverter per ogni fase? e relativo accumulo?
                        Io ricordo di aver collegato una macchina con trifase a 3 distinti contatori monofase e funziona benissimo
                        Basta avere l'accortezza di prendere le fasi giuste, cosa che puoi fare nei condomini con distribuzione dei carichi corretta

                        In definitiva 3 inverter da 3 Kw fanno 9 Kw........................

                        P.s. In un condominio con 6 appartamenti e utenze sono collgate tutte le fasi, se montano 6 impianti la normalita vede 2 impianti per fase
                        Un pianeta migliore un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                        Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                        Utente EA dal 2009

                        Commenta


                        • #13
                          L'inverter trifase in assenza di rete comunque va in off. Al momento questo limite non si supera. Domani vedremo. Su tre inverter monofase su una alimentazione trifase, non ti saprei dire come funzioni con interfaccia cei-021 e tutta la questione burocratica. A rigor di logica i monofase funzioneranno in isola.
                          Ultima modifica di fedonis; 23-06-2022, 06:13.
                          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                          Commenta


                          • #14
                            Ogni fase vede un carico indipendente e come tale si comporta
                            In effetti ho visto spesso abitazioni sulla stessa via sia alimentate sia in blackout, segno che le varie fasi si comportano in modo indipendente e su una puo esserci tensione e sulle altre no
                            Credo proprio che il limite sia proprio l'indipendenza delle fasi e in mancanza di una le altre vanno in off
                            Gli inverter si comporteranno come i monofase, e relative sicurezza sulla linea di pertinenza
                            In fin di conti per la centrale nulla cambia..................... vede sempre 3 fasi distinte
                            Un pianeta migliore un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                            Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                            Utente EA dal 2009

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da rrrmori53 Visualizza il messaggio
                              Ogni fase vede un carico indipendente e come tale si comporta
                              In effetti ho visto spesso abitazioni sulla stessa via sia alimentate sia in blackout, segno che le varie fasi si comportano in modo indipendente e su una puo esserci tensione e sulle altre no
                              Non ci siamo capiti. Un inverter trifase, gestisce il blackout. Non ci sono problemi. Non gestisce il funzionamento dell'impianto fotovoltaico in assenza di alimentazione di rete. Un tecnico enel mi ha detto che la norma cei-021 non consente in alcun modo (impianto trifase) di restare in produzione, a differenza del monofase. Quindi una abitazione con trifase ed accumulo la vedrai alimentata in assenza di rete, ma avra il fv spento. Quella con il monofase avra' alimentazione e fotovoltaico funzionante. Probabilmente tre inverter monofase e tre accumuli potrebbero risolvere la questione a livello abitazione, ma a livello pratica e-edistribuzione, terna etc etc non so dirti nulla. Non ne ho vista neanche una cosi', pur avendone gia' parlato. Comunque, si sta divagando, la questione trifase e' chiara. Non consente il funzionamento ad isola.Credo che eventuali strade per aggirare (forse) l'ostacolo meriterebbero un topic a parte.
                              Ultima modifica di fedonis; 23-06-2022, 08:08.
                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                              Commenta


                              • #16
                                Se monti 3 inverter no, anche su linea trifase.......................... sono 3 fasi distinte, e l'inverter si monta trifase perche costa meno
                                Per quale motivo con i microinverter danno schemi con sezione di impianto divisa un terzo ogni fase?

                                L'inverter trifase non puo rimanere acceso se manca una fase e alimentare le altre 2, farebbe una strage E ALLORASI SPEGNE TUTTO, MOLTO COMODO
                                Se costruisci un inverter con 3 circuiti tutti distinti controller compresi FUNZIONA , ma li abbiamo gia................. I MONOFASE X 3
                                Un pianeta migliore un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                Utente EA dal 2009

                                Commenta


                                • #17
                                  Fermi tutti che altrimenti facciamo casino.
                                  Un impianto trifase composto da tre linee da 230V sfasate di 120 tra loro. Piazzare tre inverter da 230V non la stessa cosa. Si possono fare tre linee che alimentano 3 carichi monofase ma non puoi alimentare un carico trifase come ad esempio una pompa sommersa trifase che non funzionerebbe.
                                  Quindi, possibile fare tre linee monofase 230V indipendenti, ma non avrebbe molto senso anche perch dovresti avere 3 campi FV 3 inverter, 3 accumuli, ecc.
                                  Il dono della fantasia stato per me pi importante della mia capacit di assimilare conoscenze (A.Einstein)

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da renatomeloni Visualizza il messaggio
                                    Fermi tutti che altrimenti facciamo casino.
                                    Un impianto trifase è composto da tre linee da 230V sfasate di 120° tra loro. Piazzare tre inverter da 230V non è la stessa cosa. Si possono fare tre linee che alimentano 3 carichi monofase ma non puoi alimentare un carico trifase come ad esempio una pompa sommersa trifase che non funzionerebbe.
                                    Quindi, è possibile fare tre linee monofase 230V indipendenti, ma non avrebbe molto senso anche perchè dovresti avere 3 campi FV 3 inverter, 3 accumuli, ecc.
                                    tre contatori di produzione(immagino eh) considerato che si parla di tre impianti monofase separati etc etc. Come dicevo pero' si sta divagando da quella che e' la domanda posta da sbrillicchio.
                                    Ultima modifica di fedonis; 23-06-2022, 08:25.
                                    [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da rrrmori53 Visualizza il messaggio

                                      L'inverter trifase non puo rimanere acceso se manca una fase e alimentare le altre 2, farebbe una strage E ALLORASI SPEGNE TUTTO, MOLTO COMODO
                                      Infatti si spegne, lo dimostra il fatto che se hai un inverter trifase e una Tesla per ogni fase (che ha il suo inverter dedicato) l'impianto comunque si spegne. I monofase per tre non li conosco, ma non credo siano omologati per la CEI-021. Apriamo un topic dedicato se riteniamo sia possibile superare questo problema.
                                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Grazie a tutti, io non ci vedo niente di male nel divagare, chi legge impara tanto, anche perch non conoscendo la materia diventa difficile anche fare domande specifiche.

                                        A questo punto rispetto ai miei dubbi di ieri mi trovo ad aver capito che devo dare importanza alla quantit di pannelli pi che al tilt, infatti opter per un tilt 10, (circa 20%) con orientamento -30. Nel caso specifico di casa mia questo mi consente il posizionamento di una maggior quantit di pannelli, e di arrivare sino a ,9,8 kWp. Per salire ulteriormente dovrei portare il tilt a zero. Mi starebbe bene se avessi vent'anni di meno e li potessi lavare almeno 4 volte all'anno.

                                        Devo valutare quanto possa essere importante il funzionamento ad isola.

                                        Quindi, con accumulo: nel periodo estivo, credo avrebbe meno importanza per via della produzione elevata che mi porta a pensare che il "danno" deriverebbe dalla produzione persa e quindi i denari del RID.
                                        Nel periodo invernale la produzione potrebbe essere tanto bassa e comunque non costante durante le ore di produzione da non consentire di alimentare la casa.

                                        Per se comunque con la trifase, l'accumulo lavora su una sola fase il discorso cade del tutto.

                                        Spero di aver capito

                                        Commenta


                                        • #21
                                          se hai una trifase, puoi mettere tre accumuli ad esempio, uno per ogni fase. E a quel punto avrai tutti i carichi coperti in caso di blackout. Oppure puoi mettere accumulo solo su fase che ritieni importante (per risparmiare ne metti solo uno intendo) e quella fase restera' alimentata. Ma fino a quando sara' alimentata? Fino a che accumulo non sara scarico, poi ciccia. Lo stesso se metti un accumulo per ogni fase. Perche' la diferenza sostanziale tra un impianto monofase ed uno trifase non sta nella funzione eps , le hanno entrambi. La differenza sta nel fatto che un impianto fotovoltaico monofase con accumulo e funzione eps, in caso di blackout, tiene in funzione impianto fotovoltaico, quindi accumulo e casa continueranno ad essere alimentati dall'impianto. Questo non accade con un impianto trifase, quello, in caso di blackout, si spegne e basta. Con quello avrai a disposizione solo la quantita' di energia contenuta in accumulo. Ovvio che se si protraesse blackout, potresti restare senza alimentazione. Personalmente vedo questo come un grosso limite, per cui sono rimasto monofase e mi limitero' ad aggiungere 3 kw di pannelli al mio impianto fv da 6. Certo, avere 10 kw di impianto sarebbe ottima cosa, ma dovrei passare in trifase, con la limitazione che ho gia' detto e che non mi sta bene. Dipende dalle esigenze di ognuno. Per me quella funzione e' imprescindibile.
                                          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                                            tre contatori di produzione(immagino eh) considerato che si parla di tre impianti monofase separati etc etc. Come dicevo pero' si sta divagando da quella che e' la domanda posta da sbrillicchio.
                                            Al contatore di casa arrivano 3 fasi piu neutro, come partono dalla centrale Enel...............
                                            Se tu hai 3 appartamenti con un contatore per fase e ad essi colleghi un carico a 380 V trifase FUNZIONA perche ho gia provato e girano tutti e 3 i contatori ognuno per l'assorbimento di una fase

                                            Il gioco inverso potrebbe essere con 3 campi Ftv da 3/4 Kw e relativi inverter monofase uno per appartamento
                                            Secondo gli "esperti" la centrale Enel e i suoi sistemi cosa vedono ............................... tre appartamenti che usano energia su una fase ciascuno e tre inverter che immettono ognuno sulla propria fase

                                            Il problema sta nella logica dell'inverter non nelle regole di impianto,,
                                            La normativa di riferimento e relativa Cei viene comunque rispettata, ogni fase inattiva spegne il relativo inverter e non provoca danni
                                            Non che se manca una fase l'inverter tri.. cambia lo stato delle altre 2, lui fa prima e blocca tutto.
                                            In pratica se manca la fase della casa del vicino si spegne anche il tuo inverter e magari rimani alimentato da altra fase..SUCCEDE E SUCCESSO PER LA MIA STRADA, lampioni spenti e un terzo di abitazioni al buio

                                            Sbillicchio non sembra dispiaciuto, anzi

                                            Io proverei a chiedere, "in giro" ai vari attori istituzionali, informazioni al riguardo
                                            Ultima modifica di rrrmori53; 23-06-2022, 09:40.
                                            Un pianeta migliore un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                            Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                            Utente EA dal 2009

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ho l'impressione che non ci si capisca. Non parlo di danni, dico che se manca corrente enel io voglio il mio impianto fotovoltaico in produzione, no che si spenga. Con un impianto trifase non posso farlo mentre con il monofase si. Se io stacco alimentazione dal mio contatore enel in questo momento, il mio impianto continua a funzionare. Un trifase si spegnerebbe, anche se avesse un accumulo per ogni fase. Quello che dici tu, in linea teorica ci starebbe, ma in pratica come fai ad interfacciarlo? Intanto non hai 3 appartamenti, ma hai una casa singola, quindi avrai in questa casa singola, tre impianti monofase, ognuno dediato ad una sezione carichi, (una fase per ogni inverter e relativo accumulo) tre contatori di produzione. In sintesi, se fosse una strada percorribile immagino che sarebbe stata percorsa. Non tutti hanno problemi a spendere. Ma come interfacci tre impianti monofase in un pod trifase? Questo vorrei capire.
                                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Appurato che si puo fare



                                                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Schermata del 2022-06-23 10-50-13.png 
Visite: 52 
Dimensione: 199.6 KB 
ID: 2199079
                                                Un pianeta migliore un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                                Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                                Utente EA dal 2009

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Nel caso sopra sei in trifase senza i soliti problemi di distacco, dividi x3 il campo Ftv e funziona anche senza una fase, rimangono accesi 2 inverter

                                                  Non sono io che non capisco.......................... fai impianto da 9 Kw, chiedi allacciamento in trifase e monti 3 inverter da 3 Kw, e sei in orbita
                                                  puoi usare gli accumuli uno per ogni inverter di capacita adeguata


                                                  https://www.victronenergy.com/media/...formation.html
                                                  Ultima modifica di rrrmori53; 23-06-2022, 10:00.
                                                  Un pianeta migliore un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                                  Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                                  Utente EA dal 2009

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                    Personalmente vedo questo come un grosso limite, per cui sono rimasto monofase e mi limitero' ad aggiungere 3 kw di pannelli al mio impianto fv da 6. Certo, avere 10 kw di impianto sarebbe ottima cosa, ma dovrei passare in trifase, con la limitazione che ho gia' detto e che non mi sta bene. Dipende dalle esigenze di ognuno. Per me quella funzione e' imprescindibile.
                                                    Chiarissimo, preciso e condivisibile. Abbandono l'idea della trifase.
                                                    Grazie mille

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                      . Ma come interfacci tre impianti monofase in un pod trifase? Questo vorrei capire.
                                                      Semplicemente con una connessione trifase normale, come un qualsiasi inverter trifase, un inverter per fase e il neutro a tutti................FACILE
                                                      Serve solo un controllo dei carichi per compensare le differenze oltre 6 Kw, perche la differenza tra due fasi non puo superare 6 Kw, CHE IL CARICO MAX CONSENTITO SU UNA SINGOLA FASE
                                                      Un pianeta migliore un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                                      Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                                      Utente EA dal 2009

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da rrrmori53 Visualizza il messaggio

                                                        Semplicemente con una connessione trifase normale, come un qualsiasi inverter trifase, un inverter per fase e il neutro a tutti................FACILE
                                                        Serve solo un controllo dei carichi per compensare le differenze oltre 6 Kw, perche la differenza tra due fasi non puo superare 6 Kw, CHE È IL CARICO MAX CONSENTITO SU UNA SINGOLA FASE
                                                        Non ho mai detto che sei tu che non capisci Moreno. Peraltro, che si possa avere piu inverter monofase su alimentazione trifase lo sapevo, quello che trovo di difficile comprensione e' come interfacciare il tutto a un pod trifase. Ma anche facendo cosi (un inverter a fase), l'impianto si spegnerebbe in assenza di alimentazione perche' resta sostanzialmente un trifase con tre inverter monofase per ciascuna fase e la CEI-021 non ammette che impianti trifase a differenza del monofase possano essere mantenuti in funzione in assenza di rete.
                                                        In sintesi, quello che e' importante e' che l'impianto resti in funzione anche se enel stacca la fornitura, ovvero che funzioni ad isola non che alimenti semplicemente dalle batterie. Da qui i miei dubbi che un impianto realizzato cosi' possa farlo, devo approfondire.
                                                        Ultima modifica di fedonis; 23-06-2022, 10:31.
                                                        [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   Schermata del 2022-06-23 11-22-49.png  Visite: 0  Dimensione: 59.3 KB  ID: 2199086 Ecco un esempio "SERIO"

                                                          Altro che ......................... SE PO FA'

                                                          Io credo che molti si sono presi delle sonore "CANTONATE"
                                                          Un pianeta migliore un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                                          Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                                          Utente EA dal 2009

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                                                            Non ho mai detto che sei tu che non capisci Moreno. Peraltro, che si possa avere piu inverter monofase su alimentazione trifase lo sapevo, quello che trovo di difficile comprensione e' come interfacciare il tutto a un pod trifase. Ma anche facendo cosi, l'impianto si spegnerebbe in assenza di alimentazione perche' resta sostanzialmente un trifase con tre inverter monofase per ciascuna fase.
                                                            In sintesi, quello che e' importante e' che l'impianto resti in funzione anche se enel stacca la fornitura, ovvero che funzioni ad isola non che alimenti semplicemente dalle batterie. Ho i miei dubbi che un impianto realizzato cosi' possa farlo, devo approfondire.
                                                            AL MASSIMO SI SCONNETTE L'INVERTER SENZA FASE E SI ALIMENTA DALLA BATTERIA PROPRIA e campo Ftv che rimane attivo
                                                            Gli altri 2 continuano da rete

                                                            Il pod trifase un normale Pod trifase
                                                            Un pianeta migliore un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                                            Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                                            Utente EA dal 2009

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR