installazione inverter victron accoppiato ac per aggiunta batteria ad impianto ON-Grid come backup ups. - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

installazione inverter victron accoppiato ac per aggiunta batteria ad impianto ON-Grid come backup ups.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • microsoul
    ha risposto
    Non so a cosa possa servirmi il puk nel manuale c' è una tabella che con due selettori rotativi permette di variare il modo di funzionamento. Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Screenshot_20240301-094205.png 
Visite: 57 
Dimensione: 245.5 KB 
ID: 2271903

    Lascia un commento:


  • scresan
    ha risposto
    Si anche SMA puo' essere controllato in frequenza, settando in isola a 50 Hz. Per farlo devi richiedere il puk a sma per modificare il setup iniziale (sarà italia-cei-021), un tempoe ra a pagamento, ora un tecnico mi diceva che basta contattare l' assistenza sma e lo forniscono gratuitamente.

    Ci deve essere anche una procedura per attivare lo scambio dati fra victron/cerbo e il sunnyboy, ma non l'ho mai fatto, ancora!

    Con i fronius primo è tutto piu' semplice ed integrato, basta avere la scheda di rete installata sull' inverter (quindi non nelle versioni primo light) e collegarlo alla stessa rete lan del cerbo che lo individua e si autosetta.

    Lascia un commento:


  • microsoul
    ha risposto
    Originariamente inviato da glfp Visualizza il messaggio

    Se stai chiedendo a me, purtroppo non conosco gli SMA... ma in realtà non capisco neanche cosa intendi con "può essere usato con regolazione di potenza".
    Chiedevo a chi sa rispondermi. Volevo capire se volessi usare la funzione backup collegandolo all uscita se con la variazione di frequenza 50 -53 hz oppure con un interfaccia se è possibile spegnerlo quando la batteria è carica.

    Lascia un commento:


  • glfp
    ha risposto
    Originariamente inviato da microsoul Visualizza il messaggio
    Uno sma sb 3000tl-20 può essere usato con regolazione di potenza?
    Se stai chiedendo a me, purtroppo non conosco gli SMA... ma in realtà non capisco neanche cosa intendi con "può essere usato con regolazione di potenza".

    Lascia un commento:


  • microsoul
    ha risposto
    Uno sma sb 3000tl-20 può essere usato con regolazione di potenza?

    Lascia un commento:


  • glfp
    ha risposto
    Originariamente inviato da microsoul Visualizza il messaggio

    Usando questo schema si perde il backup in mancanza di rete da parte dell' inverter?
    Cioè si può usare solo il residuo batteria?
    Tanto é già così, se salta la luce l’inverter si spegne. Non è che salta tutti i giorni, anzi non capita praticamente mai. Quella volta che salta userò le batterie, le prendo apposta (più o meno ... diciamo anche per quello) !

    Non capisco questa angoscia del ‘va via la luce’, come se vivessimo tutti nel Burundi.
    Ultima modifica di glfp; 29-02-2024, 08:10.

    Lascia un commento:


  • microsoul
    ha risposto
    Originariamente inviato da glfp Visualizza il messaggio

    Confermo, così come gli schemi AC Coupling di Victron per la configurazione di un Solaredge (come il mio) è solo sulla AC-OUT.

    io lo metterò invece davanti come questo schema

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   fetch?id=2270679&d=1708628403.jpg 
Visite: 85 
Dimensione: 14.4 KB 
ID: 2271601
    Usando questo schema si perde il backup in mancanza di rete da parte dell' inverter?
    Cioè si può usare solo il residuo batteria?

    Lascia un commento:


  • glfp
    ha risposto
    Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
    AC coupling funziona esattamente come lo hai descritto ma solo quando l'inverter FV è connesso in uscita ... sulla linea preferenziale.
    Confermo, così come gli schemi AC Coupling di Victron per la configurazione di un Solaredge (come il mio) è solo sulla AC-OUT.

    io lo metterò invece davanti come questo schema

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   fetch?id=2270679&d=1708628403.jpg 
Visite: 85 
Dimensione: 14.4 KB 
ID: 2271601

    Lascia un commento:


  • glfp
    ha risposto
    Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio

    Nn è così... la protezione di interfaccia ce l'ha e funziona benissimo, solo che non è certificata.
    Ah ok, grazie per l'info. Ma infatti mi avevano detto che manca solo la certificazione e a livello hardware c'è tutto, ma pensavo che anche a livello software comunque potesse non funzionare.
    In effetti ancora non ho trovato un punto sulla documentazione che dica esattamente questa cosa, così come impostarlo per non fare immettere mai.

    Lascia un commento:


  • fcattaneo
    ha risposto
    Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio

    L' AC coupling con controllo della potenza degli inverter installati su una delle due uscite del multiplus funziona in 2 modi:

    1- controllo della frequenza (da 50 a 53 Hz) da parte del multiplus (solo se offgrid cioè multiplus non collegato alla rete, che è sempre a 50Hz) su qualsiasi inverter di tipo ongrid settato come "isola" o secondo me, anche settato per la rete elettrica tedesca!

    2- controllo tramite cerbo di un inverter Fronius primo o simile, ma solo se provvisto di scheda di rete (non le versioni light). Questa accoppiata funziona anche con multiplus ongrid, cioè il cerbo regola la potenza di immissione in rete del fronius tramite controllo e tramite rete lan.
    Attenzione che nello schema proposto dall'utente a cui hai risposto, i carichi dell'abitazione e l'inverter fv sono connessi in ingresso.

    AC coupling funziona esattamente come lo hai descritto ma solo quando l'inverter FV è connesso in uscita ... sulla linea preferenziale.

    In ingresso in caso di mancanza di rete l'inverter fv si spegne e non viene variata la frequenza lato ingresso ( perché oltretutto sarebbe impossibile ).


    Lascia un commento:


  • fcattaneo
    ha risposto
    Originariamente inviato da glfp Visualizza il messaggio

    .....

    Al momento l'unico problema del Victron è che non è certificato CEI-021, per cui quando salta la corrente potrebbe non spegnersi e immettere.
    Nn è così... la protezione di interfaccia ce l'ha e funziona benissimo, solo che non è certificata.

    Lascia un commento:


  • fcattaneo
    ha risposto
    Originariamente inviato da microsoul Visualizza il messaggio
    ......non puoi cedere energia se non ne stai producendo ad esempio la notte.
    X scaricare le batterie dando energia in rete, occorre programmare un set di potenza negativo... cosa che nessuno fa.

    Viceversa il Multiplus invia energia alla rete se c'è energia fotovoltaica e le batterie sono cariche ( a meno di non escludere questa opzione ).

    .. quindi nessun problema, stai tranquillo.





    Lascia un commento:


  • glfp
    ha risposto
    Originariamente inviato da microsoul Visualizza il messaggio
    Credo che il problema ci sia anche nel tuo caso non puoi cedere energia se non ne stai producendo ad esempio la notte.
    Si credo di si. Appena il multiplus sarà a norma aggiornerò tutto al GSE. Tanto finchè c’è SSP non c’è differenza fra giorno e notte che io sappia.

    Lascia un commento:


  • microsoul
    ha risposto
    Credo che il problema ci sia anche nel tuo caso non puoi cedere energia se non ne stai producendo ad esempio la notte.

    Lascia un commento:


  • glfp
    ha risposto
    Ah ok, io invece sono in SSP e non ho questo problema.

    Queste Pytes le ho prese a poco più di 1200€ l'una (da 5kwh),

    Lascia un commento:


  • microsoul
    ha risposto
    Avendo un incentivato non vorrei cedere dalle batterie al grid.
    costo batterie pytes?

    Lascia un commento:


  • glfp
    ha risposto
    E' fondamentalmente lo stesso schema che avevo postato io in questa discussione

    Ciao a tutti, come già scritto in altre discussioni sto per ampliare il mio impianto Solaredge (non ibrido) da 6kwh con 12kw di pannelli sul tetto, con un Victon Multiplus 2 5000 (anzi 2 in parallelo) e le batterie. Questo lo schema Clicca sull'immagine per ingrandirla.  Nome: Cattura.JPG  Visite: 0  Dimensione: 14.4


    Non ho capito bene la domanda ... cosa intendi con " essere sicuro di non ritornare piu della produzione al grid" ?

    Al momento l'unico problema del Victron è che non è certificato CEI-021, per cui quando salta la corrente potrebbe non spegnersi e immettere.
    Ma (sto ancora studiando bene) dovrebbe essere programmabile per non immettere mai, quindi non ci dovrebbero essere problemi.

    Se non gli daranno la certificazione CEI-021 in tempo per montare tutto, allora monterò uno SPI e non se ne parla più.

    Nel frattempo ho appena comprato 30kwh di batterie Pytes !!
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Cattura.JPG 
Visite: 73 
Dimensione: 92.0 KB 
ID: 2271342

    Lascia un commento:


  • microsoul
    ha risposto
    Ho attualmente un impianto da 3 KW con uno sma 3000tl-20 vorrei aggiungere un victron per poter aggiunmgere un accumulo pensavo di usare questo schema:
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   image_82774.jpg 
Visite: 73 
Dimensione: 31.0 KB 
ID: 2271339
    Quando il carico viene alimentato dalla batteria e/o inverter e/o grid posso essere sicuro di non ritornare piu della produzione al grid?

    Lascia un commento:


  • glfp
    ha risposto
    PS: l’ho scritto in un altra nuova discussione (che al momento non ha risposta) ma sto per acquistare 30kwh di batterie Pytes e poi ordinerò i due Multiplus II 5000 … non vedo l’ora. Fra poco entro anche io nel club

    Lascia un commento:


  • glfp
    ha risposto
    Io qualche giorno fa ho scritto al responsabile vendite di Victron per la nostra area e mi ha risposto:

    We don’t have the CEI 0-21 certificate. We are working on it but we don’t have a date to have it.
    Mi sa che c’è da aspettare.

    Lascia un commento:


  • microsoul
    ha risposto
    Un rivenditore victron mi ha detto che il multiplus ii dovrebbe a breve essere certificato per la Cei 021 risulta a qualcuno?

    Lascia un commento:


  • scresan
    ha risposto
    ... dicono, non posso verificarlo per ora, che gli mppt dei regolatori victron siano particolarmente efficienti anche su stringhe con ombre e bassa irradiazione.

    Elettronica e ottimizzazioni possono fare "miracoli" tramite i diodi degli stessi pannelli!

    Usiamo tutte le caratteristiche dei regolatori victron!

    Il tuo dovrebbe avere 4 ingressi e relativi mppt. L' ideale, secondo me, è mettere insieme sulla stessa stringa i pannelli con esposizione o ombre maggiori e viceversa, potendo anche usare stringhe con numero diverso di pannelli.

    Serve una approfondita analisi delle ombre sopratutto quelle delle ore centrali della giornata, poi collegare i pannelli in modo conseguente.

    Lascia un commento:


  • stexfile
    ha risposto
    Si TIGO sono sicuramente prodotti buoni, nella community io ho visto utenti lamentarsi di aver bruciato MPPT smartsolar ... sono molto incerto, speravo tu avessi una esperienza diretta. Ho contattato anche TIGO che mi ha confermato l'esitenza di problemi e di conseguenza non esplicitano la incompatibilità ma nemmeno la compatibilità ... si limitano a dire che i loro prodotti sono garantiti solo per l'ardware nel loro elenco di compatibilità dove victron non compare

    Lascia un commento:


  • scresan
    ha risposto
    Originariamente inviato da stexfile Visualizza il messaggio

    Buonasera, gentilmente vorrei domandare una conferma. ....
    Funziona tutto?
    Premetto che sono stato uno dei primi ad usare i tigo nel 2012 e solo in 2 stringhe su 5 del mio impianto FV, quelle con ombre "nette" generate da 2 canne fumarie, con inverter sma tripower.

    I tigo sono stati installati su tutti i pannelli delle stringhe ed attivando la gestione "estesa" degli mppt dei tripower (shadefix), nascevano problemi su quelle stringhe ... pochi volt ed amper molto alti.

    Sui tripower si possono attivare o meno queste funzioni (estese) e mi è bastato disattivarle sulle stringhe con tigo per dimenticarmi del problema.

    Chiaramente tigo-italia mi diceva che funzionanocon tutti gli inverter, sma mi consigliava di disabilitare la gestione delle ombre sui tripower.

    Ora nella community victron ci sono esperienze buone e non sull' uso di tigo su stringhe gestite da caricabatterie della serie smartsolar ...

    Nel tuo caso potresti disabilitare da menu del caricatore la gestione delle ombre parziali se usi i tigo.... ma non ho nessuna esperienza a riguardo.

    Lascia un commento:


  • stexfile
    ha risposto
    Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio

    Ti chiedo... a che pro?

    Se avevi i tigo, si nessun problema a collegare le stringhe + tigo al regolatore della victron, se non per il limite della regola :

    (Vstringa max) < (Vbatteria max) X (8)

    Se ho letto bene invece hai ottimizzatori solaredge, che in realtà non sono proprio ottimizzatori, ma microinverter con il compito di "regolare" la tensione della stringa ad un Voltaggio ottimale per l' inverter solaredge.

    Non conosco bene il sistema, ma credo sia lo stesso inverter a controllare il funzionamento dei microinverter sui pannelli.... ma non vado oltre, mai toccato con mano un solaredge!

    Unico problema tuo, per me, se Victron ottiene la certificazione cei-021 (aggiornata, dato che ha quella del 2016), è che il multiplus collegato ongrid, per e-distribuzione, aumenta la potenza dell' impianto, ovvero ti chiede di adeguare la linea alla potenza del solaredge + quella del multiplus.

    SMA ad esempio, per situazioni simili, aveva prodotto un' auto certificazione che dichiarava che la potenza totale in immissione dei suoi sistemi (insieme di inverter ongrid tipo sunnyboy + inverter sunny boy storage + batterie + meter) è pari a max 6 kw..... compresa la certificazione cei 0-21 del sistema e compresa la DiCo dell' installatore abilitato.

    Per questo motivo, per gli ongrid, meglio un inverter ibrido certificato cei-021 e relative batterie .... tipo deye o sungrow, zucchetti, fronius e compagnia cantando.

    Per questo molti di noi stanno ragionando su impianti offgrid puri, con ATS !
    Buonasera, gentilmente vorrei domandare una conferma. Possiedo appunto un MPPT Victron il RS SmartSolar 450/200-Tr purtroppo soffro di ombre che si spostano durante il giorno sulle stringhe e appunto avrei voluto utilizzare i TIGO per mitigare il problema ma, pare vi sia una incompatibilità con i victron riguardo a tigo. le mie strighe sono con voc <400v e le batterie sono le classiche 48v (52 ovviamente) quindi (non ne so il motivo ma mi farebbe piacere capire) rispetterei quanto detto sopra Vsrtinga 395v < Vbatteria 416v .
    Funziona tutto?

    Lascia un commento:


  • glfp
    ha risposto
    Peccato che sei a nord-est-est sennò verrei a vedere tutto il ben di dio che hai ;-) Io sono a nord-ovest-ovest ...

    Lascia un commento:


  • scresan
    ha risposto
    No, non è un problema tecnico, è un problema burocratico e se vuoi, i costi che porta dietro aggiungere un inverter all' attuale impianto ongrid.

    L' AC coupling con controllo della potenza degli inverter installati su una delle due uscite del multiplus funziona in 2 modi:

    1- controllo della frequenza (da 50 a 53 Hz) da parte del multiplus (solo se offgrid cioè multiplus non collegato alla rete, che è sempre a 50Hz) su qualsiasi inverter di tipo ongrid settato come "isola" o secondo me, anche settato per la rete elettrica tedesca!

    2- controllo tramite cerbo di un inverter Fronius primo o simile, ma solo se provvisto di scheda di rete (non le versioni light). Questa accoppiata funziona anche con multiplus ongrid, cioè il cerbo regola la potenza di immissione in rete del fronius tramite controllo e tramite rete lan.

    Volendo qualsiasi inverter on grid, ormai, puo' essere settato per zero immissioni o come gli sma con un valore limite massimo di immissione, chiaramente tramite un TA collegato all' elettronica dell' inverter o un meter specifico.

    Le combinazioni lato AC sono molteplici, basta studiarsi un po' i controlli dei vari inverter.

    L' ESS della victron è un passo avanti, nel senso che ormai è davvero possibile programmare moltissimi parametri (vedi node-red attivabile sul cerbo caricando il fw avanzato) dei vari componenti del sistema, se victron e fronius.

    Poi, per essere chiari, appena riesco a collegare il tutto, vedrò cosa riesco a fare!

    Lascia un commento:


  • glfp
    ha risposto
    Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio

    Ti chiedo... a che pro?
    No no ... era semplice curiosità ....
    Mi hai quasi convinto a tenere il Solaredge ed eventualmente, se aggiungerò altri pannelli, agganciarli con un MPPT a parte ...

    Indagherò il discorso che fai sul raddoppio di potenza, anche se credo che in questa configurazione

    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   Cattura.JPG  Visite: 0  Dimensione: 31.0 KB  ID: 2266242

    il Cerbo sia in grado di impostare (e nel video mi sembra di averlo visto) un limite in immissione: "non immettere più di 6kw", ovviamente rallentando il Multiplus visto che non credo abbia la possibilità di controllare il Solaredge.
    A meno che l'AC Coupling (che devo ancora indagare bene cosa significhi) non lo faccia già lui.
    Ultima modifica di glfp; 24-01-2024, 18:35.

    Lascia un commento:


  • rrrmori53
    ha risposto
    Opmai costa come un Inverter "normale".................... ma se non certificato costa troppo

    Lascia un commento:


  • scresan
    ha risposto
    Originariamente inviato da glfp Visualizza il messaggio
    Nel frattempo ti faccio una domanda: dici "che gli ottimizzatori non posso usarli con un regolatore di carica" ...

    ... Perchè un MPPT non dovrebbe andare d'accordo con un ottimizzatore ?
    Ti chiedo... a che pro?

    Se avevi i tigo, si nessun problema a collegare le stringhe + tigo al regolatore della victron, se non per il limite della regola :

    (Vstringa max) < (Vbatteria max) X (8)

    Se ho letto bene invece hai ottimizzatori solaredge, che in realtà non sono proprio ottimizzatori, ma microinverter con il compito di "regolare" la tensione della stringa ad un Voltaggio ottimale per l' inverter solaredge.

    Non conosco bene il sistema, ma credo sia lo stesso inverter a controllare il funzionamento dei microinverter sui pannelli.... ma non vado oltre, mai toccato con mano un solaredge!

    Unico problema tuo, per me, se Victron ottiene la certificazione cei-021 (aggiornata, dato che ha quella del 2016), è che il multiplus collegato ongrid, per e-distribuzione, aumenta la potenza dell' impianto, ovvero ti chiede di adeguare la linea alla potenza del solaredge + quella del multiplus.

    SMA ad esempio, per situazioni simili, aveva prodotto un' auto certificazione che dichiarava che la potenza totale in immissione dei suoi sistemi (insieme di inverter ongrid tipo sunnyboy + inverter sunny boy storage + batterie + meter) è pari a max 6 kw..... compresa la certificazione cei 0-21 del sistema e compresa la DiCo dell' installatore abilitato.

    Per questo motivo, per gli ongrid, meglio un inverter ibrido certificato cei-021 e relative batterie .... tipo deye o sungrow, zucchetti, fronius e compagnia cantando.

    Per questo molti di noi stanno ragionando su impianti offgrid puri, con ATS !

    Lascia un commento:

Attendi un attimo...
X