annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

cessione totale MT....quanti contatori?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • cessione totale MT....quanti contatori?

    nel caso di impianto in cessione totale connesso alla rete MT...quanti contatori vengono installati?

    uno solo in MT o due BT+MT?

    ..mi viene da pensare che installandone anche uno in BT posso farmi pagare il conto energia su tutta l'energia prodotta senza le perdite nel trasformatore.....

    voi come vi siete comportati?

  • #2
    l'unico caso in cui abbiamo realizzato una connessione MT ex-novo era per un parco a terra...inverter separati dalla cabina del trafo...i contatori di produzione e quelli di cessione tutti rigorosamente in BT, i primi subito dopo gli inverter (a dire il vero, incorporati nei quadri di parallelo degli AURORA centralizzati) mentre quelli di cessione prima del trafo.

    PS, in questo caso il contratto di ritiro energia però non gode del 5% in più dovuto alla consegna in MT.
    Questo è quello che so, l'unico caso come detto di linea MT ex-novo.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da LElio Visualizza il messaggio
      i contatori di produzione e quelli di cessione tutti rigorosamente in BT, i primi subito dopo gli inverter (a dire il vero, incorporati nei quadri di parallelo degli AURORA centralizzati) mentre quelli di cessione prima del trafo.

      sei sicuro?
      sul mio impianto cessione totale e punto di connessione in MT Enel ha voluto il contatore sul lato MT (dopo il trafo). Preciso che sono proprietario del contatore.
      Naturalmente per la misura dell'incentivo nulla ti vieta di mettere un contatore subito dopo l'inverter e comunicare in proprio le letture al Gse.
      saluti Gennaro

      Commenta


      • #4
        ma se io voglio che sia ENEL (dietro pagamento) ad occuparsi delle letture?? anche se lo metto in BT, spetta sempre a loro.

        Io voglio solo capire cosa dice la legge in proposito.......quanti contatori si devono mettere??? ...e quanti se ne possono mettere.....

        Commenta


        • #5
          Salve a tutti
          la questione contatori funziona così , per esperienza.
          nel caso di cessione totale (sia che sia mt o bt), l'ente gestore installa un solo contatore bidirezionale , che fungerà da gruppo di misura al netto delle eventuali perdite date da trasformatori,inverter...ect ect.
          essendo in cessione totale di energia il TUA(testo unico sulle accise) non prevede l'apertura dell'officina elettrica, quindi non c'è l'obbligo dell'installazione a valle degli inverter del contatore fiscale(groppo di misura).Nell'eventualità si voglia installare il contatore a valle degli inverter siate coscienti che quella misura non può essere comunicata dal gse.perchè non avreste nessun registro fiscale ove annotare la produzione. per la gestione della misura dell'unico contatore installato bisogna fare sempre riferimento alla domanda presentata all'Ente gestore.

          @bluedeep
          l'Ente Gestore ha l'obbligo dell'installazione e del servizio di misura dell'energia prodotta , soltanto per impianti fino a 20 kwp , oltre è il cliente a decidere.

          Commenta


          • #6
            Scusa geompec,

            Ma perchè venga riconosciuto il beneficio dell'accisa per i servizi ausiliari non è necessario che l'energia prodotta sia ceduta "Totalmente" alla rete?
            Se una parte viene consumata per l'autoconsumo, non si tratta più di cessione totale o sbaglio?

            Eubrun

            Commenta


            • #7
              ciao eubrun
              infatti se solo consumi anche l'1% diventa cessione parziale.
              per capirci tra l'uscita dell'inverter al nodo di connessione non deve esserci attacata neanche una semplice lampadina.-

              tanto è vero che negli schemi elettrici riportiamo l'alimentazione dei servizi ausiliari prelevata da un altra utenza

              saluti

              Commenta


              • #8
                Ciao geompec,

                Quindi i gruppi di misura per un impianto in cessione totale devono essere 2: uno per la misura della produzione e l'altro per la misura dei prelievi.
                Non si può usare un solo contatore giusto?
                La domanda nasce dal fatto che nella guida alle connessioni di Enel, lo schema che descrive un impianto per la cessione prevede un solo contatore ed i servizi ausiliari in parallelo con l'uscita dell'inverter.
                Probabilmente si tratta di cessione parziale.

                Ciao,
                eubrun

                Commenta


                • #9
                  guarda, in giro è pieno di utenti che hanno scelto di installare in proprio il gruppo di misura (parlo di cessione totale MT) ed hanno messo un contatore BT prima del trafo ed uno MT nel punto di consegna.
                  Ora, mi confermi che quello BT non serve assolutamente a niente (ai fini fiscali-retributivi)??io l'ho sempre pensato......

                  Commenta


                  • #10
                    Il referente Enel di zona mi dice che per l'impianto da 95kWp (BT) in cessione totale, installeranno un solo gruppo di misura bidirezionale che contabilizzerà tutta l'energia prodotta e, separatamente, tutta l'energia prelevata per i servizi ausiliari.
                    Ma come si fa con un solo contatore, visto che istante per istante dovrebbe calcolare la somma dei flussi entranti ed uscenti?
                    Cioè se produco 100 e prelevo contemporaneamente 10, il contatore misura 90 immessi in rete o 100 immessi e 10 prelevati?
                    Nel primo caso sarebbe difficile poter beneficiare dell'esenzione delle accise, visto che la normativa prevede che tutta l'energia prodotta debba essere immessa in rete.

                    Commenta


                    • #11
                      Ciao Eubrun
                      infatti Enel ha la sua di teoria e i suoi decreti.
                      è vero enel installerà sul nuovo nodo di connessione un solo contatore bidirezionale che conteggerà l'energia immessa e quella di eventuali prelievi previsti per servizi ausiliari e assorbimenti di trasformatori e inverter.

                      per le dogane invece il discorso è diverso, decreti e leggi diverse.
                      il nuovo aggiornameto al TUA testo unico sulle accise dice in sintesi che se tu produttore immetti il 100% dell'energia in rete, e gli eventuali servizi ausiliari vengono alimentati da un altra fornitura, (le dogane non conta dal prelievo tutto ciò che non è un servizio ausiliario), il produttore non è tenuto alla tenuta dei registri fiscali dell'energia prodotta immessa e autoconsumata e quindi è esonerato al versamento annuale dell'imposta sulle accise e dei relativi addizionali, rimane solo l'obbligo di comunicare la produzione annuale.

                      quindi ritengo che contatore è uno solo sul nodo di connessione Bt o Mt.- nessuno ti vieta però di installare un ulteriore contatore a monte dei convertitori, ma questo solamente per un ulteriore riscontro qualora a causa di un guasto ti troveresti senza contatore che ti conteggia l'energia, in caso di controversia con l'enet gestore, avresti sempre qualche pezza giustificativa a patel contatore vengano eseguite le tarature cosi come previste dalla legge.


                      Originariamente inviato da eubrun Visualizza il messaggio
                      Il referente Enel di zona mi dice che per l'impianto da 95kWp (BT) in cessione totale, installeranno un solo gruppo di misura bidirezionale che contabilizzerà tutta l'energia prodotta e, separatamente, tutta l'energia prelevata per i servizi ausiliari.
                      Ma come si fa con un solo contatore, visto che istante per istante dovrebbe calcolare la somma dei flussi entranti ed uscenti?
                      Cioè se produco 100 e prelevo contemporaneamente 10, il contatore misura 90 immessi in rete o 100 immessi e 10 prelevati?
                      Nel primo caso sarebbe difficile poter beneficiare dell'esenzione delle accise, visto che la normativa prevede che tutta l'energia prodotta debba essere immessa in rete.

                      Commenta


                      • #12
                        Ciao Geompec,

                        Se sul singolo contatore bidirezionale installato dall'Enel associo un nuovo contratto di fornitura da 1,5kW per servizi ausiliari, sono a posto con l'Agenzia delle Dogane per l'esezione sulle accise o il punto di prelievo deve corrispondere a un contatore distinto?

                        Grazie.
                        Eubrun

                        Commenta


                        • #13
                          Ciao Eubrun
                          come da adelibera devi associare al contatore bidirezionale di cessione , obbligatoriamente un contratto di fornitura in prelivo , infatti chiedi il minimo cioè 1,5 kw.

                          per i servizi ausiliari devi chiedere una fornitura a parte.
                          solo così eviteresti l'apertura di officina elettrica.


                          ciao

                          Commenta


                          • #14
                            il punto di prelievo può coincidere con il punto di immissione. per avere l'esenzione delle accise devi fare la perizia asseverata.
                            se vuoi puoi chiedere la fornitura per sa su un altro punto.

                            Commenta


                            • #15
                              Ciao Geompec,
                              secondo quello che dici il contratto di prelievo da 1,5kw sul contatore bidirezionale per la cessione totale non può essere usato per i servizi ausiliari, ma allora a che serve?
                              Da quello che dice Blux invece mi sembra di capire che posso alimentare i SA, che nel mio caso hanno una potenza max di 1,4kW (da perizia asseverata), senza dover aprire officina elettrica ?!?

                              Commenta


                              • #16
                                Ma nella perizia ( di cui c'e' una discussione apposita) va dichiarata la max potenza istantanea o l'energia che posso prelevare all'anno... nell'altra discussione si scriveva di mettere un tot di kwh/anno assorbiti che non dovevano essere superiori al 10% della prodotta , cosa praticamente impossibile , anche perche' di giorno uso della 'mia' e quindi il contatore in ingresso non conta , e che oltretutto mi 'costa' anche di piu'...
                                AUTO BANNATO

                                Commenta


                                • #17
                                  Nella perizia si dovrebbe dichiarare la max potenza e non energia quindi kW e non kWh.
                                  Nei vari documenti si parla sempre di potenza e mai di energia.
                                  Anche perché la perizia va mandata ad Enel per attivare il punto di prelievo per i servizi ausiliari ed Enel per attivate una fornitura necessita della potenza.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Eubrun siamo sempre noi a scriversi e non interviene nessun altro , anche nell'altra discussione si rimane sempre al solito punto.
                                    http://www.energeticambiente.it/legi...vendita-2.html dove chi l'aveva fatta parlava di Kwh quindi una energia.... poi per il fatto di cosa e' SA qui si legge di tutto e il contrario di tutto....
                                    AUTO BANNATO

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Ciao a tutti
                                      mi sembra di capire che saltiamo da discussione a discussione.
                                      ricapitolando

                                      per cessione totale, l'unico modo per poter saltare tutta la procedura UTf , i servizi ausiliari devono essere alimentati da una fornitura a parte :
                                      art.11.3 della circolare 17/D agenzia delle Dogane...leggete art.53 bis del TUA.


                                      in merito alla perizia asseverata, va fatta solamente in caso di cessione totale e solamente ENEL a chiederla




                                      Saluti


                                      Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                                      Eubrun siamo sempre noi a scriversi e non interviene nessun altro , anche nell'altra discussione si rimane sempre al solito punto.
                                      http://www.energeticambiente.it/legi...vendita-2.html dove chi l'aveva fatta parlava di Kwh quindi una energia.... poi per il fatto di cosa e' SA qui si legge di tutto e il contrario di tutto....

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Avrei pensato di procedere così al fine di utilizzare la configurazione con un solo gruppo di misura proposta da Enel e non perdere l'esenzione dalle accise e relativa procedura UTF :
                                        - Perizia asseverata inviata ad Enel Distribuzione sulla potenza assorbita dai servizi ausiliari (da procedura Enel)
                                        - Nuovo contratto di fornitura per servizi ausiliari con potenza 1,5kW stipulato con Enel Servizio Elettrico (per dimostrare all'agenzia delle dogane che l'energia per alimentare i servizi ausiliari è fatturata da un altro soggetto obbligato come prevede la circolare 17/D).

                                        Così facendo dovrei essere a posto dal punto di vista burocratico.
                                        Penso, però, che dal punto di vista tecnico, con un solo contatore, sia possibile autoconsumare l'energia prodotta durante il funzionamento dell'impianto FV, poichè i carichi andranno in parallelo alla linea di produzione.

                                        Sbaglio qualcosa?

                                        Ciao,
                                        Eubrun

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da geompec Visualizza il messaggio
                                          per cessione totale, l'unico modo per poter saltare tutta la procedura UTf , i servizi ausiliari devono essere alimentati da una fornitura a parte :
                                          art.11.3 della circolare 17/D agenzia delle Dogane...leggete art.53 bis del TUA.
                                          Nell'articolo del TUA che citi , in fondo , e' scritto questo :

                                          ---
                                          Nelle realtà operative del mercato elettrico, tenuto conto che sia chi produce, sia chi trasporta l’energia elettrica, necessita della stessa per il funzionamento e per la sicurezza dei propri impianti, le tipologie previste dall’art. 53-bis si concretizzano solo nel caso in cui l’elettricità consumata per lo svolgimento di dette attività viene
                                          fatturata da altri soggetti obbligati.
                                          ---

                                          Io capisco che se consumo parte dell'energia prodotta per far funzionare l'impianto , non rientro in cio' , e' energia mia che non entra in rete perche' mi serve per produrre , l'unico problema viene la notte quando non produco ma assorbo , anche se poco dal fornitore....

                                          grazie
                                          AUTO BANNATO

                                          Commenta


                                          • #22
                                            ciao spider infatti le perdite e gli assorbimenti che avresti durante la notte esempio inverter,trasformatori non sono contemplati come autoconsumoo meglio no fanno parte dei cosidetti servizi ausiliari.
                                            ciao
                                            infatti le dogane perdite è assorbimenti non te le considera.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Innanzitutto buon Natale a tutti :-))

                                              Geompec, hai un riferimento dove c'e' scritto quello che affermi?
                                              Sarebbe utilissimo perché Nella circolare 17/d si dice il contrario, cioe' che i servizi ausiliari e di sicurezza devono essere fatturati a parte!

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Infatti c'e' qualcosa che non torna nel ragionamento , quello che l'unico contatore mi conta in ingresso , fosse anche 1 solo kwh , devo fare tutta la procedura e poi per consumo per la sicurezza si puo' intendere anche un impianto d'allarme?

                                                buon natale...
                                                AUTO BANNATO

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Ciao a tutti
                                                  Buon natale a tutti!!!!!!!!!
                                                  Carissimo Spider, se hai un impianto superiore ai 20 kwp, l'unico sistema per non avere l'obbligo dei registri Utf,e questo che riporto in maniera sintetica.

                                                  con richieta di connessione in cessione totale l'ente gestore in fasedi preventivo ti chiede di pagare la potenza in immissione, e poi ti chiede di mandare al tradere la richiesta di fornitura in prelievo.
                                                  tu accetta pureivo, manda la richiesta al tradere con la potenza minima, che sarebbe di 1,5 kw.-, quindi avresti un codice POD e una presa, assocciato ad un contatore bidirezionale.
                                                  per alimentare invece i servizi ausiliari esempio impianti illuminazione,allarme,locali inverter(illuminazione,sistema di raffrescamento, ventole degli inverter,ectect), chiedi una nuova fornitura, quindi un nuovo Pod, tramite sempre un trader di vendita.-
                                                  facendo così, sullo schema unifilare o meglio lo schema del quadro di parallelo, che invieresti alle dogane(perchè ti ricordo che se non sei obbligato ad aprire offcina elettrica, comunque devi fare una semplice comunicazione alle dogane, dichiarando che l'impianto è in cessione totale, allegato lo schema o schemi elettrici), evidenzierebbe appunto quanto detto slla circolare 17/d.

                                                  dovrei allacciare degli impianti tra febbraio e marzo con questo sistema e ti parlo di mwh.
                                                  ciao ciao
                                                  e speriamo che dopodomani il sito gse nn sia impallato come nei giorni scorsi.

                                                  Buon Natale ancora
                                                  sempre a disposizione
                                                  Geompec

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    scusate ma perchè il mio pc mi mangia le lettere???bhò non l'ho mai capita sta cosa.

                                                    ciau

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Ciao Geompec, grazie per la procedura.
                                                      Ancora un chiarimento please: ma il contratto di prelievo da 1,5kW sul contatore bidirezionale che misura la produzione a cosa serve, in pratica non si può prelevare nulla o sbaglio?
                                                      Immagino non si possa mostrare alle dogane le fatture dei prelievi perche' il Pod e' lo stesso e quindi non si può evitare l'autoconsumo ?
                                                      Grazie ancora.
                                                      Eubrun

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        A me risulta questo, nel caso di cessione totale (con autoconsumo per servizi ausiliari):
                                                        se lasci fare a Enel mette un solo contatore di produzione/immissione
                                                        non paghi l'accisa sull'energia che autocnosumi (per i servizi ausiliari), ma devi comunque tenere il registro giornaliero dei contatori e fare la dichiarazione annuale. Non sei soggetto alla denuncia di officina elettrica, ma alla semplice comunicazione all'UTF
                                                        Il contratto con un fornitore di energia (1,5kW) è richiesto da Enel, assumendo che in certi particolari casi, si possa verificare un assorbimento dalla rete (ad esempio alla partenza del sistema la mattina). In effetti non c'è un blocco fisico nel punto di connessione, e l'energia può entrare
                                                        Anche nel caso di serizi ausiliari alimentati da altra fornitura (ad esempio in BT con contratto a parte), si devono tenere i registri UTF e fare la dichiarazione annuale (non si pagano accise)

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Scusa luciof, ma se bisogna tenere i registri giornalieri dov'e' il vantaggio di non fare la denuncia ma solo la comunicazione?
                                                          Chi vuole optare per la comunicazione e' per evitare tutte le pratiche fiscali.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Infatti: non c'è nessun grosso vantaggio. Non paghi la tassa di 20 e rotti euro, le formalità burocratiche sono le stesse (almeno così mi ha detto espressamente il funzionario di Cuneo, ma effettivamente ho l'impressione che ogni UTF sia un feudo a sè).
                                                            Tu mi dirai: ma a cosa serve il registro giornaliero, se non sei soggetto ad accise? A niente che la mente umana possa comprendere!

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR