annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Legge "salva Alcoa" e fine lavori strutturale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Legge "salva Alcoa" e fine lavori strutturale

    Secondo voi, inviando le foto del campo FV senza le scossaline intorno ai pannelli, a aggiungendole in un secondo momento, si modifica architettonicamente l'impianto, con conseguente rischio di decadenza della tariffa incentivante?

    Grazie,
    mp

  • #2
    Dipende dall'importanza delle scossaline ma in linea di massima direi di si.

    Generalmente senza scossaline sei parzialmente integrato e con diventi totalmente integrato.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da rob74 Visualizza il messaggio
      Generalmente senza scossaline sei parzialmente integrato e con diventi totalmente integrato.


      Se ho capito bene, non posso mantenere la tariffa del parzialmente integrato, perche' lo avrei modificato in un totalmente integrato, montando le scossaline?

      E se chiedessi la modifica in un secondo momento, specificando che intendo mantenere la tariffa del parzialmente integrato?

      mp

      Commenta


      • #4
        Quello che non puoi ottenere dopo è il totalmente integrato ma se chiedi il parzialmente integrato e poi metti le scossaline direi che non vedo grossi problemi.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da rob74 Visualizza il messaggio
          Quello che non puoi ottenere dopo è il totalmente integrato.


          Chiedo scusa a tutti per questo dialogo a singhiozzi, ma mi vengono in mente li' per li'...

          Mettendo scossaline alla bella e buona e ottenendo l'integrato, in seguito si possono modificare le scossaline, per es. forate piuttosto che non, di rame piuttosto che di alluminio, piu' larghe o piu' strette ecc. ecc., occorrerebbe comunicare/chiedere la variazione, e' fattibile, o conviene chiedere il parzialmente integrato e poi montarle, per stare dalla parte del sicuro?

          mp

          Commenta


          • #6
            In merito alle modifice architettoniche postume, tra le FAQ del GSE c'è scritto a chiare lettere che non sono ritenute valide.
            Per il discorso "forate piuttosto che non", non vedo grossi problemi, qualche dubbio in più sul "di rame piuttosto che di alluminio", ma sul "più larghe o più strette" io starei attento.
            13 x Mitsubishi PV-TJ230GA6 - 1 x inverter Mitsubishi PV-PNS03ATL-IT - Solarlog 200 - attivo dal 14/09/2010

            Produzione: http://fv.danesi.net

            Commenta


            • #7
              salve, a proposito delle scossaline mi risulta che per avere il riconoscimento per l'impianto integrato non siano rilevanti,basta incorniciare con le tegole il perimetro dei pannelli. A mio fratello è stata riconosciuta la tariffa dell'integrato senza aver posato le scossaline e altrettanto sto facendo io su un impianto da 6 kw.saluti
              impianto parzialmente integrato 2,94 kw
              pannelli conergy power plus 210w inverter sma sonny boy 3000 esposizione 190° inclinazione 11° agropoli salerno

              Commenta


              • #8
                La teoria è che una volta fatte le foto l'impianto non possa più essere modificato ai fini di cambiarne la tipologia di integrazione quindi per come la interpreto io se chiedo il parzialmente integrato e poi metto le scossaline, che teoricamente mi permetterebbero di avere un totalmente integrato, non vedo grossi problemi se invece ho un totalmente integrato e poi cambio le scossaline perchè non mi piaciono la cosa la vedo più a rischio perchè potrebbero sorgere dubbi sulle vecchie scossaline.

                Questa è però la MIA INTERPRETAZIONE, la lettura letterale dice che una volta fatta la foto non posso più modificare nulla, in sostanza io la vedo come un'indicazione ordinatoria e non perentoria ma potrei sbagliarmi.

                x Santaklaus: si le scossaline nel caso che hai descritto potrebbero non essere necessarie, in altri casi sono indispensabili.

                Commenta


                • #9
                  @Santaklaus: le scossaline sono necessarie qualora, come afferma il chiarimento del GSE sulla totale integrazione, vengano utilizzati pannelli rigidi standard non costituenti di per sé l'impermeabilizzazione del tetto, realizzata alteresì con soluzioni definite "industrializzate". In tal caso, il GSE afferma che per riconoscere la totale integrazione il campo FV deve essere raccordato con la restante parte di copertura mediante l'impiego di scossaline o altri elementi architettonici appositamente realizzati e installati (profili di chiusura e quant'altro).
                  Qui è scritto tutto con dovizia di particolari e esempi:
                  http://www.gse.it/attivita/ContoEner...IntegArch.aspx
                  13 x Mitsubishi PV-TJ230GA6 - 1 x inverter Mitsubishi PV-PNS03ATL-IT - Solarlog 200 - attivo dal 14/09/2010

                  Produzione: http://fv.danesi.net

                  Commenta


                  • #10
                    Non è esattamente così, puoi ottenere anche l'integrazione architettonica senza le scossaline, specialmente se sei in presenza di coppi o tegole portoghesi.

                    Il GSE dice che è necessario garantire la continuità tra il manto e il pannello, se riesci a farlo senza scossaline (ci riusciamo mediamente nell'80% dei casi) puoi anche ometterle.

                    Commenta


                    • #11
                      Nei casi in cui si utilizzano moduli fotovoltaici standard, disponibili sul mercato, che non svolgono alcuna funzione edilizia o strutturale ma sono sovrapposti a superfici ...................
                      Da quanto citato nel chiarimento del GSe mi sembra di capire che i raccordi di chiusura valgano per gli impianti montati al di sopra di una copertura esistente quindi senza togliere l'elemento di copertura stesso. Ma se si tolgono i coppi si fa la vasca impermeabilizzata posso incorniciare i moduli con porzioni di tegole come si puo' evincere dalle foto che si trovano sul sito GSE per gli impianti integrati. Saluti
                      impianto parzialmente integrato 2,94 kw
                      pannelli conergy power plus 210w inverter sma sonny boy 3000 esposizione 190° inclinazione 11° agropoli salerno

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da rob74 Visualizza il messaggio
                        La teoria è che una volta fatte le foto l'impianto non possa più essere modificato ai fini di cambiarne la tipologia di integrazione... in sostanza io la vedo come un'indicazione ordinatoria e non perentoria ma potrei sbagliarmi.
                        Purtroppo da qualche mese non si riesci piu' a dialogarci, col GSE, soprattutto ora a fine anno.

                        "Le modifiche alle caratteristiche architettoniche dell’impianto, eseguite dopo la data di fine lavori, non saranno prese in considerazione ai fini della determinazione della pertinente tariffa, e potranno comportare la decadenza della tariffa."

                        E' un'interpretazione come un'altra, ma leggendo mi sembra che quella di Roberto potrebbe essere corretta, in pratica se invii documentazione "tarocca" per un totale integrato e fai le modifiche dopo, anche se dopo fai un capolavoro tali modifiche non sono prese in considerazione per la PERTINENTE tariffa, che doveva essere per un parziale.

                        Ma se ottieni un parziale da subito...

                        Sostanzialmente non so se inviare la foto di un totalmente integrato senza scossaline, per poi aggiungerle (non posso farne a meno) o se abbozzare una parvenza di scossalina su un lato, in modo da salvaguardarmi la possibilita' di montarle poi su tutti i lati, specificando che causa irregolarita' della falda, anche se non si nota dalle foto (neve e ghiaccio rendono impraticabile il tetto) in diversii punti i pannelli sormontano i coppi di alcuni cm, per cui il committente si accontenta di un parziale integrato, per evitare eventuali future contestazioni (richiesta che tra l'altro non so se sarebbe accolta).

                        L'alternativa e' fare tutto nel 2011, ma sarebbe un peccato, l'impianto e' su da un mese, poi pioggia e neve...

                        mp

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da santaklaus Visualizza il messaggio
                          mi sembra di capire che i raccordi di chiusura valgano per gli impianti montati al di sopra di una copertura esistente quindi senza togliere l'elemento di copertura stesso.
                          Infatti è proprio così. E' ovvio che la vasca o la lamiera grecata in sostituzione di coppi o tegoli di qualsiasi tipo su una porzione di tetto possono dare accesso alla totale integrazione anche senza scossaline. Basta accostare il manto esistente al bordo dei pannelli. Ma Paganelli nel suo post non specificava dove metteva le scossaline. Quindi ho dato per scontato che si riferisse ad una copertura "industrializzata".
                          Come ripeto, il chiarimento del GSE è abbastanza perentorio.

                          @ Maurizio: se il lavoro non puoi farlo bene fin da subito con le opportune scossaline, passagli la tariffa del parzialmente. Nel caso contrario perderesti solo tempo. Sulla totale integrazione, ovviamente, sono parecchio pignoli. Tieni presente che dalla guida sulla integrazione architettonica, che immagino conoscerai, i pannelli non possono sporgere dal filo superiore del manto. In pratica, devono essere annegati. Se hai la guida blu, in fondo c'è un esempio chiaro. Non so se basta la scossalina di raccordo a farlo passare per totalmente integrato.
                          Ultima modifica di danone; 19-12-2010, 11:35.
                          13 x Mitsubishi PV-TJ230GA6 - 1 x inverter Mitsubishi PV-PNS03ATL-IT - Solarlog 200 - attivo dal 14/09/2010

                          Produzione: http://fv.danesi.net

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da danone Visualizza il messaggio
                            Maurizio: se il lavoro non puoi farlo bene fin da subito con le opportune scossaline, passagli la tariffa del parzialmente.
                            Di pure passati, e' il mio. Di tanti, proprio quando ero dietro al mio dovevano capitarmi un mese di pioggia e un'infinita' di altri contrattempi.

                            Non e' il problema del parzialmente, tariffa che mi sta benissimo rispetto a quella del 2011, il problema e' che non mi hanno messo su le scossaline e non so come presentare le foto del campo FV: l'impianto non e' un parzialmente integrato "puro" perche' non sta sui coppi, non e' un integrato perche' in alcuni punti e' piu' alto dei coppi, ma va comunque chiuso tra scossaline come un integrato.

                            Ora, non avendo le scossaline e potendo posizionare solo le tegole (e senza far vedere il colmo perche' quello non riesco a farlo), ho il dubbio, ammesso che mi passino il parzialmente integrato, che in futuro possano considere le scossaline aggiunte come una modifica alla struttura dell'impianto.

                            Che mi convenga rimandare tutto all'anno prossimo?

                            mp
                            File allegati

                            Commenta


                            • #15
                              sbaglio o i moduli sporgono in altezza interamente oltre i coppi?

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da eubrun Visualizza il messaggio
                                sbaglio o i moduli sporgono in altezza interamente oltre i coppi?
                                Ni. Come puoi vedere dalle foto i profili di sostegno dei pannelli sono fissati tramite un'altro profilo in alluminio a dei traversi in legno. Nella prima foto, in cui non ci sono spessori, il bordo inferiore del pannello e' a filo coppo, al centro ho dovuto mettere degli spessori e quindi sormonto i coppi da 1 a 2 cm, dalla parte opposta ho dovuto togliere un profilo in alluminio poggiando direttamente sul traverso in legno, e qui sono a filo tegola con meta' cornice del pannello.

                                mp

                                Commenta


                                • #17
                                  Cmq, basta un punto in cui la sporgenza si verifica per vanificare tutto. Non vorrei essere troppo brusco, ma in queste condizioni e visto il tempo che stringe, la completa integrazione mi sa che te la puoi scordare. Io andrei sul parzialmente.
                                  Sono 0,422 invece di 0,470. Ma è meglio un uovo oggi... che ne dici?
                                  Sul fatto di rimandare a 2011, penso che ti convenga fare tutto in questa settimana e tirare a finire.
                                  13 x Mitsubishi PV-TJ230GA6 - 1 x inverter Mitsubishi PV-PNS03ATL-IT - Solarlog 200 - attivo dal 14/09/2010

                                  Produzione: http://fv.danesi.net

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da Maurizio Paganelli Visualizza il messaggio


                                    Ni. Come puoi vedere dalle foto i profili di sostegno dei pannelli sono fissati tramite un'altro profilo in alluminio a dei traversi in legno. Nella prima foto, in cui non ci sono spessori, il bordo inferiore del pannello e' a filo coppo, al centro ho dovuto mettere degli spessori e quindi sormonto i coppi da 1 a 2 cm, dalla parte opposta ho dovuto togliere un profilo in alluminio poggiando direttamente sul traverso in legno, e qui sono a filo tegola con meta' cornice del pannello.

                                    mp
                                    Il bordo inferiore dei moduli deve essere sotto il filo dei coppi. Mi sembra chiaro che non può essere totalmente integrato.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da eubrun Visualizza il messaggio
                                      Il bordo inferiore dei moduli deve essere sotto il filo dei coppi. Mi sembra chiaro che non può essere totalmente integrato.
                                      Ma infatti non intendo farlo passare per totalmente integrato, anche se ti assicuro che ho visto dei totalmente integrati ben meno integrati di questo, come pure rifiutare il totalmente integrato per impianti che a mio avviso lo meritavano ampiamente.

                                      Mi preoccupa inviare foto di fine lavoro strutturale per un parzialmente senza scossaline e metterle dopo, metti che mi chiedano ulteriori foto (gia' capitato) e che si trovino prima un impianto senza, e dopo con, oppure che facciano un controllo in futuro.

                                      Al GSE per telefono non riesco a parlare con nessuno, ho scritto con posta certificata e ancora nessuna risposta.

                                      mp

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Falda completata, manca la scossalina lato gronda, ma non dovrebbero esserci contestazioni se l'aggiungo in futuro, che dite?

                                        Pronto a spedire per la richiesta del parzialmente integrato, ieri notte sembrava che il server andasse decentemente, poi quasi alla fine e' morto.

                                        Grazie a tutti e buon anno.

                                        mp
                                        File allegati

                                        Commenta

                                        Attendi un attimo...
                                        X
                                        TOP100-SOLAR