annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

fatto con arduino - misuratore di consumi produzione e differenza con tanti bei led

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • fatto con arduino - misuratore di consumi produzione e differenza con tanti bei led

    partendo dal progetto openenergy e dal progetto di fabiusmontana apportando alcune modifiche ho costruito questo:


    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   unite2.jpg 
Visite: 2 
Dimensione: 140.4 KB 
ID: 1981886

    visione su display lcd di consumi totali di casa, di produzione solare, vendita/differenza
    ogni 300 wat si accende un led
    la barre led rossa , consumi
    la barra led blu, produzione cielo
    la barra led verde vendita/differenza se positiva

    display lcd rosso= vendita/differenza negativa,
    display lcd blu= vendita/differenza positiva,
    display lcd verde= vendita/differenza positiva oltre i 700 watt , posso accendere carichi grandi ( nello schetck che allego stato portato a 1000 watt )

    qui trovate galleria fotografica del progetto e video di funzionamento
    qui scaricate lo schetck intero da caricare su arduino

    p.s. ora cerco aiuto usando la ethernet shield di arduino, per salvare i dati che ho in tempo reale di consumi e produzione, da salvare su sd e/o sparare sul web tarmite la porta lan e fare la parte online con i grafici. A differenza dei vari sistemi che usano i pogoplug, il raspberry o l'interfacciamento del web con l'inverter, tutti questi sistemi usano solo la produzione , ma il bello sarebbe usare i valori dell'arduino che ci fornisce anche i consumi, in modo da fare grafici con il vero e definitivo bilancio energetico famigliare....help
    File allegati
    Ultima modifica di mflash; 05-03-2013, 00:40. Motivo: cambio link

  • #2
    Bello, bravo, complimenti! Sai che ricorda molto il mio misuratore Wattson Solar che si illumina in maniera analoga al tuo sistema (sfrutta proprio i led di quei colori).
    Impianto: 18.80kw n.80 Schco 235w - n.2 SMA Sunny Tripower 8000TL -Azimuth +29/-151 Tilt 9 in funzione dal 23-08-2012 l mio impianto su rendimento-solare.eu
    In casa: stufa a legna autoprodotta + impianto tradizionale + n.2 pdc aria-aria Airwell 7000BTU classe A - misuratore di potenze istantanee Wattson Solar Plus - ACS: pdc aria-acqua Ariston Nuos Evo 110

    Commenta


    • #3
      Bravo ! bel lavoro.
      Avrei pero' da chiederti lo schema , solo per capire come hai fatto a pilotare sia il display (penso in seriale) che i 30 led delle barrette perche' arduino ha solo 13 I/O digitali e 6 (o 8 il nano) pin analogici ?!
      AUTO BANNATO

      Commenta


      • #4
        Stupendo!!! Complimenti!!

        Commenta


        • #5
          Molto bello !!
          La passione e la competenza in questo caso hanno dato qualcosa di utile per incrementare il risparmio energetico di casa.
          Devo farti i complimenti .... bravissimo!
          Potresti costruirli e venderli agli amanti del monitoraggio casalingo.....
          ciao
          2,99 kWp 13xTrinaSolar TSM-DC05 Monocristallino ,Franciacorta (BS), Azimuth -55,Tilt 16,Inverter PowerOne Aurora PVI-3.0, Record produzione 22,2 kWh(27/05/2013) 2011=4014 kWh:2012=3846 kWh:2013=3533 kWh:2014=3537 kWh:2015=3715 kWh:2016=3683kWh:2016=3683kWh:2017=3735 kWh:2018=3600 kWh:2019=3761 kWh
          >>> Il mio impianto FV su Sonnenertrag.eu <<<

          Commenta


          • #6
            Complimenti, ottimo lavoro
            Impianto 2,99 Kwp 13 Pannelli Trina 230Wp Inverter Power-One Aurora PVI-3.0 OUTD-S-IT esposizione Sud Tilt 21 Provincia Bologna

            Commenta


            • #7
              Bravissimo, complimenti.

              Avevo pensato anch'io ad un display con illuminazione rgb, ma poi ho usato un display 16x2 bello grande che avevo, 12x4 cm con caratteri da 1 cm.

              Per i grafici e il resto ti conviene appoggiarti a PVOutput.org, che prevede gi l'inserimento dei dati sia della produzione che del consumo.
              Sul loro sito ci sono esempi per postare i dati con Arduino.

              Help
              Arduino Solar Meter - Home
              Electricity, Gas and Temperature Monitoring with Netduino Plus - Home


              @Spider61
              Ha usato Arduino mega.
              http://fabiusmontana.dtdns.net/123solar/index_mono.php

              Commenta


              • #8
                Molto interessante, ci fai vedere uno schema di installazione?
                Impianto FV 5,98 kW, 3 CE
                26 x Trina Solar TSM 230 + Power One Aurora PVI 6000 OUTD-IT, Azimut 0, Tilt 0

                Provincia di Lecce, Connesso dal 12/03/2011.

                Commenta


                • #9
                  Il lavoro stupendo!
                  Se non ricordo male hai utilizzato delle pinze amperometriche per rilevare i valori che grado di precisione riesci ad ottenere?
                  Io l'ho messa nel contatore in ingresso ma ci sono differenze anche 4-600 watt rispetto a quanto in realt rilevato dal contatore...
                  FW 3KWp:12 Panasonic VBHH250AE01+PVI 3000-OUTD
                  Azimut +5;Tilt 30 connesso 19/06/2012-Udine

                  Commenta


                  • #10
                    Non che hai messo una pinza nel punto sbagliato del circuito? Il fotovoltaico si collega all'impianto di casa proprio sotto il contatore di scambio?
                    Per rilevare la tensione usi un trasformatore o hai inserito un valore fisso?
                    Ultima modifica di Dumah Brazorf; 06-03-2013, 11:05.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da colisosun Visualizza il messaggio
                      ci sono differenze anche 4-600 watt rispetto a quanto in realt rilevato dal contatore...
                      Se non hai un sensore per la tensione, quello sbaglio inevitabile.
                      http://fabiusmontana.dtdns.net/123solar/index_mono.php

                      Commenta


                      • #12
                        Il valore impostato fisso quindi appena sgarra la tensione rispetto a quella impostata mi genera letture completamente sballate...
                        Io ho installato il monitor distribuito da Costocorrente con fotodiodo sul contatore di produzione e pinza su quello di casa , potrei provare ad alzare il valore di tensione primpostato per avvicinarmi ai valori reali visto che mi segna costantemente valori inferiori....
                        FW 3KWp:12 Panasonic VBHH250AE01+PVI 3000-OUTD
                        Azimut +5;Tilt 30 connesso 19/06/2012-Udine

                        Commenta


                        • #13
                          Certo che per arrivare ad una discrepanza di 400-600W la tensione dev'essere parecchio alta, oppure la pinza sul cavo sbagliato.

                          Commenta


                          • #14
                            Il mio sistema ha una precisione del +- 0,5%.
                            Questo mese il contatore di produzione segnava 244 Kwh, il mio sistema 247, 3Kwh di errore in un mese.

                            L'errore che rilevi non tanto legato al fatto di non rilevare la tensione giusta, ma dal fatto che non misurato neanche il Cos?.
                            In questo modo hai una misura completamente sballata quando i carichi non sono resistivi puri, dove il Cos? 1, ma ci sono motori, trasformatori, lampade con reattore, ecc. ecc.
                            A parte ferro da stiro e lampadine ad incandescenza, tutti gli altri elettrodomestici hanno una componente induttiva o capacitiva, che porta ad errori anche gravi nella misura dei soli Ampere assorbiti.
                            Lavatrice, lavastoviglie, lampade a fluorescenza, phon, televisore, computer, alimentatori vari, trapano, forno (ventilato), condizionatore, frigorifero, motori elettrici in genere (pompa del pozzo, circolatore caldaia, anche un semplice ventilatore), generano tutti una componente induttiva o capacitiva, che spostano il Cos? dal valore 1, e di conseguenza la potenza reale da quella apparente.

                            P=V*I*cos?

                            Anche lasciando V ed I invariati, prova a cambiare il cos? a 0,9 o 1,1 e vedi che succede.

                            P=240*8*1 =1920 misura con cos? 1

                            P=240*8*0.9 =1728 misura con cos? 0,9

                            200w di scarto.
                            Ultima modifica di fabiusmontana; 06-03-2013, 12:41.
                            http://fabiusmontana.dtdns.net/123solar/index_mono.php

                            Commenta


                            • #15
                              Non voglio contestare le leggi della elettrotecnica, ma io che non ho il misuratore di tensione e cos fi ritengo di avere mediamente discrepanze assolutamente di poco conto, considerando poi che le misure variano continuamente, quando si accende un elettrodomestico energivoro si nota subito. Se mai vengono rilevate potenze in eccesso, a favore di sicurezza quindi. L'unico problema quando gli inverter producono sotto i 300w, allora viene rilevata una produzione anche doppia.
                              Impianto: 18.80kw n.80 Schco 235w - n.2 SMA Sunny Tripower 8000TL -Azimuth +29/-151 Tilt 9 in funzione dal 23-08-2012 l mio impianto su rendimento-solare.eu
                              In casa: stufa a legna autoprodotta + impianto tradizionale + n.2 pdc aria-aria Airwell 7000BTU classe A - misuratore di potenze istantanee Wattson Solar Plus - ACS: pdc aria-acqua Ariston Nuos Evo 110

                              Commenta


                              • #16
                                Se uno si accontenta e utilizza il sistema di monitoraggio "tanto per buttare un'occhio se tutto funziona" non c' nessun problema, comunque quello che alla fine importa veramente solo il contatore di produzione, ma 300w di differenza non mi sembrano "discrepanze di poco conto".
                                http://fabiusmontana.dtdns.net/123solar/index_mono.php

                                Commenta


                                • #17
                                  S ma questo avviene solo per pochi minuti in fase di spegnimento perch ho due inverter grossi, per quanto riguarda i carichi non ci sono problemi, le misure si stabilizzano verso la misura corretta. Poi in base alla frequenza di aggiornamento del segnale c' una oscillazione continua.
                                  Impianto: 18.80kw n.80 Schco 235w - n.2 SMA Sunny Tripower 8000TL -Azimuth +29/-151 Tilt 9 in funzione dal 23-08-2012 l mio impianto su rendimento-solare.eu
                                  In casa: stufa a legna autoprodotta + impianto tradizionale + n.2 pdc aria-aria Airwell 7000BTU classe A - misuratore di potenze istantanee Wattson Solar Plus - ACS: pdc aria-acqua Ariston Nuos Evo 110

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Grazie della chiarissima spiegazione Fabius!
                                    Il mio problema per non sta nel contatore di produzione che viene letto perfettamente dal fotodiodo , ma su quello bidirezionale dei consumi al quale ho applicato la pinza amperometrica arrivata assieme al monitor che ho installato per rendere a mia moglie pi attenta a far partire gli elettrodomestici oltre una certa soglia di produzione.
                                    L'altra sera ho provato a far partire la PDC aria/aria in riscaldamento per vedere quanto assorbiva e dal monitor dava circa 600W mentre al contatore segnava 1200W.
                                    FW 3KWp:12 Panasonic VBHH250AE01+PVI 3000-OUTD
                                    Azimut +5;Tilt 30 connesso 19/06/2012-Udine

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Per forza : la PDC ha un motore che e' particolarmente induttivo , quindi cosFi basso e errore alto , fino ad ora i carichi in casa che assorbono di piu' (lavatrice, forno , etc ) sono resistivi quindi cosFi=1

                                      Concordo con Fabius , l'avevo scritto in diverse occasioni , questi strumenti a pinza e con il valore della tensione fissa , sono poco piu' che gadget e bisogna accontentarsi dell'errore che hanno soprattutto a bassa corrente.... su quello che si monta all'inverter bene o male si riesce a trovare un punto di equilibrio , si setta la V a quella quando produce al massimo , ma sui carichi casalinghi diventa difficile mediare , la maggior parte del tempo si ha un basso consumo di fondo , quando accendiamo gli elettrodomestici piu' energivori ci si avvicina al reale.... quindi come si setta la V ?!
                                      AUTO BANNATO

                                      Commenta


                                      • #20
                                        La lavatrice ha anche un motore, cos?=1 solo quando scalda l'acqua, ma se gira........
                                        Magari non sfasa molto, ma sicuramente non sar 1
                                        http://fabiusmontana.dtdns.net/123solar/index_mono.php

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Certo , ma intendevo che quello che fa' 'consumare' nel ciclo e' il fatto di avere la resistenza da 2kw accesa 1/2ora contro l'altra ora in cui c'e' il motore da 3-400w ad intermittenza....
                                          AUTO BANNATO

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Penso di aver trovato il marchingegno adatto a controllare la potenza assorbita istantaneamente.
                                            Lo produce la Gewiss, si monta sul quadro generale occupa due spazi e permette anche di staccare le utenze in caso di superamento del carico massimo il GW96916 che ne dite?
                                            FW 3KWp:12 Panasonic VBHH250AE01+PVI 3000-OUTD
                                            Azimut +5;Tilt 30 connesso 19/06/2012-Udine

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Sono i rele' di gestione carichi .... solo che non capisco come fai ad applicarlo al FV ?!
                                              Servono a dare priorita' ai carichi e staccare quelli meno prioritari in caso di inizio superamento potenza contatore..... fare il contrario allora ti basta un rele' di corrente ......
                                              AUTO BANNATO

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Non direttamente per il FTV ma per vedere la potenza istantanea richiesta dalle varie utenze in modo da sfruttare tutta la produzione senza sforare troppo e richiedere troppa corrente dalla rete.
                                                Fintanto che questo rel segna zero vuol dire che assorbo quanto prodotto mentre se segna altri valori sono quelli che sto richiedendo alla rete e nel caso superi la pmax mi stacca quelle che vengono collegate come utenze secondarie senza far saltare il contatore.
                                                Almeno per quel che ho capito dalla scheda tecnica.....
                                                FW 3KWp:12 Panasonic VBHH250AE01+PVI 3000-OUTD
                                                Azimut +5;Tilt 30 connesso 19/06/2012-Udine

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da dumbo73 Visualizza il messaggio
                                                  Molto interessante, ci fai vedere uno schema di installazione?
                                                  se riesco preparo lo schema sett prossima, il problema che passato un pochino di tempo e devo ricrearlo quasi da zero aiutandomi con quanto scritto nello sketch.

                                                  AGGIUNGO INFO:
                                                  casa mia su 3 piani ( terra, 1 paino , mansarda, tetto) i pannelli sono ovviamente sul tetto, l'inverter al primo piano, arduino al pian terreno.
                                                  Le pinze amperometriche le ho messe al pian terreno nel punto dove i cavi dei due contatori ( consumi,produzione) s'incrociano. Li ho fatto la schedina piccola con il circuitino per le pinze amperometriche e poi con un cavo di rete cat6 ho fatto 6 metri per arrivare al'arduino mega, e da qui altri 3 metri con i cavi/piattine per arrivare al display.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da fabiusmontana Visualizza il messaggio
                                                    *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***
                                                    grazie per le dritte, sett prossima mi rimetto a studiare
                                                    Ultima modifica di nll; 21-07-2013, 23:29.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Bellissima idea

                                                      Vorrei integrare una ethernet shield in modo da inviare i dati su un server.

                                                      L'unico problema e' che non riesco a trovare lo schema per collegare il sensore amperometrico ad arduino!!!

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        *** Citazione integrale rimossa. Violazione art.3 del regolamento del forum. nll ***

                                                        nella prima riga del primo post trovi un link di fabiusmontana dove trovi lo schemino da seguire per collegare le pinze amperomentriche all'arduino

                                                        se trovi il modo di collegarti anche con server esterni tramite shield , sarei molto interessato anch'io, mi piacerebbe molto, ho gi la shiel ethernet , ma non trovo mail il tempo per mettermi a studiare come fare, sono alle prime armi..
                                                        Ultima modifica di nll; 21-07-2013, 23:28.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Davvero ottimo lavoro!!! L'idea che avevo in mente e alla quale sto lavorando praticamente identica... Devo confessare che davvero brutto essere anticipati a sorpresa in un progetto... ... A parte gli scherzi, il risultato che avevo in mente proprio molto simile per rendere utile il dispositivo anche a mia nonna: semplice e chiaro, ma allo stesso tempo ricco di informazioni. L'unica differenza sostanziale che vorrei realizzare delle misure abbastanza precise, altrimenti perdono di utilit ai fini statistici: in pratica nel progetto ho considerato sia la misura della tensione che dello sfasamento. Purtroppo i lavori li prevedo ancora lunghi poich non riesco a dedicarci molto tempo. Ti faccio la mie congratulazioni, davvero un bel lavoro! PS: qualcuno prima ha fatto un esempio dicendo "cosPHI=1,1"... spero stesse scherzando! A presto
                                                          21xPanasonic VBHN240SE10 + 21xSolarEdge OP300MV + 1xSolarEdge SE5000 = 5,04kWAbruzzo, Azimut 232, Tilt 20Produzione specifica Luglio 2013: 5,23kWh/kWgg

                                                          Commenta


                                                          • #30

                                                            Esatto,cospi 1.1 non esiste affatto
                                                            Impianto 2,66 kWp - Power One 3.0 - 8 moduli Sunpower E20 333W - Raspberry con 123Solar@Walter62
                                                            https://www.dropbox.com/s/ag0k3azvne...rev04.pdf?dl=0 --> Guida Raspberry + Envir Cost con Measureit 118

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR