annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Smontare impianto fv

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Smontare impianto fv

    Salve a tutti, mi rivolgo a voi per dei consigli e qualche aiuto.
    Mio padre possiede da circa un anno e mezzo un impianto fotovoltaico da 4,5Kw posizionato sul tetto della casa. Da poco ci sono delle infiltrazioni dal soffitto e quindi abbiamo necessità di smontare l'intero impianto per effettuare liberamente le dovute riparazioni e poi rimontarlo.Il tecnico a cui mi sono rivolto mi ha chiesto circa 400€ per questo intervento (cifra che mi è sembrata sinceramente un pò eccessiva) e mi ha sconsigliato di provare a fare da me per non correre rischi viste le alte tensioni raggiunte.
    La mia intenzione rimarrebbe tuttavia quella di provare a smontare il tutto da solo, non dovrei apportare alcuna modifica alla struttura di sostegno, mi servirebbe solamente staccare momentaneamente tutti i pannelli per poi riposizionarli allo stesso modo. Data però la mia scarsa informazione a riguardo non saprei però da dove incominciare, quindi vi chiedo:
    E' un operazione complicata?
    A che rischi vado in contro?
    Che procedure dovrei seguire e che precauzioni devo prendere per fare tutto in tranquillità e senza rischio?

    Grazie in anticipo a tutti!

  • #2
    beh se stacchi l'impianto dal suo sezionatore e i fusibili, l'impianto è spento, quindi il problema tensione è risolto.

    Auspicabile sarebbe avere una linea vita sul tetto, per lavorare in sicurezza, ma pochi ce l'hanno.

    Considera che l'impianto sarà sicuramente montato sul tetto tramite dei morsetti pinzati su un telaio in alluminio ancorato al tetto, quindi prima di tutto uno ad uno ti stacchi i pannelli, poi rimuovi l'intelaiatura.
    2,94 Kw - 12 moduli Solarwatt P210-60 GET AK - Power One 3.0 Outd - Orientamento : -20° - Tilt : 15° - Pvoutpout - 123solar

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Borghese Visualizza il messaggio
      beh se stacchi l'impianto dal suo sezionatore e i fusibili, l'impianto è spento, quindi il problema tensione è risolto.
      Mica tanto, la tensione cc è prodotta dai pannelli e non c'è modo di spegnerli, a meno di lavorare di notte dove però i rischi di cadere dal tetto aumentano di molto.
      Si tratta di un lavoro sotto tensione e normativamente è vietato farlo senza le competenze e le abilitazioni necessarie, inoltre 400 euro non mi sembra un costo così esorbitante, insomma io farei fare ad un elettricista, magari cercandone un altro per avere un secondo preventivo

      Commenta


      • #4
        Ma non esageriamo con le precauzioni! Tutti gli impianti vengono installati di giorno e non mi risulta che i pannelli sotto tensione abbiano mai provocato un danno. Scollega l'impianto dal quadro di controllo e non avrai problemi di tensione. L'unica avvertenza e direi l'unico rischio è attento a dove metti i piedi sul tetto se non hai protezione!
        -Impianto da 100 kWp - 420 moduli TopRaySolar 240W e 8 inverter Power-One 12,5 kW dal 2010
        -Impianto da 5,04 kWp CE - 24 moduli Aleo 210W, inverter Power-One 6 kW dal 2007
        -Impianto da 5,06 kWp in SSp - 22 moduli 230 W, inverter Power-One 6 kW dal 2019
        -Auto elettrica BMW I3, piano cottura ad induzione, PDC Nimbus 70 Net

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da frandi Visualizza il messaggio
          Ma non esageriamo con le precauzioni! Tutti gli impianti vengono installati di giorno e non mi risulta che i pannelli sotto tensione abbiano mai provocato un danno.
          intanto l'impianto lo monta un elettricista e non qualcuno che "non sa da dove cominciare", e poi un conto è montare dei moduli che generano 30V l'uno prima di essere collegati in serie e un altro conto è intervenire su una stringa già cablata dove la tensione cc è di qualche centinaio di Volts. Se scollega l'impianto dal quadro di stringa e poi tocca i due poli rischia di farsi sul male sul serio.

          Commenta


          • #6
            Ma collegare diversi pannelli che generano 30V l'uno in serie o scollegarli non dovrebbe essere la stessa identica cosa? Cioè se da una parte è vero che la tensione di un singolo pannello è bassa, anche durante il collegamento iniziale i pannelli sono comunque in produzione se l'operazione è fatta di giorno quindi all'aumentare del numero di pannelli collegati in successione la tensione andrà ad aumentare fino a che non si collega l'ultimo pannello ad un circuito che ha già raggiunto comunque un valore alto di tensione, uguale o quasi a quella che avrebbe adesso scollegando l'impianto dal quadro di controllo...o no?
            Ultima modifica di Ignazio90; 29-04-2014, 12:45.

            Commenta


            • #7
              ogni pannello e quindi ogni stringa ha dei connettori terminali isolati a prova di incosciente, per prendere la "scossa" bisogna toccare entrambi i contatti metallici all'interno dei connettori, non è facile neanche se si vuole farlo di proposito!
              -Impianto da 100 kWp - 420 moduli TopRaySolar 240W e 8 inverter Power-One 12,5 kW dal 2010
              -Impianto da 5,04 kWp CE - 24 moduli Aleo 210W, inverter Power-One 6 kW dal 2007
              -Impianto da 5,06 kWp in SSp - 22 moduli 230 W, inverter Power-One 6 kW dal 2019
              -Auto elettrica BMW I3, piano cottura ad induzione, PDC Nimbus 70 Net

              Commenta


              • #8
                Visto che lui stesso dichiara di "non sapere da dove cominciare", per quale motivo lo state incitando a fare questo lavoro da solo?!?!?!
                Non ci vuole certo un ingegnere per smontare 10 pannelli, ma io non inciterei a far da solo uno che, probabilmente, non sa assolutamente nulla di elettricità, specialmente quando si ha a che fare con una corrente continua di 300/400V.

                @borghese e altri
                Okkio a dare consigli totalmente errati!!!!
                Aprire il sezionatore non interrompe la corrente che arriva dai pannelli, ma escude solo l'inverter.

                La procedura corretta, se vogliamo essere precisi, è coprire i singoli pannelli con del cartone fissato con nastro di carta da pittore/carrozziere (come indicato in quasi tutti i manuali di montaggio) prima di montarli/smontarli.

                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Screenshot_2014-04-29-15-53-31.png 
Visite: 1 
Dimensione: 278.8 KB 
ID: 1943609
                Ultima modifica di fabiusmontana; 29-04-2014, 14:55.
                http://fabiusmontana.dtdns.net/123solar/index_mono.php

                Commenta


                • #9
                  hai ragione fabius, ho risposto senza soffermarmi molto a quello che lui voleva fare, comunque come dice @frandi è abbastanza difficile venire a contatto con la tensione visto l'isolamento e i connettori in questione...
                  2,94 Kw - 12 moduli Solarwatt P210-60 GET AK - Power One 3.0 Outd - Orientamento : -20° - Tilt : 15° - Pvoutpout - 123solar

                  Commenta


                  • #10
                    Fabius, personalmente non sto incitando Ignazio a far da solo, ha chiesto quali fossero i problemi e i rischi ed ho risposto a tono soprattutto quando qualcuno dice che potrebbe avere problemi con l'alta tensione. Hai visto qualche installatore coprire i pannelli per il montaggio? Io no e posso dirti che ne ho visti montare veramente tanti pur non essendo un installatore.
                    E' ovvio che ci sono anche persone che chiamano l'elettricista perché magari è scattato il salvavita o l'idraulico per chiudere la saracinesca dell'acqua perchè gocciola il rubinetto. Ma mi sembra che Ignazio non faccia parte di queste categorie di persone altrimenti non avrebbe neppure posto il quesito.
                    Per me, ripeto, l'unico rischio nel fare quel lavoro è muoversi sul tetto senza sicurezze, e non nel maneggiare pannelli sotto tensione.
                    -Impianto da 100 kWp - 420 moduli TopRaySolar 240W e 8 inverter Power-One 12,5 kW dal 2010
                    -Impianto da 5,04 kWp CE - 24 moduli Aleo 210W, inverter Power-One 6 kW dal 2007
                    -Impianto da 5,06 kWp in SSp - 22 moduli 230 W, inverter Power-One 6 kW dal 2019
                    -Auto elettrica BMW I3, piano cottura ad induzione, PDC Nimbus 70 Net

                    Commenta


                    • #11
                      Io ho voluto solo segnalare una info completamente errata, e poi quello che è riportato nei manuali di installazione.

                      Voi, invece, state facendo passare una manovra "potenzialmente pericolosa" come la cosa più sicura del mondo, e cioè giocare a mani nude con una corrente continua di 400V, proveniente da una fonte non munita di alcun dispositivo di sicurezza (vedi mtd salvavita o altro).
                      Metti che decide di salire a fare il lavoro dopo che ha piovuto, quindi contatti bagnati, oppure che c'è un qualsiasi problema all'impianto, e prende una schicchera............?!?!?!?!
                      L'amico ha detto di avere 4,5Kwp, quindi fanno come minimo 480V e 8A in cc, che non lasciano assolutamente scampo in caso di contatto.

                      Sono d'accordo che i connettori sono sicuri, a prova di stupido, eccetera eccetera.............ma un minimo di consigli sulla prudenza ritengo siano necessari, visto che "uomo avvisato, mezzo salvato".

                      Se non si ha nessuna confidenza con l'elettricita, ill miglior consiglio credo sia "fallo fare all'installatore", magari cercandone uno più economico, anche se 400 € per due mezze giornate di lavoro (smonta/rimonta 16 pannelli) non mi sembra così eccessivo.
                      Se proprio lo vuoi fare da solo......okkio a non toccare i connettori all'interno, e come minimo munisciti di un paio di guanti isolanti.
                      http://fabiusmontana.dtdns.net/123solar/index_mono.php

                      Commenta


                      • #12
                        Concordo in toto con l'analisi di Fabiusmontana!!!!
                        Lavorare senza le giuste competenze/precauzioni su una linea in corrente continua è:
                        MOLTO PERICOLOSO
                        E' sufficiente tranciare il cavo di una stringa per lasciarci la pelle...OCCHIO!!!!
                        Il mio consiglio è di farlo fare a chi di dovere e stop.


                        Saluti
                        Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

                        Commenta


                        • #13
                          Ma oltre la parte puramente tecnica , se c'e di mezzo il conto energia ,non bisogna comunicare anche al gse l'eventule smontaggio ?
                          Impianto 2,88 Kwp - Power one Aurora PVI 3.0 - 12 pannelli Rec Solar 240 w - Tilt 21 - Azimut 35 -Prov. FR
                          Logger: Raspberry con 123Solar http://pvoutput.org/list.jsp?id=21899&sid=19760

                          Commenta


                          • #14
                            teoricamente si,se uno avesse bisogno di fermare l'impianto un mese potrebbe anche sospendere
                            il conto energia per la durata dell'intervento
                            per ignazio,il lavoro che intendi fare non è particolarmente difficile,però presenta delle insidie
                            l'inesperienza può giocare dei brutti scherzi,rischio di farsi male o di danneggiare nel caso
                            specifico i pannelli,il mio consiglio è di salire con una persona esperta,che sappia dove mettere
                            le mani,certo puoi trovare qualcuno che si accontenta di meno,ognuno fa le sue valutazioni
                            sui costi e non per questo va criminalizzato

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da renatomeloni Visualizza il messaggio
                              E' sufficiente tranciare il cavo di una stringa per lasciarci la pelle...OCCHIO!!!!
                              se tranci il cavo di una stringa non succede un bel niente, a meno che non li spelli e li prende in mano tutti e 2!!! la stringa è un generatore isolato da massa,(tranne per quei moduli che vanno collegati a massa, che dubito sia questo caso) quindi per prendere la scossa devi per forza andare a toccare l'altro capo della stringa
                              non facciamo terrorismo per niente, è vero che 400v in continuo sono pericolosi e ti possono uccidere, ma sono presenti praticamente solo nei quadri di campo, dove hai solo il + e il - vicini, nel resto dell'impianto uno deve proprio fare a posta prima di farsi male
                              1) impianto 3kW, 24 moduli Kyocera 125GHT-2, inverter Power-one Aurora 3600
                              2) impianto 14,52kW, 66 moduli Trina 220W, 3 inverter Power-one Aurora 6000
                              http://www.energeticambiente.it/tecn...nstallato.html

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da garghy Visualizza il messaggio
                                è vero che 400v in continuo sono pericolosi e ti possono uccidere
                                Ricordo che la norma tecnica IEC 60479-1 per quanto riguarda la tensione continua, ha stabilito che la soglia di tensione minima considerata pericolosa è di 120 V e 500 mA. Il che significa che una banale stringa in serie da 6 pannell FV è in grado di far fuori un'uomo.
                                Inoltre ne io ne tu e ne altri qui conosciamo la reale configurazione dell'impianto dell'utente Ignazio90; ed
                                Infine ci sono delle norme di sicurezza da rispettare.
                                Per come la vedo io e non solo, preferisco spaventare un utente totalmente inesperto in elettrotecnica, che incentivarlo a buttarsi allo sbaraglio, senza indicargli i a rischi cui va incontro. Poi ognuno è libero di fare quello che meglio crede, ma almeno è stato avvisato!!!!

                                Saluti
                                Il dono della fantasia è stato per me più importante della mia capacità di assimilare conoscenze (A.Einstein)

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da Ignazio90 Visualizza il messaggio
                                  Data però la mia scarsa informazione a riguardo non saprei però da dove incominciare, quindi vi chiedo:
                                  E' un operazione complicata?
                                  A che rischi vado in contro?
                                  Che procedure dovrei seguire e che precauzioni devo prendere per fare tutto in tranquillità e senza rischio?
                                  L'utente Ignazio90 ha chiesto queste due cose.
                                  Alcuni hanno detto "vai tranquillo..........", mentre altri lo hanno almeno consigliato di usare prudenza, visto che ci sono tensioni pericolose.

                                  Ognuno è padrone di fare quello che vuole, anche di buttarsi da un aereo con il paracadute, basta che sia avvisato del rischio che corre.

                                  Su altri forum che frequento ci sono delle regole molto precise sul dare indicazioni facilone per lavori potenzialmente pericolosi, perchè se poi succede un danno ci si potrebbe ritrovare a risponderne in qualche tribunale.
                                  http://fabiusmontana.dtdns.net/123solar/index_mono.php

                                  Commenta


                                  • #18
                                    con la giustizia che ci troviamo in italia allora potrebbe capitare,che ci identificano tutti ci mandano
                                    un avviso di garanzia per omicidio colposo a prescindere di quello che abbiamo scritto,dovremmo
                                    assumere ognuno un'avvocato per poi vedere tutto dopo 10 anni andare in prescrizione,
                                    gli impianti elettrici sono costruiti a prova o quasi di imbecille,se uno ci mette le mani senza le giuste
                                    competenze se ne assume le responsabilità,
                                    più dei rischi di folgorazione ci vedo quelli di caduta dal tetto,la percentuale di caduta di inesperti e
                                    principianti è molto più alta rispetto agli esperti

                                    Commenta


                                    • #19
                                      perdonate l'intervento di un ignorante in materia... ma posizionare un telo oscurante o un grosso cartone sul pannello prima di scollegarlo e smontarlo?
                                      (ho detto la cavolata di oggi, menatemi pure )

                                      Commenta


                                      • #20
                                        @pox1964
                                        Ignazio90 non ha specificato che tipo di tetto ha, e secondo me ha un tetto a terrazzo, dove sono molto più frequenti le infiltrazioni, e molto meno le cadute.

                                        @grande4
                                        Già scritto nel post 8.
                                        http://fabiusmontana.dtdns.net/123solar/index_mono.php

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ciao Ignazio90,
                                          Come hai risolto alla fine? Sono nelle tue medesime condizioni, se non peggio.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Sabato sera,non era ancora buio ma sul imbrunire ,ho deciso di dare una spruzzatina di disossidante ai connettori e ho proceduto così... aperto magnetotermico poi contatore produzione poi aperto portafusibili DC... è corretta la procedura ?Perchè poi il mattino dopo ho avuto ... problemi prima non funzionava una stringa poi due ,la terza si .. controllato con multimetro non arrivava propio tensione neppure ai morsetti DC dei fusibili,poca roba 80/100 V ... avevo il terrore di aver combinato qualcosa ... oggi tutto funziona ... anche il dissossidante .. ha incrementato qualche V ... Cosa posso aver sbagliato? O COMUNQUE cosa può esser successo?
                                            ..

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ciao, fare delle diagnosi a distanza senza sapere com'è l'impianto è +- come andare in auto di notte al buio senza fari...

                                              Quali connettori hai disossidato? (con cosa?)

                                              Ciao

                                              Fox
                                              16 moduli ST170M Conergy Inverter IPG3000 vision

                                              alla tv -calcio +rally

                                              http://www.evalbum.com/2123

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da fabiusmontana Visualizza il messaggio
                                                ........
                                                Borghese e altri
                                                Okkio a dare consigli totalmente errati!!!!
                                                Aprire il sezionatore non interrompe la corrente che arriva dai pannelli, ma escude solo l'inverter.
                                                Se interrompi il circuito sezionando verso l'inverter , ai capi di qualsiasi giunzione della serie non avrai nessuna tensione.
                                                Per esserci tensione deve esserci un pur minimo passaggio di corrente che non esiste se interrompi il circuito in qualsiasi punto. ( compreso verso l'inverter ).

                                                Per avere tensione dovresti toccare 2 punti non contigui e questo diventa molto improbabile.
                                                Certamente occorre sapere quello che si sta facendo..

                                                F.

                                                Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                                Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Intendo i connettori dei moduli e disossidante per contatti ,quelli spray normali in bomboletta.Perciò ,siccome c era ancora un pochino di sole, credo propio con le stringhe che non son partite per un intero giorno ho scollegato il connettore del ultimo modulo della serie ,ma secondo Cattaneo ciò è ininfluente perchè non vi era comunque possibilità per la corrente di "" circolare""e che ne sò far danni ai diodi ... bon dai l importante è che anche oggi il FV è andato bene... fiuuuu .. che spavento mi son preso ....E COMUNQUE l ordine cronologico della procedura che ho applicato per sezionatore è corretto?PS io credo che Borghese intendesse che se ti metti tu a far da tramite per chiudere il circuito prima del inverter è una cosa possibile e assai assai PERICOLOSA... credo intendesse questo...
                                                  Ultima modifica di Peace and Love; 19-07-2022, 18:23.
                                                  ..

                                                  Commenta

                                                  Attendi un attimo...
                                                  X
                                                  TOP100-SOLAR