impianto FV a isola- problemi con energia pulsante da inverter? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

impianto FV a isola- problemi con energia pulsante da inverter?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • impianto FV a isola- problemi con energia pulsante da inverter?

    Buongiorno a tutti,
    sono una new entry e ho fatto un po' di confusione per creare la discussione ma ora sistemo tutti e cancello il gruppo.

    Sostanzialmente mi hanno installato in una baita un impianto fotovoltaico da 1,8 Kw a isola con accumulo (4 x 12v x 100 ah) e inverter optisolar da 48 v (4000 W).
    In fai da te per esigenze del tutto temporanee (l'impianto definitivo sarà fatto in primavera da un tecnico certificato) ho predisposto l'impianto elettrico differenziando in linea luci e linea prese con magnetotermici rispettivamente da 16 A e 10 A. Specifico curva C.
    A monte delle due linee rispettivamente un MT da 25 A per prese e da 16A per luci. Ancora a monte un interruttore differenziale da 25 A. tutto Biticino. Sostanzialmente c'è solo una presa e un interruttore per piano per permettere di lavorare con qualche attrezzo con il buio.
    I collegamenti sono corretti e i cavi adeguatamente dimensionati.
    Una volta installato il sistema FV ho quindi provato alcune configurazioni.

    Il problema è questo, se applico un carico a una presa il tempo di risposta per l'erogazione della corrente inizialmente è un po' lento. come se gli mancasse un po' di "spunto". Se collego solo un caricabatteria per cell non mi carica.
    Inoltre collegando le sole luci (sia sulle prese che direttamente agli interruttori e deviatori della linea luci) succede quanto segue:
    -se collego alla linea luci solo una lampadina a basso consumo (senza spie luminose e cavi correttamente collegati) da 27 W la luce pulsa frequentemente.
    -Se collego una lampadina a incandescenza da 60 W pulsa con meno frequenza (rimane accesa tipo 10 secondi si spegne 1 secondo e poi si riaccende).
    -Se le accendo entrambe contemporaneamente ecco che illuminano senza pulsare.
    Non so sia naturale un comportamento così (non credo... dovrei avere un corretto sfruttamento della corrente anche per un carico di 1 solo W), o se invece sia dovuto alla curva dei MT che "filtrano" la comunicazione tra richiesta all'inverter e all'erogazione e quindi se li debba modificare tutti, o ancora, se sia una interferenza dovuta all'emissione delle componenti pulsanti dell'inverter a bassi consumi e se ci sia una impostazione da modificare appunto sull'inverter e quindi rivolgermi all'installatore.

    Ripeto, l'impianto è a isola e quindi non connesso a rete elettrica. Secondo voi? come posso risolvere?
    ovviamente scusate la mancata tecnicità! vorrei solo far andare una presa e una luce a basso consumo possibilmente per fare alcuni lavori in attesa dell'impianto elettrico definitivo.


    grazie mille!
    Ultima modifica di kaafer; 27-10-2015, 15:00.

  • #2
    Non conosco gli inverter OFFGRID , ma dalle tue prove si capisce che un 4000w ,cioe' non noccioline , ha bisogno di un carico 'sostanzioso' per partire , non e' che abbia un minimo carico di avvio ? scrivi il modello che si guarda il datasheet.....
    AUTO BANNATO

    Commenta


    • #3
      ecco il link dell'inverter https://www.puntoenergiashop.it/it/i...92246106.html#

      ma ... e il fatto che comunque a basso consumo le luci si comportino così è normale?
      Ultima modifica di kaafer; 27-10-2015, 16:42.

      Commenta


      • #4
        Non ti so aiutare , ma sicuramente ha dei problemi a gestire pochi watt.... nel datasheet non scrivono niente....
        comunque qualcuno piu' ferrato interverra' sicuramente o prova a sentire il costruttore....

        il MT non c'entra niente , o e' chiuso o e' aperto non si mette certo a ripristinarsi da se'....
        AUTO BANNATO

        Commenta


        • #5
          Ciao ho lo stesso inverter ma da 2,4 kw, mi alimenta tvcc, antifurto, adsl, cancello elettrico, solare termico e altre cosette, difetti come il tuo non ne fa, ma sul display non rileva un carico inferiore a 80 - 90 watt.

          Commenta


          • #6
            no infatti non li rileva sul display...e quindi forse per questo non alimenta? ho chiesto anche all'installatore... vediamo che dice.
            Il problema si pone solo con carichi bassi...perchè poi parte senza problemi tant'è che alimenta tutto.
            Solo che così, fin quando non abbiamo l'impianto definitivo, invece che una luce da 25 W ne devo attaccare almeno 4...e quindi consumo di più inutilmente..

            Commenta


            • #7
              Scusate la domanda sciocca..Impianto a isola si può avere solo staccati dall'enel, oppure posso dipendere dall'enel e l'unica differenza è che non mando la mia autoproduzione in rete?Quindi sono svincolato dal GSE. E lo installo come un "elettrodomestico"...
              Fotovoltaico 6kw esposizione sud, moduli Qcells, PDC monoblocco Panasonic Aquarea HT 9kw, boiler Cordivari 300lt, stufa legna Lotus con pietra ollare, termosifoni in ghisa. Classe Involucro E, Zona climatica E.

              Commenta


              • #8
                Tecnicamente è possibile, ma la domanda banale, perchè mettere un accumulo quando si ha la linea enel? tralasciando applicazioni particolari di backup che li si usa invece un UPS.

                Commenta


                • #9
                  Ciao Kaafer, ti allego il link del manuale che ho trovato in rete



                  a pagina 16 c'è un parametro per disabilitare l'opzione di risparmio energetico che se abilitata
                  recita:
                  Se abilitata, l'uscita inverter è spento quando il carico è

                  basso o non rilevato. Si attiverà quando srà applicato un carico fisso di almeno 50 watt


                  prova a disabilitarlo e fammi sapere.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da lord_dingo Visualizza il messaggio
                    Tecnicamente è possibile, ma la domanda banale, perchè mettere un accumulo quando si ha la linea enel? .....
                    perchè potri voler acquisire maggiore autonomia dalla rete

                    Commenta


                    • #11
                      E rimetterci economicamente....
                      AUTO BANNATO

                      Commenta


                      • #12
                        Su questo non sono daccordo.
                        Ma nella vita non si può mai essere daccordo con tutti

                        Commenta


                        • #13
                          Se hai dati certi che mi contraddicono puoi postarli qui : https://www.energeticambiente.it/tec...er-fv-221.html
                          AUTO BANNATO

                          Commenta


                          • #14
                            anche l'installatore mi conferma che la modalità standby è attivata.
                            Quindi le opzioni sono 2:
                            1) la lascio attivata ma non mi vede i carichi sotto gli 80 W (e quindi non mi basta accendere una lampadina)
                            2) la tolgo in modo da attivare carichi minimi ma aumentando però il consumo dell'inverter...

                            A questo punto voi sapete quanto può consumare un inverter di questo tipo a vuoto? sui 40 W è verosimile?
                            non so non ci capisco niente dai dati forniti..
                            grazie mille

                            Commenta


                            • #15
                              Si ciao kaafer,
                              un inverter off-grid da 4000 W con trafo di isolamento può arrivare ad autoconsumare 70 W

                              Ciao

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da peter12 Visualizza il messaggio
                                Si ciao kaafer,
                                un inverter off-grid da 4000 W con trafo di isolamento può arrivare ad autoconsumare 70 W
                                ciao... cos'è il trafo di isolamento? ehm ehm

                                azz...consuma però!
                                conviene attaccare tante luci piuttosto che spenderle solo per l'inverter a questo punto.
                                Poi, altra cosa, a seconda del carico applicato se considero un consumo dell'inverter pari a 70 W di base + 10% del carico applicato va bene?
                                indicativamente dico...

                                Commenta


                                • #17
                                  io credo che non ce l'abbia il trasformatore d'isolamento

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Trasformatore di isolamento "trafo"

                                    Ciao kaafer,
                                    si ho dato un occhio al manuale non c'è uno schema di principio dove si possa desumere
                                    la presenza o meno del trasformatore di isolamento in uscita. In effetti un modo empirico
                                    per capire se ci può essere o meno si puà fare dal peso dichiarato e 7,5 kg è poco
                                    affinchè tale elemento ci possa essere (sopprattutto per un 4000VA solo il trafo può arrivare
                                    a pesare 10-15 kg).
                                    Il che non è detto che sia sempre un vantaggio soprattutto per la sicurezza di un OFF-GRID.
                                    Detto questo a te importa poco perchè comunque l'energia e gratis.E' vero che d'inverno con
                                    bassa generazione avere bassi carichi e alto autoconsumo, lavori con rendimenti molto bassi,
                                    ma se ciò è sufficiente a darti l'autonomia desiderata che te ne importa. Tanto più che dell'energia
                                    che transita dalle batterie (se al piombo) ne butti la metà, ti vai a preoccupare di qialche decina
                                    di Watt di autoconsumo dell'inverter...


                                    Ciao

                                    Commenta


                                    • #19
                                      beh insomma se consuma senza trafo anche solo 50 W a vuoto x 24 h in una giornata sono 1200 W solo per tenerlo acceso...consuma più di un frigo...non è mica tanto poco.. considerando che al momento ho un accumulo di 4800 W che al 50% diventano 2400 ecco che in una giornata di pioggia la metà se ne va per l'inverter...ovviamente dovrò aumentare la capacità di accumulo in futuro tuttavia mi sembra che il consumo dell'inverter non sia proprio irrilevante.
                                      o sbaglio qualcosa?

                                      grazie!

                                      Commenta


                                      • #20
                                        E' per questo che c'è l'opzione che ti dava il problema iniziale,
                                        comunque non prendertela con me non vendo optisolar

                                        Auguri e Ciao

                                        Commenta


                                        • #21
                                          no figurati...è un mondo nuovo...non ce l'ho con te, anzi grazie delle info...è solo per capire.
                                          quindi sostanzialmente mi dici che mi hanno tirato una "sola"...e neanche a pochi soldi...!
                                          eh...
                                          inverter migliori quali sono per curiosità?
                                          grazie

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da kaafer Visualizza il messaggio
                                            in una giornata sono 1200 W solo per tenerlo acceso... ecco che in una giornata di pioggia la metà se ne va per l'inverter
                                            Vorrei farti notare ,che in una giornata invernale e' grassa se il tuo impianto produce 2kwh , non hai scritto dove sei ,come e' esposto ombre , neve , etc ma se la giornata e' piovosa potresti produrre solamente 100wh che non servono a niente , quando arrivi alla baita non hai corrente nemmeno per una lampadina .....
                                            AUTO BANNATO

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Non l'ho scritto perché non era quella la domanda. Io punto a sfruttare l'accumulo d'inverno nel week end e non il fv che ricaricherà durante il resto della settimana. Poi se ce n'è in più meglio. Ad ogni modo al momento non si pone il problema perché il fv e accumulo ci serve per alimentare alcuni attrezzi in primavera fino a quando finiamo i lavori.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Era solo una precisazione ......
                                                AUTO BANNATO

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da kaafer Visualizza il messaggio
                                                  no infatti non li rileva sul display...e quindi forse per questo non alimenta? ho chiesto anche all'installatore... vediamo che dice.
                                                  Il problema si pone solo con carichi bassi...perchè poi parte senza problemi tant'è che alimenta tutto.
                                                  Solo che così, fin quando non abbiamo l'impianto definitivo, invece che una luce da 25 W ne devo attaccare almeno 4...e quindi consumo di più inutilmente..
                                                  Anche io ho un impianto in isola ed ha lo stesso identico problema.
                                                  E' normalissimo x questo tipo di impianti avere problemi con i piccoli carichi... se non si avessero vorrebbe dire che l'inverter non ha funzioni di risparmio energetico e quindi risulterebbe inutilizzabile x il solare.

                                                  Il tuo problema è l'errore nel voler alimentare i bassi carichi attraverso l'inverter...
                                                  Tutto cio' che consuma poco devi alimentarlo attravesro alimentatori ad alta efficienza dc/dc .. non certo dalla 220 proveniente dall'inverter.

                                                  Per darti una idea io alimento diversi carichi con il mio impianto Fv in isola... ( antifurto, router, swich, centralina del solare termico ) ma attravesto alimentatori switching da 24 a 5 o 12 volt a seconda dell'utilizzatore..

                                                  I carichi a 220 ( coem le pompe del solare ) vengono attivate dalla 220 ma hanno un carico minimo che risulta rilevabile.

                                                  E' assolutamente un grosso errore eliminare la funzione di stand by per risolvere il problema.


                                                  Ciao,
                                                  F.
                                                  Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                                  Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Ciao kaafer, vorrei darti la mia esperienza.
                                                    Ho un fotovoltaico ad isola installato in una baita a 2000 metri di quota. Dopo 6 anni di funzionamento ed esperienza ti posso dare le seguenti valutazioni fatte sulla mia pelle. Impianto partito a 12 volt, modificato a 24 e poi a 48 per vedere la migliore soluzione. Alla fine ho concluso con 24 Volts per le seguenti ragioni:
                                                    maggior disponibilità di elettrodomestici a questo voltaggio (derivazione camionistica e navale in cui la 24 Volt è standard).
                                                    giusto rapporto n. batterie con potenza disponibile (ho installato 300 Ah a 24 V per un totale di 6 batterie da 100 Ah)
                                                    minor sezione dei cavi rispetto alla 12 Volt

                                                    Inverter : sono partito con 4000 w per chiudere con 750 W che hanno un consumo ridotto in stand by.Tieni conto che non riesci a collegare molti utensili alla 220 V dovuto al fatto che hai poca autonomia di batteria (100 Ah).Per sopperire al problema ho portato con l'elicottero un generatore da 2500 W che ho pagato 400 euro.

                                                    Lampadine : tutte a led a 24 Volt che hanno un consumo irrisorio di circa 3 -7 Watt.

                                                    Sul tetto ho pannelli film sottile UNISOLAR da 12 Volt e dopo 6 anni, trovo che l'efficienza sia ancora molto elevata, soprattutto in inverno.
                                                    La prossima primavera implemento l'impianto portandolo da 1,2 kW a 4 kW sempre usando gli stessi pannelli e aumentando le batterie fino ad arrivare ad una capacità di 1200 Ah in quanto la casa è grande circa 350 mq con una decina di stanze e oltre con TV LCD, frigorifero/congelatore e funzionamento pompe di ricircolo riscaldamento a 24Volts. Anche per questo ho scelto la 24 Volt.
                                                    Per le emergenze (metri di neve sul tetto che non vanno via se non a primavera in quanto parte del tetto è orizzontale), ho una seconda linea che è alimentata da un pannello a 24V 800 W posizionato su un palo con angolo di 45° in grado di caricare le batterie per il funzionamento dell'amplificatore telefonico e della banda ultralarga che funziona anche in mia mancata presenza per inviare immagini dalla web cam e dati dalla stazione meteo sempre a 24V.

                                                    Comunque, non appoggiarti solo al fotovoltaico ma prendi anche una fonte esterna per generare corrente. Io ho il generatore a benzina, e mi ha salvato da molti problemi con gli elettroutensili.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da kaafer Visualizza il messaggio
                                                      Buongiorno a tutti,
                                                      sono una new entry e ho fatto un po' di confusione per creare la discussione ma ora sistemo tutti e cancello il gruppo.

                                                      Sostanzialmente mi hanno installato in una baita un impianto fotovoltaico da 1,8 Kw a isola con accumulo (4 x 12v x 100 ah) e inverter optisolar da 48 v (4000 W).
                                                      In fai da te per esigenze del tutto temporanee (l'impianto definitivo sarà fatto in primavera da un tecnico certificato) ho predisposto l'impianto elettrico differenziando in linea luci e linea prese con magnetotermici rispettivamente da 16 A e 10 A. Specifico curva C.
                                                      A monte delle due linee rispettivamente un MT da 25 A per prese e da 16A per luci. Ancora a monte un interruttore differenziale da 25 A. tutto Biticino. Sostanzialmente c'è solo una presa e un interruttore per piano per permettere di lavorare con qualche attrezzo con il buio.
                                                      I collegamenti sono corretti e i cavi adeguatamente dimensionati.
                                                      Una volta installato il sistema FV ho quindi provato alcune configurazioni.

                                                      Il problema è questo, se applico un carico a una presa il tempo di risposta per l'erogazione della corrente inizialmente è un po' lento. come se gli mancasse un po' di "spunto". Se collego solo un caricabatteria per cell non mi carica.
                                                      Inoltre collegando le sole luci (sia sulle prese che direttamente agli interruttori e deviatori della linea luci) succede quanto segue:
                                                      -se collego alla linea luci solo una lampadina a basso consumo (senza spie luminose e cavi correttamente collegati) da 27 W la luce pulsa frequentemente.
                                                      -Se collego una lampadina a incandescenza da 60 W pulsa con meno frequenza (rimane accesa tipo 10 secondi si spegne 1 secondo e poi si riaccende).
                                                      -Se le accendo entrambe contemporaneamente ecco che illuminano senza pulsare.
                                                      Non so sia naturale un comportamento così (non credo... dovrei avere un corretto sfruttamento della corrente anche per un carico di 1 solo W), o se invece sia dovuto alla curva dei MT che "filtrano" la comunicazione tra richiesta all'inverter e all'erogazione e quindi se li debba modificare tutti, o ancora, se sia una interferenza dovuta all'emissione delle componenti pulsanti dell'inverter a bassi consumi e se ci sia una impostazione da modificare appunto sull'inverter e quindi rivolgermi all'installatore.

                                                      Ripeto, l'impianto è a isola e quindi non connesso a rete elettrica. Secondo voi? come posso risolvere?
                                                      ovviamente scusate la mancata tecnicità! vorrei solo far andare una presa e una luce a basso consumo possibilmente per fare alcuni lavori in attesa dell'impianto elettrico definitivo.


                                                      grazie mille!
                                                      Ciao Kaafer, non so se hai già risolto ma sicuramente c'è e non sono io a dirti cosa. Io ho l'impianto simile al tuo ma di fatto per molto tempo ha funzionato in off-grid (perchè ho proprio disconnesso la rete abbassando la levetta sul contatore).
                                                      Ti posso solo dire che è impossibile che ci sia quel tipo di problema in un'inverter onda pura come dovrebbe essere il tuo. Il mio è mppsolar (e se vai a cercarlo è praticamente identico), 4kw nominali e 5kw di max.. prova a contattare la optysolar direttamente e spiegagargli il problema...

                                                      Commenta

                                                      Attendi un attimo...
                                                      X