FV Impianto Step by Step e detrazioni - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

FV Impianto Step by Step e detrazioni

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • FV Impianto Step by Step e detrazioni

    Buongiorno a tutti,
    sto seriamente pensando a potenziare il sistema di rinnovabili della mia casa ma, come tanti, ho varie domande per le quali chiedo il vostro aiuto.

    La mia casa è una villetta monofamiliare con impianto termico composto da termocamino integrato con pannello solare con boiler acqua calda condiviso da 200 lt predisposto con resistenza elettrica. Siamo in 4 oramai tutti adulti. Sul fronte elettrodomestici ho un condizionatore a pompa di calore classe A, lavastoviglie, lavatrice ed asciugatrice, due frigo, vari pc, 2 tv, 2 forni elettrici e consumiamo circa 4700 khw/anno con una impegnativa da 3kwh (che spesso ci va stretta). Abitiamo in zona Roma nord.

    Il primo obiettivo è l'autoconsumo in modo da ridurre il costo della bolletta elettrica. Il secondo è migliorare il microclima interno usando di più il condizionatore (anzi installando ne un altro) visto che la zona è umida e la legna, sebbene abbondante, ha comunque un peso[emoji19] .

    Me la cavo bene con il DIY e l'installazione la farei da me.

    Le mie perplessità sono :
    1. da quale potenza impianto partire? 2Kw ?
    2. devo cmq rivolgermi ad un tecnico?
    3. in caso di autoinstallazione e no SSP devo denunciare l'impianto a qualche ente?
    4. posso beneficiare delle detrazioni anche in caso di autoinstallazione e nessuna pratica?
    5. in caso volessi un giorno fare SSP potrei farlo?
    6. conviene acquistare un kit oppure pezzi sciolti?

    Vi ringrazio anticipatamente e vi auguro buona produzione.


    Inviato dal mio SM-N9005 utilizzando Tapatalk

  • #2
    toc toc c'è nessuno ?

    Commenta


    • #3
      In linea di massima:

      1. Di solito si installa impianto con produzione annua pari al consumo, nel tuo caso stai su un minimo di 3KWp (dipende dall'esposizione) a salire, specialmente se metti altro condizionatore.
      2. Si, serve qualcuno che firma per le pratiche
      3. Vedi 2. Serve richiesta al comune per l'installazione, e pratiche enel/gse (per SSP). Ti serve comunque, se detrai. Minimo geometra e elettricista abilitato.
      4 e 5. Come sopra
      6. Kit o sfusi, ti serve sempre la stessa roba. Quindi dipende dal prezzo.

      P.s.
      Se non vuoi attivare SSP non devi mai immettere in rete, altrimenti ti conteggiano immesso come prelevato, e lo paghi.
      http://fabiusmontana.dtdns.net/123solar/index_mono.php

      Commenta


      • #4
        Ma le pratiche sono necessarie per cosa?

        Inviato dal mio SM-N9005 utilizzando Tapatalk

        Commenta


        • #5
          Serve dichiarazione di conformità elettricista. In teoria non potresti mettere mano all'impianto elettrico di casa.
          Poi in pratica vedi tu

          Commenta


          • #6
            Per mettere i pannelli sul tetto serve permesso comunale, quindi geometra che produce disegni e altro al comune.
            Per mettere mano all'impianto elettrico serve tecnico abilitato.
            A maggior ragione se chiedi detrazione, o SSP, o entrambi.

            Se poi sei in grado di montarti l'impianto da solo, e fare in modo che non immetta mai in rete.......fai come ti pare.
            Sei cmq a rischio , se succede qualcosa e non sei a norma..........ti fanno le chiappette a strisce.

            Scordati però SSP e detrazioni, non credo si possano fare certificazioni postume.

            Non vedo cmq la convenienza di farlo aumma aumma.
            Per il momento l'accumulo non conviene, e lo SSP è il metodo migliore per recuperare (in parte) quello che prelevi.
            In più hai la detrazione.
            http://fabiusmontana.dtdns.net/123solar/index_mono.php

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da fabiusmontana Visualizza il messaggio
              Per mettere i pannelli sul tetto serve permesso comunale, quindi geometra che produce disegni e altro al comune.
              In molti casi no. Parecchi comuni non vogliono niente. Anzi per avere uno straccio di foglio autorizzativo idoneo all'allaccio enel bisogna fare una autocertificazione di installazione da protocollare in comune

              Commenta


              • #8
                Ciao fabiusmontana,

                come dice, giustamente stufodellenel, se non hai vincoli particolari basta CIL (semplice comunicazione in carta libera) al comune o in Lombardia FERCEL, comunque cose che potrebbe fare senza geometra (sempre che non ci sia qualche tipo di vincolo)

                Commenta


                • #9
                  Il problema e' proprio che non si puo' allacciare niente sulla rete (che immetta o no) tanto piu' se poi l'impianto supera 1kw , senza informare il distributore ; e sembra che anche sotto il kw non potra' essere piu' considerato passivo , ma comunque da comunica al gestore lo stesso adesso...
                  AUTO BANNATO

                  Commenta


                  • #10
                    Riguardo la detrazione da quanto ne so dovrebbe essere sufficiente pagate via bonifico di tipo ristrutturazione. no?

                    Inviato dal mio SM-N9005 utilizzando Tapatalk

                    Commenta

                    Attendi un attimo...
                    X