dubbio su inverter solarmax 3000s - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

dubbio su inverter solarmax 3000s

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • dubbio su inverter solarmax 3000s

    Salve a tutti, mi sono appena iscritto, possiedo un impianto fotovoltaico da 2 anni, 12 pannelli per una produzione che dovrebbe arrivare a 3 kw.

    Ho un dubbio che l'installatore non è ancora riuscito a togliermi.
    Il valore massimo della produzione indicato nelle statistiche giornaliere dell'inverter non supera mai i 2750W, raggiungendoli anche spesso nei giorni buoni.
    Inizialmente sospettavo che ci fosse un pannello difettoso o staccato, perchè 2750 è esattamente 11/12 di 3000.
    Poi ho capito che non era così, e ho trovato nella documentazione dell'inverter una "potenza massima alimentabile" di 2750W. (trovato qui: http://trienergia.com/Apps/WebObject...=2214&lang=ita)
    Addirittura dice che se i valori vengono superati, l'inverter si stacca dalla rete (ma non ho mai osservato il fenomeno)

    Spero che qui qualcuno possa aiutarmi a capire quello che non riesco a farmi dire dall'installatore: quel limite impedisce di immettere in rete una parte della mia produzione? è possibile che sia un inverter sottodimensionato?

    Ma non finisce qui (probabilmente questa è un'altra domanda, ma mi chiedo se le due cose non siano collegate): da quando ho l'impianto collegato, ogni tanto (raramente) improvvisamente salta un salvavita senza alcun preavviso (non piove, non uso particolari elettrodomstici, spesso succede quando non sono in casa). Per un po' non si riesce a riattaccare come se fosse in corto circuito, e quando sta su alcuni interruttori non funzionano o addirittura comandano luci in un'altra stanza (!!!). Un elettricista me l'ha descritto come un sovraccarico. In effetti dopo un po' di tentativi passa, e sembra giovargli staccare per qualche minuto i pannelli. Purtroppo gli episodi sono rarefatti, possono passare mesi tra un caso e l'altro, altre volte più spesso. Al solito, l'installatore dei pannelli dubita che c'entrino qualcosa, ma prima non succedeva...

    Qualcuno del forum saprebbe dirmi se avete mai riscontrato problemi simili?
    grazie mille a tutti!

  • #2
    Infatti è una ciofeca di inverter , chiamato 3000 e poi si scopre che ha nominale 2500 e massima 2750 , ora non ci dici i tuoi 12 pannelli da che potenza sono.... se in totale hai 3000w di pannelli ,con altri inverter tipo l'ABB 3.0 avresti visto 3300w di massima....anche se poi come produzione totale avresti solamente poco piu' .... se quello che ti salta è un differenziale e l'elettricista dice che salta per sovraccarico , cambia elettricista
    AUTO BANNATO

    Commenta


    • #3
      Grazie... i pannelli sono da 250, della innotech solar

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
        Infatti è una ciofeca di inverter , chiamato 3000 e poi si scopre che ha nominale 2500 e massima 2750
        Anch'io ho sempre odiato 'sto modo di fare, ma al tempo erano in buonissima compagnia. Per fortuna poi gli uffici marketing hanno un po' aggiustato il tiro.
        Non parlo per SolarMax, visto che Sputnik sappiamo la fine che ha fatto.

        Io però vorrei allacciarmi a questa discussione per raccontarvi di un esperimento sul rapporto di dimensionamento che ho fatto questa settimana.
        Pensando che esulasse un po' dall'argomento specifico di questa discussione l'ho postato in una discussione a parte, questa qua: https://www.energeticambiente.it/tec...ionamento.html

        Tornando in arcomento col thread, io al tempo usavo questo inverter su impianti da 2,9 kWp solo se in integrazione totale.
        Con un taglio a 2750 W l'invecchiamento precoce non mi pare comunque un rischio significativo. A 360V l'efficienza dovrebbe essere del 95,3%, contro ad esempio il 96% del PVI-3.0 che però all'epoca costava 75 euro in più.
        Al ritmo di 1300 kWh/kWp il SolarMax perderebbe 30 kWh annui, che se li valorizziamo a 0,21 euro l'uno portano il break-even point con Power-One a 12 anni: un periodo dignitosissimo secondo me.
        Quindi caro Atride, non ti crucciare: se non abiti a Siracusa ne riparliamo nel 2026.
        Tinkering with Renewables - il mio canale YouTube

        Commenta

        Attendi un attimo...
        X