Dimensionamento Impianto collettori per riscaldamento e acqua calda - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dimensionamento Impianto collettori per riscaldamento e acqua calda

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dimensionamento Impianto collettori per riscaldamento e acqua calda

    Ciao a tutti, avrei bisogno di un aiuto.<br>Dovrei dimensionare l&#39;impianto di collettori solari per acqua calda e riscaldamento manon ne so molto a riguardo.<br>Per l&#39;acqua sono partito al consumomedio giornaliero di 50lt acqua per persona e in base a questo dato ho trovato i collettori. Ma per il riscaldamento (a pavimento) come devo fare?<br><br>Grazie mille

  • #2
    Qualche info sulla casa:<br>mq, condominio, villetta, piani, posizione geografica, area disponibile per i pannelli ecc, ecc.<br>

    Commenta


    • #3
      Credo che pensare al solo solare termico per il riscaldamento invernale sia insufficiente per la gran parte d&#39;Italia, quindi dovresti ipotizzare un concorso di almeno due fonti energetiche. Solitamente la fonte di supporto costituita da una caldaia a condensazione. Ora oltre ai dati che albertaus chiede giustamente di integrare, dovresti decidere quanta parte dovr&agrave; essere coperta dal solare e quanta dalla caldaia, in modo da massimizzare il guadagno dei due sistemi combinati. Qui in Piemonte si ritiene un buon compromesso l&#39;avere il 60&#37; di energia fornito dal solare e il 40&#37; dalla caldaia.

      Commenta


      • #4
        E&#39; una villetta a due piani (piano interrato e piano terra) a Roma, siccome si tratta di un progetto di un esame, basta un dimensionamento &quot;ideale&quot;.<br>La metratura netta di 110 mq. Il tetto a falda met&agrave; occupato gia da 22mq di pannelli fotovoltaici.<br>Grazie mille<br><br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/5cc593453ce44a738cb0e3e14d3ac476.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

        Commenta


        • #5
          al piano interratto c&#39; solo una stanza di circa 15 mq riscaldata.<br><br><center><b>Attached Image</b></center><br><table class="fancyborder" style="width:50%" align="center" cellpadding="4" cellspacing="0"><tr><td align="center"><img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/9c09814bf03fc1ca528e4dbe679e5ddc.jpg" alt="Attached Image"></table><p>

          Commenta


          • #6
            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (nll @ 5/7/2007, 10:38)</div><div id="quote" align="left">Qui in Piemonte si ritiene un buon compromesso l&#39;avere il 60&#37; di energia fornito dal solare e il 40&#37; dalla caldaia.</div></div><br>Ci furono gi&agrave; molteplici discussioni in merito a questo. Ottenere il 60&#37; dell&#39;energia richiesta per riscaldamento con il sole richiede un investimento improponibile. Normalmente ci si ferma a percentuali molto pi basse. Naturalmente occorre dire che il 60&#37; di poco possibile, ma in questo caso alla casa con il suo isolamento che va ascritto il vero risparmio.<br>Comunque ritengo sempre meglio ragionare in termini assoluti e non relativi (cio in percentuale), ovvero valutare un determinato impianto solare in base all&#39;energia prodotta cos da poter valutare il combustibile sostituito in termini quantitativi e monetari. Ad esempio 10 mq di collettori piazzati ad integrazione del riscaldamento forniscono (per ipotesi) 3500 kWh annue che sostituiscono 400 mc di metano per un risparmio di 280 euro circa.<br>Diverso il caso di dimensionamento per sola acs, in questo caso lo sfruttamento maggiore in quanto si pu considerare il periodo estivo, dunque il rendimento utile del pannello decisamente superiore.

            Commenta


            • #7
              60&#37; di energia prodotta dal sole?? mi piacerebbe propio visitarlo un impianto con questi range....Lolio sei a conoscenza tu di un imp con qste caratteristiche? Ciao

              Commenta


              • #8
                Io no.<br><br><span class="edit">Edited by Lolio - 5/7/2007, 18:25</span>

                Commenta


                • #9
                  Trust hai calcolato il fabbisogno termico?

                  Commenta


                  • #10
                    Sono un po&#39; incasinato.. diciamo che non ci capisco molto <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/ffbd7306ba5abed9cb12706ebaa6eead.gif" alt=""> <img src="http://codeandmore.com/vbbtest/images/customimages/fd7d4334258e4b4e884026600a6775da.gif" alt=""><br><br>anzi.. spe si che l&#39;ho trovato&#33;&#33; eh sisi<br>49 kW/(mq*a)

                    Commenta


                    • #11
                      <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (moliere @ 5/7/2007, 13:43)</div><div id="quote" align="left">60&#37; di energia prodotta dal sole?? mi piacerebbe propio visitarlo un impianto con questi range....Lolio sei a conoscenza tu di un imp con qste caratteristiche? Ciao</div></div><br>io sto realizzando a casa mia un impianto per la produzione di tutta l&#39;ACS + circa l&#39;80&#37; del riscaldamento (circa 6000 Kwh/anno) con solo 10 mq di pannelli<br>non ho impianto BT<br>posso installare accumulo stagionale interrato 35.000 L. con recupero geotermico (un eufemismo per dire che, non potendo isolare il pavimento del serbatoio, d&#39;estate scaldo anche il terreno e d&#39;inverno recupero un po&#39; di quanto disperdo, anche con sonda superficiale perimetrale al serbatoio)<br><br>l&#39;80&#37; calcolato considerando il bilancio energetico fra apporto del solare ed utilizzo; nella parte centrale e finale dell&#39;inverno dovr sprecare un po&#39; d&#39;energia per aumentare la temperatura dell&#39;accumulo stagionale (&#39;tipido&#39 con pdc e quindi, anche considerando che la pdc potr&agrave; lavorare con un COP molto alto, avr un rendimento effettivo un po&#39; peggiore.<br><br>grazie all&#39;accumulo stagionale (temperatura bassa fino a met&agrave; estate) ed all&#39;utilizzo pdc, per la maggior parte dell&#39;anno posso far lavorare i collettori solari a temperatura molto + vicina alla temperatura ambiente, con grande miglioramento delle prestazioni<br>in pi posso installare i pannelli paralleli alla falda (inclinazione solo 22 gradi) senza alcun pregiudizio per il funzionamento del sistema (nonch dell&#39;estetica del fabbricato e dell&#39;incolumit&agrave; del sottoscritto: se li posiziono a 60 gradi mod. spinnaker mia moglie mi spara)<br><br>anche considerando l&#39;acquisto del serbatoio (non nel mio caso) il costo a Kwh annuo paragonabile a quello della produzione ACS (poco superiore a 2 Euro/Kwh annuo)<br><br>il segreto per ottenere buoni risultati sta nello sbagliare i calcoli, e qui posso dare dei punti a molti di voi&#33;<br><br>non affrettatevi a dire che sono un cretino: nei prossimi giorni posto tutti i calcoli e gli schemi e potrete avere la certezza dei vs. sospetti e sbertucciarmi con tutta comodit&agrave;.<br><br>cmq prima dell&#39;autunno dovrei terminare i lavori (e nei successivi 10 anni forse riuscire a mettere a punto il sistema per aggiustamenti successivi ... )<br><br>saluti. F.
                      ... mai stato un grande ... mai finito di crescere.

                      Commenta


                      • #12
                        se ho capito si tratta di un caso &quot;ipotetico&quot; al fine dell&#39;esame, riferito ad un edificio di nuova costruzione. Confermi?<br><br>Non so che esame sia (architettura tecnica? servizi tecnologici?). In base all&#39;esame ti consiglierei di prestare piu&#39; attenzione ad alcune problematiche rispetto ad altre.<br><br>L&#39;impianto va studiato assieme all&#39;involucro dal quale dipendono le dispersoni, parte dei contributi gratuiti e il conseguente fabbisogno<br><br>Vedo che hai posizionato l&#39;isolamento termico all&#39;interno dell&#39;edificio (se non c&#39;e&#39; un motivo particolare lo sconsiglierei vivamente, soprattutto nel caso di nuove costruzioni). L&#39;isolamento a occhio mi sembra un pochino sottile (3cm?).<br>Il sottotetto consiglierei di ventilarlo durante i periodi estivi. E mi pare che le altezze minime non siano rispettate.....<br>Insomma... fosse un caso reale direi di guardare con attenzione l&#39;involucro. In base al tipo di esame puo&#39; avere senso spendere un minimo di attenzione su questi argomenti.<br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>QUOTE</b></div><div id="quote" align="left">anzi.. spe si che l&#39;ho trovato&#33;&#33; eh sisi<br>49 kW/(mq*a)</div></div><br>qui non capisco proprio<br><br>KW e&#39; una potenza. Volevi dire KWh? altrimenti 49kw*110m2 e&#39; una potenza inaudita per l&#39;impianto di una abitazione (nel tuo caso, come riferimento, credo tu possa essere attorno ai 20 KW)<br><br>In piu&#39; occasioni nel foruium si e&#39; parlato della convenienza di aumentare l&#39;investimento nell&#39;isolamento piuttosto che affrontare la spesa di un impianto solare termico (per il riscaldamento. Per una quota di acqua calda e&#39; obbligatorio per edifici nuovi).

                        Commenta


                        • #13
                          Probabilmente sono 49 kWh annue per metro quadrato. Dunque 49 kWh x 110 mq sono un fabbisogno di 5390 kWh, ovvero meno di 550 mc di metano l&#39;anno con caldaia a condensazione. Per ottenere questo risultato occorre un isolamento molto spinto, sicuro di aver fatto bene i calcoli del fabbisogno?

                          Commenta


                          • #14
                            <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (telamonio @ 5/7/2007, 19:49)</div><div id="quote" align="left">anche considerando l&#39;acquisto del serbatoio (non nel mio caso) il costo a Kwh annuo paragonabile a quello della produzione ACS (poco superiore a 2 Euro/Kwh annuo)<br><br>il segreto per ottenere buoni risultati sta nello sbagliare i calcoli, e qui posso dare dei punti a molti di voi&#33;<br><br>saluti. F.</div></div><br>Intendevi 2 euro al kWh o 2 centesimi?

                            Commenta


                            • #15
                              <div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (telamonio @ 5/7/2007, 19:49)</div><div id="quote" align="left">non affrettatevi a dire che sono un cretino: nei prossimi giorni posto tutti i calcoli e gli schemi e potrete avere la certezza dei vs. sospetti e sbertucciarmi con tutta comodit&agrave;.</div></div><br>C&#39;e&#39; poco da dare del cretino...<br><br>Con il sistema che hai descritto l&#39;80 per cento e&#39; plausibilissimo.<br><br>Aspetto con ansia i calcoli.. mi interessa in particolare il fabbisogno termico e la capacita dell&#39;accumulo stagionale.<br><br>Ciao,<br>Fabrizio.<br><br><br>< br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Trust85 @ 5/7/2007, 18:42)</div><div id="quote" align="left">anzi.. spe si che l&#39;ho trovato&#33;&#33; eh sisi<br>49 kW/(mq*a)</div></div><br>49 kwh / mq. anno e&#39; un valore che permette di ottenere integrazioni del 60 per cento con il solare termico.<br><br>Vuol dire che hai investito nelle cose veramente importanti e cioe&#39; nell&#39;isolamento termico dell&#39;abitazione.<br><br>Ti bastano 3 collettori orientati a SUD.. piuttosto devi stare attento all&#39;impianto di distribuzione dell&#39;acqua nell&#39;impianto BT.<br>Certi &quot;termotecnici&quot; usano molte pompe e vanificano tutto il risparmio che si ottiene da un sistema BT.<br><br>Ciao,<br>F.<br><br><br><br><br><div align="center"><div class="quote_top" align="left"><b>CITAZIONE</b> (Lolio @ 6/7/2007, 09:31)</div><div id="quote" align="left">Probabilmente sono 49 kWh annue per metro quadrato. Dunque 49 kWh x 110 mq sono un fabbisogno di 5390 kWh, ovvero meno di 550 mc di metano l&#39;anno con caldaia a condensazione. Per ottenere questo risultato occorre un isolamento molto spinto, sicuro di aver fatto bene i calcoli del fabbisogno?</div></div><br>Il valore e&#39; basso ma e&#39; plausibile .<br><br>Da ormai un paio di anni in Trentino non&#39;e&#39; possibile fare case con piu&#39; di 70 kwh/mq. anno..<br><br>Ho fatto un&#39;applicazione che calcola la dispersione del proprio edificio.. se volete divertirvi :<br><br><br><a href="http://www.portalsole.it/sezione.php?d=100" target="_blank">http://www.portalsole.it/sezione.php?d=100</a><br><br><br>Ciao,<br>Fabrizio.<br>
                              Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                              Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90, Tilt 17, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                              Commenta


                              • #16
                                sisi sono sicurissimo xke fa parte di un progetto chiamato casaclimapiu il quale esige di stare al di sotto dei 50kWh.<br><br><br>Marco, le immagini allegate sono dell&#39;edificio cosi com&#39;, poi sono intervenuto sulla sostituzioni dei materiali di isolamento e dei pacchetti delle pareti, solaio ecc. al fine di ottenere il valore di fabbisogno termico inferiore a 50kWh.<br>

                                Commenta

                                Attendi un attimo...
                                X