Solare Termico con collegamenti atipici.. - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Solare Termico con collegamenti atipici..

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Solare Termico con collegamenti atipici..

    Ciao a tutti ragazzi,
    vi seguo da molto ed ho molto imparato da voi..
    Nella vita mi occupo di Elettronica, ma da un po mi diletto anche con l'idraulica..
    oggi mi trovo finalmente a poter mettere il solare termico e vorrei affrontare con voi alcuni dubbi che ho..
    descrizione della casa e dell'impianto attuale:
    Casa su 3 livelli 60mq ca a piano;
    Caldaia Victicx superior TOP 26KW a condensazione, se non ricordo male modula da 3kW, posta al balcone del piano superiore.

    Riscaldamento a zone con 3 elettrovalvole, una per ciascun piano, temperatura acqua 50°C.

    Zona giorno, stufa a pellet idro 15 kW, piccola ma fa egregiamente il suo lavoro, considerando che le zone grazie ai cronotermostati non lavorano mai più di 2 alla volta.
    Collegamento stufa mandate e ritorno principali diamentro o26.


    Prima di passare al solare vero e proprio analizziamo il vano tecnico dova andrà posizionato.
    Il vano è al seminterrato ed è collegato bene con il tetto (tubo arancione da 12 Cm) e male con tutto il resto:
    verso la caldaia sale un tubo multistrato da 16.
    sempre nel vano tecnico ho a disposizione mandata e ritorno dei termosifoni ma del diametro "solo" o20.


    Ho pensato di procedere nel seguente modo:
    solare termico con doppia serpentina da 300 litri. Ancora indeciso tra il Cordivari ALLIN e il BOLLY B2 Il primo è più semplice da montare, il secondo costa di meno.
    Per il momento siamo 3 nel nucleo, ma ho tutti gli elettrodomestici che possono andare ad ACS, ipotizzando lavatrice e lavastoviglie entrambe una al giorno.
    Veniamo ai collegamenti da fare..
    Collegamento serpentino inferiore al Solare Termico.
    Collegamento serpentino Superiore alla stufa a Pellet. Tramite elettrovalvola, gestita o da un timer o dal boiler stesso. qui viene il primo dubbio legato al tubo di collegamento o20 dalla centralina al vano tecnico..E' o non è troppo piccolo per lo scambiatore superiore?
    Collegamento verso ACS: la mia idea era quella di mettere una miscelatrice antiscottatura (caleffi 2527) appena fuori dal bollitore in modo dale da non mandare in giro acqua a temerature elevate. Esempio T=45° .
    La miscelata mandarla ad una valvola deviatrice (tipo 10 secondi) comandata dalla centralina del bollitore.

    T>45°C L'acqua entra direttamente nel circuito ACS (direttamente nel seminterrato senza andare alla caldaia 2 piani più su!)
    T<45°C L'acqua viene deviata sul tubo o16 che va alla caldaia la quale integra.
    Nel collegamento della caldaia è prevista una T (con tutte le valvole e valvole direzionali del caso) per fas si che se l'acqua (T<45°C) in ingresso alla caldaia proveniente dal seminterrato sia poca a causa del tubo (secondo me) troppo piccolo viene incrementata con quella fredda.
    E qui altre due domande: il tubo o16 è o non è piccolo? e ancora alluscita della caldaia ci va comunque un' altra miscelatrice?
    Vale la pena secondo voi di mettere il doppio scambiatore?

    Fatei sapere cosa ne pensate!!
    Se avete consigli accetto volentieri!!
    ADG

Attendi un attimo...
X