Pannello collegato direttamente al puffer - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pannello collegato direttamente al puffer

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pannello collegato direttamente al puffer

    Secondo voi è possibile collegare un pannello solare termico direttamente al puffer senza passare dentro la solita serpentina? Ovviamente si dovrebbe far a meno delle miscela con glicole e attivare la protezione antigelo sulla centralina in modo che il pannello non ghiacci d'inverno. Qualcuno di voi ma esperienza in merito?
    Ultima modifica di supersolar; 01-03-2016, 17:20.

  • #2
    E' quello che fanno i sistemi a svuotamento con acqua di processo... forse pero' te volevi far passare la potabile nel pannello ?!
    AUTO BANNATO

    Commenta


    • #3
      No Spider, io dovrei collegare un pannello termico a circolazione forzata ad un puffer pipe in tank, per cui si parla di acqua tecnica, pero' anzichè usare la serpentina in basso vorrei collegarlo direttamente, si puo'? In pratica nel pannello circolerebbe la stessa acqua del puffer che viene usata anche per riscaldare i termosifoni e una serpentina per la produzione di ACS

      Commenta


      • #4
        Penso che non ci siano problemi , e' la stessa situazione dei sistemi a svuotamento , qui sei in pressione , nel caso tipo Rotex non c'e' pressione..... pero' se sei dove si va' sempre sottozero o vicino tutte le notti , avresti troppa dispersione a fare antigelo notturno.... e la volta che non hai scaldato di giorno e il puffer e' freddo e ghiaccia che succede ?!
        AUTO BANNATO

        Commenta


        • #5
          Dove abito io raramente la temperatura arriva allo zero, per lo piu' sta sopra. In ogni caso per sicurezza potrei svuotare l'impianto nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio e rimetterlo in pressione negli altri mesi

          Commenta


          • #6
            Nessuno ha adottato questo tipo di collegamento?

            Commenta


            • #7
              Se lo svuoti nei mesi molto freddi lo puoi fare...
              Anzi.. è un modo molto economico per risolvere i problemi legati al glicole , al ghiaccio e anche alla stagnazione estiva ..

              ( l'acqua pura non crea nessun problema con le alte T ed in caso di perdite basta semplicemente reintegrarla..)
              Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
              Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

              Commenta


              • #8
                Fcattaneo, a parte svuotare l'impianto d'inverno, come ti sembra l'idea di collegarlo direttamente?

                Commenta


                • #9
                  E' una idea buona.. e non è una novità.

                  Mi sembra di ricordare che Paradigma usava collegare cosi i suoi impianti.

                  Ciao.
                  Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                  Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                  Commenta


                  • #10
                    Scusate ma intendete portare su la potabile : sicuri che sia un buon sistema , non e' che si intasa tutto dal calcare ?
                    AUTO BANNATO

                    Commenta


                    • #11
                      Ma no, ha scritto acqua tecnica, quella del riscaldamento.... C'era uno che aveva fatto questo tipo di collegamento (con dei sottovuoto), aveva aperto anche un 3D con i risultati che otteneva. Se ben ricordo il titolo era "Solare termico ad integrazione, la resa dei conti" o giù di lì...
                      PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                      Commenta


                      • #12
                        Pero all'inizio era stato scritto invece di connettere alla serpentina, direttamente nel puffer , ora siccome normalmente i termici si mettono per fare ACS , fare 1+1 era ovvio , se poi coi pannelli ci fa solo riscaldamento (chissamai quando li recupera) o l'ACS la fa con uno scambiatore istantaneo o pipe in tank o piastre non e' dato sapere....
                        AUTO BANNATO

                        Commenta


                        • #13
                          x Spider: Il puffer è un Pipe in Tank da circa 400l, il pannello andrebbe a scaldare la metà superiore di acqua tecnica laddove appunto è immersa la serpentina di acs (acqua calda proveniente dal pannello attaccata in alto al puffer e il ritorno diciamo a metà ). Ovviamente mettendo un secondo pannello si potrebbe pensare di scaldare quasi l'interno puffer almeno in estate. Ovviamente il tutto sempre e solo per produzione di acs nei mesi in cui c'è sole, invece nel periodo invernale lo stesso puffer verrebbe riscaldato da un termocamino e in questa situazione oltre a fare acs il puffer avrebbe funzione di volano termico per il riscaldamento.

                          Commenta


                          • #14
                            Bene , appurato il PinT , e' invece e' proprio sbagliato andare a scaldare l'alto col solare , se e' scaldato gia' dal termocamino e' inutile avere il solare , il solare deve integrare proprio la parte piu' fredda per funzionare al amssimo (che puo') di inverno , altrimenti gli altri 200lt. bassi cosa li hai pagati a fare ?! e anche la serpentina , alla fine a te bastava un serbatoio con 1 serpentina per ACS istantanea .... in pratica un sanicube ancora meglio a svuotamento che ti faceva anche da vaso aperto al termocamino (se eri sullo stesso piano coi termo)
                            AUTO BANNATO

                            Commenta


                            • #15
                              Spider, forse non ho mi sono spiegato bene. Il quesito della discussione era se è possibile collegare direttamente ad un puffer un pannello solare senza usare la classica serpentina del puffer per scambiare , quindi usare l'acqua tecnica di quest'ultimo come fluido termovettore.
                              In inverno con un pannello ci faccio poco, il termocamino lo accendo comunque per il riscaldamento per cui non è un problema fare pure acs. Come dicevo, il pannello mi serve solo per produrre acs quando il camino sarà spento, ossia da aprile a ottobre circa. Inoltre pensavo di collegarlo in modo da sfruttare i 200l superiore perchè con un solo pannello non riuscirei cmq a scaldare tutti i 400l per cui mi ritroverei con tutto il puffer tiepido e senza acqua calda reale. Ho pure scritto che aggiungendo un'altro pannello allora si potrebbe pensare di far scaldare l'intero accumulo .

                              Commenta


                              • #16
                                buongiorno,
                                certo che è possibile, solo che, visto che fai il lavoro spendi un soldino in più e fallo bene.
                                svuotare i pannelli ogni inverno diventa macchinoso e comunque è un peccato non sfruttare quello che riescono a produrre anche nei mesi freddi anche se è poco.
                                il gruppo di pompaggio lo devi acquistare comunque, ne vendono con lo scambiatore a piastre integrato così da far girare sul primario miscela glicolata.
                                se usufruisci del conto energia termico prendine due pannelli che al netto degli incentivi spendi praticamente gli stessi soldi.

                                Commenta

                                Attendi un attimo...
                                X