Impianto Biomassa + Solare termico ACS - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Impianto Biomassa + Solare termico ACS

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Impianto Biomassa + Solare termico ACS

    Buongiorno,

    per la mia ristrutturazione avrei intenzione di farmi installare un impianto di questo genere:

    * Caldaia a Pellet (12-15 Kw max) + Puffer (volano termico) da 300 lt.
    * Solare termico 2 pannelli a CF + boiler 300 lt. doppio serpentino per ACS (integrabile da caldaia a pellet)
    * Termosifoni a medio bassa temp (40° circa)

    Un pò di dati sulla casa:
    * Zona: Provincia di Milano
    * Poroton 800 + Cappotto esterno 12 cm (stifterite)
    * Infissi alluminio (basso emissivo)
    * Tetto con soletta coibentata (legno + schiuma)
    * Impianto aerazione forzata con recupero calore

    Dalla Legge 10 già redatta la casa sarà molto performante. Non posso mettere fotovoltaico per vincoli di paesaggio e di conseguenza ho escluso la PDC.

    Persone in casa: da 2/4 persone (pensiamo anche al futuro)

    Ora le domande che avrei per il forum:

    * Mi converrebbe puntare su un solare a svuotamento? o meglio rimanere sul classico CF a pannelli piani?
    * Sarebbe utile prevedere un integrazione elettrica sul boiler se durante le mezze stagioni il solare non dovesse bastare per ACS ? (in modo da non accendere caldaia)
    * Puffer da 300 lt è sufficiente oppure sarebbe da prendere in considerazione un volano più grande?
    * L'integrazione ACS con la caldaia a pellet è da preferire in maniera diretta oppure collegando il puffer al boiler?

    Grazie a chi mi risponderà!

  • #2
    non è che la pdc si esclude a priori senza fotovoltaico, con casa ben isolata e mandate basse ai termosifoni mi sa che conviene quasi rispetto al pellet (sicuramente meno lavoro per te)
    Zona climatica F 3396 gradi/giorno
    Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

    Commenta


    • #3
      Ciao...grazie per la tua opinione.
      Beh sì ci avevo anche pensato ma poi ho optato per caldaia a biomassa.... non avendo i riscaldamenti a pavimento (quindi no raffreddamento) ho preferito optare per il pellet.
      Sui costi di acquisto dipende dai prodotti che si comprano...sul costo di esercizio non cambierà comunque tantissimo considerando il mio fabbisogno energetico.

      In ogni caso mi servirebbero opinioni circa le domande che ho posto nel mio primo post.
      Se qualcuno mi può rispondere lo ringrazio anticipatamente

      Commenta


      • #4
        Ciao mav79,

        ma come ti lasciano mettere il solare termico e il FV no ?
        Mi sembra molto strano.
        Se veramente sarà così performante la casa (non dici i mq da scaldare però) addirittura con una VMC se non ho capito male, vuoi andare sul pellet, quando con la nuova riforma delle tariffe elettriche sarà più conveniente la PDC, se poi la casa sarà così performante anche 40° h24 saranno tanti.
        Quindi a questo punto non metti solare termico, metti FV (se è complanare alla falda non c'è nessun vincolo) metti pdc e boiler acs da 300 litri e sei apposto, e non hai problemi di sovratemperature estive, ecc.
        Alla fine rientri prima con pdc che con un buon impianto a pellet + solare termico

        Commenta


        • #5
          Ciao Lore...grazie per la risposta.

          Purtroppo ho dei vincoli paesaggistici dati dalla soprintendenza...più di 4 pannelli non posso mettere (di conseguenza niente fotovoltaico)... quindi solo un paio di pannelli solari per ACS
          Per come vivremo la casa non ci sarà bisogno di scaldare l'ambiente h24.... altrimenti sarei andato sul riscaldamento a pavimento.
          Ho scelto i termosifoni (in acciaio) per poter fare anche uso saltuario del riscaldamento (quell'ora quando serve).
          La T (40°) l'ho data come riferimento...sarà anche più bassa se necessario.

          Onestamente poi di storie su PDC con rese molto basse e problemi con temperature esterne piuttosto fredde ne ho sentite molte (ma anche questo è un discorso che esula dalla discussione) per cui ho optato per una caldaia a pellet.

          Comunque la metratura da scaldare sarà circa 130 mq (altezza standard 2,7 mt).

          Grazie

          Commenta


          • #6
            Ciao mav79,

            con 130 mq e quella coibentazione ti basta una caldaia a pellet da massimo 8 kw, più grande devi mettere oltre boiler da 300 litri x acs anche un puffer da almeno 500 litri per una gestione ottimale della caldaia.
            Per quanto riguarda il discorso dei termo (li accendo quando serve) è la gestione peggiore che ci sia (per esperienza perchè 15 anni fa quando ho fatto casa ho fatto il tuo stesso ragionamento). Considera che così, prima di cominciare a scaldare devi scaldare tutto l'impianto e poi cominci a scaldare e sicuramente dovrai alzare i 40° e i consumi ne risentono di sicuro.
            Ma sei sicuro del vincolo di soli 4 pannelli, perchè sapevo che c'erano delle limitazioni (non si devono vedere ecc) e che la domanda anche se alcuni dicono di no è da fare comunque alla sovraintendenza, ma alla fine a parte problemi di spazio sul tetto, distanze ecc lo lasciano mettere lo stesso.

            Commenta


            • #7
              Grazie per i suggerimenti

              purtroppo con la soprintendenza ho avuto solo problemi e una storia lunga 1 anno e mezzo (e non voglio assolutamente riaprire la questione con la "Signora" ... )
              ...E con le prescrizioni fanno un pò quello che gli pare (anche su cose che non stanno ne in cielo ne in terra).

              Comunque considerando la caldaia al minimo (4 o 5 kw) credi non basti un 300 lt di puffer? Nel caso valuterò un 500 con termotecnico.
              Per la gestione del riscaldamento ho letto un pò di discussioni e ti do ragione... potrei in ogni caso farlo andare in climatica tutto il giorno con acqua a 30-35°.

              Detto ciò hai delle indicazioni riguardo al solare ? (le mie domande iniziali)

              Ri-grazie

              Commenta


              • #8
                Ciao mav79,

                solare a svuotamento o normale? io l'ho a svuotamento, ma perchè ho sovradimensionato i pannelli esposti a sud con un inclinazione del 45% circa in modo da essere quasi autosufficiente anche nelle mezze stagioni e avere un pò di contributo anche in inverno e non avere problemi di sovratemperature in estate, ma tu con i problemi che hai non penso ti permetteranno di inclinare di più della falda del tetto i pannelli, quindi nelle mezze stagioni e in inverno non riuscirai a fare un gran che anche sovradimensionando, quindi andrei con CF, a meno di trovare a meno quelli a svuotamento (ma la vedo dura).
                Per quanto riguarda resistenza, dipende da quanto ti costa, ho visto resistenze a certe cifre che a quel punto fai partire la caldaia a pellet che costa meno
                Per la caldaia, considera anche che se stai sotto i 10 kw, hai meno obblighi (controlli, manutenzioni obbligatorie ecc) e con gestione climatica il comfort è migliore e i consumi minori.
                Per i collegamenti io consiglio alla tedesca o a T, in questo modo scaldi prima casa e il surplus va nel puffer, come pure il carico boiler acs, poi con caldaia di potenza adeguata, completamente automatica potresti anche fare a meno del puffer e avere solo boiler acs, ma li i prezzi cominciano a salire

                Commenta

                Attendi un attimo...
                X