Dimensionamento e tipologia pannelli da inserire in impianto esistente - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dimensionamento e tipologia pannelli da inserire in impianto esistente

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dimensionamento e tipologia pannelli da inserire in impianto esistente

    Buonasera a tutti,
    Sono nuovo del forum, ma vi sto leggendo da alcuni mesi.
    Nei prossimi mesi vorrei completare il mio impianto con i pannelli solari.
    L'impianto è composto da termosifoni ad alta temperatura alimentati da caldaia a biomassa 30Kw Arca LPA duo matic (legna/pellet) collegata ad un puffer a stratificazione 1000litri della Nordica già predisposto con serpentino solare e serpetino ACS istantanea .
    Vorrei sapere la metratura di pannelli da installare per avere una temperatura sufficiente a scaldare il puffer ed avere ACS per 4 persone.
    Secondo voi è possibile riuscire ad integrare anche il riscaldamento nei mesi intermedi (Marzo, Aprile e Ottobre)? In tal caso la metratura deve aumentare di molto?
    Infine pannelli piani selettivi o sottovuoto?

    Vi ringrazio in anticipo e scusate se ho scritto eventuali imprecisioni.

  • #2
    Ciao Brock,
    dipende dalla tipologia di pannello che vuoi installare.
    Io credo che per 1000 Litri ti servano almeno 8 mq stando bassi.
    Ti consiglierei tra gli 8 e i 10 mq.

    Commenta


    • #3
      Ciao Brock90,

      il puffer è un PIT con una sola serpentina solare bassa ?

      Il discorso è questo: per fare solo acs estiva diciamo che 3 panelli piani per un totale di 6/7 mq dovrebbero bastare, senza crearti problemi di sovratemperature estive.
      Se vuoi fare integrazione al riscaldamento ad alta T la vedo molto dura, innanzitutto devi mettere 15/20 mq di pannelli, devi essere orientato bene a sud, e devi riuscire a inclinare molto anche i pannelli (45/50°) così riesci a sfruttare di più le mezze stagioni (il sole è più basso) e nel contempo ridurre leggermente le sovratemperature estive (così inclinati rendono meno d'estate), ma penso che d'estate dovrai coprire almeno la metà dei pannelli a meno di mettere un solare a svuotamento, ma alla fine non so quanto te ne valga lo stesso la pena.

      Commenta


      • #4
        Grazie ad entrambi per le dritte...
        il puffer ha una serpentina solare nella parte bassa, mentre nella parte alta ha una serpentina posta orizzontalmente (chiusa da una flangia) per ACS. Poco sotto è presente un'ulteriore flangia per un'altra serpentina orizzontale (che attualmente non è utilizzata).

        Data la metratura necessaria, a questo punto scarterò l'integrazione al riscaldamento e installerò solamente per ACS
        Ho visto che la caldaia ha tra le varie spie quella dell'azionamento "pompa solare", secondo voi basta la centralina della caldaia a gestire la pompa del solare oppure è necessaria una centralina che gestisca il circuito dei pannelli per evitare problemi di stagnazione, sovratemperature ed in generale avere una migliore efficienza?

        Commenta


        • #5
          Ciao Brock90,

          mi sembra che la centralina dell'
          Arca LPA duo matic non abbia nessun problema a gestire anche il solare, così ti risparmi la centralina, anche se con il CT 2.0 avendo già boiler e centralina ti ripagherà il 65% di tutta l'altra spesa per pannelli, tubi manodopera e minuteria

          Commenta


          • #6
            Ottima notizia questa sulla centralina. Mi hai chiarito un mucchio di dubbi, grazie mille.
            Rimane infine la scelta finale sulla tipologia e marca di pannello...avete qualche modello da consigliarmi o sconsigliarmi per particolari problemi?

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X