mi sconsigliano il solare termico... :-( - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

mi sconsigliano il solare termico... :-(

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • mi sconsigliano il solare termico... :-(

    Buongiorno a tutti,
    ho letto un po' nel forum come funziona il solare termico e ho quindi chiesto a due installatori "validi" nella mia zona dei preventivi.
    Entrambi mi hanno sconsigliato di metterlo. Vorrei chiedere il vostro parere per sapere se siete d'accordo o se insistere nel cercare altri installatori più "volenterosi"...vi descrivo quindi le caratteristiche del mio ipotetico impianto.
    Premetto che ho già un impianto FV da 3Kwp e un climatizzatore in PdC con il quale quest'inverno ho scaldato casa per almeno l'80%, facendo intervenire il gas metano solo nelle nottate più fredde. Abito vicino Milano come latitudine (Lodi-Crema).
    Mi interessava mettere il solare termico per avere acqua calda sanitaria nelle stagioni intermedie e in estate. abito a piano terra, sopra di me c'è un altro condominio e poi il tetto esposto a sud. inclinazione falda nella media...credo 35°. I tubi potrebbero correre solo all'esterno dell'edificio ed arrivare alla caldaia posta sempre all'esterno. Ho solo 13cm in altezza tra la caldaia e la fine del vano caldaia, mi hanno detto che è poco per collegare i vari tubi. Dato che la casa è piccola e non ho altro posto a disposizione, volevo fare un impianto a circolazione naturale con boiler da 150litri sul tetto. Mi hanno sconsigliato di metterlo perchè a loro dire, sia il problema del gelo invernale, sia la sovraproduzione di acqua calda estiva mi impedirebbero di sfruttare al meglio il pannello, anche perchè non posso salire da solo sul tetto per svuotarlo d'inverno, o coprirlo parzialmente d'estate... negli anni potrei andare incontro a qualche guasto e quindi, a livello economico, non mi conviene.
    Voi che dite?
    grazie delle vostre opinioni!

    Massimo

  • #2
    Ciao Massimo,

    hanno ragione, piuttosto del solare termico puoi aumentare il FV e mettere un boiler PDC x acs, hai acs gratis nelle mezze stagione e stagione estiva come il termico, ma il surplus è tutta corrente che utilizzi per qualcosa d'altro.

    Commenta


    • #3
      Ciao Massimo, concordo con il consiglio di Lore_. Quante persone in casa?

      Saluti
      Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

      Commenta


      • #4
        ciao a tutti e grazie per le risposte!
        in casa siamo in due (3 speriamo presto ) , al momento non volevo pensare ad un boiler in pdc perchè credo anche qui la convenienza arrivi se si consuma parecchia acqua, oltretutto nel box (e in casa) ho davvero poco posto per poterlo piazzare...il FV l'ho fatto a settembre, 3kwp netti e un inverter da 3 anch'esso, percui ampliare con altri moduli significherebbe cambiare anche l'inverter. è vero che al momento ho un avanzo (presunto) di circa 800kWh/annui, ma a breve (un paio d'anni?) non escludevo l'idea di recarmi al lavoro con uno scooter elettrico, e/o un'auto ibrida per mia moglie.

        ...mi sa che per adesso conviene lasciar stare e tenere la casa così com'è, giusto?

        (tenete conto che per me è stata già una bella sorpresa essere riusciti a passare l'inverno soprattutto con il climatizzatore!!)

        buona giornata a tutti!

        Massimo

        Commenta


        • #5
          Ciao a Tutti....
          Originariamente inviato da max47 Visualizza il messaggio
          in casa siamo in due (3 speriamo presto ) , al momento non volevo pensare ad un boiler in pdc perchè credo anche qui la convenienza arrivi se si consuma parecchia acqua....
          No Massimo è una considerazione errata!! Se attualmente fai ACS con uno scaldabagno elettrico, con uno a PDC spenderesti minimo 1/3 (un terzo) di energia elettrica.
          Questa grossa differenza è data dai due differenti sistemi che vengono impiegati per scaldare l'acqua.
          Nel normale scaldabagno c'è una resistenza che consuma 1 kWh di energia elettrica e produce 1 kWh di energia termica. Nel sistema a PDC invece hai un sistema frigorifero che sposta l'energia termica esterna dell'aria e la immagazzina nel boiler con un rapporto minimo di 1 a 3 (COP). Dico minimo perchè se la t° dell'aria è alta (es.belle giornate) il rapporto diventa anche di 1 a 4 o più e questo a prescindere dalla stagione. Chiaramente nelle mezze stagioni e sopratutto in estate il COP aumenta in modo significativo, facendo calare drasticamente i consumi elettrici.
          Se poi come dici prevedi di avere dei pargoli, vedrai che il consumo di ACS schizzerà alle stelle, quindi saranno SICURAMENTE soldi ben spesi!!

          Saluti
          Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

          Commenta


          • #6
            preciso che attualmente l' ACS la produco con la caldaia a metano, lo scaldabagno elettrico tradizionale l'avevo escluso anch'io a priori...mi sarei letteralmente bruciato tutti i kwh che riesco ad accumulare..

            quindi credo che il risparmio arriverebbe solo dal fatto che ho energia elettrica gratis, ma l'impianto costicchia un po'...

            grazie mille

            Commenta


            • #7
              Potresti anche mettere uno scaldabagno normale da 50-80 litri, con orologio, in serie alla caldaia.

              Commenta


              • #8
                e naturalmente regolare l'orologio in modo da far funzionare lo scaldabagno nelle ore diurne.

                Commenta


                • #9
                  ciao,
                  non avrei proprio posto, la caldaia è in un vano esterno al muro della cucina..

                  grazie,

                  Massimo

                  Commenta

                  Attendi un attimo...
                  X